Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di giuse.wochicevick

Quante parole valgono

immagine copertina
Giuseppe Wochicevick
Quante parole valgono
Ed. ilmiolibro.it 2016
10 righe da pagina 77:

La vera rivoluzione
è essere
tesoro di se stessi

Accettarsi

Conoscersi

La vera rivoluzione
è saper ascoltare

Aspettare

Cambiare opinione

Comprendere
i propri errori

I propri sbagli

inviato il 04/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Giuse.wochicevick , per te un libro incentivo come finalista 10righe scelte dalla redazione nel mese di luglio. Ricordati di inviare i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie davvero!Giuse

Ciao Giuse sei nella finale di luglio, 10 righe scelte dalla redazione.

Terme e sorgenti di Napoli

Filiberto Passananti
Terme e sorgenti di Napoli
Tascabili economici Newton 1996
10 righe da pagina 7:

I greci li chiamarono Campi Flegrei,cioè campi ardenti. Un nome
che sottolineava la gran quantità di fenomeni vulcanici, di tipo
diverso,che vi si sviluppavano. Allora ancora più numerosi che oggi.
Nei secoli,quest'area è sempre stata considerata la “terra magica”,
dove il male e il bene,il brutto e il bello convivono in un equilibrio
tanto incredibile quanto soprannaturale.
L'alea di magia,che corre dall'isolotto di Megaride,sistemato
proprio al centro del golfo di Napoli,fino al campo di Miseno,
traspare chiara dalle vicende delle colonie greche nell'Italia Meridionale
da quelle della Repubblica di Roma e dal successivo Impero

inviato il 16/02/2016
Nei segnalibri di:

Io mi chiamo Giuseppe Wochicevick

Giuseppe Wochicevick
Io mi chiamo Giuseppe Wochicevick
autoprodotto ebook
10 righe da pagina 4:

Forse
è proprio il volere del nostro inconscio
a portarci verso il destino
a guidarci verso quello strano viaggio
a scrivere
nelle pagine della nostra vita
a dettare
quello che per ognuno di noi
potrà sembrare soltanto
una casuale combinazione

inviato il 02/12/2015
Nei segnalibri di:

L'arte di ottenere sempre ragione

Artur Schopenhauer
L'arte di ottenere sempre ragione
Tradotto da Nicola Curcio Franco Volpi
Adelphi 1991
10 righe da pagina 65:

“Ogni piacere dell'animo
e ogni ardore
risiedono nell'essere qualcuno
dal confronto con il quale si possa trarre
un altro sentimento di sé”
Nulla
supera per l'uomo
la soddisfazione della sua vanità
e nessuna ferita duole più di quella in cui
viene colpita la vanità

inviato il 16/11/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Happy!

Giuse.wochicevick, sei nella classifica settimanale di novembre. :-)

Buongiorno,
Anno di edizione 1991
Traduttori Nicola Curcio Franco Volpi

Ciao giuse.wochicevick, anno di edizione del libro e traduttore.

Giulio Cesare

William Shakespeare
Giulio Cesare
Tradotto da Flavio Giacomantonio
Biblioteca economica Newton 1995
10 righe da pagina 71:

Cassio: Vieni Antonio! E anche tu,giovane Ottavio,vieni!
Vendicatevi solo su Cassio, chè Cassio è stanco del mondo:
odiato da chi ama; sfidato da suo fratello; rimbrottato come
uno schiavo; tutti i suoi errori scrutati, annotati, studiati e
imparati a memoria, per poi rinfacciarli. Oh, la mia anima
potrebbe fluire dagli occhi col pianto! Ecco il mio pugnale, e
qui il mio nudo petto, con dentro un cuore più prezioso delle
miniere di Pluto, più ricco dell'oro: se tu sei un romano,
strappalo. Io, che ti ho negato l'oro, ti darò il mio cuore:
colpisci, come colpisti Cesare;

inviato il 12/09/2015
Nei segnalibri di:

Ali colorate

immagine copertina
Giuseppe Wochicevick
Ali colorate
LOPcom Leaves On Paper

“ Ali colorate è una raccolta di poesie di libero pensiero
Una visione introspettiva affrontata con semplicità
Una confessione del proprio amore per la poesia
Della propria scelta d'espressione
Dell'essere se stesso
Sempre ”

Ali colorate
Poesia di libero pensiero
di Giuseppe Wochicevick
ebook pubblicato da LOPCom Leaves On Paper
Disponibile Gratuitamente

inviato il 10/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Giuseppe, scrivi 10 righe tratte anche dai libri che hai letto... ;)

Vele di memoria

immagine copertina
Giuseppe Wochicevick
Vele di memoria
LOPcom Leaves On Paper

Sogni, colori, speranze e illusioni
una serena introspezione d'emozioni nelle sensazioni di un cuore che batte
Stralci di vita urlata al vento
riflessa nei pensieri
dipinta in un immagine fermata nel tempo
Il coraggio di scrivere su bianche pagine
tutto l’amore che si ha dentro
un percorso in salita
talvolta doloroso
affrontato a viso aperto

inviato il 19/10/2014
Nei segnalibri di:

Scrivo qualcosa per te

immagine copertina
Giuseppe Wochicevick
Scrivo qualcosa per te
Ed. ilmiolibro.it

Scrivo qualcosa per te, qualcosa di profondo, ricco come il mare. Voglio raccontarti un amore entrato come un fulmine, riempiendo i miei occhi di luce, trapassando il mio cuore.
Scrivo qualcosa per te, un tuffo nel passato, qualcosa che ho perso, quello che ho dato, cosa ho pensato, ciò che ho fatto...

inviato il 10/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Anche se in ritardo... Benvenuto Giuseppe : )

L'ultimo segreto di Mussolini

immagine copertina
Vincenzo Di Michele
L'ultimo segreto di Mussolini
Il Cerchio 2015
10 righe da pagina 135:

Sono proprio le testimonianze cosiddette “secondarie” a istradare la ricostruzione storica verso le tesi più aderenti all’effettivo e oggettivo svolgimento dei fatti. Ecco perché quelle concezioni sovrane, sempre impregnate e accompagnate da inconfutabili certezze e dal culto della logica preponderante, sono state quindi trascinate in una diversa dinamica. Tutti questi episodi, che nel corso del tempo erano stati confinati nella loro sporadicità, sono invece divenuti essenziali nella presente opera per sostenere razionalmente una fondata tesi oggettiva.
Non sempre le verità si decidono a maggioranza; l’importante però è saper fornire, nella rivisitazione degli avvenimenti, una spiegazione logica capace di rinnegare il principio democratico della verità storica.

inviato il 19/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Vincenzo Di Michele, Roma, 23 settembre 1962

Il Miglio Verde

immagine copertina
Stephen King
Il Miglio Verde
Tradotto da Tullio Dobner
Sperling Serial 1996
10 righe da pagina 83:

...Credo che ci sia del bene nel mondo, il quale tutto è dispensato in un modo o in un altro da un Dio amorevole. Ma credo che esista anche un’altra forza, in tutto e per tutto reale quanto il Dio al quale ho elevato le mie preghiere per tutta la vita, una forza che si adopera scientemente con l’intento di guastare tutte le nostre buone intenzioni. Non alludo a Satana, non a lui (anche se credo nella sua esistenza), ma a un demone della discordia, un essere pervaso di beffarda stupidità che ride di gioia quando un vecchietto si dà fuoco cercando di accendersi la pipa o quando un adorato bambino piccolo si mette in bocca il primo giocattolo ricevuto in regalo a Natale e ne muore soffocato...

inviato il 19/07/2016
Nei segnalibri di:

L'Ultimo Demone

immagine copertina
Mirco Tondi
L'Ultimo Demone
Autopubblicato 2016
10 righe da pagina 410:

Scomparsa la speranza, o meglio, l’illusione, ci si accorge che tutti hanno catene cui essere legati. Gli animali lo sono con il proprio istinto. I Demoni ai Vizi. Le divinità ai loro fedeli. Non c’è nessuno che sia completamente libero. Non c’è nessuno che non abbia una catena da portare.

inviato il 22/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao M.T. le tue 10righe sono state scelte da Voi utenti, sei nella classifica finale di luglio.

http://scrivi.10righedailibri.it/lultimo-demone -Queste sono le 10 righe da me scelte ...(dal 18 luglio al 24 luglio) ,un saluto ,naty

Poesie d'amore

immagine copertina
Hermann Hesse
Poesie d'amore
Tradotto da Bruna Maria Dal lago Veneri
Newton 1997
10 righe da pagina 173:

A passeggio per una città straniera
Dietro i fiori rossi di una finestra emerge
una fronte ,sfiorata dalla luce,
occhi mansueti e bruni guardano graziosamente
ancora come dal fiabesco mondo della fanciullezza,
però le labbra e le guance fresche
appaiono imbarazzate e serenamente scontrose.
Sorridendo la guardo da straniero,
tentennano i passi miei ed il mio cuore
implora,di un rapido ardore pieno,il destino:
fa' che lei rida un istante!
e lei rimane ferma e rivolge all'uomo straniero lo sguardo
con gentilezza e curiosità come da sogni,
ed appena il mio sorriso si fa più aperto
vedo come muore il rigido stupore
e sorridendo comunica la bocca aperta
grazia e buon umore.
Però sto fermo in strada,
cosicché i fiori rossi improvvisamente impallidiscono;
ed io continuo a passeggiare per i vicoli.

inviato il 25/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Ringrazio di vero cuore Giovanni ,per avere scelto queste righe,Natalina

GRAZIE a tutti,invierò i dati sicuramente,natalina

Ciao Natalina, per te un libro incentivo come finalista 10righe scelte da voi utenti nel mese di luglio. Ricordati di inviare i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Natalina sei nella finale di luglio, 10 righe scelte da Voi utenti.

Grazie Giovanni :-)

Sessanta racconti

Dino Buzzati
Sessanta racconti
Classici Moderni Oscar Mondadori 2016
10 righe da pagina 173:

Ci terremo semplicemente per mano e andremo con passo leggero, dicendo cose insensate, stupide e care.

inviato il 25/07/2016
Nei segnalibri di:

Galeotto fu il collier

immagine copertina
Andrea Vitale
Galeotto fu il collier
Garzanti 2015
10 righe da pagina 41:

Si guardò intorno alla ricerca di qualcosa con cui grattare il muro. Trovò un lungo chiodo arrugginito, di quelli che si usavano per fissare le travi dei tetti. In mancanza di meglio, usò quello.
Non gli ci volle molto per aprire un piccolo varco, un buco in quella parete mezzo marcia. Sbirciò attraverso il pertugio senza vedere niente. Riprese a picchiare. A un certo punto dell'operazione udì un rumore, un tintinnio. Pensò per un istante che il chiodo gli fosse scappato di mano, caduto per terra. Fu un brevissimo istante appunto, perché il chiodo era sempre lì, stretto tra le sue dita.
E allora?
Guardò sul pavimento e la vide.
Una moneta.
La raccolse. Era pesante. Se la mise a due dita dagli occhi.
Era oro?

inviato il 25/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Andrea Vitali (Bellano, 5 febbraio 1956)

La porta senza porta

immagine copertina
Mumon
La porta senza porta
Tradotto da Adriana Motti
Adelphi 1980
10 righe da pagina 28:

Un monaco disse a Joshu: "Sono nuovo del monastero. Ti prego di insegnarmi".
Joshu domandò: "Hai mangiato la tua zuppa di riso?".
Il monaco rispose: "L'ho mangiata".
Joshu disse: "Allora faresti bene a lavare la tua ciotola".
In quel momento il monaco fu illuminato.

inviato il 26/07/2016
Nei segnalibri di:

Atti osceni in luogo privato

immagine copertina
Marco Missiroli
Atti osceni in luogo privato
Mondolibri 2015
10 righe da pagina 48:

Feci due passi e mi avvicinai a lei, da Deauville la differenza di altezza si era assottigliata. La baciai sulla guancia. Così percepii cosa voleva dire sorprendere una donna. Dava un senso di compiutezza. E quando andai a compilare i moduli per il prestito mi accorsi che sì, stava accadendo, la soggezione nei confronti del femminile era meno pronunciata. I libri spostavano la mia gravità, e attuavano una legge: avevano iniziato a mettermi al mondo.

inviato il 26/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Evvai! :))

Ciao Sara68 sei nella finale di luglio, 10 righe classifica settimanale. :-)

:))

Oggi sul'agenda letteraria Libridinosa 2016 ci sono le 10 righe scelte da te :))

Grazieeeee!!! Rieccomi :-))

Odi ed Epodi

immagine copertina
Quinto Orazio Flacco
Odi ed Epodi
Tradotto da Enzo Mandruzzato
Biblioteca Universale Rizzoli 2013
10 righe da pagina 211:

Il tuo lamento
mi disanima. Gli Dei non vogliono,
io non voglio
che tu prima di me lasci la terra,
Mecenate, mia gloria grande,
sostegno della mia vita.
Se un destino più veloce
mi ruba chi è parte del mio essere,
il mio restare è vano,
la mia salvezza trista, mutilata.
Quel giorno porterà
l'una e l'altra caduta. Il giuramento
fu verace: andremo, andremo,
e sarai guida ancora,
e al grande viaggio nostro
già tutto è pronto.
La Chimera dall'alito di fuoco,
il Gigante risorto dalle cento mani
non mi divideranno da te,
perché così vollero
la giustizia regina
e le Dee della morte.

inviato il 18/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

E' l'Ode XVII del II libro.

L'ultimo cacciatore di libri

immagine copertina
Matthew Pearl
L'ultimo cacciatore di libri
Tradotto da Giulio Lupieri
Rizzoli - Ebook 2016
10 righe da pagina 64:

All’epoca lui stava scrivendo a ritmo forsennato i resoconti dei suoi viaggi avventurosi, e presto la sua incontenibile immaginazione lo spinse a passare ai romanzi. Ovviamente ci sono molti scrittori che, dopo aver firmato articoli, poesie, saggi o testi critici, prima o poi decidono di cimentarsi con un romanzo e falliscono perché non sanno quanta vita sia necessaria per animare quel genere. Ma Stevenson era diverso. Dalla sua penna scaturirono romanzi indimenticabili. Romanzi che nessuno si aspettava e che crearono nuovi mondi. Romanzi che gli fecero guadagnare una fortuna.Ovviamente ci sono molti scrittori che, dopo aver firmato articoli, poesie, saggi o testi critici, prima o poi decidono di cimentarsi con un romanzo e falliscono perché non sanno quanta vita sia necessaria per animare quel genere. Ma Stevenson era diverso. Dalla sua penna scaturirono romanzi indimenticabili. Romanzi che nessuno si aspettava e che crearono nuovi mondi. Romanzi che gli fecero guadagnare una fortuna.

inviato il 15/07/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Yeah!!! :)

Ciao Vera sei nella finale di luglio, 10 righe scelte dalla redazione.

Matthew Pearl, New York, 2 ottobre 1975

Quante parole valgono

Quante parole valgono 1 year 13 settimane fa

Grazie davvero!Giuse

L'arte di ottenere sempre ragione

L'arte di ottenere sempre ragione 1 year 46 settimane fa

Happy!

L'arte di ottenere sempre ragione 1 year 47 settimane fa

Buongiorno,
Anno di edizione 1991
Traduttori Nicola Curcio Franco Volpi

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy