Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di angelagiustino

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 34:

E' sempre stata prerogativa di coloro che sono veramente forti e veramente grandi aver cura del debole e del piccolo

inviato il 18/07/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Tradotto da Maurizio Grasso
Biblioteca Economica Newton 2014
10 righe da pagina 34:

Figli diseredati di una società matrigna, che finiscono in casa di correzione a dodici anni, in galera a diciotto, e sulla forca a quaranta; sfortunati che con una scuola e una bottega avreste potuto rendere buoni, morali, utili e di cui non sapete cosa fare, scaraventandoli, come un inutile fardello, stroncando loro la vita dopo aver rubato loro la libertà

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :)

Prima edizione della collana: anno 2014 - Copyright 41993,2014

Cura e traduzione di Maurizio Grasso

Anno di pubblicazione e traduttore, scrivilo qui tra i commenti lo inseriamo noi. Grazie

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 32:

Non è per causa vostra, popolo, che noi aboliamo la pena di morte, ma è per noi, deputati che possiamo diventare ministri. Non vogliamo che la maccanica di Guillotion morda le classi elevate..Così un'alleanza di egoismo altera e snatura le più belle combinazioni sociali

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 30:

"Lavarsi le mani è bene, impedire al sangue di scorrere sarebbe meglio. Per questo egli non conosce scopo più elevato, più sacro, più augusto di quello di concorrere all'abolizione della pena di morte. Per questo, dal profondo del proprio cuore, aderisce ai voti e agli sforzi degli uomini generosi di tutte le nazioni che da anni lavorano per abbattere l'albero patibolare, il solo albero che le rivoluzioni non sradicano. Con gioia viene a sua volta, lui così gracile, a dare il suo colpo di scure, ad allargare del proprio meglio il taglio aperto da Beccaria, sessantasei anni fa, nel vecchio patibolo eretto da tanti secoli sulla cristianità

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 17:

"L'ultima giornata di un condannato a morte è il buco di una finestra sul ghiaccio della solitudine. Sembra l'anticamera, il punto di serra da cui stanno per sbocciare tutti i fiori del male, sembra autenticamente l'ultima stazione di posta prima del deserto. Non si può ridimensionare la retorica se la retorica è un processo entropico: se è la scoperta che tutto il lavoro della macchina Hugo non possa produrre al cento per cento energia, ma appunto, il suo disordine, il vuoto, quei personaggi che sì hanno la testa di paglia masono già i feticci, hanno l'enfasi cinerea della nebbia gialla - l'orrore

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 5:

Oggi non potremmo rileggere questo strano diario-monologo romanzato se non credessimo che fra la vita e la letteratura non ci sia realmente un ponte, il doppio corno di una porta vera, aperta o chiusa solo per chi è destinato a sentire nell'esistenza lo smacco, l'ingiustizia, il non sapere, il corpo spezzato da un'ascia di ghiaccio

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

Una stanza tutta per sé

Virginia Woolf
Una stanza tutta per sé
Biblioteca economica Newton
10 righe da pagina 36:

Eppure è quando oziamo, quando sogniamo, che la verità sommersa a volte viene a galla

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Anno di pubblicazione e nome traduttore? Integra i dati anche dei tuoi post precedenti scrivendoli nei commenti. Dopo li inseriamo noi. Puoi leggere i dettagli del regolamento qui http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri. Grazie.

Benvenuta Angela :)

Grande Virginia Wolf!

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 5:

Oggi non potremmo rileggere questo strano diario-monologo romanzato se non credessimo che fra la vita e la letteratura non ci sia realmente un ponte, il doppio corno di una porta vera, aperta o chiusa solo per chi è destinato a sentire nell'esistenza lo smacco, l'ingiustizia, il non sapere, il corpo spezzato da un'ascia di ghiaccio

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 17:

"L'ultima giornata di un condannato a morte è il buco di una finestra sul ghiaccio della solitudine. Sembra l'anticamera, il punto di serra da cui stanno per sbocciare tutti i fiori del male, sembra autenticamente l'ultima stazione di posta prima del deserto. Non si può ridimensionare la retorica se la retorica è un processo entropico: se è la scoperta che tutto il lavoro della macchina Hugo non possa produrre al cento per cento energia, ma appunto, il suo disordine, il vuoto, quei personaggi che sì hanno la testa di paglia masono già i feticci, hanno l'enfasi cinerea della nebbia gialla - l'orrore

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 32:

Non è per causa vostra, popolo, che noi aboliamo la pena di morte, ma è per noi, deputati che possiamo diventare ministri. Non vogliamo che la maccanica di Guillotion morda le classi elevate..Così un'alleanza di egoismo altera e snatura le più belle combinazioni sociali

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

Victor Hugo
L'ultimo giorno di un condannato a morte
Biblioteca Economica Newton
10 righe da pagina 30:

"Lavarsi le mani è bene, impedire al sangue di scorrere sarebbe meglio. Per questo egli non conosce scopo più elevato, più sacro, più augusto di quello di concorrere all'abolizione della pena di morte. Per questo, dal profondo del proprio cuore, aderisce ai voti e agli sforzi degli uomini generosi di tutte le nazioni che da anni lavorano per abbattere l'albero patibolare, il solo albero che le rivoluzioni non sradicano. Con gioia viene a sua volta, lui così gracile, a dare il suo colpo di scure, ad allargare del proprio meglio il taglio aperto da Beccaria, sessantasei anni fa, nel vecchio patibolo eretto da tanti secoli sulla cristianità

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

Una stanza tutta per sé

Virginia Woolf
Una stanza tutta per sé
Biblioteca economica Newton
10 righe da pagina 36:

Eppure è quando oziamo, quando sogniamo, che la verità sommersa a volte viene a galla

inviato il 29/06/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Anno di pubblicazione e nome traduttore? Integra i dati anche dei tuoi post precedenti scrivendoli nei commenti. Dopo li inseriamo noi. Puoi leggere i dettagli del regolamento qui http://www.10righedailibri.it/giochi-segnalibri. Grazie.

Benvenuta Angela :)

Grande Virginia Wolf!

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA

immagine copertina
Charles Bukowski
STORIE DI ORDINARIA FOLLIA
Tradotto da Pier Francesco Paolini
Universale Economica Feltrinelli 1982
10 righe da pagina 301:

L’ anima libera è rara,
ma quando la vedi la riconosci,
soprattutto perché provi
un senso di benessere
quando le sei vicino.

inviato il 23/06/2014
Nei segnalibri di:

L'ultimo giorno di un condannato a morte

L'ultimo giorno di un condannato a morte 5 years 7 settimane fa

Prima edizione della collana: anno 2014 - Copyright 41993,2014

L'ultimo giorno di un condannato a morte 5 years 7 settimane fa

Cura e traduzione di Maurizio Grasso

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy