Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di paolaq.66

Il conte di Montecristo

Alexandre Dumas
Il conte di Montecristo
A. MONDADORI
10 righe da pagina 116:

C’è un assioma in diritto di grande profondità, che il cattivo pensiero non nasce da una buona indole. Alla natura umana ripugna il delitto. Tuttavia la civiltà ci ha dato dei vizi, dei bisogni, degli appetiti fittizi, che qualche volta hanno l’influsso di soffocare i nostri buoni istinti e di condurci al male. Quindi ne nasce questa massima: “Se voi volete scoprire il colpevole, cercate prima colui al quale può essere utile il delitto”. … Dal re che ostacola il suo successore, fino all’ultimo impiegato che intralcia l’apprendista, ciascuno infastidisce colui che viene dopo o gli cammina a lato. … Ciascun individuo, dal più basso al più alto grado della scala sociale, riunisce intorno a sé un piccolo mondo d’interessi.

inviato il 03/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!
Come faccio ad integrare le informazioni del libro? (immagine, traduttore ecc)

Benvenuta Paola :)

AMLETO

immagine copertina
William Shakespeare
AMLETO
Tradotto da E. Montale
Oscar Mondadori classici moderni 1988

Non fare giungere alla lingua i pensieri che ha in testa, e bada di non mettere in atto quelli più squilibrati. Sii familiare con gli altri ma senza cadere nella volgarità. Gli amici di provata fiducia tienili attaccati alla tua anima con vincoli d’acciaio,ma non sciuparli l amano a furia di stringerla a ogni compagno implume che incontri. Evita le liti, ma se ti capita di esservi coinvolto, fa in modo che sia il tuo avversario a preoccuparsi di te offri il tuo orecchio a tutti, m a pochi la tuta voce. Ascolta il parere degli altri, ma il tuo non esprimerlo con troppa facilità. Indossa abiti che abbiano un prezzo adeguato alla tua borda, ma non stravaganti; abiti ricchi ma di sobria eleganza.Perché molto spesso il vestito rivela l’uomo.(...). E soprattutto sii sincero con te stesso,e,come la notte segue il giorno,ne seguirà che non potrai essere falso con nessuno.
Addio. La mia benedizione faccia maturare in te questi consigli.

inviato il 22/10/2013
Nei segnalibri di:

LA PORTA DELLE LACRIME

immagine copertina
ABRAHAM VERGHESE
LA PORTA DELLE LACRIME
Tradotto da SILVIA PARESCHI
A. MONDADORI 2009
10 righe da pagina 55:

Mentre allungava le mani verso il suo viso si sentì debole come un vecchio. La baciò sulla fronte. Compiendo quel gesto straordinario e irrefrenabile si rese conto, non senza una fitta di orgoglio, che l'amava, e che lui, Thomas Stone, non solo era capace di amare, ma che l'aveva amata tutti quei sette anni. Se finora non aveva visto quell'amore, forse era perché era cominciato nel momento stesso in cui l'aveva incontrata (....) Un amore fortissimo, senza alti e bassi o vette e abissi, anzi, talmente privo di movimento che in quei sette anni era diventato invisibile, parte di un ordine delle cose che lui aveva dato per scontato.

inviato il 09/10/2013
Nei segnalibri di:

CATE.IO

immagine copertina
Matteo Cellini
CATE.IO
FAZI EDITORE ! 2013
10 righe da pagina 23:

Anna deve avere un raccoglitore per buone azioni,dove aggiungere un bollino ogni volta che prova a farmi uscire, a coinvolgermi il sabato sera, a propormi un corso di cucina, di musica, di recitazione.
Anna non sa nulla del modo in cui vedo il mondo, di tutte le mie costruzioni e decostruzioni, dei punti dove si concentra la disperazione, come preme forte.
Lei si affaccia dalla sua normalità, guarda disotto e tende una mano.
Ma pesa la metà di me ed è una persona : io con le persone ho pochissimo in comune, troppo poco per diventare amici o anche per innamorarmi.
Non possiamo frequentarci.

inviato il 06/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Anche io tifo Fabio! E anche questo libro vorrei leggere.

questa sera al Casinò di Venezia ci sarà la premiazione dei finalisti al Premio Campiello e personalmente faccio il tifo per "L'ultimo ballo di Charlot"di Fabio Stassi. Verrà inoltre premiato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima Giovani con illibro "CATE.IO" .
Cosa cattura di più di Cate ? il suo fallimento imputato all'obesità, i suoi tentativi per essere accettata e la solitudine in cui si chiude, fatta di ragionamenti, di strategie. Un libro scritto in tono fresco, accattivante pur affrontando un tema impegnativo come quello della "diversità".

Sembra proprio interessante. Grazie di questa segnalazione!

La fattoria degli animali

immagine copertina
George Orwell
La fattoria degli animali
Oscar Mondadori
10 righe da pagina 67:

Più tardi Piffero andò in giro per la fattoria a tranquillizzare gli animi. Assicurò che la mozione di non intraprendere commerci e di non far uso di denaro non era stata mai approvata, anzi non era mai stata neppure suggerita. Erano semplici fantasie, che avevano forse tratto origine dalle menzogne diffuse da Palladineve. Alcuni animali erano ancora un pó perplessi, ma Piffero astutamente domandò: " Siete proprio sicuri di non esservelo sognati, compagni? Avete dei documenti su quella risoluzione? È forse scritta da qualche parte? ". E poiché era innegabile che niente del genere fosse mai stato scritto, gli animali si convinsero di essersi sbagliati.

inviato il 05/09/2013
Nei segnalibri di:

I promessi sposi

Alessandro Manzoni
I promessi sposi
La nuova Italia 1979
10 righe da pagina 217:

Una delle più gran consolazioni di questa vita è l'amicizia: e una delle consolazioni dell'amicizia è quell'avere a cui confidare un segreto. Ora, gli amici non sono a due a due, come gli sposi; ognuno, generalmente parlando, ne ha più d'uno: il che forma una catena, di cui nessuno potrebbe trovar la fine. Quando dunque un amico si procura quella consolazione di deporre un segreto nel seno d'un altro, dà a costui la voglia di procurarsi la stessa consolazione anche lui. Lo prega è vero, di non dir nulla a nessuno; e una tal condizione, chi la prendesse nel senso rigoroso delle parole, troncherebbe immediatamente il corso delle consolazioni. Ma la pratica generale ha voluto che obblighi soltanto a non confidare il segreto, se non a chi sia un amico ugualmente fidato, e imponendogli la stessa condizione. Così, d'amico fidato in amico fidato, il segreto gira e gira per quell'immensa catena, tanto che arriva all'orecchio di colui o di coloro a cui il primo che ha parlato intendeva appunto di non lasciarlo arrivar mai.

inviato il 05/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Lorena :)

Aèlis

immagine copertina
Chiara Aurora Giunta
Aèlis
Neri Pozza Editore 2003
10 righe da pagina 93:

..Lo avevo promesso, dolce Aèlis...La voce va e viene, come se gli costasse una gran fatica farsi sentire. Ricordi? Sarei tornato per raccontare quello che c'è dopo...Ricordo bene quel giorno nell'Officina, al primo piano. A me piaceva quella stanza, un angolo sereno, così diverso dagli altri locali della villa, sempre avvolti in una penombra soffocante. Mi sembra ancora di sentirlo parlare di religione mentre cervavo di convincerlo a tornare all'antica fede. Avrei voluto spingerlo sula via della redenzione, fargli abbandonare la vita sregolata degli ultimi anni: tutto inutile. Quella mattina Gabriele mi aveva spiegato di non credere nell'aldilà e lo aveva fatto in modo inequivocabile. Dopo c'è solo il nulla, Aèlis. Ed è proprio quello che mi attrae nella morte: il nulla.

inviato il 04/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Si Sara! A parte il romanzo, la ricostruzione storica e geografica è di prim'ordine. Ho controllato pure la bibliografia. Non manca nessuno...

Sono d'accordo con te, Antonio. L'ho letto di seguito ad un paio di rigorose biografie di D'Annunzio e mi ha fatto la medesima impressione. Una ricostruzione forse romanzata, ma affascinante.

Grazie Emma. I tuoi commenti sono sempre alquanto interessanti. Il libro sopra citato a me è piaciuto molto. Per chi conosce il Vittoriale è un ritorno a casa. Atmosfere e ambientazioni in puro stile decadente. E' un romanzo, ma molto, molto veritiero e storicamente ineccepibile.

Il nulla, quello che i francesi chiamano "le néant", questo è il problema, ma forse anche una soluzione: il silenzio, la pace raggiunti speriamo anche per Aèlis. Me lo cerco questo libro edito da Neri Pozza, mi interessa.

'UN VIAGGIO CHIAMATO VITA'

immagine copertina
BANANA YOSHIMOTO
'UN VIAGGIO CHIAMATO VITA'
Tradotto da Gaia Maria Follaco
Universale Economica Feltrinelli maggio 2013
10 righe da pagina 113:

Eppure gli uomini non sono fatti per essere felici da soli.Vogliono stare con altri esseri umani. Che si tratti di amici, di familiari, di animali o del proprio marito, gli uomini non possono vivere se non hanno delle relazioni. Ciononostante siamo tutti così occupati che non riusciamo a incontrare le persone che amiamo. siamo sempre di corsa, e non sappiamo più cosa significhi avere voglia di incontrare una persona e parlare con lei, oppure vedersi per andare a mangiare qualcosa di semplice.

inviato il 04/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Foto scattata a Punta Prosciutto (Lecce).

partecipo libri in vacanza 2013 http://scrivi.10righedailibri.it/libri-vacanza-2013

Orsa minore

immagine copertina
Sibilla Aleramo
Orsa minore
Feltrinelli 2002
10 righe da pagina 50:

Di donna son tutti questi appunti. Chi mi ha seguito nella mia lenta opera di un trentennio, sa che una delle mie "fissazioni" è quella dell'autonomia dello spirito femminile; quella di voler che la scrittrice, la poetessa, si differenzi nettamente dallo scrittore, dal poeta; sia se stessa, esprima la sua realtà e il suo mistero, di là da ogni maschia suggestione. E sa che nelle prose di romanzi e nei versi d'amore sempre ho ambito d'essere fedele al mio dogma. Qui, dove in minuti e occasionali frammenti mi mostro essenzialmente sotto la specie meditativa, pensosa, in avventure mentali, terrei più che mai ad esser legittimata creatura del mio sesso. Ingenua, forse, e magari presuntuosa e certo di troppe cose ignorante; ma, spinta ad annotare, ogni volta, da una intima, appassionata necessità di intendere: intendere sensazioni ed idee, intendere lo spettacolo del mondo e la sua musica or melodiosa or furente, intendere l'anima verace della vita: con modi miei, e per riconoscermi e per attestarmi. E che il titolo alla raccolta sia stato dato da un uomo non vuol dire. Anzi.

inviato il 26/08/2013
Nei segnalibri di:

Orgoglio e pregiudizio

immagine copertina
Jane Austen
Orgoglio e pregiudizio
Oscar Classici Mondadori

«Come potrò mai fare ammenda per un tale comportamento?
[…] Dovete sapere che è stato fatto tutto per voi. Siete troppo generosa per prendervi gioco di me. Sapere che avete parlato con mia zia ieri sera mi ha fatto sperare di fare quanto prima non osavo. Se i vostri sentimenti sono gli stessi dello scorso aprile, vi prego, ditelo ora. Il mio affetto e i miei desideri sono immutati, ma una vostra parola mi farà tacere per sempre. Se, invece, i vostri sentimenti fossero cambiati, devo dirvelo: mi avete stregato anima e corpo e vi amo... vi amo... vi amo. E d’ora in poi non voglio più separarmi da voi».

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie, Antonio. Mi fa piacere che apprezzi. Presto arriveranno altri "doni sonori" :)

Grazie per il gradevole dono. Una lettura che arricchisce il contenuto rendendolo ancora più avvincente.
Lascio un caro saluto nell'attesa di ascoltare altri passi preziosi.
Buone cose
Antonio

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/righe-orgoglio-pregiudizio

Amleto

immagine copertina
William Shakespeare
Amleto
Newton Compton Editori
10 righe da pagina 39:

"Ofelia, attenta, sorella, rimani alla retroguardia della passione, fuori dalla portata del pericoloso desiderio. La fanciulla più modesta è già prodiga, se offre senza veli la sua bellezza alla luna; la virtù non sfugge alla calunnia: spesso il verme rode la prole della primavera prima che i boccioli si schiudano, e al mattino, ancora umida la rugiada di giovinezza, il contagio soffia più prossimo. Dunque sii riservata: la migliore salvezza sta nella cautela, perché la giovinezza sa ribellarsi contro sé stessa anche senza alleati".

inviato il 28/08/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Per chi ama leggere e (soprattutto) per chi ama declamare. Far arrivare ciò che leggete a chi vi ascolta -> http://youtu.be/2jbo_dD4_qg

Grazie Emma, lusingato :)

bella idea ! ti ho ascoltato grazie e bravissimo

Ecco le 10 righe da me lette. Buon ascolto.
https://soundcloud.com/voxappeal/amleto

Il conte di Montecristo

Il conte di Montecristo 5 years 50 settimane fa

Grazie!
Come faccio ad integrare le informazioni del libro? (immagine, traduttore ecc)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy