Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di FrancescaLove

Survivor

immagine copertina
Chuck Palahniuk
Survivor
A. MONDADORI

Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi.
I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore.
640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà.

inviato il 07/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Piccola Biblioteca Mondadori Oscar- Monina Capogrossi- 2003

Ciao Fra Z, anno di edizione pagina e traduttore delle tue 10 righe Grazie ;)

Il Maestro e Margherita

immagine copertina
M.Bulgakov
Il Maestro e Margherita
La Biblioteca di Repubblica

Ma allora chi sei tu, insomma?
Sono una parte di quella forza che eternamente vuole il male
ed eternamente compie il bene.

inviato il 06/07/2014
Nei segnalibri di:

La morte e la Vita dopo la morte

immagine copertina
Elisabeth Kubler-Ross
La morte e la Vita dopo la morte
Edizioni Mediterranee

Le persone più belle che abbiamo conosciuto sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta, la sofferenza, lo sforzo, la perdita e hanno trovato la loro via per uscire dal buio. Queste persone hanno una stima, una sensibilità, e una comprensione della vita che le riempie di compassione, gentilezza e un interesse di profondo amore. Le persone belle non capitano semplicemente; si sono formate.

inviato il 01/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ti ringrazio per aver condiviso! D'altronde leggevo che la scrittrice ha profuso tutta la sua vita nell'assistenza ai malati terminali, e nelle ricerche così sul morire e sulla morte. Più di chi vive queste esperienze..lancinanti, chi può conoscere il vero senso della vita?
Grazie

Condivido il contenuto del mesaggio! Belle parole, che corrispndono alla realtà.

I Miserabili

immagine copertina
Victor Hugo
I Miserabili
I mammut

Ho incontrato per la via un giovane poverissimo che era innamorato: aveva un vecchio cappello, la giacca logora, l'acqua gli passava attraverso le suole delle scarpe e le stelle attraverso l'anima.

inviato il 30/06/2014
Nei segnalibri di:

il teatro e il suo doppio

immagine copertina
Antonin Artaud
il teatro e il suo doppio
Piccola Biblioteca Einaudi
10 righe da pagina 71:

Si tratta dell'Amore, perché tu diventi l'altro ed è fatta.
Diventi l'astro, ed è la stessa cosa.
E' fatto così, il linguaggio. Tu non parli.
Ma è tutto qui.
Capisci, è tutto qui prima che tu lo dica.
Astro e fuoco. Tu sei il fuoco.

inviato il 30/06/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Francesca, potresti aggiungere qualche riga? :)

Ciao Barbara. Scusami, ma ahimè leggo solo adesso. Ti ringrazio tanto cmq! L'anno di edizione lo aggiungo comunque: è il 2000.

Ciao Fra z, l'altra settimana ho vinto il libro incentivo quindi questa settimana dovevo scegliere le mie 10 righe... Scelgo le tue che andranno in finale, ma devi completare i dati, nelle tue 10 righe manca l'anno di edizione, lascialo qui nei commenti. Grazie ciao :)

La Nausea

immagine copertina
Jean -Paul Sartre
La Nausea
La Biblioteca di Repubblica

Pensavo vagamente di sopprimermi, per annientare almeno una di queste esistenze superflue.

Ma la mia stessa morte sarebbe stata di troppo.

Di troppo il mio cadavere, il mio sangue su quei ciottoli, tra quelle piante, in fondo a quel giardino sorridente.

E la carne corrosa sarebbe stata di troppo nella terra che l'avrebbe ricevuta, e le mie ossa, infine, ripulite, scorticate, nette e pulite come denti, sarebbero state anch'esse di troppo: io ero di troppo per l'eternità.

inviato il 23/06/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie !!! :D

Benvenuto/a :)

Generazione Liga

immagine copertina
Emanuela Papini
Generazione Liga
Einaudi Super ET 2014
10 righe da pagina 78:

La musica ha poteri straordinari.
Magari non riesce a cambiarti la vita ma te la migliora. Non ti darà la forza che non hai, ma ti fa trovare quella che si nasconde da qualche parte dentro di te. Tutto ciò capita quando, per un' inspiegabile alchimia, arriva qualcuno che sembra conoscerti a fondo. ti parla della tua vita e tira fuori i tuoi pensieri.
Qualcuno che ti mette a nudo l'anima e ti fa stare bene.
E riesce a farti stare bene anche quando fa male, perchè buttare fuori tutto quanto dentro è troppo, diventa terapeutico. Catartico.

inviato il 13/08/2014
Nei segnalibri di:

il sogno di Spinoza

Goce Smilevski
il sogno di Spinoza
Tradotto da D. Fanciullo
Guanda 2014
10 righe da pagina 73:

Il genere umano vive schiavo delle emozioni: il desiderio, la felicità, la compassione, l'odio, la paura, la speranza... definisco schiavitù l'incapacità umana di limitare le emozioni, perché l'uomo, quando è soggetto alle emozioni, non è padrone di se stesso ma è soggiogato al proprio destino. Spesso è costretto a scegliere la via sbagliata, anche se sa qual è la giusta. Chi è libero dalle emozioni e ha ottenuto la conoscenza della sostanza, degli attributi e dell'essenza è prossimo all'infinito e all'eterno. E quindi, l'uomo libero non pensa alla morte.

inviato il 13/08/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Adele :)

Kafka sulla spiaggia

immagine copertina
Haruki Murakami
Kafka sulla spiaggia
Tradotto da G. Amitrano
Einaudi (collana Super ET) 2013

Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l’andatura.E il vento cambia andatura, per seguirti meglio.Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo.Questo si ripete infine volte, come una danza sinistra col dio della morte prima dell’alba.Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te.È qualcosa che hai dentro. Quel vento sei tu.Perciò l’unica cosa che puoi fare è entrarci, in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia.Attraversarlo, un passo dopo l’altro.(...)Poi, quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo.Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero.Ma su un punto non c’è dubbio.Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato.Sì, questo è il significato di quella tempesta di sabbia.

inviato il 29/07/2014
Nei segnalibri di:

La libreria del Buon Romanzo

Laurence Cossé
La libreria del Buon Romanzo
e/o tascabili
10 righe da pagina 269:

Vogliamo libri splendidi che ci tuffino nello splendore del reale e li' ci tengano avvinti;libri che ci provino come l'amore sia all'opera nel mondo accanto al male e totalmente contro di lui, anche se talvolta non si capisce, e che lo sia sempre, tanto quanto il dolore lacererà' sempre i nostri cuori. Vogliamo buoni romanzi.
Vogliamo libri che non ignorino niente della tragedia ama, niente delle meraviglie quotidiane, libri che ci facciano tornare l'aria nei polmoni.
E se anche ne uscisse uno ogni dieci,...

inviato il 28/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! Buona lettura a tutti!

Scelgo queste righe x il libro incentivo .buona lettura

Amore zucchero e cannella

immagine copertina
Amy Bratley
Amore zucchero e cannella
Tradotto da Gabriella Pandolfo
Newton Compton (Gli Insuperabili) 2013
10 righe da pagina 236:

"E adesso arriva la 'gran domanda' che faccio solo quando sono ubriaco", disse. "Cosa ti rende felice?
Cosa vuoi dalla vita?" Pensai a una lista di cose che credevo potessero farmi sembrare interessante.
E poi gli dissi la verità. "Una vera casa" risposi. "Una casa con dentro qualcuno che amo.
Non è un granché immagino". Dylan annuì e si fece una sigaretta.
"Posso capirlo", disse. "Tutti abbiamo bisogno di un posto dove essere noi stessi. Il mio appartamento studio non l'ho mai sentito come una vera casa perché non posso metterci niente di mio. Quando mi lavo la faccia nel mio piccolo bagno con il lavandino verde avocado sotto di me, mi domando talvolta chi sia realmente Dylan". …
Si voltò e mi fece un adorabile sorriso. Ci scambiammo un’occhiata. Sapevo che ci capivamo. E seduta accanto a lui a guardare le strade sotto di noi e ad ascoltare i rumori smorzati dal pub di sotto, avvertii un immenso senso di pace.

inviato il 28/07/2014
Nei segnalibri di:

Notte infinita

immagine copertina
Romano Battaglia
Notte infinita
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli (collana Superbur) 1999

Nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia,
ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore, ci sono giorni pieni di lacrime;
ma poi ci sono giorni pieni d'amore che ci danno il coraggio
di andare avanti per tutti gli altri giorni.

inviato il 28/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Quando arriva l'amore tutto il resto, scompare. :)

Siddharta

immagine copertina
Herman Hesse
Siddharta
Tradotto da Massimo Mila
Adelphi 1973
10 righe da pagina 45:

"Vedi, Kamala, se tu getti una pietra nell'acqua, essa si affretta per la via più breve fino al fondo. E così è di Siddharta, quando ha una meta, un proposito. Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l'acqua, senza far nulla, senza agitarsi: viene scagliato, ed egli si lascia cadere. La sua meta lo tira a se, poiché egli non conserva nulla nell'anima propria, che potrebbe contrastare a questa meta. Questo è ciò che Siddharta ha imparato dai Samana. Questo è ciò che gli stolti chiamano magia, credendo che sia opera dei demoni. Ognuno può compiere opera di magia, ognuno può raggiungere i propri fini, se sa pensare, se sa aspettare, se sa digiunare ». Kamala lo ascoltava. Amava la sua voce, amava lo sguardo dei suoi occhi. « Forse è così » , disse piano « così come tu dici, amico".

inviato il 22/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Eleonora, hai vinto il libro incentivo del mese di luglio con le 10 righe scelte dalla redazione, ricordati di mandare i tuoi dati all'indirizzo: libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Eleonora, le tue dieci righe sono state scelte dalla redazione... Sei in finale :)

Cime tempestose

immagine copertina
Brontë Emily
Cime tempestose
Tradotto da Rosina Binetti
Garzanti Libri (collana I grandi libri) 2008

Tu mi amavi, e allora che diritto avevi di lasciarmi? Perché non avrebbe potuto separarci né la miseria, né l'umiliazione, né la morte, né nessun'altra cosa che Dio o Satana avrebbero potuto infliggerci, niente: sei stata tu, di tua volontà, a farlo. Non sono stato io a spezzarti il cuore, l'hai spezzato tu; e insieme al tuo, hai spezzato anche il mio.

inviato il 14/07/2014
Nei segnalibri di:

Lettere a barbara leoni

immagine copertina
Gabriele d' Annunzio
Lettere a barbara leoni
Sansoni 1954
10 righe da pagina 189:

Tu mi sei così preziosa, che mi pare d'aver perduto non so quale immenso tesoro, se ripenso il tempo in cui non ti conoscevo. Gli innumerevoli ricordi del nostro amore, delle nostre felicità, delle nostre sventure, non mi sembrano bastanti. Io vorrei avere da te ricordi più lontani. Perchè non hai cominciato tu a vivere il giorno che mi leggeresti nelli occhi il desiderio? O perchè non m'appartieni tu da vent'anni? Io non so quel che dico. Io non so esprimere il mio dolce e terribile pensiero. Intendi tu? Intendi? (...) Non sai tu che io ti ho nel sangue e nell'anima, senza più scampo?

inviato il 14/07/2014
Nei segnalibri di:

Il Maestro e Margherita

immagine copertina
M.Bulgakov
Il Maestro e Margherita
La Biblioteca di Repubblica

Ma allora chi sei tu, insomma?
Sono una parte di quella forza che eternamente vuole il male
ed eternamente compie il bene.

inviato il 06/07/2014
Nei segnalibri di:

What is this thing called science? - 2nd edition - (10 righe tradotte da Riccardo Di Lorenzo)

What is this thing called science? - 2nd edition - (10 righe tradotte da Riccardo Di Lorenzo) 5 years 4 settimane fa

Ciao, ma la stessa storia di Russel è raccontata nei 2 libri "introduzione alla metodologia della ricerca" e "What's this thing called science"?
E questa traduzione riportata qua sopra è tua?

il teatro e il suo doppio

il teatro e il suo doppio 5 years 7 settimane fa

Ciao Barbara. Scusami, ma ahimè leggo solo adesso. Ti ringrazio tanto cmq! L'anno di edizione lo aggiungo comunque: è il 2000.

Survivor

Survivor 5 years 9 settimane fa

Piccola Biblioteca Mondadori Oscar- Monina Capogrossi- 2003

La morte e la Vita dopo la morte

La morte e la Vita dopo la morte 5 years 10 settimane fa

Ti ringrazio per aver condiviso! D'altronde leggevo che la scrittrice ha profuso tutta la sua vita nell'assistenza ai malati terminali, e nelle ricerche così sul morire e sulla morte. Più di chi vive queste esperienze..lancinanti, chi può conoscere il vero senso della vita?
Grazie

La Nausea

La Nausea 5 years 12 settimane fa

Grazie !!! :D

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy