Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di bbrighi

Elegia Provinciale

immagine copertina
Giancarlo Micheli
Elegia Provinciale
FRATINI editore 2013
10 righe da pagina 115:

... per gran parte dell'inverno, ed è una tale uggia: passano dei mesi senza che si veda l'azzurro del cielo. Fortunatamente ho occasione di viaggiare... per lavoro s'intende. Ad ogni modo è sempre piacevole andare al sud. A lei piace il sole, scommetto" profluviava quel giovane elegante con eloquente lena.

"Sì... mi piace" rispose timidamente Tonio.
"E dove è diretto, se mi è permesso domandare?"
"Torno a casa, a Torre del Lago, vicino Lucca."
"Ah, Torre del Lago, la patria del maestro Puccini. Lo conosce personalmente lei, il maestro Puccini?"

"È mio padre."

inviato il 24/08/2013
Nei segnalibri di:

Elegia Provinciale

immagine copertina
Giancarlo Micheli
Elegia Provinciale
FRATINI editore 2013
10 righe da pagina 105:

Ricordava Giacomo di aver pensato all’Elvira allora:
“Un uomo avrebbe bisogno di vivere così, randagio... così io sto bene... cosa potrei desiderare di più? L’EIvira mi aspetterà... saprà sbrogliarsela da sola... perché mai dovrebbe andare sempre tutto storto?”.

Fece pertanto il suo ingresso a Palais Garnier, fiero di quel suo intimo trionfo. Il foyer del teatro era tempestato del radioso numen dell’élite parigina. Ovunque levigatezza di marmi, decolletés di parie dame, statuarie bellezze, impeccabili cavalieri, sensibilità rapite dalle capitali Grazie, lucidi pavimenti.

E Giacomo s’inebriava.
E suggeva deliziato quella goccia d’ambrosia, stillante di chiarezza dalle perle dei lampadari, scenografiche stelle della sontuosa sala, il cui cielo brillava di opulenza, di gloria in stile Secondo Impero.

inviato il 24/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Barbara )

Poesie

immagine copertina
Jorge Luis Borges
Poesie
Tradotto da Livio Baccchi Wilcock
Bur 2010
10 righe da pagina 275:

La pantera
Dietro le forti sbarre la pantera
ripeterà il monotono cammino
che è(ma non lo sa ) il suo destino
di nero gioiello ,funesto e prigioniero.
Sono migliaia quelle che passano e sono migliaia
quelle che ritornano,ma è una eterna
la pantera fatale che nella sua caverna
traccia la retta che un eterno Achille
traccia nel sogno che ha sognato il greco.
Non sa che ci sono praterie e montagne
di cervi le cui tremule viscere
dilettebbero il suo appettito cieco.
invano è svariato il mondo.la giornata
che ciascuna compie è già stata fissata.

inviato il 25/08/2013
Nei segnalibri di:

CURA MIRACOLOSA PER UN'INGUARIBILE ROMANTICA

immagine copertina
GEMMA TOWNLEY
CURA MIRACOLOSA PER UN'INGUARIBILE ROMANTICA
Tradotto da LAURA MELOSI
GIUNTI 2013
10 righe da pagina 74:

Innamorarsi è una danza. Ciascun ballerino ha i propri passi, ma affinchè ci sia armonia, entrambi devono capire i movimenti dell'altro e diventare un insieme fluido; anche se a volte è necessario separarsi, l'importante è non perdersi mai di vista. E' un'immagine bella da osservare. Eppure tante storie d'amore in boccio sfioriscono al primo ostacolo: troppi ballerini proiettano lontano l'uno dall'altra o non riescono a seguire il ritmo del compagno.

inviato il 24/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Foto scattata a Roma.

partecipo libri in vacanza 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013

Inseparabili

immagine copertina
Alessandro Piperno
Inseparabili
Mondadori 2012
10 righe da pagina 134:

Perché poi era arrivata anche la nostalgia. Quel sentimento pigro e anacronistico che un pendolare del cielo non avrebbe mai dovuto avvertire lo aveva improvvisamente aggredito alle spalle. No, non era vero, come gli avevano detto, che New York aveva il potere di annullare la nostalgia per qualsiasi luogo originario. A Semi stava capitando il contrario. Quella maledetta città non faceva che procurargli nuovi pretesti per rimpiangere Roma, l'Italia e le cose che aveva lasciato. Non avrebbe mai creduto che fosse possibile sentirsi così solo e smarrito. La violenza della metropoli in cui aveva scelto di vivere lo stava divorando. Tutta quella gente che non faceva altro che scendere e salire, scendere e salire. Tutto quel fumo puzzolente. Il vento gelido dell'inverno, la vampa bollente dell'estate. Semi aveva bisogno di tepore. Solo un po' di tepore. Voleva Silvia, voleva Filippo. Voleva la mamma. Voleva un pasto normale, ne aveva fin sopra i capelli di quei disgustosi take-away cinesi. Il sushi gli usciva dalle orecchie.

inviato il 01/08/2013
Nei segnalibri di:

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Tradotto da Giulio Caprin
Oscar Mondadori 2010
10 righe da pagina 3:

E' una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo provvisto di un ingente patrimonio debba essere in cerca di moglie. Per quanto al suo primo apparire nel vicinato si sappia ben poco dei sentimenti e delle opinioni di quest'uomo, tale verità è così radicata nella mente delle famiglie dei dintorni, da considerare legittima proprietà dell'una o dell'altra delle loro figlie.

inviato il 02/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

io voglio leggere Ragione e sentimento, appena finisco quello che sto leggendo

Ho letto tutti i libri della Austen. Anzi li leggo costantemente e li adoro

Nessuno sa di noi

immagine copertina
Simona Sparaco
Nessuno sa di noi
10 RIGHE DAI LIBRI CON GIUNTI EDITORE 2012

Dio e la scienza
hanno entrambi il potere
di determinare le sorti di una vita.
Ma senza dubbio,
nel bene e nel male,
le intenzioni della scienza
sono più chiare,
il potere di Dio
infinitamente più grande.
Nessuno sa di noi ( Simona Sparaco )

inviato il 20/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Margherita :)
Ecco il link per leggere le prime 29 pagine del libro http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/nessuno-sa-noi

Il giorno della tartaruga

immagine copertina
Pier Bruno Cosso
Il giorno della tartaruga
Parallelo45 Edizioni
10 righe da pagina 21:

Ritornare sulla stessa strada di stamattina, ma venticinque anni prima. Riattraversare ogni chilometro con la sorpresa che è come era, e senza nessun sintomo di quel che sarà, ti fa male. Ti fa sentire più lontano, più disorientato nel tempo, più senza ritorno. La strada scorre veloce, come la vita, dove è già trascorsa. Dentro il passato, in un futuro disperso.
«E tu – lei spezza il torpore di un lungo silenzio – sei di Sassari? Hai qualcosa di strano, come se scappassi da te stesso…» La osservo due secondi per capire se mi posso fidare, se le posso raccontare. Lineamenti delicati: voglia di lasciarmi andare. Incrocia le braccia sul petto, è lei a diffidare. Potrebbe pensare che siano tutti vessatori come il suo ragazzo. Poi sono io, che non riesco più a contenere tutto quello che mi ribolle dentro: «Ti sembrerà impossibile, crederai che sono matto, ma fidati, è tutto drammaticamente vero! Io vengo dal 2010. Stamattina io sono uscito da casa esattamente fra venticinque anni. Per quanto impossibile, credimi, è assolutamente vero».

inviato il 23/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie del benvenuto; scriverò altre dieci righe dei libri che amo, con grande piacere...

Benvenuto Pier Bruno :) scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi

Shantaram

immagine copertina
Gregory David Roberts
Shantaram
Tradotto da Vincenzo Mingiardi
Neri Pozza 2005
10 righe da pagina 10:

La prima cosa che mi colpì di Bombay, il giorno del mio arrivo, fu l'odore diverso dell'aria.
Lo sentiii ancor prima di vedere o udire qualsiasi altra cosa dell'India, fin da quando percorsi il corridoio ombelicale che collegava l'aereo all'aeroporto.
Nel mio primo minuto a Bombay quell'odore mi emozionò e mi riempì di gioia - ero appena scappato di prigione, ed era come rinascere al mondo - ma al momento non lo identificai, non ne ero in grado. Ora so che è il dolce aroma impregnato di sudore della speranza, che è l'opposto dell'0dio; so che è l'aroma acre e soffocante dell'avidità, che è l'opposto dell'amore.
E' l'aroma di dei,demoni, imperi e civiltà che risorgono e decadono. E' l'azzurro aroma di pelle del mare, onnipresente nell'Island City, ed è l'aroma di sangue e metallo delle macchine.

inviato il 24/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

pagina 10

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy