Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di FIDANKA

Pearls,Poems and Stories in poetic form

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
Pearls,Poems and Stories in poetic form
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 12:

I like to joke and tell
From the point of view of a child,
The world that revolves around,
The beauties of nature,
The Sea, the Sun,the Moon .
Just observe for a short
And the words come out alone,
They slip one after the other,
Painting a picture with much irony
And disinterested philosophy.

inviato il 15/09/2015
Nei segnalibri di:

SMALL PEARLS, Poems and Stories in poetic form

Fidanka Georgieva Kostadinova
SMALL PEARLS, Poems and Stories in poetic form
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 8:

Small stars,
The biggest stars,
Shooting stars,
Comets,
Our satellite -
The Moon.
Infinite universe,
I look at it,
I get lost inside,
I make small jump

inviato il 17/08/2015
Nei segnalibri di:

Collana di perle,Poesie e racconti in forma poetica

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
Collana di perle,Poesie e racconti in forma poetica
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 11:

Mi manca l'energia dentro,
mi sveglio già stanco di mattina,
non vedo la luce nel lungo tunnel,
rimango immobile, appena respiro.

Provo di programmare la giornata davanti,
apro la finestra, controllo il tempo,
s'è soleggiato-vado di sdraiarmi sulla spiaggia,
se piove-torno di nuovo a letto.

Pomeriggio mi trovo nel bar vicino a casa
davanti al monitor insieme con gli altri

inviato il 13/08/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Fidanka, scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi...

LE PERLE, Poesie e racconti in forma poetica

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
LE PERLE, Poesie e racconti in forma poetica
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 67:

Un albero solo,
superficie di neve enorme,
un albero senza foglie
sotto nuvole invernali.
Sembra così triste,così disperato,
sembra che il tempo si è fermato,
mi prende un po di malinconia,
il freddo rafforza la sua furia,
sembra è fine del mondo.
Ma basta notare l'orgoglio,

inviato il 01/05/2015
Nei segnalibri di:

PERLE NERE, Poesie e racconti in forma poetica

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
PERLE NERE, Poesie e racconti in forma poetica
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 55:

Mi fa portare lontano
il tuo ottimismo,
vedo altri orizzonti
nei tuoi occhi profondi,
è dolce il tuo sorriso,
nasconde sempre un capriccio.
Le vele sono pieni di vento,
il blu è il colore che prevale,
una piccola lacrima brilla
nel tuo sguardo fissato.

inviato il 01/05/2015
Nei segnalibri di:

PICCOLE PERLE, Poesie e racconti in forma poetica

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
PICCOLE PERLE, Poesie e racconti in forma poetica
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 43:

La pioggia è intensa, senza fine,
mi prende il disorientamento,
il mondo intero trema,
aspetta l'inferno di nuovo.
Una trappola mortale,
l'energia che manca,
le osse bloccate da dolore,
vecchiaia che bussa alla porta.
Ennesimo novembre grigio,
sepoltura sotto cenere mortale

inviato il 01/05/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Fidanka benvenuta : )
Scrivi 10 righe tratte anche dai libri che leggi...

Scrittori nati oggi 21 settembre

immagine copertina
Leonard Cohen, Stephen King, Lars Saabye Christensen
Scrittori nati oggi 21 settembre
Libridinosa, agenda letteraria 2015

Buon compleanno agli scrittori nati oggi:
- Leonard Cohen nato 21 a Montréal il 21 settembre 1934
- Stephen King, nato a Portland 21 settembre 1947
- Lars Saabye Christensen nato Oslo 21 settembre 1953
«L'energia che si scialacqua con tanta profusione da ragazzi, l'energia che si ritiene non debba mai esaurirsi, si dilegua fra i diciotto e i ventiquattro anni […]. Niente di sconvolgente. Non se ne va tutta d'un colpo, come un grande scoppio. [...]. Non si smette di essere piccoli tutt'a un tratto, con una grande esplosione, come uno di quei palloncini pubblicitari con gli slogan. Il bambino che hai dentro cola fuori, trapela come aria da una foratura in una gomma. E un giorno ti guardi allo specchio e ti trovi faccia a faccia con un adulto. [...] Ed è successo tutto mentre dormivi, forse, come la visita della fatina dei denti».
(Stephen King, It, trad. T. Dobner, Sperling & Kupfer)
10 righe suggerite da Irma su Libridinosa 2015

inviato il 21/09/2015
Nei segnalibri di:

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino

immagine copertina
Christiane F.
Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino
Tradotto da Roberta Tatafiore
BUR 2006
10 righe da pagina 194:

Sul mio letto c'era un manifesto. C'era una mano da scheletro con una siringa sopra. E sotto c'era scritto: "Finisce così. Comincia con la curiosità". Mia cugina mi aveva detto che questo manifesto glielo avevano dato una volta a scuola. Non sapevo che mia madre avesse informato la nonna che ero drogata. Adesso fissavo la siringa, solo la siringa. Le lettere stampate e la mano da morto non le vedevo più. Mi immaginavo che in quella siringa c'era un quartino di roba perfetta. La siringa usciva letteralmente fuori dal manifesto e veniva verso di me. Per ore fissai questo manifesto di merda e stavo per diventare pazza.

inviato il 18/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Eccomi ho scelto le righe postae da Iacv.angie tratte da La madre del riso
http://scrivi.10righedailibri.it/madre-del-riso-1

Ciao Cristina, mi puoi dire le 10 righe che più ti piacciono dal 5 ottobre a domenica 11. grazie :-)

Ciao Cristina! Hai vinto il libro incentivo settimanale! Ricordati di inviare un tuo recapito a libroincentivo@10righedailibri.it :)

Grazie Cristina :-)

Salve ho scelto queste righe
http://scrivi.10righedailibri.it/prenditi-cura-di-lei-0

Il paese dei coppoloni

immagine copertina
Vinicio Capossela
Il paese dei coppoloni
Feltrinelli I narratori 2015
10 righe da pagina 45:

E i Siensi allora servono a mantenere il cristiano in strada, che la Coscienza invece lo tirerebbe con forza per cambiare verso e direzione, e andarsene all'indietro. Sono Siensi buoni, placidi, che vi potete portare senza troppa custodia. Leniscono le mattane e riconducono al presente, al posto in cui si è. Ma sono anche Siensi leggeri, che in un attimo svaniscono: e sufficiente allungarli col vino.
Perché è dei Siensi l'avere pensiero e giudizio. E perciò sentimento, animo e volontà. E arbitrio e consiglio, e sapienza e prudenza. Chi è assennato sta a Siensi, chi è dissennato li sperde, come gli allumati di vino, che più sono abili a far credere di avere più Siensi, quanto meno ne hanno.

inviato il 17/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Francesca Cammisa, sei nella finale settimanale di settembre. :-)

Impariamo dai bambini a essere grandi

immagine copertina
Maria Montessori
Impariamo dai bambini a essere grandi
Garzanti 2014
10 righe da pagina 116:

La società è come un immenso convoglio ferroviario che avanza a velocità vertiginosa verso un punto remoto, e gli individui che la compongono possono essere protagonisti o viaggiatori che dormono nell'interno degli scompartimenti.
E quel sonno delle coscienze è il più poderoso ostacolo che impedisce di ricevere un aiuto vitale, una verità salvatrice.
Se così non fosse , il mondo potrebbe progredire rapidamente : non esisterebbe il pericoloso contrasto fra la velocità sempre maggiore dei mezzi di trasporto della materia e la sempre più profonda rigidezza dello spirito umano.
Il primo passo, il più difficile in ogni momento sociale per il progresso collettivo,consiste nel tremendo compito di risvegliare l'umanità addormentata e insensibile, costringendola ad ascoltare la voce che chiama.
Oggi è assolutamente necessario che l'intera società si ricordi del bambino e dell'importanza che esso ha, e che gli vada incontro con la massima urgenza per trarlo dal grande e pericoloso abisso in cui giace.

inviato il 10/09/2015
Nei segnalibri di:

Benedizione. Trilogia della pianura. Vol. 1

immagine copertina
Kent Haruf
Benedizione. Trilogia della pianura. Vol. 1
Tradotto da Fabio Cremonesi
NN Editore 2015
10 righe da pagina 206:

Non dirà sul serio, disse Willa.
Sì. Come pastore sono finito. Non ho combinato molto.
La gente smetterà di pensare a questa storia.
Probabilmente sì. Io no, però. Le persone non vogliono essere disturbate. Vogliono rassicurazioni. Non vengono in chiesa la domenica mattina per pensare a idee nuove né tanto meno a quelle vecchie e importanti. Vogliono sentirsi ripetere quello che gli è sempre stato detto, soltanto con qualche piccola variazione, poi vogliono tornare a casa a mangiare l’arrosto di manzo e dire che è stata proprio una bella funzione e sentirsi soddisfatti.

inviato il 18/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

ciao Emma... Stoner l'ho letto e fai benissimo a consigliarlo, è stupendo... la storia di una vita ordinaria scritta in modo eccezionale... davvero bravo l'editore a riscoprirlo e pubblicarlo in Italia
grazie :)

le righe che hai postato riflettono molto bene una mentalità , un bisogno di trovare una qualche compensazione accessibile senza fatica, questo succede veramente nella vita di persone d'ogni tempo.

altro libro che metto in nota ! grazie, e io a te consiglio di leggere "Stoner" di John Williams Fazi editore

Pearls,Poems and Stories in poetic form

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
Pearls,Poems and Stories in poetic form
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 12:

I like to joke and tell
From the point of view of a child,
The world that revolves around,
The beauties of nature,
The Sea, the Sun,the Moon .
Just observe for a short
And the words come out alone,
They slip one after the other,
Painting a picture with much irony
And disinterested philosophy.

inviato il 15/09/2015
Nei segnalibri di:

Il velo dipinto

immagine copertina
W. Somerset Maugham
Il velo dipinto
Tradotto da Franco Salvatorelli
Adelphi (collana gli Adelphi) 2011
10 righe da pagina 128:

Nella sua voce c'era stanchezza. Kitty cominciava a irritarsi con lui. Perché non capiva quello che a un tratto le era divenuto così chiaro: che accanto all'ombra della morte che si stendeva su di loro, accanto alla bellezza che lei quel giorno aveva intravista, le loro erano futili questioni? Cosa davvero importava se una stupida donna aveva commesso adulterio, e perché suo marito, al cospetto del sublime, se ne dava pensiero? Era strano che Walter, con tutta la sua intelligenza, aveva un così scarso senso delle proporzioni. Sì, aveva vestito una bambola di abiti sfarzosi e l'aveva messa su un altare per adorarla, e poi aveva scoperto che la bambola era piena di segatura; per questo, non riusciva a perdonare sé stesso né lei. La sua anima era lacerata. Aveva vissuto in una finzione, e quando la verità l'aveva mandata in pezzi gli era parso che andasse in pezzi la realtà stessa. Era proprio così, non la perdonava perché non poteva perdonare sé stesso.

inviato il 08/09/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :-)

già Emma, è una scrittura sublime... e poi offre una lettura assolutamente moderna della relazione di coppia...
... lui ha scritto tanto, anche racconti ma se vuoi continuare con il romanzo, a questo punto ti consiglierei "il filo del rasoio" di cui, ugualmente, esiste la versione cinematografica

non solo ho comperato il libro, me lo sto divorando e ieri ne ho vendute tre copie invogliando persone che mi hanno visto leggerlo dal parrucchiere !

grazie Staff!
... le righe che scelgo sono quelle scritte da ferdy41, tratte da "La religione del mio tempo" di Pasolini
http://scrivi.10righedailibri.it/la-religione-del-mio-tempo-1

... poi mi rivolgo ad Emma: sono contento che hai preso il libro! :)

Ciao AleLan, sei nella finale di settembre. Ricordati di comunicarci 10 righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 14 settembre a domenica 20. Riportando qui nei commenti il link del libro scelto. Grazie. :-)

QUANTE COSE CHE NON SAI DI ME - Le 7 anime di Ligabue

immagine copertina
10 righe da pagina 130:

Mi piace pensare che le valutazioni siano sempre fortemente soggettive in base ai diversi effetti emotivi, molto difficilmente analizzabili, che quella canzone ha avuto sulla persona che la giudica. E infine mi piace pensare che le canzoni che più di altre sono finite nella vita di un grosso numero di persone siano tutte frutto dell'emozione che le ha originate: scritte solo perché qualcuno aveva bisogno di dire quelle cose.

inviato il 02/06/2015
Nei segnalibri di:

Testa e croce da Per vivere qui

immagine copertina
Juan Goytisolo
Testa e croce da Per vivere qui
Tradotto da Dario Puccini
Feltrinelli 1962
10 righe da pagina 216:

"Sono scappata per miracolo." Tornò a indicare l'altoparlante, con una smorfia. "Quello dice che non siamo donne pure."
"Una diffamazione!" esclamai io. "Una calunnia."
"E' quello che dico anch'io." Ninochka si accomodò lo scialle sulla testa, con una certa civetteria. "In fondo in fondo, siamo dei fiori. Un po' segnati e appassiti, ma fiori... L'ho letto in un romanzo... Si chiama Le figlie dell'asfalto... Lo conosci?
"No"
"Succede al Moulinne Rougge, a Parigi... E' molto bello."
"E dove li hanno portati questi fiori?" chiese Borés.
"Fuori. In qualche paesetto. A prendere un po' d'aria di campagna."

inviato il 22/08/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Juan Goytisolo (Barcellona, 6 gennaio 1931) è uno scrittore spagnolo.

Benvenuta Eva : )

I Guardiani di Farie

immagine copertina
Terry Brooks
I Guardiani di Farie
Tradotto da Gaetano Luigi Staffilano
A. MONDADORI 2013
10 righe da pagina 18:

Sono tornata a mani vuote. Nel corso della ricerca non ho trovato né le pietre né il giovane. Gli sforzi e la magia non mi hanno aiutato a ricuperare i tesori. È come se fossero svaniti dalla faccia della terra. Le indagini non hanno prodotto niente. Qualcuno forse sa che fine hanno fatto, ma nessuno parla. Ho restituito le Pietre Magiche azzurre e ho ammesso tutto. Sono in disgrazia e rovinata.
Tuttavia gli eventi cospirano per rendere possibile una redenzione e coglierò l'occasione che mi viene offerta. Forse entrerò nella storia per avere fatto ciò che era giusto e avrò qualche piccolo riconoscimento.

inviato il 17/08/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Terry Brooks (Sterling, 8 gennaio 1944)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy