Sotto una cupola stellata

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Margherita Hack
Sotto una cupola stellata
Einaudi
10 righe da pagina 31:

D'abitudine si tende ad associare con più facilità la visione religiosa con l'etica. E' possibile, invece, a tuo avviso un'etica laica?
Certamente si. L'etica non è appannaggio esclusivo dei credenti, anzi, ritengo che l'etica di un non credente sia più pura e disinteressata di quella di un credente che si comporta bene perché spera nella ricompensa e teme la punizione nell'aldilà.
L'ateo non crede in un paradiso o in un inferno, pensa che dopo la morte di lui resteranno le sue opere, il ricordo di chi lo ha conosciuto, gli atomi che costituivano il suo corpo e che serviranno a fare altri corpi o altri oggetti. Come gli epicurei non teme la morte, perché di no a che ci siamo noi non c'è la morte, quando c'è la morte non ci siamo più noi».
L'etica dell' ateo, ma anche quella del credente, potrebbe essere racchiusa completamente negli insegnamenti di Cristo, non Dio o figlio di Dio ma una delle più grandi personalità della storia: «Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te», o «Ama il prossimo tuo come te stesso».

inviato il 19/01/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Barbara: concordo!
Ediz.: 2012 (ottobre). Bye.

Molto bello:)

Anno di edizione? :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy