Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di silvia76

mio caro serial killer

immagine copertina
alicia gimenez bartett
mio caro serial killer
Tradotto da maria nicola
Fabbri editori (I grandi classici della fiaba) - © 1990 Sellerio editore Palermo - © 2001 RCS Collezionabili S.p.A. Milano 2018
10 righe da pagina 84:

L'idea che uno stronzo della mia età, che per di più portava un anello con brillante,massacri una povera ragazza indifesa,è più di quanto posso sopportare. Io quel mostro lo prenderei e lo appenderei a quel palo laggiù. La prego di calmarsi , Fermin. Sa bene che lo spirito vendicativo non è ammesso in un poliziotto.Dobbiamo mantenere il giusto distacco emotivo.Sul distacco emotivo gli mentii perchè dovevo farlo,e se vuoi aiutare psicologicamente qualcuno nel novanta per cento dei casi non puoi essere sincero.La verità è veleno per l'equilibrio mentale.

inviato il 03/09/2018
Nei segnalibri di:

Il lato oscuro dell'addio

immagine copertina
Connelly Michael
Il lato oscuro dell'addio
Tradotto da Alfredo colitto
Piemme 2018
10 righe da pagina 162:

Anche se non sapeva come era arrivata negli stati uniti , immaginava che non fosse stato facile e , ciò che lo toccava era la sua decisione di restare,anche a costo di mantenere il silenzio su una violenza sessuale. I politici potevano parlare quanto volevano di costruire muri e prolungare leggi sempre più severe per il controllo dell'immigrazione,ma alla fine erano solo simbolo.E non potevano fermare le persone,proprio come i moli in pietra al porto non fermavano le maree.Niente poteva arginare la speranza e il desiderio.

inviato il 16/04/2018
Nei segnalibri di:

arabesque

immagine copertina
Alessia Gazzola
arabesque
Longanesi 2017
10 righe da pagina 78:

Provo un'emozione così forte che neanche io credevo di esserne capace e mi dico che lui non ha mai avuto torto ,che senza pensare al dopo è tutto infinitamente più imprevedibile e divertente , che magari domani mi sveglierò da sola e da sola dovrò pulire le ceneri,ma intanto avrò sentito quant'è bello bruciare.

inviato il 28/12/2017
Nei segnalibri di:

Aurora nel buio

immagine copertina
Barbara Baraldi
Aurora nel buio
Giunti Editore 2017
10 righe da pagina 255:

La pazzia non esiste.
Nevrosi, disturbi della personalità, persino le psicosi possono essere scatenate da gravi eventi di natura traumatica.
Noi cerchiamo di dare conforto a coloro che hanno subito un crollo, li aiutiamo a convivere con le proprie debolezze.
La natura della psiche umana è complessa, e non è ancora decifrata.
Va tutto bene finché riusciamo a confinare la sofferenza dentro a un muro, nella nostra mente.
Fece una pausa. Ma a volte osservare quel muro è spaventoso al punto da rendere l'esistenza stessa insopportabile.

inviato il 16/11/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Silvia...tocc tocc queste 10 righe mi hanno ricordato la lettura di un libro scritto da Antonio Ferrara "Batti il muro"...parla di una bambina che si rifugia in un armadio a causa della malattia della madre...ciao ,naty

Solo Bagaglio a Mano

immagine copertina
Gabriele Romagnoli
Solo Bagaglio a Mano
Universale Economica Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 31:

Il bagaglio ideale è leggero,perchè serve a contenere il maggior numero possibili di indumenti,cosmetici,farmaci,libri,apparecchi elettronici,regali,emozioni,progetti,memorie.
No conta com'è quando è chiuso,conta com'è quando lo apri.Vale per la casa che sceglierai.Per la persona con cui passerai gli anni a venire.

inviato il 13/09/2017
Nei segnalibri di:

la strega

immagine copertina
camilla lackberg
la strega
Tradotto da borini-gorla-cangemi-knowles
Farfalle Marsilio 2017
10 righe da pagina 534:

Però la stragrande maggioranza di quelli che arrivavano volevano solo salvare la propria vita e quella della propria famiglia,e costruire un'esistenza migliore in un nuovo paese.Nessuno abbandonava la propria patria e tutti i propri cari ,forse per non farne mai più ritorno, a meno di essere disperato, no?

inviato il 03/09/2017
Nei segnalibri di:

la donna che cancellava i ricordi

immagine copertina
Brian Freeman
la donna che cancellava i ricordi
Tradotto da alfredo colitto
pimme 2017
10 righe da pagina 36:

Le persone credevano che i ricordi fossero fissi,ma nulla era più lontano dalla realtà.Ogni volta che un ricordo veniva tirato giù dallo scaffale della memoria e poi rimesso a suo posto,non era più quello di prima.I terapisti avevano un nome per questo processo : riconsolidamento mnestico.Suo marito Jason era un neuroscienziato e poteva descriverne il funzionamento in termini di proteine sintetizzate dal cervello.Il succo era che ogni ricordo era come argilla morbida. Mentre lo tenevi tra le mani potevi rimodellarlo e dargli una nuova forma.

inviato il 21/06/2017
Nei segnalibri di:

un po di follia in primavera

immagine copertina
Alessia Gazzola
un po di follia in primavera
Longanesi 2016
10 righe da pagina 103:

Si e´ propensi a pensare che le emozioni siano nemiche della razzionalita´,ma la verita´e´ che esse guidano la nostra percezione del mondo e i nostri ricordi del passato.
E non devi essere ostile verso la tristezza perche´ la tristezza sa aprire squarci che ci permettono di guardarci dentro da una prospettiva nuova.
Ci rende consapevoli.

inviato il 01/03/2017
Nei segnalibri di:

caos

immagine copertina
Patricia Cornwell
caos
Tradotto da biavasco a. guani v.
Mondadori Editore 2016
10 righe da pagina 170:

I traumi psichici possono trasformarsi in difetti che , come certe anomalie ed errori informatici, non sempre sono rimediabili. Mi turba constatare che le reazioni impulsive di mia nipote spesso sono giustificate dalla sua percezioni della realtà. Nella maggior parte dei casi non dico nulla e aspetto che ritrovi la lucidità, anche se purtroppo ultimamente succede sempre più di rado. Sapere di chi o di cosa fidarsi sta diventando sempre più difficile

inviato il 19/01/2017
Nei segnalibri di:

mare nero

immagine copertina
gabriella genisi
mare nero
Casa Editrice Sonzogno 2016
10 righe da pagina 91:

Halo è quello che noi siamo . Se siamo.
In positivo o in negativo .Spesso chi fotografa cerca di cogliere quell'essenza con un obiettivo.in quei casi l'immagine non conta,è tutto il resto.E' il sogno, o la proiezione del nostro inconscio.

inviato il 07/09/2016
Nei segnalibri di:

Io sono Dio

immagine copertina
Giorgio Faletti
Io sono Dio
Baldini Castoldi Dalai 2009
10 righe da pagina 363:

Adesso è tempo che quel giro si fermi, perché continuo a provare un vuoto che le luci degli studi televisivi e le interviste e le mie foto in prima pagina, questa volta senza vergogna, non possono riempire. Questa vicenda assurda mi ha insegnato che le parole non del tutto espresse a volte sono più pericolose e più dannose di quelle urlate a piena voce. Mi ha insegnato che l'unico modo per non correre rischi, i certi casi, è rischiare. E che l'unico modo per non avere debiti è non farli.
O pagarli.
Ed è esattamente la prima cosa che farò non appena ritorno a New York.

inviato il 18/08/2018
Nei segnalibri di:

Piccole donne crescono

immagine copertina
Louisa May Alcott
Piccole donne crescono
Tradotto da Valentina Beggio
De Agostini 2007
10 righe da pagina 7:

La gente non immagina neppure cosa si perde quando acquista in negozio tutte queste cose invece di riceverle in regalo, perché anche l'oggetto più umile diventa bello se offerto da mani affettuose. E Meg lo sperimentò di persona perché tutto del suo piccolo nido, dal mattarello al vaso d'argento sul tavolo del salotto, erano la testimonianza dell'amore e dell'affetto dei suoi cari. Quante ore liete trascorse a fare progetti, quante corse nei negozi per fare tutti gli acquisti possibili e immaginabili!

inviato il 08/08/2018
Nei segnalibri di:

Piccole donne

immagine copertina
Louisa May Alcott
Piccole donne
Tradotto da Maria Parisi
Bemporad 1915
10 righe da pagina 38:

Vi sono molte Beth nel mondo, timide e tranquille, che restano nascoste nel loro cantuccino, finché non suona l’ora del bisogno; che vivono esclusivamente per gli altri, dimenticando sé stesse e lo fanno in modo così dolce e così quieto, che nessuno si accorge dei loro sacrifici, se non quando il povero uccellino smette di cantare, e la dolce, salutare presenza svanisce, lasciando dietro di sé la desolazione ed il silenzio. [Louisa May Alcott, Piccole donne]

inviato il 06/08/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Louisa May Alcott (Germantown 1832 – Boston 1888)

Il metodo Catalanotti

immagine copertina
Andrea Camilleri
Il metodo Catalanotti
Sellerio 2018
10 righe da pagina 15:

Si cataminò a scatti, a lento a lento, come a un pupo atomatico. Raggiungì la porta, la raprì.
Taliò fora.
Non c’era nisciuno.
«Mimì, ma dove minchia sei?» vociò nella notti.
Silenzio.
Chiuì la porta.
Vuoi vidiri che se l’era ’nsognato?
Tornò ’n càmmara di letto, si rincuponò.
Stava per pigliari sonno quanno il campanello di casa sonò.
No, non se l’era ’nsognato.
Montalbano arrivò alla porta, la raprì.
Mimì da fora l’ammuttò con forza, il commissario da dintra non ebbi il tempo di scansarisi e vinni cummigliato dall’anta che lo pigliò in pieno facennolo sbattiri contra al muro.
E siccome non ebbi sciato per santiare, Mimì non si capacitò di indove s’attrovassi e l’acchiamò:
«Salvo, dove sei?».
Montalbano richiuì con un càvucio la porta per cui Mimì ristò novamenti fora dalla casa.

inviato il 30/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Andrea Calogero Camilleri, noto come Andrea Camilleri (Porto Empedocle, 6 settembre 1925)

La vita che sei

immagine copertina
Barbara Pozzo
La vita che sei
Biblioteca universale Rizzoli BUR 2014
10 righe da pagina 169:

Stanca di aspettare che arrivasse un principe a salvarla, la principessa raccolse tutto il suo coraggio, impugnò la spada e andò dritta verso il drago per ucciderlo. "Non ho paura di te!" gli gridò, anche se dentro di sé tremava. Il drago la guardo negli occhi stupito le disse: " Non c'è davvero alcun bisogno di essere violenti. Io non ti ho detto di rimanere, anzi mi sono sempre chiesto perché restassi così a lungo." "Bene allora" rispose la principessa, in grande imbarazzo. E non appena si allontanò dalla tana del drago realizzò che ciò che l'aveva davvero imprigionata erano le sue paure e l'attesa che qualcuno si facesse avanti per salvarla, mentre lei stessa avrebbe potuto salvarsi da sola in qualsiasi momento.

inviato il 24/08/2018
Nei segnalibri di:

Moby Dick

immagine copertina
Herman Melville
Moby Dick
Tradotto da Pietro Meneghelli
Newton Compton 2014
10 righe da pagina 362:

Sui mercantili, l'olio per i marinai è più scarso del latte di regina. Vestirsi al buio, mangiare al buio e raggiungere, inciampando nell'oscurità, il proprio giaciglio: questa è l'abitudine. Ma il baleniere, che va alla ricerca dell'elemento della luce, vive perciò nella luce. Fa della sua cuccetta una lampada d'Aladino e ci si corica, così che anche nella notte più scura il nero scafo della nave ospita sempre una luminaria.
Guardate con che libertà assoluta il baleniere porta il suo mucchio di lampade - benché spesso non siano che vecchie bottiglie e fiale - al refrigeratore di rame della raffineria, per riempire come boccali di birra a un barile.

inviato il 24/08/2018
Nei segnalibri di:

Il Regno dei Gufi

immagine copertina
Martin Hocke
Il Regno dei Gufi
Tradotto da Piera Nanetti Caramellino
edizioni piemme 2005
10 righe da pagina 48:

Questo pensiero si impossessò della mente atterrita di Hunter e fu subito accompagnato da un'ondata di autocommiserazione che sommerse completamente il suo spirito. «Non voglio morire» ansimò debolmente tra sé. «Non è giusto, la prima notte lontano da casa.»
In mezzo a tanto terrore, si fecero sentire gli insegnamenti del Gufo dei Granai. «Quando sei in trappola, attacca. Alla distanza critica, girati e vendi la vita più cara che puoi. Fischia e urla il tuo grido di battaglia, così che gli altri possano udirti e salvarti.»
Con un piccolo singulto a mala pena soffocato, Hunter roteò verso l'alto per affrontare il suo possente nemico.

inviato il 27/08/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Martin Hocke (Colonia, 6 settembre 1938)

Notturni

immagine copertina
Kazuo Ishiguro
Notturni
Tradotto da Susanna Basso
Einaudi 2010
10 righe da pagina 24:

E, prima ancora che me ne rendessi conto, prima ancora che avessi trovato un mio ritmo, Mr Gardner cominciò a cantare. In piedi sulla gondola, era in equilibrio alquanto precario, e io temevo potesse cadere da un momento all'altro. La voce, in compenso, uscì né più né meno che come la ricordavo - suadente, perfino un po' roca, ma straordinariamente corposa, quasi diffusa da un microfono invisibile. E, come succede con tutti i migliori cantanti americani, c'era, dentro quella voce, una spossatezza per non dire una vena di esitazione, che la rendeva adatta a un uomo che non sia abituato ad aprire agli altri il cuore. È così che lavorano i grandi.

inviato il 30/08/2018
Nei segnalibri di:

Piccoli limoni gialli

immagine copertina
Kaisa Ingemarsson
Piccoli limoni gialli
Tradotto da Alessandro Bassini
Oscar Mondadori 2011
10 righe da pagina 269:

Il giorno dopo il ristorante era vuoto come al solito.
A fine serata non più di otto persone avevano cenato e pagato il conto.
Fu un fatto particolarmente spiacevole,perché Kalle aveva chiesto a Henrik di venire nel caso ci fosse stato il pienone della sera prima.
Invece adesso Agnes

inviato il 21/11/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Kaisa Ingermasson è nata a Oxelosund -- Svezia il 25 dicembre 1965-dopo una carriera nella diplomazia e nel contro spionaggio,ha lavorato come traduttrice e ha iniziato a scrivere nel 2002 da allora ha pubblicato otto romanzi che l'hanno resa una delle autrici svedesi più celebri.

Libridinosa 2018 agenda letteraria

immagine copertina
10 Righe
Libridinosa 2018 agenda letteraria
10 Righe dai libri 2017
10 righe da pagina 1:

Sono poche dieci righe dai libri ...ma
scelte da lettori ,divulgatori,
di lettura quotidiana, aiuteranno tutti
ad incontrare un Autore ,queste righe
risveglieranno la mente ed il cuore
leggendo con Amore ...
Libridinosa 2018.

inviato il 30/11/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Che bella l'agenda,

MERAVIGLIOSA!!!

Bellissima

Di nulla!

Natyyyyyy grazie per le bellissime parole e foto :)

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 1 year 17 settimane fa

Voglio dire,devo essere morta per forza e gli angeli devono avere avuto compassione di me perchè la testa scura e riccioluta che mi pare di intravedere è così ben proporzionata e così attraente da essere quella di un angelo.(un imprevisto chiamato amore-Anna Premoli)

GIOCO - Riga 10 3 years 16 settimane fa

processo nei confronti di quattro agenti del LAPD , il distretto di...

GIOCO - Riga 10 3 years 16 settimane fa

processo nei confronti di quattro agenti del LAPD , il distretto di...

GIOCO - Riga 10 3 years 16 settimane fa

processo nei confronti di quattro agenti del LAPD , il distretto di...

una scelta impossibile

una scelta impossibile 2 years 27 settimane fa

Puoi fare qualsiasi cosa se ti metti in testa di farlo.
La vita non ti offre molti momenti come questo, e sai cosa penso?
Penso che il modo in cui agirai nei prossimi minuti detterà il tipo di persona che sarai da questo momento in poi.

La verità su di noi

La verità su di noi 2 years 32 settimane fa

Traduzione di Luigi Bertolini

la dolce tentazione dell'amore

la dolce tentazione dell'amore 3 years 5 settimane fa

traduzione di Anna Ricci

la scatola nera

la scatola nera 3 years 16 settimane fa

Prego ;) !!!

Una porta di libri

Una porta di libri 3 years 16 settimane fa

libro:un giorno perfetto per innamorarsi(Anna Premoli,newton compton editori)

tutta colpa di un libro

tutta colpa di un libro 3 years 20 settimane fa

ciao,che bello!!!
anno di pubblicazione 2015,tradotto da Roberta Scarabelli

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy