Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di voxappeal

Uno, nessuno e centomila

immagine copertina
Luigi Pirandello
Uno, nessuno e centomila
Newton Compton editori
10 righe da pagina 22:

Sapete invece su che poggia tutto? ve lo dico io. Su una presunzione che Dio vi conservi sempre. La presunzione che la realtà, qual è per voi, debba essere e sia ugualmente per tutti gli altri. Ci vivete dentro; ci camminate fuori, sicuri. La vedete, la toccate; e dentro anche, se vi piace, ci fumate un sigaro (la pipa? la pipa), e beatamente state a guardare le spire di fumo a poco a poco vanire nell'aria. Senza il minimo sospetto che tutta la realtà che vi sta attorno non ha per gli altri maggiore consistenza di quel fumo.

inviato il 03/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Francesco di che anno è il libro da cui hai tratto le 10 righe? : )

Francesco abbiamo condiviso le tue 10 righe sui social : ) e dalle 10 righe ti abbiamo ritrovato... puoi rimandarci il tuo indirizzo mail? info@10righedailibri.it

Molto bene :) Non potevo sperare di meglio. Grazie a tutti per avermi segnalibrato in maniera così profusa. :)

Ciao Francesco! Le tue 10 righe sono le più segnalibrate della settimana, ottieni un libro incentivo! :)

Lunedì prossimo dovrai inoltre scegliere le tue righe preferite postate da oggi ad allora, a cui verrà assegnato un libro incentivo!

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie a te, Emma :)

Grazie ! ascoltato e adesso vado a rispolverare questo libro , grande classico e le righe che hai scelto sono "importanti" e così vere.

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/uno-nessuno-centomila

I fiori del male

immagine copertina
Charles Baudelaire
I fiori del male
Universale Economica Rizzoli

Nei suoi sogni la luna è più pigra, stasera:
come una bella donna su guanciali profondi,
che carezzi con mano disattenta e leggera
prima d'addormentarsi i suoi seni rotondi,

lei su un serico dorso di molli aeree nevi
moribonda s'estenua in perduti languori,
con gli occhi seguitando la apparizioni lievi
che sbocciano nel cielo come candidi fiori.

Quando a volte dai torpidi suoi ozi una segreta
lacrima sfugge e cade sulla terra, un poeta
nottambulo raccatta con mistico fervore

nel cavo della mano quella pallida lacrima
iridescente come scheggia d'opale.
e, per sottrarla al sole, se la nasconde in cuore.

inviato il 30/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

perché no... :-)

Grazie ! sai che vai sempre a pescare gli autori che preferisco. Hai reso benissimo la poesia di Baudelaire . Ne posto una anch'io tratta dai "Fiori del Male", chissà magari la puoi recitare !

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/tristezze-luna

Sera fiesolana - Alcyone

immagine copertina
Gabriele D'Annunzio
Sera fiesolana - Alcyone
A. MONDADORI

Fresche le mie parole ne la sera
ti sien come il fruscío che fan le foglie
del gelso ne la man di chi le coglie
silenzioso e ancor s'attarda a l'opra lenta
su l'alta scala che s'annera
contro il fusto che s'inargenta
con le sue rame spoglie
mentre la Luna è prossima a le soglie
cerule e par che innanzi a sé distenda un velo
ove il nostro sogno si giace
e par che la campagna già si senta
da lei sommersa nel notturno gelo
e da lei beva la sperata pace
senza vederla.

Laudata sii pel tuo viso di perla,
o Sera, e pè tuoi grandi umidi occhi ove si tace
l'acqua del cielo!

Dolci le mie parole ne la sera
ti sien come la pioggia che bruiva
tepida e fuggitiva,
commiato lacrimoso de la primavera,
su i gelsi e su gli olmi e su le viti
e su i pini dai novelli rosei diti
che giocano con l'aura che si perde,
e su 'l grano che non è biondo ancóra
e non è verde,
e su 'l fieno che già patì la falce
e trascolora,
e su gli olivi, su i fratelli olivi
che fan di santità pallidi i clivi
e sorridenti.

inviato il 29/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie Emma :-) hai speso parole lusinghiere che apprezzo, conto presto di incidere un altro brano. A presto.

ti ho ascoltato. Mi piace la tua recitazione, rispetto a quella di Albertazzi mi suona più immediata, più viva, più moderna. Adesso in effetti si tende a recitare come hai fatto tu. Io ho un 45 giri non un cd di Albertazzi che recita alcune belle poesie di autori italiani e stranieri. penso che adesso sia introvabile ma ti segnalerò quali sono le poesie e sarebbe bello che tu ci mandassi altre tue interpretazioni .Grazie intanto e complimenti.

Francesco, complimenti per le tue letture. Ci è venuta un'idea :) mandaci la tua mail a info@10righedailibri.it

Grazie a te, non sapevo che ci fosse un cd con le sue interpretazioni. Me lo procurerò il prima possibile...

ma grazie ! adesso ascolto e poi ti commento. Ho anchìio il libro Alcyone e ho il tuo stesso ricordo dell'interpretazione di Giorgio Albertazzi della Sera Fiesolana che gli ho sentito recitare a Milano e della quale ho anche il disco con altre sue interpretazioni di poesie. Ero e sono tuttora incantata della sua recitazione e anche se ormai novantenne mi ha incantato di nuovo quando sere fa ha recitato le "Memorie di Adriano" della Yourcenar.

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/sera-fiesolana

Amleto

immagine copertina
William Shakespeare
Amleto
Newton Compton Editori
10 righe da pagina 39:

"Ofelia, attenta, sorella, rimani alla retroguardia della passione, fuori dalla portata del pericoloso desiderio. La fanciulla più modesta è già prodiga, se offre senza veli la sua bellezza alla luna; la virtù non sfugge alla calunnia: spesso il verme rode la prole della primavera prima che i boccioli si schiudano, e al mattino, ancora umida la rugiada di giovinezza, il contagio soffia più prossimo. Dunque sii riservata: la migliore salvezza sta nella cautela, perché la giovinezza sa ribellarsi contro sé stessa anche senza alleati".

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie Emma, lusingato :)

bella idea ! ti ho ascoltato grazie e bravissimo

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/amleto

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Oscar Classici Mondadori

«Come potrò mai fare ammenda per un tale comportamento?
[…] Dovete sapere che è stato fatto tutto per voi. Siete troppo generosa per prendervi gioco di me. Sapere che avete parlato con mia zia ieri sera mi ha fatto sperare di fare quanto prima non osavo. Se i vostri sentimenti sono gli stessi dello scorso aprile, vi prego, ditelo ora. Il mio affetto e i miei desideri sono immutati, ma una vostra parola mi farà tacere per sempre. Se, invece, i vostri sentimenti fossero cambiati, devo dirvelo: mi avete stregato anima e corpo e vi amo... vi amo... vi amo. E d’ora in poi non voglio più separarmi da voi».

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie, Antonio. Mi fa piacere che apprezzi. Presto arriveranno altri "doni sonori" :)

Grazie per il gradevole dono. Una lettura che arricchisce il contenuto rendendolo ancora più avvincente.
Lascio un caro saluto nell'attesa di ascoltare altri passi preziosi.
Buone cose
Antonio

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/righe-orgoglio-pregiudizio

Il Ritratto Di Dorian Gray

Oscar Wilde
Il Ritratto Di Dorian Gray
Biblioteca economica Newton
10 righe da pagina 70:

Caro ragazzo, le persone che amano una sola volta nella vita sono quelle veramente superficiali. Quello che chiamano lealtà o fedeltà io lo chiamo letargo di abitudini oppure mancanza d'immaginazione. La fedeltà corrisponde nella vita emozionale a quello che nella vita intellettuale è la coerenza: semplicemente la confessione di un insuccesso. Fedeltà! Un giorno o l'altro bisognerà che mi metta ad analizzarla. In essa c'è la passione della proprietà; noi getteremmo via una quantità di cose se non avessimo paura che qualcun altro possa raccattarle".

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Ecco le 10 righe lette da me. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/il-ritratto-di-dorian-gray

La lettera scarlatta

Nathaniel Hawthorne
La lettera scarlatta
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 124:

"Le vorrai bene, certamente!", ripeté Ester, mentre ella ed il pastore guardavano Perla che si avvicinava. "Non ti sembra che sia molto bella? Guarda con quanta arte si è ornata di quei fiori campestri! Se avesse trovato nel bosco rubini, perle, diamanti, non avrebbe potuto acconciarsi meglio. E' una bambina mirabile. Ma io so di chi è la sua fronte..."

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

Leggere e parlare toccando mente e cuore

immagine copertina
Francesco Ventura
Leggere e parlare toccando mente e cuore
Youcanprint

La voce è uno degli specchi più in vista di voi. E se questa è offuscata dalla polvere, dagli aloni, dalle incrostazioni del dialetto, della monotonia, dell'inespressività? Quanto, del bello che avete dentro, gli altri non vedono?
Se volete mettere in luce chi siete e cosa valete, le regole di pronuncia non bastano: per far vibrare le segrete corde di un pubblico, dovete aver dentro la musica giusta. Ecco a voi il metodo delle "melodie eufoniche": quegli irresistibili ondeggiamenti del tono che renderanno le vostre parole un'avvolgente opera di seduzione sonora.
53 tracce audio, tecniche di autocorrezione delle cantilene, esercizi di potenziamento espressivo, suggestive e toccanti letture d’autore. Vi accosterete a un microfono consci d'un potenziale tutto nuovo.

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuto Francesco, scrivi 10 righe anche dai libri che leggi :)

Sì, Emma, concordo. Lo sguardo è il primo elemento della comunicazione, in assoluto. La voce però può spegnere l'eleganza, la compassione, la dolcezza di due occhi puntati verso e dentro l'altro. La disarmonia tra sguardo e voce è spiazzante: vuoi credere agli occhi, specchio dell'anima, ma i suoni delle parole distraggono, distolgono, sono una fastidiosa ombra. La voce incornicia la bellezza di uno sguardo. Ma non ascoltare troppo quello che dico, sai che tiro l'acqua al mio mulino... ;)

sono d'accordo che la voce sia un elemento che può "parlare" per noi, esprimere quello che proviamo ma credo anche che un altro mezzo importante che ci aiuta ad esprimerci anche nel silenzio siano gli occhi, lo sguardo. E' immediatezza, non ci sono passaggi, si guarda ed è come se si parlasse.

Sera fiesolana - Alcyone

immagine copertina
Gabriele D'Annunzio
Sera fiesolana - Alcyone
A. MONDADORI

Fresche le mie parole ne la sera
ti sien come il fruscío che fan le foglie
del gelso ne la man di chi le coglie
silenzioso e ancor s'attarda a l'opra lenta
su l'alta scala che s'annera
contro il fusto che s'inargenta
con le sue rame spoglie
mentre la Luna è prossima a le soglie
cerule e par che innanzi a sé distenda un velo
ove il nostro sogno si giace
e par che la campagna già si senta
da lei sommersa nel notturno gelo
e da lei beva la sperata pace
senza vederla.

Laudata sii pel tuo viso di perla,
o Sera, e pè tuoi grandi umidi occhi ove si tace
l'acqua del cielo!

Dolci le mie parole ne la sera
ti sien come la pioggia che bruiva
tepida e fuggitiva,
commiato lacrimoso de la primavera,
su i gelsi e su gli olmi e su le viti
e su i pini dai novelli rosei diti
che giocano con l'aura che si perde,
e su 'l grano che non è biondo ancóra
e non è verde,
e su 'l fieno che già patì la falce
e trascolora,
e su gli olivi, su i fratelli olivi
che fan di santità pallidi i clivi
e sorridenti.

inviato il 29/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie Emma :-) hai speso parole lusinghiere che apprezzo, conto presto di incidere un altro brano. A presto.

ti ho ascoltato. Mi piace la tua recitazione, rispetto a quella di Albertazzi mi suona più immediata, più viva, più moderna. Adesso in effetti si tende a recitare come hai fatto tu. Io ho un 45 giri non un cd di Albertazzi che recita alcune belle poesie di autori italiani e stranieri. penso che adesso sia introvabile ma ti segnalerò quali sono le poesie e sarebbe bello che tu ci mandassi altre tue interpretazioni .Grazie intanto e complimenti.

Francesco, complimenti per le tue letture. Ci è venuta un'idea :) mandaci la tua mail a info@10righedailibri.it

Grazie a te, non sapevo che ci fosse un cd con le sue interpretazioni. Me lo procurerò il prima possibile...

ma grazie ! adesso ascolto e poi ti commento. Ho anchìio il libro Alcyone e ho il tuo stesso ricordo dell'interpretazione di Giorgio Albertazzi della Sera Fiesolana che gli ho sentito recitare a Milano e della quale ho anche il disco con altre sue interpretazioni di poesie. Ero e sono tuttora incantata della sua recitazione e anche se ormai novantenne mi ha incantato di nuovo quando sere fa ha recitato le "Memorie di Adriano" della Yourcenar.

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/sera-fiesolana

Il Piacere

immagine copertina
Gabriele D'Annunzio
Il Piacere
Crescere Edizioni 2012
10 righe da pagina 117:

La convalescenza è una purificazione e un rinascimento. Non mai il senso della vita è soave come dopo l'angoscia del male ; e non mai l'anima umana più inclina alla bontà e alla fede come dopo aver guardato negli abissi della morte. Comprende l'uomo, nel guarire, che il pensiero, il desiderio, la volontà, la coscienza della vita non sono la vita.
Qualche cosa in lui è più vigile del pensiero, più continua del desiderio, più potente della volontà, più profonda anche della coscienza; ed è la sostanza, la natura dell'esser istintive; è l'attività armoniosa e misteriosa della vegetazione animale ; è l'impercettibile sviluppo di tutte le metamorfosi e di tutte le rinnovellazioni.
Quella vita appunto in lui compie i miracoli della convalescenza; richiude le piaghe,ripara le perdite, riallaccia le trame infrante, rammenda i tessuti lacerati, ristaura i congegni degli organi, rinfonde nelle vene la ricchhezza del sangue, riannoda su gli occhi la benda dell'amore.

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Albertazzi recita in modo inarrivabile, lo sentii esibirsi nella mia città, ero ancora infante ma ricordo ancora l'onda d'emozioni in cui m'involse... Ti faccio ascoltare una mia interpretazione -> http://scrivi.10righedailibri.it/sera-fiesolana-alcyone

la sera fiesolana, ricordo ancora quando la recitava Giorgio Albertazzi in maniera incantevole. : fresche le mie parole ne la sera ti sien come il frusvio che fan le foglie del gelso nella man di chi le coglie..." Mentre leggo questa poesia è come se la vivessi, se sentissi nelle mani il fruscio di quelle foglie. Stupenda !

Sto per pubblicare la sera fiesolana, vertice poetico del D'Annunzio...

Meraviglioso

tutto vero, secondo me !

La pioggia del pineto

immagine copertina
Gabriele D'Annunzio
La pioggia del pineto
Paravia 1996
10 righe da pagina 146:

Taci.Sul le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane;ma odo
parole piu' nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta.piove
dalle nuvole sparse.
Piove sulle tamerici
salmastra ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti
piove sui mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti
su i ginepri folti
di coccole aulenti,
opiove su i nostri volti
silvani
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
t'illuse,che oggi m'illude
o Ermione.

Taci.Sul le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane;ma odo
parole piu' nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta.piove
dalle nuvole sparse.
Piove sulle tamerici
salmastra ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti
piove sui mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti
su i ginepri folti
di coccole aulenti,
opiove su i nostri volti
silvani
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggieri,
su i

inviato il 12/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Natalina hai vinto il prmio SEGNALIBRI DELLA SETTIMANA, ricordati che devi comunicare l’indirizzo dove verrà spedito il libro che hai vinto a libroincentivo@10righedailibri.it e il prossimo lunedì dovrai anche comunicarci le tue 10righe preferite tra le 10 righe postate da oggi a fino alla prossima domenica.
Buone letture!

A me la chiesero all'esame di maturità .... quanti anni sono passati? ormai non so più ....

Una sbadataggine..."La pioggia nel pineto"!!!

:-)

Dafne,iri ho pensata di trascriverla,troppo bella!e poi...è un ricordo,bellissimo quando la provavo a mio figlio ,la sua voce!!!ciao,naty

e pensare che per studiarla da piccola l'ho odiata tanto, bellissima!

Epica! Stupenda!

Ciao Naty segnalibro....

Amleto

immagine copertina
William Shakespeare
Amleto
Newton Compton Editori
10 righe da pagina 39:

"Ofelia, attenta, sorella, rimani alla retroguardia della passione, fuori dalla portata del pericoloso desiderio. La fanciulla più modesta è già prodiga, se offre senza veli la sua bellezza alla luna; la virtù non sfugge alla calunnia: spesso il verme rode la prole della primavera prima che i boccioli si schiudano, e al mattino, ancora umida la rugiada di giovinezza, il contagio soffia più prossimo. Dunque sii riservata: la migliore salvezza sta nella cautela, perché la giovinezza sa ribellarsi contro sé stessa anche senza alleati".

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie Emma, lusingato :)

bella idea ! ti ho ascoltato grazie e bravissimo

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/amleto

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Oscar Classici Mondadori

«Come potrò mai fare ammenda per un tale comportamento?
[…] Dovete sapere che è stato fatto tutto per voi. Siete troppo generosa per prendervi gioco di me. Sapere che avete parlato con mia zia ieri sera mi ha fatto sperare di fare quanto prima non osavo. Se i vostri sentimenti sono gli stessi dello scorso aprile, vi prego, ditelo ora. Il mio affetto e i miei desideri sono immutati, ma una vostra parola mi farà tacere per sempre. Se, invece, i vostri sentimenti fossero cambiati, devo dirvelo: mi avete stregato anima e corpo e vi amo... vi amo... vi amo. E d’ora in poi non voglio più separarmi da voi».

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie, Antonio. Mi fa piacere che apprezzi. Presto arriveranno altri "doni sonori" :)

Grazie per il gradevole dono. Una lettura che arricchisce il contenuto rendendolo ancora più avvincente.
Lascio un caro saluto nell'attesa di ascoltare altri passi preziosi.
Buone cose
Antonio

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/righe-orgoglio-pregiudizio

“Prima o poi l’amore arriva”

immagine copertina
Stafano benni
“Prima o poi l’amore arriva”
Feltrinelli 1990
10 righe da pagina 52:

O regina del giardino
tigre del ragu'
lampo che sbrana
la piu' veloce carne in scatola
altera anche quando
mordicchia una piattola
o guru crepitante
di fusa nel nirvana
con la coda allontani
i complimenti plebei
Nella tua pelliccia, per cui
nessun amante pago'
nella tua bellezza, per cui
gatti a decine
di orrende serenate
atterriscono la luna
o sonnacchiosa sovrana
o Nuvola, gatta
che non invecchia mai

“Ad una gatta”
http://it.wikipedia.org/wiki/Stefano_Benni

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

La bella estate

immagine copertina
Cesare Pavese
La bella estate
Arnoldo Mondadori Editore 1963
10 righe da pagina 7:

A quei tempi era sempre festa.
Bastava uscire di casa e attraversare la strada, per diventare come matte, e tutto era così bello, specialmente di notte, che tornando stanche morte speravamo ancora che qualcosa succedesse, che scoppiasse un incendio, che in casa nascesse un bambino, o magari venisse giorno all'improvviso e tutta la gente uscisse in strada e si potesse continuare a camminare fino ai prati e fin dietro le colline.
"Siete sante, siete giovani" dicevano " siete ragazze, non avete pensieri, si capisce."
Eppure una di loro, quella Tina che era uscita zoppa dall'ospedale e in casa non aveva da mangiare, anche lei rideva per niente, e una sera, trottando dietro gli altri, si era fermata e si era messa a piangere perchè dormire era una stupidaggine e rubava tempo all'allegria.

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

L'ho letto tempo fa ma non lo possedevo, ora ho il libro e lo rileggerò volentieri.

il libro della maturità di Cesare Pavese e Premio Strega 1950. Altri tempi.

Chiedi alla polvere

immagine copertina
John Fante
Chiedi alla polvere
Tradotto da Maria Giulia Castagnone
I Meridiani Mondadori 2003
10 righe da pagina 544:

Per tutta la notte abbiamo bevuto e pianto, e da sbronzo sono riuscito a dirti quello che mi si agitava nel cuore, tutte le parole dolci e i sorrisi complici che avevo accumulato, tanto eri troppo intenta a soffrire per quell'altro per sentire quello che ti dicevo, ma lo sentivo io, e Arturo Bandini era particolarmente in forma quella sera, perchè si rivolgeva al suo grande amore, al suo vero grande amore, che non eravate né tu né Vera Rivken.

inviato il 27/08/2013
Nei segnalibri di:

Il Ritratto Di Dorian Gray

Oscar Wilde
Il Ritratto Di Dorian Gray
Biblioteca economica Newton
10 righe da pagina 70:

Caro ragazzo, le persone che amano una sola volta nella vita sono quelle veramente superficiali. Quello che chiamano lealtà o fedeltà io lo chiamo letargo di abitudini oppure mancanza d'immaginazione. La fedeltà corrisponde nella vita emozionale a quello che nella vita intellettuale è la coerenza: semplicemente la confessione di un insuccesso. Fedeltà! Un giorno o l'altro bisognerà che mi metta ad analizzarla. In essa c'è la passione della proprietà; noi getteremmo via una quantità di cose se non avessimo paura che qualcun altro possa raccattarle".

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Ecco le 10 righe lette da me. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/il-ritratto-di-dorian-gray

Ti amo ti odio mi manchi

immagine copertina
Niamh Greene
Ti amo ti odio mi manchi
Newton Compton 2012

Ma la verità era che cominciavo a pensare di non amare
più Robert. Come avrei potuto quando quasi tutto ciò
che faceva mi irritava… dal modo in cui si svegliava (sganasciandosi
di sbadigli finché le mascelle non scricchiolavano
rumorosamente, per poi tirar su col naso, con quelle narici
perfettamente depilate con le pinzette) al modo in cui si addormentava,
con il respiro che si faceva via via più pesante a
ogni piccolo sbuffo? Spesso sentivo il desiderio di afferrare
il cuscino e premerlo con forza su quella bocca che continuava
a sbavare, solo per ridurlo finalmente al silenzio. Avevo
persino iniziato a compilare una lista dei motivi per cui
avrei dovuto lasciarlo: non potevo sopportare di vedere in
bagno ogni mattina il suo spazzolino accanto al mio;

inviato il 19/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Uno, nessuno e centomila

Uno, nessuno e centomila 4 years 45 settimane fa

Molto bene :) Non potevo sperare di meglio. Grazie a tutti per avermi segnalibrato in maniera così profusa. :)

Uno, nessuno e centomila 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Uno, nessuno e centomila 4 years 46 settimane fa

Grazie a te, Emma :)

Uno, nessuno e centomila 4 years 46 settimane fa

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/uno-nessuno-centomila

Il Ritratto Di Dorian Gray

Il Ritratto Di Dorian Gray 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Orgoglio e pregiudizio

Orgoglio e pregiudizio 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Orgoglio e pregiudizio 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Amleto

Amleto 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Sera fiesolana - Alcyone

Sera fiesolana - Alcyone 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

I fiori del male

I fiori del male 4 years 45 settimane fa

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy