Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di and.bernardoni

le cose

immagine copertina
Georges Perec
le cose
Einaudi
10 righe da pagina 100:

La domenica era un giorno neutro, piacevole il mattino, lungo il pomeriggio, sinistra la sera, a meno che, per caso, non li attirasse un film, ma era raro che due film notevoli, o anche solo visibili, fossero programmati nello stesso scorcio della settimana. Così le settimane passavano. Si succedevano con una regolarità meccanica: quattro settimane facevano un mese, o press'a poco; i mesi si assomigliavano tutti. I giorni, dopo esser stati sempre più corti, divennero sempre più lunghi. L'inverno era umido, quasi freddo. La vita scorreva.

inviato il 25/04/2014
Nei segnalibri di:

Maledetti toscani

immagine copertina
Curzio Malaparte
Maledetti toscani
Leonardo editore, Milano
10 righe da pagina 133:

E questo che io dico, che siamo la cattiva coscienza d'Italia, non è un'offesa, ma un elogio dei toscani. Poiché ogni uomo, come ogni popolo, se non vuole addormentarsi dall'adipe, e affogar nella retorica, ha bisogno di qualcuno che gli dica in faccia quel che si merita, quel che tutti pensano di lui e nessuno osa dirgli, se non dietro la sciena e a voce bassa. Quel che salva un uomo o un popolo, è la sua cattiva coscienza, non la coscienza tranquilla: questo è particolarmente vero in Italia, dove la storia non è intesa se non come panegirico, e tutto, anche i tradimenti, le fughe, le vigliaccate, diventa materia di lode e di trionfo.

inviato il 05/04/2014
Nei segnalibri di:

Pantomima per un'altra volta

immagine copertina
Louis Ferdinand Céline
Pantomima per un'altra volta
Edizioni Mondolibri su licenza Einaudi
10 righe da pagina 90:

Oh, ma io posso abbaiare dieci volte peggio!
Mica solo coi guardiani mica solo coi muri che io ce l'ho! coi Classici, coi Pensatori innanzitutto! magnifico, sbalorditivo, lo hanno avuto: Petrarca, Dantus! Omero! Prusto Prusto! lusco brusco! iniquità dal fondo delle età! Immaginano degli Inferni, noi è qua! e mica pieno di demoni appena un poco! a orde, folle, miriadi! a cucciar pieno lo zolfo! che i topi crepano! piccole bestie! ... ecco quel che accade nella fogna, io me La Spasso e mille altri, e mille altri ancora più disgraziati, che se ne parla più, che nessuno ci ha il coraggio, che crepano nelle carceri, che hanno pagato mille volte in dolore tutti crimini che hanno no commesso! Esco dalla mia vena di pensare! Bisbocce a cosa! A culo! Findove che errate? Palloni gonfiati! La maschera sfila, niente arriva! se la spassano i demoni! Il Cielo folgora più!

inviato il 04/04/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuto Andrea :)

I GRAFFI DELL’ANIMA.

immagine copertina
Alessandra Puggioni
I GRAFFI DELL’ANIMA.
10 RIGHE DAI LIBRI 2014

Ogni attimo della nostra vita ci prepara a vivere l’attimo successivo...ogni errore che commettiamo ci insegna a non commetterlo più. Ogni dolore che proviamo ci rende immuni dal suo ritorno, ogni amore perso è il rafforzamento di un amore nuovo... impariamo dal dolore a non soffrire, dalla sofferenza a non cedere, dal cedimento a non morire, dalla morte a vivere...

Ciao Sweet, tu ci hai portato a piccoli passi nel tuo mondo di arte, musica, poesia e dolcezza. Noi ti porteremo sempre a spasso nei nostri pensieri.

inviato il 24/01/2014
Nei segnalibri di:

Portami a casa

immagine copertina
Jonathan Tropper
Portami a casa
Tradotto da S. Caraffini
Garzanti 2012
10 righe da pagina 432:

L'ho amata per così tanto tempo. Il nostro passato ci segue come la coda di una cometa, il futuro che ci si staglia davanti sconfinato come l'universo.
Le cose succedono. Le persone si perdono e l'amore si spezza.Voglio perdonarla, e penso di poterci riuscire, ma non è come rilasciare un certificato.
Dovrò continuare a perdonarla per tutto il tempo necessario e, conoscendo me e conoscendo lei, non sarà facile.
Ma in questo momento, mentre è stesa accanto a me, con la nostra bambina che le cresce dentro, riesco a perdonarla.

inviato il 24/04/2014
Nei segnalibri di:

Blocco 11

immagine copertina
Piero Degli Antoni
Blocco 11
Newton Compton 2010
10 righe da pagina 104:

Breitner prese un altro pezzo.
"E poi c'é la Regina."
"Lei si che é forte, papá. La piú forte di tutti."
"Hai ragione. È la piú preziosa. Ma proprio per questo non puoi permetterti di perderla. Devi proteggerla. Non puoi esporla in un combattimento aperto. La Regina colpisce solo quando é sicura. Oppure quando non c'é un'altra soluzione."

inviato il 14/04/2014
Nei segnalibri di:

Le affinità elettive

immagine copertina
J. Wolfgang Goethe
Le affinità elettive
Tradotto da Alessandra Tugnoli
Barbera 2011
10 righe da pagina 113:

Il cuore di Edoardo s'era chiudo e quando si vedeva costretto a stare insieme con la moglie e l'amico, non riusciva a trovare nel suo petto l'antica simpatia per loro, né si sentiva la forza di rianimarla. Il tacito rimprovero che si doveva fare, gli riusciva penoso e cercava di distrarsi con una specie di brio al quale, mancando l'affetto, veniva meno la solita amenità.
Il sentimento che animava Carlotta la sostenne a superare tutte queste prove. Ella era conscia del serio proposito fatto di rinunciare ad un affetto bello e nobile. [...] Così tacendo continuò a tener separati i due innamorati, senza alcun risultato. Le lievi allusioni che le sfuggivano talvolta parlando, non valsero a nulla con Ottilia, poiché Edoardo già l'aveva convinta dell'amore di Carlotta per il capitano, dicendole che Carlotta stessa desiderava il divorzio, che egli avrebbe ottenuto, salvando le convenienze.

inviato il 13/04/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

La pagina è la 97, mi sono sbagliata.

Aforismi nella Notte

immagine copertina
EDMONDO DE AMICIS
Aforismi nella Notte
10righe dai libri 2014

L'amore dei libri è fonte,
per sé solo,
di mille piaceri vivissimi,
piaceri della vista,
del tatto,
dell'odorato.
Certi libri,
si gode a palparli,
a lisciarli,
a sfogliarli,
a fiutarli.

inviato il 14/04/2014
Nei segnalibri di:

Le notti bianche

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Le notti bianche
Tradotto da Giulia Gigante
Einaudi 2010
10 righe da pagina 119:

E' già da molto tempo che ci penso: perché non possiamo essere tutti come fratelli? Perché l'uomo, anche il migliore, cela sempre qualcosa, tace sempre qualcosa al fratello? Perché non dire subito, apertamente, quello che si ha nel cuore se le proprie parole non sono gettate al vento? Ognuno si mostra molto più duro di quanto non sia realmente, come se temesse di offendere i propri sentimenti rivelandoli troppo presto...

inviato il 14/04/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Non devi inviarla, spetta solo a chi vince i segnalibri della settimana :)

Dimenticavo di chiedere una cosa importante. Devo mandare un'altra email entro lunedì con le mie righe preferite della settimana? O deve farlo solo chi vince la classifica settimanale?

Grazie ancora! Invierò subito l'indirizzo...

Ciao, le tue 10 righe sono state scelte dallo staff come le migliori della settimana, ti aggiudichi un libro incentivo! Per riceverlo invia un tuo recapito a libroincentivo@10righedailibri.it

Sulla strada (On the Road)

immagine copertina
Jack Kerouac
Sulla strada (On the Road)
Mondadori
10 righe da pagina 20:

Mi svegliai che il sole stava diventando rosso; e quello fu l'unico preciso istante della mia vita, il più assurdo, in cui dimenticai chi ero - lontano da casa, stanco e stordito per il viaggio, in una povera stanza d'albergo che non avevo mai visto, [...] - e guardai il soffitto alto e screpolato e davvero non riuscii a ricordare chi ero per almeno quindici assurdi secondi.
Non avevo paura; ero semplicemente qualcun altro, uno sconosciuto, e tutta la mia vita era una vita stregata, la vita di un fantasma. Ero a metà strada fra una costa e l'altra dell'America, al confine tra l'Est della mia giovinezza e il West del mio futuro, e forse per questo che accadde proprio lì e in quel momento, in quello strano pomeriggio rosso.

inviato il 06/04/2014
Nei segnalibri di:

La signora delle camelie

immagine copertina
Alexandre Dumas
La signora delle camelie
Tradotto da Luisa Collodi
Newton Compton 2013
10 righe da pagina 72:

«È vero», riprese, «noi, creature episodiche, abbiamo desideri bizzarri e amori incredibili. Ci diamo, ora per un motivo, ora per un altro. Ci sono persone che si rovinerebbero per noi, e non ottengono niente, altre che ci conquistano con un mazzo di fiori. Il nostro cuore ha qualche capriccio: sono la sua unica distrazione e la sua unica scusa. Mi sono data a te più presto che a qualsiasi altro uomo, te lo giuro; ma perché? perché, vedendomi sputare questo sangue, mi hai preso la mano, perché hai pianto, perché sei l’unico essere umano che abbia avuto compassione di me. Ti dirò una cosa assurda: un tempo avevo un cagnolino che mi guardava con aria tristissima quando tossivo: è l’unica creatura che abbia mai amato.
Quando è morto ho pianto, più che alla morte di mia madre. È vero che lei mi aveva picchiato per dodici anni. Ebbene, ti ho amato subito come quel cane. Se gli uomini sapessero ciò che si può ottenere con una lacrima, sarebbero più amati, e noi saremmo meno pericolose».

inviato il 08/04/2014
Nei segnalibri di:

Le braci

immagine copertina
Sándor Márai
Le braci
Adelphi
10 righe da pagina 139:

Gli uomini contribuiscono al loro destino, a determinare certi eventi. Invocano il loro destino, lo stringono a sé e non se ne separano pur sapendo fin dall'inizio che il loro modo di agire porterà a risultati nefasti. L'uomo e il suo destino si realizzano reciprocamente modellandosi l'uno sull'altro. Non è vero che il destino s'introduce alla cieca nella nostra vita: esso entra dalla porta che noi stessi gli abbiamo spalancato, facendosi da parte per invitarlo ad entrare.

inviato il 08/04/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Edizione di marzo 2008...

Grazie Viviana :) anno di edizione?

Ah,comunque per essere precisi il romanzo è stato tradotto dalla Hungarian Book Foundation ed è a cura di Marinella D'Alessandro... Mi ero dimenticata d'inserire il traduttore!! Comunque grazie ancora...

Grazie, provvedo a inviare l'indirizzo e se ho capito bene il regolamento le mie righe preferite di questa settimana...

Ciao le tue righe sono state scelte dalla redazione e per questo hai vinto un libro. Ci devi comunicare un indirizzo a cui inviarlo
libroincentivo@10righedailibri.it
Complimenti

1984

immagine copertina
George Orwell
1984
Classici Moderni Oscar Mondadori
10 righe da pagina 207:

per un momento winston smise di leggere. da qualche parte, in lontananza, si udi' il fragore di una bomba-razzo. la beata sensazione di essere tutto solo con il libro proibito in una stanza priva di teleschermo non si era ancora dissolta. la solitudine e la sicurezza erano sensazioni fisiche e si fondevano in qualche modo con la stanchezza del corpo, la morbidezza della poltrona e la tiepida brezza che, provenendo dalla finestra, gli carezzava la guancia. il libro lo affascinava o, per dir meglio, lo rassicurava. in un certo senso non gli raccontava nulla di nuovo, ma proprio questo costituiva parte della sua attrattiva. diceva quelle cose che avrebbe scritto lui se fosse stato capace di riordinare i frammenti dei suoi pensieri. era il prodotto di una mente simile alla sua, ma immensamente piu' poderosa, piu' sistematica, meno condizionata dalla paura. i libri migliori, penso', sono quelli che vi dicono cio' che sapete gia'.

inviato il 05/04/2014
Nei segnalibri di:

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 5 years 7 settimane fa

sta il numerino corrispondente al tuo nome; tanto vero (Luciano Bianciardi, La vita agra)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy