Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di a.mencarelli

What is Time? What is Space?

immagine copertina
Carlo Rovelli
What is Time? What is Space?
Di Renzo Editore 2006
10 righe da pagina 27:

Chapter 6

Time does not exist

Until now I only spoke about space. I believe that the moment has come to speak about time. Some ten years before he discovered the general theory of relativity, Einstein had already understood that space and time are not two separate entities, but rather two aspects of the same entity. This discovery is called special relativity, or restricted relativity. More precisely the discovery of Einstein is the following.
We are used to think that two events (the arrival of Columbus in America and the death of John Lennon for example) are always ordered in time, that is, one happens first and the other happens later. In the same way we are used to think that time is something universal, for which it makes sense to ask what is happening precisely now in some part of the universe. But Einstein understood that this is not true.

inviato il 14/07/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank you :)

16 metri quadri

immagine copertina
Gianni Perrelli
16 metri quadri
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 172:

Alicia. Alicia Domenech. Di origini basche. Fu catturata nel giugno ’79. Io ero ancora in fasce…”“Allora, vediamo. Giugno ’79”. Elisa impiegò qualche minuto a orientarsi fra le carte e infine si fermò su un documento dove era allegata una piccola foto in bianco e nero della madre. “Ecco qua. Sì, dalle copie di alcuni registri abbiamo ricostruito che fu portata proprio all’Esma nell’estate di quell’anno. Ma poi…”“Ma poi?…”“Non risulta più nulla. Non sappiamo se sia stata uccisa subito, se sia rimasta all’Esma per un po’ di tempo, se l’abbiano spostata in qualche altro centro di tortura.”“E la foto come ve la siete procurata?”“Dagli archivi della centrale di polizia in cui era stata schedata come sovversiva.”“Mia madre, come le ho detto, era incinta.”“Dalle carte non risulta. Ma se è così, credo che l’abbiano lasciata in vita fino al momento del parto. Era quella la prassi.”“Mia madre era una donna alta. Molto bella. Può darsi che qualcuno dei prigionieri sopravvissuti l’abbia incontrata.”

inviato il 11/12/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

dicembre 2014! e' appena uscito!

Ciao Antonella, anno di pubblicazione? :)

bellissimo romanzo. letto in quattro ore, tutto d'un fiato!

La liberazione dell’ambiente

immagine copertina
Jesse H. Ausubel
La liberazione dell’ambiente
Tradotto da Maria Pia Felici
Di Renzo Editore 2014
10 righe da pagina 92:

Se consideriamo i sistemi energetici, possiamo continuare a decarburarci, ad andare verso un’economia all’idrogeno. Se consideriamo l’alimentazione, possiamo avere grandi raccolti con un’agricoltura di precisione rilasciando quantità minime di rifiuti nell’ambiente. Possiamo usare l’acqua in maniera molto più efficiente, riducendo lo spreco, possiamo viaggiare e trasportare merci in maniera più efficiente con treni a levitazione magnetica. Insieme, la dematerializzazione e la decarburazione possono consentire all’ambiente terrestre, ma anche marino, di ricrescere, di invertire la distruzione. Entro la fine del XXI secolo potrebbe esserci un grande ritorno della natura.

inviato il 31/03/2014
Nei segnalibri di:

Il tunnel

immagine copertina
Gianni Perrelli
Il tunnel
Di Renzo Editore 2012
10 righe da pagina 20:

“Stefano, sono Bruno. Te la spassi a Teheran? Tanto si sa che là
sotto il banco succede di tutto e le donne sono più porche che in Occidente”.
“Hai sempre tempo per cazzeggiare, tu. Quando mi vieni a trovare?”.
“Dove, a Teheran?”.
“Ma no, torno a Damasco alla fine della settimana. Ho voglia di
fare una chiacchierata con te. Adesso ti dico una cosa un po’ da frocio:
un po’ mi manchi”.
“Anche tu, vecchia testa di cazzo. Promesso che vengo anche se lì
la situazione è molto calda. Ma adesso ti ho chiamato perché sto andando
a una festa all’ambasciata dell’Iran. Si discuterà naturalmente
del nucleare. C’è qualcosa che bolle in pentola? C’è modo di fare un
po’ di grana?”.
“Sono qua apposta per questo. Fatti presentare dall’ambasciatore
un certo Alì. E’ a Roma per importare tecnologia. Magari ha bisogno
di un avvocato per districarsi nella giungla dei brevetti”.
“Okay, Stefano. Grazie per la soffiata. Poi domani ti chiamo e ti
dico”.

inviato il 14/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Bene, abbiamo integrato...

è appena uscito !

anno di edizione? :)

bellissima spy story, letta in tre ore!

Esercizi pratici di psicogenealogia

immagine copertina
Anne Ancelin Schützenberger
Esercizi pratici di psicogenealogia
Di Renzo Editore 2012
10 righe da pagina 20:

A cosa serve un genosociogramma?

- A chiarire la propria storia familiare e le relazioni tra i suoi diversi membri
- A comprendere che la storia non comincia con i nostri genitori, ma ben prima di loro, e dunque a mettersi alla ricerca della proprie radici e della propria identità.
- A rivelare ciò che è stato trasmesso in maniera transgenerazionale: lealtà, segreti, ripetizioni, ecc.
A porre fine ai lutti non elaborati.

inviato il 27/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro!!!

Io dirò la verità- Intervista a Giordano Bruno

immagine copertina
Guido Del Giudice
Io dirò la verità- Intervista a Giordano Bruno
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 100:

Durante la lettura del dispositivo, Bruno si levò in piedi e fissando negli occhi uno ad uno i suoi giudici, mormorò: “Avete più paura voi nel pronunciare questa sentenza che io nell’accoglierla!”.
Abituato all’ipocrisia con la quale lo si invitava ad evitare “pericolo di morte o mutilazione di membro”, la stessa raccomandazione che veniva rivolta al carnefice nel decretare la tortura, il Governatore di Roma provvide subito a far "abbrugiare" il condannato!
Alle 6 della mattina di giovedì 17 febbraio, i Padri confortatori dell’Arciconfraternita di S. Giovanni Decollato prelevarono Giordano del quondam Giovanni Bruni frate apostata da Nola, con la lingua serrata nella mordacchia per le bruttissime parole che diceva, e lo condussero al luogo del supplizio.

inviato il 15/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonella, anno di edizone del libro? :)

segnalibro

segnalibro

L'arte di colpevolizzare

immagine copertina
Robert Neuburger
L'arte di colpevolizzare
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 9:

«È colpa tua… se la macchina è rimasta in panne, ci siamo persi, la lavastoviglie
ha esalato l’ultimo respiro, nostro figlio è stato bocciato in
matematica, la torta si è bruciata, la mia camicia è stirata male, passiamo
le vacanze sotto la pioggia, ci siamo lasciati, ho sacrificato la mia
carriera, ci siamo sposati, ti ho tradito, sono diventato(a) violento(a),
non abbiamo più amici, sono depresso(a), mi sono ammalato(a), bevo,
non vedo più i miei figli…»
I risentimenti nelle coppie non mancano – e con essi, soprattutto, le occasioni
di rendere l’altro responsabile, ovvero colpevole, di tutti i
mali! Questo libro non sarà dedicato al senso di colpa, quanto al modo
di utilizzare l’arma della colpevolizzazione, nella quale le coppie, oggigiorno,
sembrano crogiolarsi.
Per quale ragione i problemi di coppia si nutrono di rimproveri, accuse
e, in particolare, del tentativo di colpevolizzare l’altro?

inviato il 09/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro

Mi chiedo se il postulato di Neuburger vale anche per altri casi.Tipo:i più amati saranno coloro che ameranno di più?

Neuburger dice che i più colpevolizzati saranno probabilmente anche i più colpevolizzanti, in virtù del principio secondo il quale ciò che va bene per
sé, va altrettanto bene per gli altri…

Aggiungo segnalibro..e poi chissà come mai e perchè la colpa è sempre del'altro/a??

Antonella, aggiungi un'immagine al tuo profilo... ;)

Da leggere...

Psicogenealogia

immagine copertina
Anne Ancelin Schützenberger
Psicogenealogia
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 9:

La strategia individuata dalla Schützenberger porta ad una presa di coscienza
emotiva e cognitiva che rompe il flusso ripetitivo di eventi transgenerazionali.
La finalità è lo sviluppo di un Sé autentico, libero dalle catene del passato
transgenerazionale e che sappia resistere alle aspettative e ai mandati di un
universo familiare indifferenziato sul piano delle emozioni e del pensiero.
Una consapevolezza non solo razionale ma affettiva e intuitiva per dar adito
all’individuazione e alla riappropriazione di Sé, dei propri ruoli e delle proprie
scelte di vita.

inviato il 19/09/2011
Nei segnalibri di:

What is Time? What is Space?

immagine copertina
Carlo Rovelli
What is Time? What is Space?
Di Renzo Editore 2006
10 righe da pagina 27:

Chapter 6

Time does not exist

Until now I only spoke about space. I believe that the moment has come to speak about time. Some ten years before he discovered the general theory of relativity, Einstein had already understood that space and time are not two separate entities, but rather two aspects of the same entity. This discovery is called special relativity, or restricted relativity. More precisely the discovery of Einstein is the following.
We are used to think that two events (the arrival of Columbus in America and the death of John Lennon for example) are always ordered in time, that is, one happens first and the other happens later. In the same way we are used to think that time is something universal, for which it makes sense to ask what is happening precisely now in some part of the universe. But Einstein understood that this is not true.

inviato il 14/07/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Thank you :)

Chiaroscuro

immagine copertina
Grazia Deledda
Chiaroscuro
Ilisso 2004
10 righe da pagina 67:

Il gallo cantò la seconda volta, giù nel cortile circondato da una muraglia di fichi d’India, e la donna trasalì, a quel richiamo, come San Pietro nell’atrio di Pilato; ma al terzo canto del gallo era già vestita, e le punte del corsetto reggevano il seno colmo, la linea del giubboncello rosso guarnito di rose azzurre seguiva sulla schiena la linea della gonna pieghettata, gli sbuffi della camicia nella spaccatura delle maniche erano eguali, e la cintura d’argento stringeva la vita grassa, come se tutto l’abbigliamento fosse stato curato e studiato a lungo.

inviato il 06/12/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo a Passi Sardi http://scrivi.10righedailibri.it/passi-sardi-0

16 metri quadri

immagine copertina
Gianni Perrelli
16 metri quadri
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 172:

Alicia. Alicia Domenech. Di origini basche. Fu catturata nel giugno ’79. Io ero ancora in fasce…”“Allora, vediamo. Giugno ’79”. Elisa impiegò qualche minuto a orientarsi fra le carte e infine si fermò su un documento dove era allegata una piccola foto in bianco e nero della madre. “Ecco qua. Sì, dalle copie di alcuni registri abbiamo ricostruito che fu portata proprio all’Esma nell’estate di quell’anno. Ma poi…”“Ma poi?…”“Non risulta più nulla. Non sappiamo se sia stata uccisa subito, se sia rimasta all’Esma per un po’ di tempo, se l’abbiano spostata in qualche altro centro di tortura.”“E la foto come ve la siete procurata?”“Dagli archivi della centrale di polizia in cui era stata schedata come sovversiva.”“Mia madre, come le ho detto, era incinta.”“Dalle carte non risulta. Ma se è così, credo che l’abbiano lasciata in vita fino al momento del parto. Era quella la prassi.”“Mia madre era una donna alta. Molto bella. Può darsi che qualcuno dei prigionieri sopravvissuti l’abbia incontrata.”

inviato il 11/12/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

dicembre 2014! e' appena uscito!

Ciao Antonella, anno di pubblicazione? :)

bellissimo romanzo. letto in quattro ore, tutto d'un fiato!

La liberazione dell’ambiente

immagine copertina
Jesse H. Ausubel
La liberazione dell’ambiente
Tradotto da Maria Pia Felici
Di Renzo Editore 2014
10 righe da pagina 92:

Se consideriamo i sistemi energetici, possiamo continuare a decarburarci, ad andare verso un’economia all’idrogeno. Se consideriamo l’alimentazione, possiamo avere grandi raccolti con un’agricoltura di precisione rilasciando quantità minime di rifiuti nell’ambiente. Possiamo usare l’acqua in maniera molto più efficiente, riducendo lo spreco, possiamo viaggiare e trasportare merci in maniera più efficiente con treni a levitazione magnetica. Insieme, la dematerializzazione e la decarburazione possono consentire all’ambiente terrestre, ma anche marino, di ricrescere, di invertire la distruzione. Entro la fine del XXI secolo potrebbe esserci un grande ritorno della natura.

inviato il 31/03/2014
Nei segnalibri di:

Il tunnel

immagine copertina
Gianni Perrelli
Il tunnel
Di Renzo Editore 2012
10 righe da pagina 20:

“Stefano, sono Bruno. Te la spassi a Teheran? Tanto si sa che là
sotto il banco succede di tutto e le donne sono più porche che in Occidente”.
“Hai sempre tempo per cazzeggiare, tu. Quando mi vieni a trovare?”.
“Dove, a Teheran?”.
“Ma no, torno a Damasco alla fine della settimana. Ho voglia di
fare una chiacchierata con te. Adesso ti dico una cosa un po’ da frocio:
un po’ mi manchi”.
“Anche tu, vecchia testa di cazzo. Promesso che vengo anche se lì
la situazione è molto calda. Ma adesso ti ho chiamato perché sto andando
a una festa all’ambasciata dell’Iran. Si discuterà naturalmente
del nucleare. C’è qualcosa che bolle in pentola? C’è modo di fare un
po’ di grana?”.
“Sono qua apposta per questo. Fatti presentare dall’ambasciatore
un certo Alì. E’ a Roma per importare tecnologia. Magari ha bisogno
di un avvocato per districarsi nella giungla dei brevetti”.
“Okay, Stefano. Grazie per la soffiata. Poi domani ti chiamo e ti
dico”.

inviato il 14/12/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Bene, abbiamo integrato...

è appena uscito !

anno di edizione? :)

bellissima spy story, letta in tre ore!

Shantaram

immagine copertina
Gregory David Roberts
Shantaram
Tradotto da Vincencenzo Mingiardi
Neri Pozza 2006
10 righe da pagina 305:

"Mi piace ",disse leggendomi nel cuore."Ho vissuto per un anno in una baracca così,a Goa,ed ero felice.Non passa giorno che non mi venga voglia di tornarci.A volte penso che la felicità sia inversamente proporzionale alle dimensioni della casa".
Mentre parlava aveva sollevato il sopracciglio sinistro sfidandomi a reagire,a mettermi sul suo stesso piano,e quel semplice gesto fece svanire il mio risentimento.Mi aveva fatto capire che ero io a volere la mia casa piu' grande e piu' lussuosa,non lei.Non giudicava.Stava solo guardando,studiava tutti i particolari,compreso il mio stato d'animo.Satish,il figlio dodicenne del mio vicino entrò nella baracca portando in braccio la sua cuginetta di due anni.Si mise accanto a Karla,fissandola senza alcun imbarazzo.Lei lo ricambiò con la medesima intensità,e mi colpì come per un istante il ragazzino indiano e la donna europea sembrassereo simili.Entrambi avevano bocche piene ed espressive,e capelli neri come il cielo di notte.

inviato il 02/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Mel.sei gentile!!!

naty!!!!leggerti su mail mi ha fatto rivenir voglia di venire qui un pò a sbirciare...COMPLIMENTI!!!!

Grazie Natalina Maio il mio primo libro incentivo, veramente un bel regalo grazie 10 righe dai libri :))))))

http.//www.10righedailibri.it /giochi-segnalibri-vincitrice è Giusy bianco

Per oggi e come sempre voglio ringraziare per il libro incentivo assegnatomi,Grazie Staff...un grazie particolare a Patty...per il sostegno e lo stimolo che sa infondere,nel frattempo sono al lavoro per la scelta del vincitore,buon fine settimana a tutti,coloro che hanno contribuito alla mia vincita ,baci abbracci virtuali,naty

Natalina per ricevere il libro incentivo lunedì 16 luglio dovrai scegliere in vincitore tra le 10 righe postate da lunedì 9 luglio a domenica 15 luglio :) http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri

Complimenti Natalina! ecco il post della tua vittoria in FB http://www.facebook.com/photo.php?fbid=461332680553114&set=a.12800929055...

Rachele,grazie,sono un po'sconvolta dalla vincita inaspettata,ciao

complimenti!

Esercizi pratici di psicogenealogia

immagine copertina
Anne Ancelin Schützenberger
Esercizi pratici di psicogenealogia
Di Renzo Editore 2012
10 righe da pagina 20:

A cosa serve un genosociogramma?

- A chiarire la propria storia familiare e le relazioni tra i suoi diversi membri
- A comprendere che la storia non comincia con i nostri genitori, ma ben prima di loro, e dunque a mettersi alla ricerca della proprie radici e della propria identità.
- A rivelare ciò che è stato trasmesso in maniera transgenerazionale: lealtà, segreti, ripetizioni, ecc.
A porre fine ai lutti non elaborati.

inviato il 27/07/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro!!!

Io dirò la verità- Intervista a Giordano Bruno

immagine copertina
Guido Del Giudice
Io dirò la verità- Intervista a Giordano Bruno
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 100:

Durante la lettura del dispositivo, Bruno si levò in piedi e fissando negli occhi uno ad uno i suoi giudici, mormorò: “Avete più paura voi nel pronunciare questa sentenza che io nell’accoglierla!”.
Abituato all’ipocrisia con la quale lo si invitava ad evitare “pericolo di morte o mutilazione di membro”, la stessa raccomandazione che veniva rivolta al carnefice nel decretare la tortura, il Governatore di Roma provvide subito a far "abbrugiare" il condannato!
Alle 6 della mattina di giovedì 17 febbraio, i Padri confortatori dell’Arciconfraternita di S. Giovanni Decollato prelevarono Giordano del quondam Giovanni Bruni frate apostata da Nola, con la lingua serrata nella mordacchia per le bruttissime parole che diceva, e lo condussero al luogo del supplizio.

inviato il 15/02/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonella, anno di edizone del libro? :)

segnalibro

segnalibro

L'arte di colpevolizzare

immagine copertina
Robert Neuburger
L'arte di colpevolizzare
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 9:

«È colpa tua… se la macchina è rimasta in panne, ci siamo persi, la lavastoviglie
ha esalato l’ultimo respiro, nostro figlio è stato bocciato in
matematica, la torta si è bruciata, la mia camicia è stirata male, passiamo
le vacanze sotto la pioggia, ci siamo lasciati, ho sacrificato la mia
carriera, ci siamo sposati, ti ho tradito, sono diventato(a) violento(a),
non abbiamo più amici, sono depresso(a), mi sono ammalato(a), bevo,
non vedo più i miei figli…»
I risentimenti nelle coppie non mancano – e con essi, soprattutto, le occasioni
di rendere l’altro responsabile, ovvero colpevole, di tutti i
mali! Questo libro non sarà dedicato al senso di colpa, quanto al modo
di utilizzare l’arma della colpevolizzazione, nella quale le coppie, oggigiorno,
sembrano crogiolarsi.
Per quale ragione i problemi di coppia si nutrono di rimproveri, accuse
e, in particolare, del tentativo di colpevolizzare l’altro?

inviato il 09/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro

Mi chiedo se il postulato di Neuburger vale anche per altri casi.Tipo:i più amati saranno coloro che ameranno di più?

Neuburger dice che i più colpevolizzati saranno probabilmente anche i più colpevolizzanti, in virtù del principio secondo il quale ciò che va bene per
sé, va altrettanto bene per gli altri…

Aggiungo segnalibro..e poi chissà come mai e perchè la colpa è sempre del'altro/a??

Antonella, aggiungi un'immagine al tuo profilo... ;)

Da leggere...

Psicogenealogia

immagine copertina
Anne Ancelin Schützenberger
Psicogenealogia
Di Renzo Editore
10 righe da pagina 9:

La strategia individuata dalla Schützenberger porta ad una presa di coscienza
emotiva e cognitiva che rompe il flusso ripetitivo di eventi transgenerazionali.
La finalità è lo sviluppo di un Sé autentico, libero dalle catene del passato
transgenerazionale e che sappia resistere alle aspettative e ai mandati di un
universo familiare indifferenziato sul piano delle emozioni e del pensiero.
Una consapevolezza non solo razionale ma affettiva e intuitiva per dar adito
all’individuazione e alla riappropriazione di Sé, dei propri ruoli e delle proprie
scelte di vita.

inviato il 19/09/2011
Nei segnalibri di:

16 metri quadri

16 metri quadri 3 years 31 settimane fa

dicembre 2014! e' appena uscito!

16 metri quadri 3 years 32 settimane fa

bellissimo romanzo. letto in quattro ore, tutto d'un fiato!

Il tunnel

Il tunnel 5 years 31 settimane fa

è appena uscito !

Il tunnel 5 years 31 settimane fa

bellissima spy story, letta in tre ore!

Libri in camicia

Libri in camicia 6 years 22 settimane fa

Sono pienamente d'accordo con la solitudine dei numeri primi e le considerazioni fatte da Greta Marras. che dire invece di "3 metri sopra il cielo" e in genere di tutta la letteratura "mocciana"? Moccia ha avuto la enorme fortuna di vivere in un contesto storico in cui tutto è decadenza in Italia...

L'arte di colpevolizzare

L'arte di colpevolizzare 6 years 27 settimane fa

Neuburger dice che i più colpevolizzati saranno probabilmente anche i più colpevolizzanti, in virtù del principio secondo il quale ciò che va bene per
sé, va altrettanto bene per gli altri…

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy