Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di tina.panetta

Come se io non ci fossi

Slavenka Drakulic
Come se io non ci fossi
Edizioni Mondolibri su licenza RCS Libri SPA
10 righe da pagina 229:

S. non riesce piú a staccare gli occhi dal bambino. Che ne sarà di lui? ... Questi figli della guerra sono destinati a crescere nella menzogna. E se qualcuno si tiene il figlio dovrà mentirgli. Dovrà inventare per lui un padre, e un passato, e una famiglia ... E' piú forte il diritto a un padre o alla verità? si chiede S., piegata sul lettino del bambino, e le sembra di percepire la risposta. Dirgli la verità significherebbe aggiungere un'altra ingiustizia a quella che già gli è stata fatta. ... Ma quale menzogna sarebbe migliore per quel bambino: quella raccontata da una svedese come May, che lo adotterà, o quella che gli racconterebbe lei, sua madre? S. potrebbe dimostrargli che l'odio si può trasformare in amore e che tutto dipende soltanto da noi. In ciò consiste la differenza tra le due menzogne sulla sua vita, unicamente nell'amore che gli verrà offerto, riflette S. posando la mano sul bambino. Il suo corpicino si dimena. Gli tocca le gote e i capelli. Mentre torna a letto, S. è inondata da un'insolita sensazione di serenità.

inviato il 13/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Sì mandala a info@10righedailibri.it ci proviamo noi : )

C'è un modo per inserire ora la copertina? Grazie.

Tino, "Partecipo con" devi scriverlo nei commenti di questo link http://scrivi.10righedailibri.it/santa-mamma-dai-libri

partecipo con http://scrivi.10righedailibri.it/userpage/1585

Partecipo a Santa mamma dai libri http://scrivi.10righedailibri.it/santa-mamma-dai-libri

Leggere. Perché i libri ci rendono migliori, più allegri e più liberi

immagine copertina
Augias, Corrado
Leggere. Perché i libri ci rendono migliori, più allegri e più liberi
Arnoldo Mondadori Editore, 2007
10 righe da pagina 4:

“Ho letto molti libri, alcuni per intero, altri parzialmente. Qualcuno l'ho tralasciato dopo le prime pagine, qualche altro l'ho detestato. Con l'esperienza ho imparato, credo, a riconoscere i libri che mi piacciono, i soli che valga la pena di leggere per davvero. Diceva Franz Kafka: «Se il libro che stiamo leggendo non ci colpisce come un soffio di vento nel cranio, perché annoiarsi leggendolo? ... Un libro dev'essere l'ascia che spezza il mare ghiacciato che è dentro di noi»”.

inviato il 27/03/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Nunziatina, prova a caricare l'immagine del profilo... così sei più colorata. :)
patti

bello! Condivido!

Il più bel fior ne colsi

immagine copertina
Francesco Petrarca
Il più bel fior ne colsi
Società editrice internazionale, 1946
10 righe da pagina 33:

Come 'l sol volge l'enfiammate rote
per dar luogo a la notte, onde discende
dagli altissimi monti maggior l'ombra,
l'avaro zappator l'arme riprende,
e con parole e con alpestri note
ogni gravezza del suo petto sgombra;
e poi la mensa ingombra
di polvere vivande,
simili a quelle ghiande
le qua' fuggendo tutto 'l mondo onora.

inviato il 27/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

abbiamo inserito la tua copertina nell'album Copertine libri classici prima del 2000
http://www.10righedailibri.it/gallery/copertine-libri-classici-prima-del...
:)

aggiungo segnalibro

complimenti

“partecipo a I tuoi classici libri + link http://scrivi.10righedailibri.it/i-tuoi-classici-libri/

LA PRESCELTA

immagine copertina
MARIANNE FREDIKSSON
LA PRESCELTA
Tradotto da Laura Cangemi
Longanesi 2004
10 righe da pagina 39:

Sua madre. Si era sforzata in tutti i modi, frugando nella memoria, di ricordare il nome della madre, ma invano. I sorrisi di sua madre li ricordava, forse perché erano tanto rari. Ma le immagini più nitide le mostravano il suo dolore. E la stanchezza. Il corpo che veniva risucchiato dalle gravidanze, s’incurvava e perdeva la sua bellezza. E poi il pugno chiuso che premeva sulla schiena per lenire il dolore. Era schiavitù, pensò. Naturalmente da bambina non la pensava così. Nel suo mondo vigevano le Scritture, un figlio all’anno era il destino della donna, il normale corso della vita e la volontà di Dio. Molti dei bambini morivano, scomparivano come ombre e venivano dimenticati. Così come le madri uccise dal parto. Mia madre aveva sedici anni quando mi partorì, ventidue quando morì.

inviato il 12/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

“partecipo a Santa mamma Dai Libri
http://scrivi.10righedailibri.it/santa-mamma-dai-libri/

Le strenne degli orfani

immagine copertina
Arthur Rimbaud
Le strenne degli orfani
Oscar Mondadori 1992
10 righe da pagina 7:

[...]
Prima d'abbandonarli gridando perdono.
Non prevedeva dunque il freddo del mattino,
E non sbarrò la soglia al vento dell'inverno?
Il sogno d'una madre, è il tiepido tappeto,
Il nido di bambagia dove i bimbi acquattati,
Come uccelli leggiadri a dondolo sui rami,
Dormono un dolce sonno di candide visioni!...
- Ma questo, - è un nido senza tepore né piume,
Dove i piccoli han freddo, e paura, e non dormono;
Nido ghiacciato amaramente al vento... [...]

inviato il 12/05/2012
Nei segnalibri di:

Perché tu mi hai sorriso

immagine copertina
Paola Calvetti
Perché tu mi hai sorriso
Bompiani 2006
10 righe da pagina 56:

Ti stringo, fantoccio senza peso, tra le mie braccia. Tremo di un'emozione che non so controllare, mamma, perdonami ma è come tenere racchiusa nel palmo della mano la dolcezza di una terra inesplorata, e non ci sono davvero abituata. No, davvero.
Ho paura.
In una fiaba, in un'altra vita rimarremmo così per sempre, saldate come un prato dentro il cielo, un mare liquefatto nel suo orizzonte. Due amanti incapaci di abbandonare lo spasmo del piacere. E' che non sono pronta al distacco e temo proprio che una si senta pronta solo a distacco avvenuto.

inviato il 13/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Che meraviglia!

ottima scrittrice

aggiungo segnalibro...auguri a tutte le mamme di 10 righe...naty

Iliade

immagine copertina
OMERO
Iliade
Tradotto da Maria Grazia Ciani
Marsilio 1994
10 righe da pagina 363:

A lui, che profondamente gemeva, si avvicinò la nobile madre, con un acuto lamento prese la testa del figlio e gli rivolse queste parole piangendo: "Figlio mio, perché piangi? Parla, non nascondermi nulla; eppure tutto Zeus ha compiuto secondo la tua volontà, quando, levando al cielo le mani, chiedevi che i figli dei Danai, ricacciati verso le navi, sentissero la tua mancanza e patissero tremende sciagure". Gemendo profondamente le rispose Achille dai piedi veloci: "Madre mia, tutto il dio dell'Olimpo ha compiuto; ma quale piacere per me, ora che è morto il caro compagno, Patroclo che sopra tutti gli amici onoravo, che amavo come me stesso; io l'ho perduto ...

inviato il 12/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

:')

Puoi postarle tu : ))

non posso partecipare al gioco finché non postano un autore italiano, sob ...

in verità il quadro di Ingres rappresenta Zeus e Teti, ma è talmente bello... e poi Teti supplica Zeus per il figlio

Poesie

immagine copertina
Eugenio Montale
Poesie
A. MONDADORI 2004
10 righe da pagina 20:

A mia madre
Ora che il coro delle coturnici/ ti blandisce nel sonno eterno, rotta/ felice schiera in fuga verso i clivi/ vendemmiati del Mesco, or che la lotta/ dei viventi più infuria, se tu cedi come ombra la spoglia/ (e non è un' ombra, o gentile, non è ciò che tu credi)/ chi ti proteggerà? La strada sgombra/ non è una via, solo due mani, un volto,/ quelle mani, quel volto, il gesto d'una vita che non è un'altra ma me stessa,/solo questo ti pone nell'eliso/ folto d'anime e voci in cui tu vivi; e la domanda che tu lasci è anch'essa/ un gesto tuo, all'ombra delle croci.

inviato il 13/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Santa mamma Dai Libri

Staff 10 righe dai libri
Santa mamma Dai Libri
Moderatori Moderatori Cristina Fanni, Patti Puggioni
10righedailibri, Dalai, Elliot, La Tartaruga 2012

In Italia la seconda domenica di maggio è la Festa della mamma.  
In occasione di questa ricorrenza, riconosciuta in tutto il mondo con date diverse, vi proponiamo un nuovo giochino di raccolta:
 "Santa mamma dai libri" Inserite 10 righe a scelta tra le seguenti opzioni: Che contengano almeno le parole mamma, madre, genitrice; Che parlino di mamme; Dialogo in cui a parlare è la mamma o il figlio (in questo caso usate “...” e non <...>); dedicate  alle mamme (scritte da voi).
ALTERNATE UN AUTORE ITALIANO CON UNO STRANIERO partendo dalle 10 righe che precedono.
 

Da sabato 12 maggio ore 18.00 a domenica  13 maggio ore 23:59
1) Scrivi in bacheca 10 righe e aggiungi un’immagine secondo te rappresentativa o la foto della copertina, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui hai tratto le 10 righe. Sono ammesse anche le poesie.

2) Scrivi nei commenti commento sotto le tue 10 righe “partecipo a Santa mamma Dai Libri + link
http://scrivi.10righedailibri.it/santa-mamma-dai-libri/

3) Scrivi sotto questo post un commento “partecipo con  + link delle tue 10 righe (copialo cliccando il  titolo).
È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi.
 

Incentivi dagli editori che partecipano a questo gioco:
-1°: 2 Dalai editore, 1 Elliot edizioni, (10 righe con più segnalibri)
-2°: 1 Dalai editore, 1 Elliot Edizioni  (10 righe scelte dalla redazione)
-3°: 1 La tartaruga edizioni (10 righe scelte dal primo classificato)

---

w le mammeeeeeeee!
: ))

 

--- dipinto: L'uccello del Paradiso (Letizia) ---

leggi tutto
inviato il 12/05/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

immagine copertina
10 righe da pagina 22:

"Credo che la metafora potrebbe anche essere definita una bugia, perchè il cielo non si riesce a toccarlo con un dito e la gente non tiene gli scheletri nell'armadio. E quando mi concentro e cerco di rappresentare nella mia testa frasi come queste non faccio altro che confondermi, perchè immaginare qualcuno con dei diavoli attaccati ai capelli mi fa dimenticare di cosa sta parlando la persona che ho di fronte."

inviato il 27/03/2011
Nei segnalibri di:

L'eleganza del riccio

immagine copertina
Muriel Barbery
L'eleganza del riccio
Tradotto da Emanuelle Caillat e Cinzia Poli
Edizioni e/o (collana Dal mondo) 2007
10 righe da pagina 39:

Nella nostra società essere povera, brutta e per giunta intelligente condanna a percorsi cupi e disillusi a cui è meglio abituarsi quanto prima. Alla bellezza si perdona tutto, persino la volgarità. E l'intelligenza non sembra più una giusta compensazione delle cose, una sorta di riequilibrio che la natura offre ai figli meno privilegiati, ma solo un superfluo gingillo che aumenta il valore del gioiello. La bruttezza, invece, di per sé è sempre colpevole, e io ero già votata a quel tragico destino, reso ancora più doloroso se si pensa che non ero affatto stupida.

inviato il 14/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazioso, delicato, elegante...

un bellissimo libro, con dei personaggi profondi e veri. Si aggiudica un altro "segnalibro"

Che eleganza questo riccio!! O_O

"La funzione del gatto è di essere un totem moderno, una specie di incarnazione emblematica e protettrice del focolare, un riflesso benevolo di quello che sono gli inquilini della casa"
Muriel Barbery
L'eleganza del riccio

per questo piacevole libro..."un segnalibro"

...mi sono "auto_segnalibrata"...ho visto che si può fare :)

Come se io non ci fossi

Come se io non ci fossi 7 years 17 settimane fa

C'è un modo per inserire ora la copertina? Grazie.

Come se io non ci fossi 7 years 17 settimane fa
Come se io non ci fossi 7 years 17 settimane fa

Perché tu mi hai sorriso

Perché tu mi hai sorriso 7 years 17 settimane fa

Che meraviglia!

Santa mamma Dai Libri

Santa mamma Dai Libri 7 years 17 settimane fa

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy