Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di FIDANKA

Perle di luce, Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Perle di luce, Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 79:

E quando appena si sveglia,
e quando è accigliato,
sempre d'oro è la sua natura!
Il mare davanti alla casa natale
di Cristoforo Colombo a Cogoleto
è lo stesso come sei secoli prima,
prima che lui per sbaglio
le Americhe, per gli europei,
ha scoperto!

inviato il 29/12/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Fidanka, dovresti scrivere anche 10 righe tratte dai libri che leggi... Grazie!

Perle di luce, Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Perle di luce, Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 45:

Non ti innamorare di me! No!
Il mio cuore porta ombre oscure,
non sa che cosa è l'amore!
Non regalarmi notti insonne! No!
Con me sta sveglia solo la Luna,
mi nascondo dietro le nuvole!
Non provare dipingermi con colori! No!
La mia siluetta ha linea nera,
si proietta sui muri!
Non cercare d'avvicinarmi! No!

inviato il 26/11/2017
Nei segnalibri di:

Piccole perle,Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Piccole perle,Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 49:

C'era una volta un universo
pieno di stelle e buio,
la luce fu concentrata,
il buio si estendeva da per tutto,
mancava un speciale movimento
e il Dio lo ha creato.
Ha preso un po' di fango,
lo ha modellato,
con un tocco magico
pezzettino della sua anima gli ha donato.

inviato il 06/10/2017
Nei segnalibri di:

Perle di luce, Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Perle di luce, Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato

Vieni, siediti vicino a me,
rimaniamo in silenzio per un po',
ascoltiamo che dicono i nostri cuori,
lasciamo il passato che se ne va da solo!
Vieni, siediti vicino a me,
dovevo chiederti tanti "Perché? ",
ma il mio cuore si è riempito subito di te,
non c'è posto per nessun "Perché? ".
Vieni, siediti vicino a me!
Non piangere! Io non piango più.

inviato il 12/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ma che bella! che leggerezza...

Collana di perle, Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Collana di perle, Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 73:

Con un piccolo coltello
pulisci dentro il mio cuore,
cadono pezzi di calcare
cresciuti lungo nei tempi di dolore.
Le sfumature di colori diversi
scorrono dalla musica tua,
il tramonto a Dublino
non arriva fin tarda sera.
Lontano nell'oceano tra due continenti
la piccola isola verde sorride

inviato il 15/08/2017
Nei segnalibri di:

PERLE NERE, Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
PERLE NERE, Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 11:

Nulla si ripete due volte
in uno e stesso modo,
la prossima volta entrerà di sicuro
qualcosa di nuovo.
E lì in queste incertezze,
nei piccoli bucchi tra gli eventi,
nella mancanza della precisione,
li spunta per prima volta,
un fiore nuovo, piu colorato,
un sentimento mai provato,

inviato il 12/08/2017
Nei segnalibri di:

Le perle, Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Le perle, Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 25:

Tu ti stai avvicinando -
sei quasi davanti a me,
un raggio di sole si perde
tra i capelli tuoi.
Cammini con grazia e consapevolezza,
hai un fisico perfetto - pieno di musica,
ogni tuo passo è in ritmo con la tua bellezza,
con il tuo umore vincente.
Estate calda, estate soffocante,
Tu sei l'unico alito d'aria fresca

inviato il 25/07/2017
Nei segnalibri di:

Pearls,Poems and Stories in poetic form

FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
Pearls,Poems and Stories in poetic form
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 12:

I like to joke and tell
From the point of view of a child,
The world that revolves around,
The beauties of nature,
The Sea, the Sun,the Moon .
Just observe for a short
And the words come out alone,
They slip one after the other,
Painting a picture with much irony
And disinterested philosophy.

inviato il 15/09/2015
Nei segnalibri di:

SMALL PEARLS, Poems and Stories in poetic form

Fidanka Georgieva Kostadinova
SMALL PEARLS, Poems and Stories in poetic form
FIDANKA GEORGIEVA KOSTADINOVA
10 righe da pagina 8:

Small stars,
The biggest stars,
Shooting stars,
Comets,
Our satellite -
The Moon.
Infinite universe,
I look at it,
I get lost inside,
I make small jump

inviato il 17/08/2015
Nei segnalibri di:

Anatomia dei fantasmi

immagine copertina
Andrew Taylor
Anatomia dei fantasmi
Tradotto da Lorenzo Bertolucci
Castelvecchi 2012
10 righe da pagina 117:

Molti libri trattavano argomenti teologici considerati ormai obsoleti o addirittura sconvenienti nell’educazione dei futuri ministri della Chiesa. […]
«In altre parole, le acquisizioni della biblioteca sono sempre occasionali?».
«Sì. Non è una situazione perfetta, temo, e vorrei che avessimo fondi regolari. Ma siamo messi meglio di molti altri college. E ovviamente abbiamo beneficiato della generosità del defunto duca, il padre di Sua Eccellenza, che ci ha promesso di arredare questa splendida sala».
«La sala è splendida. Lo stesso non si può dire dei libri che contiene».
«Viviamo in un mondo imperfetto», disse Richardson seccamente.
«Nessuno conosce meglio di me le mancanze di questa libreria. O del mondo».

Quando Holdsworth ebbe finito la sua ispezione, scese le scale e camminò lentamente. Sentì dei passi e si voltò.

inviato il 07/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

E' bello ...ricordare ,giorni di sole nella tua Sardegna!

sì cara Naty sono in Libreria a Golfo Aranci

Ci sei ...nascosta quasi.. dai libri..,naty

Buona vita a tutti: I benefici del fallimento e l'importanza dell'immaginazione

immagine copertina
10 righe da pagina 32:

Allora perché parlare dei benefici del fallimento? Per il semplice fatto che il fallimento mi costrinse a eliminare tutto ciò che era superfluo. Smisi di illudermi di essere qualcosa che non ero e presi a incanalare ogni mia energia nel portare a termine l'unico lavoro che mi stava a cuore. Se davvero avessi avuto successo in qualcos'altro, forse non avrei mai trovato la forza di riuscire nell'unico campo a cui ero convinta di appartenere veramente. Con il realizzarsi della mia più grande paura mi ero ritrovata libera, ero ancora viva, avevo una figlia che adoravo, avevo una vecchia macchina da scrivere e un'ottima idea. E così il fondo che avevo toccato diventò la solida base su cui ricostruire la mia esistenza.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille :)

Ciao Giovanni, per Te un libro incentivo come finalista 10righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie :)

Ciao Giovanni, sei nella finale di febbraio 10righe scelte dalla redazione.

Joanne Rowling (Yate, 31 luglio 1965)

Il posto

immagine copertina
Annie Ernaux
Il posto
Tradotto da Lorenzo Flabbi
L'orma (collana Kreuzville) 2014
10 righe da pagina 104:

Una domenica, dopo la messa, avevo dodici anni, sono salita con mio padre lungo la grande scalinata del municipio. Abbiamo cercato l'ingresso della biblioteca comunale. Non ci eravamo mai andati. Per me era una festa. Da dietro la porta non proveniva alcun rumore. Tuttavia mio padre l'ha spinta. Dentro c'era un gran silenzio, ancora più che in chiesta, il parquet scricchiolava e sopratutto c'era quell'odore strano, antico. Duo e uomini ci osservavano da dietro il bancone molto alto che sbarrava l'accesso agli scaffali. Ci siamo avvicinati, mio padre mi ha lasciato dire: "Vorremmo prendere in prestito dei libri". Uno dei due uomini, subito:"Che libri cercate?". A casa non avevamo pensato che ci sarebbe stato bisogno di sapere in anticipo cosa si voleva, essere capaci di citare agevolmente titoli come marche di biscotti. Hanno scelto loro al posto nostro, Colomba per me e un romanzo leggero di Maupassant per mio padre. Alla biblioteca non siamo mai ritornati. E' stata mia madre a restituire i libri, forse, in ritardo.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

ho letto questo libro, buono secondo me

Vista con granello di sabbia

immagine copertina
Wislawa Szymborska
Vista con granello di sabbia
Tradotto da Pietro Marchesani
Adelphi 2008
10 righe da pagina 199:

Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, [...]
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava
[...]
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
[...]

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
[...]
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie Oliva :) L'abbiamo aggiunto alle tue 10 righe

Il volume è a cura di Pietro Marchesani.

Oliva, nome del traduttore? :)

Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava,
tagliava loro la strada
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto.
Chissà, forse già la palla
tra i cespugli dell’infanzia?

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

Prigionieri del Paradiso

immagine copertina
Arto Paasilinna
Prigionieri del Paradiso
Tradotto da Marcello Ganassini
Iperborea 2009
10 righe da pagina 170:

Quasi tutti i popoli primitivi vivono secondo il principio dell'equa distribuzione e della solidarietà.
Reeves continuò:
"Quando ritornerò in Inghilterra voglio raccontare a tutti come ci siamo organizzati.E' stata un'esperienza davvero interessante."
Gli chiesi se considerasse Robinson Crusoe un socialista.
"A suo modo.Con Venerdì condivise i beni e le sue capacità.Ma si comportava come il padrone dell'isola e Venerdì non solo era un suo compagno,era anche il suo servo. Robinson aveva una concezione un po' feudale delle relazioni umane.Ma quando era arrivato sull'isola era solo.Venerdì l'aveva raggiunto in seguito.Loro formavano una famiglia,noi una tribù. Se un giorno Robinson capitasse dalle nostre parti non gli andrebbe così bene.qui non c'è un Venerdì e non potrebbe fare il capo."L'ostetrica lo manderebbe subito a lavorare.""Questo è

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Natalina, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana.

Arto Paasilinna: nato a Kittilà -Finlandia il 20 Aprile 1942-Scrittore finlandese,con un passato di giornalista,poeta e guardia boschi.

destinatario sconosciuto

immagine copertina
kressmann taylor
destinatario sconosciuto
Tradotto da ada arduini
Bur Rizzoli 2015
10 righe da pagina 20:

Ma c'è un luogo in cui possiamo sempre trovare qualcosa di autentico: il focolare di un amico, dove poter condividere le nostre piccole preoccupazioni, trovare calore e comprensione, dove i meschini egoismi sono inconcepibili e dove vino, libri e chiacchiere danno un significato diverso all'esistenza. Allora sappiamo di aver conquistato qualcosa che nessuna falsità può corrompere e ci sentiamo a casa. "Il popolo tedesco era intrappolato nelle sabbie mobili della disperazione, immerso
fino al mento. Poi, appena prima che giungesse la fine, è arrivato un uomo che li ha tratti in salvo. Oggi, tutto ciò che sanno è che non moriranno. Sono in preda a un delirio di felicità, lo venerano quasi, ma farebbero lo stesso chiunque fosse il loro salvatore..."

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti....

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 12 febbraio a domenica 18 febbraio. Riportando qui nei commenti il link.

Katherine Taylor nacque a Portland nel 1903.

Il marchio dell'inquisitore

immagine copertina
Marcello Simoni
Il marchio dell'inquisitore
Einaudi 2016
10 righe da pagina 169:

Si trovava nella piazza Madonna dei Monti, fra caseggiati illuminati da fiaccole e lanterne. La vettura sostò presso una fontana, giusto il tempo di far scendere uno dei due passeggeri, dopodiché riprese la sua corsa. Indeciso su chi seguire, il bravo scelse infine quello a piedi. Tanto più che si trattava del tizio con lo sfregio.
Lo tenne d'occhio mentre s'intrufolava in una via tortuosa e, mantenendosi a debita distanza, lo pedinò. Desideroso di pareggiare i conti, ma anche soddisfatto d'aver finalmente l'occasione di avvalorare i propri sospetti, era persuaso d'inseguire il Capitan Spaventa o un suo fedele sodale. Con le giuste minacce, quello sgherro avrebbe sputato la verità.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Marcello Simoni - Comacchio (Fe) 1975

L'Arminuta

immagine copertina
Donatella di Pietrantonio
L'Arminuta
Einaudi 2017
10 righe da pagina 163:

Ci siamo fermate una di fronte all'altra, così sole e vicine,io immersa fino al petto e lei al collo. Mia sorella.
Come un fiore improbabile,cresciute su un piccolo grumo di terra attaccata alla roccia.
Da lei ho appreso la resistenza. Ora ci somigliamo meno nei tratti, ma è lo stesso il senso che troviamo in questo essere gettate nel mondo.
Nella complicità ci siamo salvate.Ci guardavamo sopra il tremolio leggero della superficie, i riflessi accecanti del sole. Alle nostre spalle il limite acque sicure. Stringendo un poco le palpebre l'ho presa prigioniera tra le ciglia.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Acque torbide

immagine copertina
Monica Florio
Acque torbide
Cento Autori Edizioni
10 righe da pagina 10:

10 righe da pagina 10
La foto era proprio davanti a me, non potevo
fingere di non averla vista. Mi sono fatto forza e
l’ho raccolta per guardarla con attenzione.
Lui porta i capelli corti e ricci, è più giovane di
papà e ha un fisico muscoloso.
Sul viso dai tratti marcati spiccano gli occhi:
lucidi e arrossati come quelli di un cane che ha
contratto la rabbia.
C’è qualcosa di stonato nel suo sorriso che appare
quasi un ghigno. In quell’istante ho avvertito
un brivido lungo la schiena, ho provato a ignorarlo
ma non è servito

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Il tema della pedofilia trattato in maniera eccellente dall'autrice già nota per avere sempre trattato problematiche scottanti e di grande attualità. Dietro il "mostro" che minaccia la sorella del protagonista, il ritratto malinconico e veritiero di una famiglia alo sbando. Una lettura emozionante e coinvolgente.

Ukemì

immagine copertina
Pia Barletta
Ukemì
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 16:

Il pipistrello distese le grandi ali e si tuffò nel buio della notte. Un sottile raggio di luna penetrava dalla nuvolaglia e qualche rara stella punteggiava qua e là la volta scura del cielo. Intanto, dalla groppa dell’amico, Ukemì si godeva lo spettacolo.
Le case diventarono sempre più piccole, gli alberi sembravano cespugli e le auto che correvano sulla strada assomigliavano a tante formichine laboriose.
All’improvviso, però, alcune luci comparvero nel cielo e, spaventata, Ukemì s’aggrappò a Tenkan.
«Ahi, che ssssuccede? Mi hai piantato le unghie nella sssschiena!»

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Una storia frizzante, divertente, spumeggiante adatta a tutti e che tratta di temi importanti come l'amicizia, la lealtà, il coraggio.

Madame Bovary

Madame Bovary 36 settimane 4 giorni fa

La foto della copertina è di Madame Barbe de Rimsky Korsakov - Dama di Corte di Napoleone III e sua moglie Eugenia!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy