Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di giovaninno_1

Meditazioni per la stanza da bagno

immagine copertina
Michelle Heller
Meditazioni per la stanza da bagno
Tradotto da Maria Grazia Oddera
Newton & Compton Editori 2004
10 righe da pagina 32:

Nel corso della maggior parte della vita, non accade niente di meraviglioso. Se non ti diverti alzandoti al mattino, lavorando e portando a termine il lavoro e sedendoti a tavola per un psto con parenti e amici, non esistono grandi possibilità per te di essere molto felice. Se un individuo identifica la felicità o l'infelicità con gli eventi ecczionali, come un nuovo impiego di grande prestigio, una quantità enorme di denaro, un matrimonio fortunato e perfetto, o un viaggio a Parigi, quell'individuo riuscirà di rado a essere felice. Se, d'altra parte, la felicità dipende da un buon pasto, dai fiori nel giardino di casa, da un buon bicchiere o da un pisolino, ci sono maggiori probabilità di vivere notevolmente appagati.

inviato il 27/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Proprio vero, bisogna accontentarsi di piccole cose, questo è il segreto della felicità, letteraria e non!

Michelle heller ha ragione: la felicità dipende da piccole cose!

Pazzesco! un libro particolare, ma che attira!

In molte stanze da bagno ho visto dei libri, particolare la scrittura di un libro dedicato a questo ambiente.

L'ho letto, veramente rilassante!

Veramente strano questo libro, ma è un piacevole passatempo!

La felicità, a parer mio, si trova nelle piccole cose, ma é anche bello sognare!

Con 18 segnalibri, le tue 10 righe sono state le più gradite dagli utenti per questa settimana... e ti sei aggiudicato il libro incentivo! Non devi far altro che comunicarci un recapito a cui fartelo pervenire, indicandoci anche il genere che preferisci, a info@10righedailibri.it e lo riceverai al più presto!

forte!

L'ho letto anche io; veramente è sempre lì sul bordo della vasca da bagno, ho trovato le tue 10 righe pagina 41, non credevo sarebbe stato tanto apprezzato, anche perchè son tute massime e citazioni, mi sa che hai trovato l'unica più lunga da scrivere 10 righe!

Il Capitano è fuori a pranzo

immagine copertina
Charles Bukowski
Il Capitano è fuori a pranzo
Tradotto da Andrea Buzzi
Feltrinelli - I Canguri 2000
10 righe da pagina 6:

“Nella morte non c'è niente di triste, non più di quanto ce ne sia nello sbocciare di un fiore. La cosa terribile non è la morte, ma le vite che la gente vive o non vive fino alla morte. Non fanno onore alla propria vita, la pisciano via. La cagano fuori. Muti idioti. Troppo presi a scopare, film, soldi, famiglia, scopare. Hanno la testa piena di ovatta. Mandano giù Dio senza pensare, mandano giù la patria senza pensare. Dopo un po' dimenticano anche come si fa a pensare, lasciano che siano gli altri a pensare per loro. Hanno il cervello imbottito di ovatta. Sono brutti, parlano male, camminano male. Gli suoni la grande musica dei secoli ma loro non sentono. Per molti la morte è una formalità. C'è rimasto ben poco che possa morire.”

inviato il 20/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

bukowski piace perchè é attuale, perchè é l'uomo di oggi, della società in cui viviamo!

La frase che continua a piacermi tantissimo é : "La cosa terribile non è la morte, ma le vite che la gente vive o non vive fino alla morte. Non fanno onore alla propria vita... " Riflettete, gente, riflettete!

Grande Bukowski!

In effetti, occorre far onore alla propria vita, anche se a volte capita a tutti di avere la testa piena di ovatta...

Chi vuol esser lieto sia...di doman non c'é certezza, ma con moderazione1

Riflettete sulla frase, bellissima: "Dopo un po' dimenticano anche come si fa a pensare, lasciano che siano gli altri a pensare per loro. Hanno il cervello imbottito di ovatta". Credo che ognuno di noi conosca persone che, purtroppo, non pensano....

Occorre pensare, riflettere!

Vita e morte sono unite...

Occorre fare onore alla propria vita, ci insegna questo libro.

Vivi bene la vita! Carpe diem!

Per l'alto mare aperto

immagine copertina
Eugenio Scalfari
Per l'alto mare aperto
Mondolibri su licenza Einaudi
10 righe da pagina 67:

Don Chisciotte non è conformista e combatte con inesauribile e testarda fantasia. In nome dell'ideale cavalleresco dell'onore, senza macchia e senza paura. Ma la cavalleria, nei tempi in cui modellava la società dei castelli, delle guerre e dei tornei, esprimeva un senso comune, un rituale, una liturgia. Uno spirito conservativo. Cervantes lancia la risata contro quel mondo ormai incartapecorito che aveva espresso una civiltà ma ora era soltanto una vuota liturgia. Per questo lo incontriamo all'inizio dei tempi moderni, ai quali il suo riso dissacrante e la sua forma-romanzo spalancano le porte.

inviato il 04/01/2011
Nei segnalibri di:

I tamburi della pioggia

immagine copertina
Ismail Kadarè
I tamburi della pioggia
Tea 2008

…Da due notti, ormai, scorgiamo, nelle gole dei monti circostanti, i fuochi dei villaggi incendiati. Gli akingi massacrano la popolazione e saccheggiano il paese. Sul loro campo regna sempre la calma più assoluta. Ma noi ora sappiamo ciò che essa nasconde. I n ostri primi sospetti li ha destati un forno da pane che hanno costruito, stranissimo, vicinissimo ai nostri bastioni. Lo abbiamo fatto sorvegliare giorno e notte. Vi entravano in continuazione carri, evidentemente carichi di farina, che uscivano pieni di pane. Ma un occhio esercitato poteva capire che quelli che entravano nel cortile non avevano, nonostante la lentezza, un carico così pesante come sembrava. Concepito questo sospetto, abbiamo cominciato a osservare attentamente il fumo che saliva dal camino....

inviato il 04/01/2011
Nei segnalibri di:

Nel segno della pecora

immagine copertina
Haruki Murakami
Nel segno della pecora
Einaudi
10 righe da pagina 154:

L'hotel Delfino si trovava tre vie a ovest e una a sud del cinema dove eravamo stati il pomeriggio. Era un albergo piccolo e insignificante. Incredibile che esistesse un albergo così, la sua mancanza di carattere aveva addirittura qualcosa di metafisico. Non era segnalato né da una luce al neon né da un'insegna, e non aveva neppure una vera e propria hall. Accanto a una brutta porta a vetri che sembrava l'ingresso di servizio di un ristorante, c'era soltanto un cartello sul quale erano incise le parole "Dolphin Hotel". Non si erano neanche dati la pena di disegnarlo, il delfino.

inviato il 05/01/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

verissimo!!

Come sempre Murakami ti costringe, ogni tanto, a darti un pizzicotto per capire se sei sveglio o stai sognando.

Il ricettario della cucina sana ed economa

immagine copertina
Paolo Prada
Il ricettario della cucina sana ed economa
Fratelli fabbri editori
10 righe da pagina 1:

È veramente triste oggi il edere tanta mancanza di valore, di coscienza, verso la madre terra tutta. Oggi è tutto divenuto così facile e semplice che i valori sono in verità scomparsi. Sin da ragazzi, oggi, si può avere tutto con assai facilità e poca fatica. Io ricordo la gioia ancora del pane e marmellata a merenda che oggi è sostituito da già confezionate merendine, da mesi fatte con ingredienti assai stani e un po’ artificiali. È scomparsa così la preghiera vera al cibo, la gioia vera del compenso alla fatica.È veramente triste oggi il vedere tanta mancanza di valore, di coscienza, verso la madre terra tutta. Oggi è tutto divenuto così facile e semplice che i valori sono in verità scomparsi. Sin da ragazzi, oggi, si può avere tutto con assai facilità e poca fatica. Io ricordo la gioia ancora del pane e marmellata a merenda che oggi è sostituito da già confezionate merendine, da mesi fatte con ingredienti assai stani e un po’ artificiali. È scomparsa così la preghiera vera al cibo, la gioia vera del compenso alla fatica. Ora c’è solo l’automatismo, la noia, e il forte senso di

inviato il 04/01/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Massimiliano, queste righe sono state le più votate di questa settimana.
Mandaci una mail all'indirizzo:
info@10righedailibri.it
facendoci sapere le tue preferenze per quanto riguarda il genere di libri che ti piacciono e un indirizzo a cui poter recapitare il libro incentivo che hai vinto!!
Cristina Staff di 10 righe

e qualche ricetta dei bei tempi andati???

Veramente bello e interessante questo libro, così ricco di suggerimenti , ricette. Così belli anche i consigli per adoperare ciò che é rimasto dei piatti preparati. Mi riporta indietro, all'epoca della mia nonna, altro che società del consumismo!

certo che deve essere veramente datato....

parole sante!!!

PRODUCI CONSUMA CREPA

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy