Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Lisa77

Firmino

immagine copertina
Sam Savage
Firmino
Einaudi
10 righe da pagina 41:

Se c'è un merito da riconoscere alla letteratura è che infonde un senso di fatalità. Niente, più di una vivida immaginazione, riesce a privare una persona del suo coraggio. Ho letto il diario di Anna Frank, sono diventato Anna Frank. Gli altri potevano provare infinito terrore, appiattirsi spaventati in un angolo, sudare di paura, ma non appena il pericolo passava, era come non si fosse mai presentato, così riprendevano a trotterellare felici. Felici per tutta la durata della vita, finché non venivano schiacciati o avvelenati o colpiti da una barra di ferro che gli rompeva l'osso del collo. Io invece sopravvivevo a tutti loro e, di contro, morivo migliaia di volte.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Ogni cosa è illuminata

immagine copertina
Jonathan Safran Foer
Ogni cosa è illuminata
Tradotto da Massimo Bocchiola
GUANDA 2002
10 righe da pagina 101:

Ma ancor di più, non venivano mai proferite parole che non fossero d'amore, e tutto era portato come un ulteriore, piccolo elemento probatorio del fatto che così può essere, e non dev'essere altrimenti; se nel mondo non c'è amore faremo un altro mondo, e lo circonderemo di mura massicce e lo arrederemo con interni rossi e soffici, e gli forniremo un battaglio che suoni come un diamante caduto nel feltro di un gioielliere in modo che non lo sentiamo mai. Amami perché l'amore non esiste e io ho provato tutto ciò che esiste.

inviato il 17/11/2011
Nei segnalibri di:

Prima di morire addio

immagine copertina
Fred Vargas
Prima di morire addio
Tradotto da Margherita Botto
Einaudi Stile Libero Big 1994
10 righe da pagina 151:

- Nerone! - lo interpellò Tiberio. - Non hai niente da dire?
- Troppo facile, - mormorò Nerone sdegnosamente.
- Un indovinello da bambini. Non c'è nemmeno soddisfazione. E se non c'è soddisfazione...
- Pensi a qualcosa? - domandò Claude.
- Claude, sai benissimo che non penso mai, - ribattè Nerone. - Quante volte dovrò ripetertelo? E' volgare. Io vedo, tutto qui.

inviato il 28/03/2011
Nei segnalibri di:

Memorie di Adriano

immagine copertina
Marguerite Yourcenar
Memorie di Adriano
Tradotto da Lidia Storoni Mazzolati
Super ET Einaudi 1974
10 righe da pagina 127:

TRAHIT SUA QUEMQUE VOLUPTAS: ciascuno la sua china; ciascuno il suo fine, la sua ambizione se si vuole, il gusto più segreto, l'ideale più aperto. Il mio era racchiuso in questa parola: il bello, di così ardua definizione a onta di tutte le evidenze dei sensi e della vista. Mi sentivo responsabile della bellezza del mondo.

inviato il 15/03/2011
Nei segnalibri di:

La vita istruzioni per l'uso

immagine copertina
Georges Perec
La vita istruzioni per l'uso
Tradotto da Daniella Selvatico Estense
BUR scrittori contemporanei 1978
10 righe da pagina 128:

Immaginiamo un uomo la cui fortuna fosse pari solo all'indifferenza verso quello che generalmente la fortuna permette, e il cui desiderio fosse, con molto più orgoglio, cogliere, descrivere, esaurire, non la totalità del mondo - progetto che il suo stesso enunciato è sufficiente a mandare in rovina - ma un frammento costituito di quest'ultimo: di fronte all'inestricabile incoerenza del mondo, si tratterà allora di portare fino in fondo un programma, ristretto, si, ma intero, intatto, irriducibile.

inviato il 14/03/2011
Nei segnalibri di:

Allora un libro - gioco libri incentivo

Staff 10 Righe dai libri
Allora un libro - gioco libri incentivo
Moderatori Barbara Antonacci, Sweets Dreems, Cristina Fanni, Patti Puggioni, Davide Taras
10 Righe dai libri 2013

Eccoci con la seconda edizione del gioco più atteso dell’anno: Allora un libro.

Dalle ore 10:00 alle 22:00, grazie ai nostri editori e al nostro partner tecnologico Tiscali-indoona, REGALEREMO 1 LIBRO INCENTIVO ALL'ORA a chi scriverà le proprie 10 righe preferite abbinate a un’immagine o foto che ben le rappresenti. Quest'anno c’è una novità: ogni editore che ha aderito all'iniziativa è parte della giuria e sceglierà un vincitore extra tra tutti i partecipanti al gioco.  Aumentano così i libri incentivo da vincere!

 

COME PARTECIPARE
- per partecipare e prenotarvi aggiungete il segnalibro a questo post.
- scrivete le vostre 10 righe con la solita procedura e caricate la vostra immagine.

Dalle ore 10:00 alle ore 22:00 di lunedì 18 marzo 2013

1) scrivete  in bacheca le vostre 10 righe e aggiungete un’immagine o foto secondo voi rappresentativa, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui avete tratto le vostre 10 righe. Sono ammesse anche poesie, saggi, manuali ecc.

2) Scrivete nei commenti sotto le vostre 10 righe: Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo 

3) Scrivete sotto questo post un commento “partecipo con AUTORE e TITOLO + link delle 10 righe con state partecipando (copiatelo dalla barra degli indirizzi dopo aver cliccato sul titolo).

 

- È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi... però non consecutive (prima di postare di seguito devi aspettare almeno 10 righe di un altro lettore!

Per qualsiasi informazione scrivete un commento qui sotto.

 

INCENTIVI DAGLI EDITORI DI 10 RIGHE DAI LIBRI

- n. 1 libro incentivo all’ora (10 righe con più segnalibri nell’ora del gioco)

- n. X (sorpresa)  libri incentivo: 10 righe scelte da ciascun editore della Giuria

- n. X  (sorpresa)  libri incentivo: 10 righe scelte dalla redazione 10 righe

- 1 libro incentivo per le  10 righe scelte dal primo classificato

- super premio finale per le 10 righe con più segnalibri totali.

 

Editori in giuria: 
Armando Editore, Baldini Castoldi Dalai, CUEC editrice, Edizioni Ambiente,  Edizioni Angolo Manzoni,  Edizioni La Linea, Fanucci, Fazi Editore, Graf edizioni, Giunti Editore, Lantana, L'asino d'oro, La Tartaruga, Leggereditore, Mediando, Multiplayer.it Edizioni,  News 3.0 SpA, Nottetempo,  Tic Edizioni, TimeCRIME, Verde Nero, WePub.

 

Preparatevi perché OGNI ORA scriveremo nei commenti la LETTERA dell'ALFABETO con cui deve iniziare il nome o cognome dell’autore, e/o ALTRE specifiche.
 

ATTENZIONE:

  • Da questo gioco sono escluse le immagini di copertina dei libri.
  • Per l'assegnazione del libro incentivo saranno conteggiati solo i segnalibri dei lettori che hanno partecipato almeno una volta sul sito. Saranno quindi validi i segnalibri dei lettori che hanno postato o commentato, o segnalibrato 10 righe diverse rispetto a quelle vincenti.
  • Seguite anche le regole generali Libro incentivo sempre in vigore sul sito

 

E ora viaaa!

Iniziate a prenotarvi aggiungendo un segnalibro e poi fiondatevi nella vostra libreria per cercare le 10 righe! Dopo aver postato invitate i vostri amici a Segnalibrare
:)

-----

Elenco vincitori e nuova sorpresa!
http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-gioco-allora-un-libro

leggi tutto
inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Non credo di farcela con il giochino, la mia mente ancora è annebbiata dalla vincita e poi è giusto lasciar spazio ad altri. Vi ringrazio ancora di cuore.

Non ci posso credere, ma cosa sono tutti questi premi!? Grazie con stupore. :D

Grazieeeee :) provo anche con il giochino ;-)

Buongiorno!! che bello grazie, ci sono anch'io!!!!!!!! :)

Sì, grazie mille :D
Ma il nuovo gioco è difficilissimo, mi mancano due parole (sempre che la prima sia giusta)...

La manomissione delle parole

immagine copertina
Gianrico Carofiglio
La manomissione delle parole
Rizzoli
10 righe da pagina 46:

Insieme con democrazia, e forse con più determinazione e violenza, è stata in questi anni usurpata la parola libertà: la libertà "beninteso non di tutti, ma quella di coloro che, nella gara, riescono più forti (nazioni, regioni, individui), come ha messo in evidenza Luciano Canfora. Libertà è parola difficile da maneggiare e - in parallelo con un'altra parola importante, ambigua e pericolosissima: popolo- più di altre soggetta agli abusi dei ladri di parole.

inviato il 18/03/2011
Nei segnalibri di:

L'oeil du loup

immagine copertina
Daniel Pennac
L'oeil du loup
Fernand Nathan
10 righe da pagina 82:

Aujourd'hui, on a coupé tous les arbres. Et quand il n'y a plus d'arbres, il ne pleut plus. Tu vois, rien ne pousse. La terre est si dure que le chien ne peut même plus y enterrer son os.
Tout a coup, P'pa Bia pointa son doigt devant lui.
- Regarde.
Afrique suivit le doigt, et vit une petite chose noire, luisante et furieuse, qui avancait obstinément vers la forêt en brandissant un couteau recourbé au-dessus de sa tête.
- Même le Scorpion Noir ne supporte pas cette sécheresse !
P'pa Bia se tut. Un souffle d'air brûlant souleva un nuage de poussière.
- Voilà ce que va devenir notre clairière...
Ils avaient les lèvres sèches.
- Allez, dit p'pa Bia, on s'en va.

inviato il 28/03/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Amo anche la parte in cui parla dei giradini zoologici. Inserisco la traduzione (pag. 85): "Africa non vedeva come si potevano piantare animali in un giardino". Struggente l'incontro con gli animali della foresta, rinchiusi nello zoo.

Grazie!!

Oggi hanno tagliato tutti gli alberi.e quando non ci sono più alberi, non piove più. Vedi, non germoglia niente. La terra è così dura, che il cane non può più sotterrarvi il suo osso.
All'improvviso papà Bia puntò il suo dito davanti a sé:- Guarda. Africa guardò il suo dito e vide una piccola cosa nera, luccicante e furiosa, che avanzava ostinatamente verso la foresta, brandendo un coltello ricurvo al disopra della sua testa. - Nemmeno lo scorpione nero sopporta questa aridità!
Papà Bia tacque. Un soffio d'aria bruciante sollevò una nuvola di polvere.
- Ecco cosa sta per diventare la nostra radura...
Avevano le labbra secche.
- Andate, disse papà Bia, si va via.
ECCO!

Rachele, ti sarei grata se postassi anche la traduzione in italiano, per far gustare Pennac anche a chi, come me, non conosce il francese;))

Nelle righe di Daniel Pennac, colgo un invito a rispettare la natura e l'ambiente, per consegnarla " intatta" ai nostri figli, nipoti, posteri...

Mia madre è un fiume

immagine copertina
Donatella Di Pierantonio
Mia madre è un fiume
Elliot edizioni
10 righe da pagina 147:

Mia madre era un albero. Ho avuto la sua ombra.
Mia madre era una piccola farfalla dal corpo tozzo, l'esperia, con le ali corte e il volo a scatti. Sognavo di poter toccare la sua povera bellezza. E' stata il principio di tutti i miei desideri, la madre di ogni solitudine.

inviato il 07/03/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Ringrazio moltissimo Elliot edizioni e lo staff di 10 righe per il graditissimo regalo!

44 Scotland Street

immagine copertina
Alexander McCall Smith
44 Scotland Street
Tradotto da E. Banfi
Tea 2011
10 righe da pagina 79:

Ci si innamora di ogni genere di persone. Ci si scrive lettere e ci si innamora anche se non ci si è mai incontrati. Succede. È un amore speciale, quello per una persona che non hai mai conosciuto. Un amore idealizzato, forse. Ami un ricordo, l'idea che hai di qualcuno. E per certe persone è tutto, non hanno altro.

inviato il 09/03/2011
Nei segnalibri di:

Genius

Fabio Palma
Genius
Albatros Il Filo
10 righe da pagina 7:

Si accorse che mamma e papà appoggiavano il piede diverso, consumando disgiunti i bordi delle ciabatte di casa. Camminava appena quando fu certa del modello di numeri e curve, così che le bastava scorgere appena la suola di una scarpa per entrare di soppiatto nel cuore di una persona, soppesandone paure e ansietà.
C’era il riflessivo, consunto ad un lato e dalla punta vergine e affilata, l’insicuro con i lati logori da giorni in cui a fatica aveva retto il peso del mondo, e poi l’aspirante rampante, con il davanti scorticato da mille inciampi e pressioni agitate. La gente camminava, e così rivelava chi fosse, per meglio essere compresa e scoperta.
Poi intuì le diverse posture, quella piegata in avanti, un inchino perenne ai più forti, e quella più eretta ma dalla tensione continua, con i colli rigidi come fossero pali di cemento in un molo costruito per spegnere la forza del mare, e invece destinato a sbriciolarsi negli anni fino ad un gigantesco e improvviso fragore.

inviato il 17/03/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

E' un libro fantastico, che ho scoperto per caso. Mi è stato regalato per Natale, e lo stupore nella prima lettura è stato confermato da una seconda, anche più attenta. Non sono molto predisposta per la narrativa italiana e questo capolavoro me l'ha riavvicinata. Ci sono centinaia e centinaia di righe da imparare a memoria, se fosse possibile.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy