Storia dell'omofobia

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Paolo Pedote
Storia dell'omofobia
Odoya
10 righe da pagina 27:

A qualcuno potrebbe suonare strano, ma la storia d'amore più avvincente dell'intera Iliade è una storia gay tra due famosi eroi: Achille e Patroclo.
Il loro amore era nato dalla giovinezza:Patroclo, costretto ad abbandonare la patria, era stato accolto giovanissimo nella famiglia di Peleo.
Qui aveva conosciuto il figlio Achille, con il quale iniziò a crescere. I due ragazzi divennero amici, ma non ci volle molto perchè scoppiasse anche un grande amore, e da allora non si separarono più, neppure in guerra.
Un giorno Ettore, figlio di Priamo e difensore della città di Troia, uccise Patroclo. L'ira di Achille fu terribile: il suo rivale gli aveva portato via la cosa più importante al mondo. Non solo ammazzò come un cane Ettore, ma terminato il funerale del giovane eroe fece sgozzare anche dodici Troiani......

inviato il 01/09/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

ecco un libro da wish list

Caratterizzato da uno stile agile, fresco e divulgativo, Storia dell’omofobia è un saggio di carattere storico, antropologico e politico, che mette in luce le ragioni di una persecuzione, dall’Antico Testamento fino ai giorni nostri, fornendoci gli strumenti per comprendere la natura di un “dispositivo culturale” ancora attivo.

Partendo dai libri sacri per arrivare alla censura perseguita da ogni totalitarismo, passando per i sistemi legislativi e per la disciplina del Novecento omofoba per eccellenza, la psicoanalisi, l’omofobia emerge come doloroso Leitmotiv, isteria collettiva, ma anche meccanismo spietato, fonte di morte e paura.

Un pregiudizio crudele di cui hanno fatto le spese, tra gli altri, il genio creativo di Oscar Wilde – condannato a due anni di lavori forzati dall’Inghilterra vittoriana per la sua relazione con il giovane Alfred Douglas – e quello matematico di Alan Turing – inventore del computer e decrittatore del codice Enigma durante la Seconda guerra mondiale, sottoposto a castrazione chimica nell’Inghilterra del dopoguerra e costretto al suicidio – oltre a migliaia di anonimi perseguitati, torturati, uccisi a causa del loro orientamento sessuale.

Un libro che si rivolge innanzitutto a chi ama la storia come disciplina per conoscere a fondo l’umanità. Uno strumento prezioso per chi lavora nei settori educativi e spesso si trova a dover spiegare quali ragioni abbiano potuto motivare la persecuzione del “diverso”.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy