Sono un'assassina?

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Agatha Christie
Sono un'assassina?
Tradotto da Mary Mammana Gislon
Mondadori 2004
10 righe da pagina 13:

Aveva osato fare del sarcasmo su Edgar Allan Poe, aveva lamentato la mancanza di rigore nelle effusioni romantiche di Wilkie Collins e aveva, invece, portato alle stelle due autori americani praticamente sconosciuti al grande pubblico. Insomma, aveva incensato chi, secondo lui, se lo meritava e severamente criticato tutti gli altri. Il volume era passato alle stampe; Poirot ne aveva esaminato le bozze e, a parte un numero veramente incredibile di errori di stampa, il risultato lo aveva pienamente soddisfatto. Questa fatica letteraria lo aveva impegnato a lungo; in compenso si era divertito molto, perché aveva dovuto leggere una mole incredibile di libri che lo appassionavano e che da tempo si riprometteva di sfogliare. Aveva spesso provato il sadico piacere di gettare, con espressione di disgusto, un libro sul pavimento (anche se poi si ricordava sempre di raccoglierlo e sistemarlo con cura nel cestino della carta straccia), mentre aveva sottolineato con ampi cenni di assenso la lettura dei pochi libri che gli erano piaciuti.

inviato il 22/08/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Agatha Mary Clarissa Miller, Torquay, 15 settembre 1890 – Wallingford, 12 gennaio 1976

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy