Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di giulydes

sono come il fiume che scorre

PAULO COELHO
sono come il fiume che scorre
Canguri feltrinelli

Essere come il fiume che scorre silenzioso nella notte, senza temere le tenebre, Se ci sono stelle nel cielo, rifletterle, E se i cieli si riempiono di nubi, cosi' come il fiume, le nubi sono d'acqua:riflettere anch'esse, senza timore,nelle tranquille profondita'

inviato il 07/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Silvia le tue 10 righe sono incomplete, manca il nome del traduttore, anno di Ciao Giuliana scrivi qui nei commenti, traduttore, anno di edizione e numero pagina dove hai tratto le tue righe... Grazie...

jane eyre

charlotte bronte
jane eyre
Rusconi

qualche volta ho nei suoi confronti, una sensazione curiosa.specialmente quando mi è vicina,come ora.Mi sembra di avere una corda nella parte sinistra del mio petto strettamente legata a una corda analoga posta nella parte corrispondente della sua personcina. E se mare e terra si frapporrano fra noi, temo che quella congiunzione andra' spezzata, e ho la convinzione che comincerò a sanguinare dentro. Quanto a lei ...mi dimentichera'

inviato il 05/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Giuliana : )

IO SONO SHAKESPEARE

A cura di A. Frattini e P. Tuscano
IO SONO SHAKESPEARE
mondadori

Maledetti siano i vostri occhi: m'hanno stregata e m'hanno divisa in due. Una metà è vostra, l'altra metà è ancor essa vostra.Vorrei poterla dire mia. Ma se è mia, ne consegue che è vostra. E così tutto è vostro William Shakespeare

inviato il 26/11/2014
Nei segnalibri di:

Eros e civiltà

immagine copertina
Herbert Marcuse
Eros e civiltà
Tradotto da Lorenzo Bassi, Introduzione di Giovanni Jervis, Titolo originale, Eros and Civilization. A Philosophical Inquiry into Freud
Giulio Einaudi editore 2001
10 righe da pagina 152:

“Tutto passa, tutto ritorna; eterna gira la ruota dell’Essere. Tutto muore, tutto rifiorisce, eterno è l’anno dell’Essere. Tutto si spezza, tutto si risalda; in eterno la casa dell’Essere si ricostruisce qual era. Tutto si separa, tutto si ricongiunge; in eterno l’anello dell’Essere riposa in se stesso. In ogni Ora, l’Essere comincia; intorno ad ogni Qui gira la sfera del Là. Il centro è dappertutto. Curvo è il sentiero dell’eternità.ˮ ¹
Il circolo chiuso era già apparso prima: in Aristotele e in Hegel. Come simbolo dell’Essere fine a se stesso. Ma mentre Aristotele lo riservava al nous theos, mentre Hegel lo considerava identico all’Idea assoluta, Nietzsche considera l’eterno ritorno del finito esattamente come esso è – nella sua piena concretezza e conclusività. Questa è l’affermazione totale degli istinti vitali, che ripudia ogni fuga e ogni negazione. L’eterno ritorno è la volontà e la visione di una posizione erotica verso l’esistenza, nella quale necessità e realizzazione coincidono.

inviato il 06/12/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie*

Ciao .AtAfE . sei nella classifica 10 righe scelte dalla redazione di dicembre... Complimenti :)

¹ Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, cit. parte III: Il convalescente

“Scudo della necessità!
Culmine stellare dell’Essere!
Non raggiunto da alcun desiderio,
né contaminato da alcun No,
eterno Sì dell’Essere:
io ti affermo eternamente,
poiché ti amo, Eternità.ˮ ¹
op.cit. p.153

Oceano Mare

immagine copertina
Alessandro Baricco
Oceano Mare
Universale Economica Feltrinelli 2007
10 righe da pagina 73:

Poi non è che la vita vada come tu te la immagini. Fa la sua strada. E tu la tua. E non sono la stessa strada. Così... Io non è che volevo essere felice, questo no. Volevo... salvarmi, ecco: salvarmi. Ma ho capito tardi da che parte bisognava andare: dalla parte dei desideri. Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente: il dovere, l'onestà, essere buoni, essere giusti. No. sono i desideri che salvano. Sono l'unica cosa vera. Tu stai con loro e ti salverai.

inviato il 03/12/2014
Nei segnalibri di:

L'idiota

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
L'idiota
I CLASSICI UNIVERSALE ECONOMICA FELTRINELLI
10 righe da pagina 82:

Del resto, è un fatto universalmente noto che un uomo che si è fatto troppo prendere dalla passione, specialmente se è già avanti con gli anni, diventa spesso completamente cieco, tanto da intravvedere una luce di speranza anche là dove non ce n'è affatto; non solo, ma un tale uomo perde completamente la ragione e si comporta come un bambino, per quanto intelligente egli possa essere.

inviato il 19/10/2014
Nei segnalibri di:

con te e senza di te

osho
con te e senza di te
oscar mondadori

l'amore è un lusso. E' abbondanza. Significa possedere così tanta vita che non sai più che farne, quindi la condividi. Significa avere nel cuore infinite melodie da cantare che qualcuno ascolti o no è irrilevante. Anche se nessuno ascolta, devi comunque cantare, devi danzare la tua danza.

inviato il 08/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Silvia le tue 10 righe sono incomplete, manca il nome del traduttore, anno di Ciao Giuliana scrivi qui nei commenti, traduttore, anno di edizione e numero pagina dove hai tratto le tue righe... Grazie...

Occhio di Capra

immagine copertina
Leonardo Sciascia
Occhio di Capra
Adelphi Edizioni 1990
10 righe da pagina 95:

ALFABETO

'Na Manu lava l'antra e tutti du Lavanu La Mascara"

Traduzione del detto italiano "una mano lava l'altra e tutte e due lavano la faccia", ma con una essenziale variante : la maschera al posto della faccia.
Luigi Pirandello intitolò il suo teatro "Maschere Nude". Nude, tolte le maschere, dovrebbero essere le facce
Sono invece invisibili, ignote, forse non esistono.
Non ci sono che maschere.
Non siamo che maschere.

inviato il 18/11/2014
Nei segnalibri di:

vita d'un uomo Tutte le poesie

immagine copertina
G.Ungaretti
vita d'un uomo Tutte le poesie
Tradotto da /
Oscar Mondadori 1970
10 righe da pagina 36:

Sono una creatura
Come questa pietra
del S.Michele
così freda
così dura
così prosciugata
così refrattaria
così totalmente
disaminata
Come questa pietra
è il mio pianto
che non si vede
La morte
si sconta
vivendo

Pellegrinaggio
In agguato
in queste budella
di macerie
ore e ore
ho strascicato
la mia carcassa
usata dal fango
come una suola
o come un seme
in spinalba
Ungaretti
uomo di pena
ti basta un illusione
per farti coraggio
un riflettore
di là
mette un mare
nella nebbia

inviato il 02/12/2014
Nei segnalibri di:

sono come il fiume che scorre

PAULO COELHO
sono come il fiume che scorre
Canguri feltrinelli

Essere come il fiume che scorre silenzioso nella notte, senza temere le tenebre, Se ci sono stelle nel cielo, rifletterle, E se i cieli si riempiono di nubi, cosi' come il fiume, le nubi sono d'acqua:riflettere anch'esse, senza timore,nelle tranquille profondita'

inviato il 07/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Silvia le tue 10 righe sono incomplete, manca il nome del traduttore, anno di Ciao Giuliana scrivi qui nei commenti, traduttore, anno di edizione e numero pagina dove hai tratto le tue righe... Grazie...

donne che amano troppo

Robin Norwood
donne che amano troppo
Zanichelli

Si puo' davvero amare troppo? No le donne amano tutte allo stesso modo nessuna donna può amare poco o amare troppo. Quando una donna ama, ama punto. Una donna sente di "amare troppo" quando si sente "di troppo", quando comprende che il proprio amore non può essere contenuto in un cuore troppo piccolo o troppo pieno.

inviato il 08/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Silvia le tue 10 righe sono incomplete, manca il nome del traduttore, anno di Ciao Giuliana scrivi qui nei commenti, traduttore, anno di edizione e numero pagina dove hai tratto le tue righe... Grazie...

Le coincidenze dell'amore

Colleen Hoover
Le coincidenze dell'amore
Leggereditore Narrativa

Una delle cose che mi piace di più dei libri è la capacità di definire e condensare larghe
porzioni della vita di un personaggio in un solo capitolo. E' intrigante, perché nella vita
vera non si può fare. Non puoi semplicemente chiudere un capitolo e saltare le cose che
non ti va di rivivere e passare a un momento che ti piace di più. La vita non è divisa in
capitoli..è divisa in minuti. Gli eventi sono assemblati insieme, minuto dopo minuto,
senza tagli temporali o pagine bianche o salti, perché non importa cosa accade, la vita
semplicemente succede e continua ad andare avanti e le parole fluiscono e le verità
continuano a scaturire che ti piacciano o no, e nulla ti lascia mai un accidente di attimo
di pausa per riprendere fiato. Ho bisogno di un fine capitolo. Ho bisogno di riprendere
fiato, ma non so come.

inviato il 17/11/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

non riesco perché si tratta di un ebook e non trovo le informazioni.

Ciao Silvia, le tue dieci righe sono incomplete, scrivi nei commenti TRADUTTORE, ANNO DI PUBBLICAZIONE E NUMERO DI PAGINA DA CUI HAI TRATTO LE 10RIGHE... Grazie :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy