Una stanza tutta per sé

Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

immagine copertina
Virginia Woolf
Una stanza tutta per sé
Tradotto da Maria Antonietta Saracino
Mondadori 2000
10 righe da pagina 18:

Accanto a me c'era un libro, e aprendolo mi soffermai casualmente su Tennyson.
Il poeta cantava così:

Una splendida lacrima è caduta
Dalla passiflora sul cancello.
Arriva lei la mia colomba,il mio tesoro;
Arriva lei la mia vita, il mio destino;
La rosa rossa grida "S'avvicina, s'avvicina;
Piange la rosa bianca, "E' in ritardo";
Il delphinium ascolta, "La sento, la sento";
E il giglio sussurra, "L'attendo".

Era questo ciò che gli uomini bisbigliavano durante i banchetti, prima ella guerra ?

inviato il 25/01/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

È un saggio meraviglioso, uno scrigno pieno di profonde verità; la traduttrice poi è scrupolosissima. Io ho l'edizione con l'originale a fronte. Grazie per averlo segnalato.

le 10 righe da me scelte sono quelle di Silvia Pattarini tratte da "Peofumo d'inchiostro"

Ciao Emma l'altra settimana le tue 10 righe sono andate nella classifica settimanale di gennaio, scusa il ritardo nella premiazione. Puoi appena leggi il messaggio comunicarci le 10righe scelte da Te. Data di riferimento da lunedì 26gennaio a sabato 31. Ricordati di trascriverlo qui nei commenti. Grazie :)

il 25 Gennaio 1882 nasceva a Londra la scrittrice Virginia Woolf

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy