Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Millesoli

Siate ribelli, praticate gentilezza

immagine copertina
Saverio Tommasi
Siate ribelli, praticate gentilezza
Mondadori su licenza Sperling & Kupfer 2018
10 righe da pagina 80:

Per me essere semplici è un po’ questa cosa qui: rapportarsi agli altri senza chiedersi cosa gli altri penseranno di te. Perciò parlare, muoversi, vestirsi, truccarsi (o non truccarsi), senza pensare come ti giudicheranno. Esattamente come fanno i bambini, o gli anziani molto anziani. Vivono, in un caso o nell’altro, senza pensare al giudizio degli altri. Perché ne hanno viste così tante (o ancora così poche, come i bambini), che del giudizio degli altri riescono a strabbatersene l’anima senza pentimenti.

inviato il 27/05/2018
Nei segnalibri di:

Controvento

immagine copertina
Federico Pace
Controvento
Einaudi (collana Super ET) 2017
10 righe da pagina 145:

Nella casa personalissima in cui abitiamo arriva un tempo in cui non ascoltiamo nessun rumore. Non una voce né sussurro di vento. Siamo seduti su una poltrona o una sedia vicino a una finestra. E forse ricordiamo. Forse rammentiamo. Quante sono le persone con cui abbiamo davvero condiviso qualcosa? Quante quelle di cui ci siamo fidati fino in fondo? Nella casa in cui abitiamo, riusciamo a intravedere qualche volto. Di chi è la voce che non arriva dall’altra stanza? Abbiamo fatto tutto il possibile affinchè le cose non andassero come sono andate? C’è un tempo in cui ci avviciniamo a qualcuno che ci offre ristoro, che ci concede l’opportunità di guardare dalle finestre di una nuova casa e intravedere un nuovo paesaggio.

inviato il 18/03/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

grazieee

Ciao Millesoli, sei nella classifica finale del mese di marzo, 10righe scelte dalla redazione.

La primavera del lupo

immagine copertina
Andrea Molesini
La primavera del lupo
Sellerio editore Palermo 2013
10 righe da pagina 40:

Per fortuna in questo bailamme, dove la pece della stupidità (...) si attacca anche ai muri delle case, c'è qualcuno che tiene duro: un ortolano che con pazienza cura il suo pezzo di terra, un eremita che in una cella dall'altra parte del mondo si rivolge a Dio con grazia inconsueta, un perseguitato che nella camera della tortura sopporta lo strazio per non tradire gli amici, o un pescatore che offre la sua barca e la sua perizia per attraversare le secche col buio...

inviato il 04/03/2018
Nei segnalibri di:

Storia di un corpo

immagine copertina
Daniel Pennac
Storia di un corpo
Tradotto da Yasmina Melaouah
Feltrinelli (collana Universale economica) 2012
10 righe da pagina 163:

La prima cosa che si legge sui nostri volti quando siamo in società è il desiderio di far parte del gruppo, l’insopprimibile bisogno di esserci. Questo si può senz’altro attribuire all’educazione, al gregarismo, alla debolezza di carattere…ma io la vedo più come una reazione arcaica alla solitudine ontologica, un moto istintivo del corpo che si aggrega al corpo comune, rifiuta istintivamente la solitudine dell’esilio, fosse anche solo per la durata di una conversazione superficiale. Quando osservo tutti noi nei luoghi pubblici dove conversiamo –salotti, giardini, brasseries, corridoi, metropolitana, ascensori -, ciò che più mi colpisce nei movimenti del nostro corpo è questa propensione a dire sì. Fa di noi una banda di uccelli che annuiscono meccanicamente: Sì, sì, fanno i piccioni che camminano fianco a fianco.

inviato il 26/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

doppio grazie!

metterei anche un altro asterisco a queste righe ! le merita secondo me

Ciao Milesoli, sei nella finale di marzo 10righe della settimana.

L'ignoto

immagine copertina
Paul Hervieu
L'ignoto
Tradotto da Ruggero Jacobbi
Mondolibri su licenza Sellerio 1989
10 righe da pagina 94:

Tu non capisci come sia atroce non poter mai ignorare l’anno, e nemmeno l’ora nella quale si vive; non poter ignorare né il nome, né le divisioni amministrative della città che ci tiene schiavi delle sue leggi? Vedi? Se salgo su quell’omnibus, laggiù, sono certo che sarò portato, per un tempo determinato, per un prezzo determinato, in un luogo determinato. Non è possibile la più piccola illusione: lo spazio è calcolato in chilometri; e il tempo in minuti…Oh, sapere, inesorabilmente, che sono le undici, che tante ore mi separano dall’ieri, dal domani, e tanti chilometri da Londra o da Lisbona; che non posso assolutamente cambiare alcunchè in tutto questo, per quanto possa desiderarlo, o volerlo…No, non è possibile nemmeno la più piccola illusione!

inviato il 18/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

ho indicato per errore pag.115 anzichè 94

Furore

immagine copertina
John Steinbeck
Furore
Tradotto da Carlo Coardi
Bompiani 1939
10 righe da pagina 432:

Tra i cespugli la vita, paralizzata al suo passaggio, non tardò a rianimarsi; i topi di campagna ripresero a strisciare sulle foglie secche; una moffetta, goffa ma disinvolta, passò sul sentiero lasciando dietro di sé il suo caratteristico odore di muschio. Poi un venticello spirò delicatamente tra i salici, come per saggiarne il fogliame, provocando una pioggiolina di foglie dorate. Un colpo di vento più forte sospinse nel cielo un nuvolone nero che velò le stelle e lasciò cadere grosse gocce di pioggia; poi passò oltre, portandosi via la nuvola, che svelò di nuovo le stelle. La mamma sentì un brivido di freddo, e distinse lontano, le acute note penetranti di un violino che cercava un’arietta.

inviato il 10/02/2018
Nei segnalibri di:

Non scrivere di me

immagine copertina
Livia Manera Sambuy
Non scrivere di me
Feltrinelli 2015
10 righe da pagina 193:

Mi aveva fatto così ridere. Ecco: se pensando a lui dovessi dire a cosa serve l’umorismo, direi che serve a bruciare la distanza tra due esseri umani in un corto circuito di sintonia che ha un immediato effetto di intimità; ridi delle stesse cose e non sei più solo. All’improvviso è come trovarsi in un luogo molto speciale, un pianeta per due. E se continui a ridere insieme – come è accaduto a noi quando il nostro rapporto è diventato più intenso, anche se guardingo, da entrambe le parti-, puoi avere la sensazione che abitare quel pianeta anche solo per una frazione di tempo è qualcosa che assomiglia molto alla felicità..a maggior ragione perché è un’esperienza così fugace.

inviato il 30/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!!

Ciao Millesoli, sei nella classifica del mese di febbraio, 10righe scelte dalla redazione.

Il padre d'inverno

immagine copertina
Andre Dubus
Il padre d'inverno
Tradotto da Nicola Manuppelli
Mattioli 1885 (collana Experience) 2012
10 righe da pagina 77:

Lei gli scriveva lettere d’amore. Non erano profumate, ma avrebbero potuto benissimo esserlo. Nelle pagine di queste lettere lui ritrovava il silenzio dei tardi pomeriggi d’estate, sulla veranda della casa di lei, sentiva lo scricchiolio della catena dell’altalena su cui sedeva sempre, e da dove forse aveva anche scritto. Avvertiva il profumo della sua pelle pulita, dei suoi capelli, e quello del cespuglio di lillà dietro il portico. Leggendo quelle lettere, toccandole, a volte rimanendo a osservare ogni pagina, dopo averle lette, come se si trattasse di fotografie, sentiva di amarla profondamente. Avrebbe potuto piangere.

inviato il 28/01/2018
Nei segnalibri di:

La tempesta di Sasà

immagine copertina
Salvatore Striano
La tempesta di Sasà
Chiarelettere 2016
10 righe da pagina 154:

Dai libri puoi attingere qualunque cosa, qualunque luce, qualunque missione. Facilmente. Per strada fai fatica a trovare il buono, sta nascosto sotto mucchi di cose stupide, inutili, pericolose. Nei libri il buono sta sopra, sta subito, viene fuori vivo dalle parole, dalle pagine. Perché l’uomo, a differenza di quando vivi, quando scrive si ferma. E riflette. Quando vive non lo fa quasi mai, ed è lì che crea i danni.

inviato il 11/09/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Salvatore Striano, nato a Napoli il 9 Settembre 1972.

Da questa parte del mare

immagine copertina
Gianmaria Testa
Da questa parte del mare
Einaudi 2016
10 righe da pagina 46:

sono anche persuaso che il non dicibile sia la quota di umanità che tutti abbiamo in comune, con sfumature diverse, a qualunque latitudine si sia capaci di darle precedenza. Invece diventiamo delle isole, separate e inaccessibili, tutti pronti a difendere confini immaginari e precisissimi da qualunque tipo d’invasione o anche soltanto d’interferenza.

inviato il 03/09/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! e un pensiero al poeta che le ha scritte

Ciao Millesoli, sei nella finale di settembre, 10 righe scelte dalla redazione

Il Dottor Zivago

immagine copertina
Boris Leonidovic Pasternak
Il Dottor Zivago
Tradotto da Pietro Zveteremich
Feltrinelli Editore 1959
10 righe da pagina 368:

Mi è sempre sembrato che ogni concepimento sia immacolato, che in questo dogma riguardante la Madonna si esprima l'idea universale della maternità.
"In ogni donna che genera si trova lo stesso senso di solitudine, di abbandono, di disposizione solo verso se stessa. L'uomo ormai, in questo particolare momento, rimane estraneo, come se in nessun modo fosse stato partecipe e tutto fosse caduto dal cielo.
"La donna mette al mondo da sola la propria creatura, si ritira solo con essa su un altro piano dell'esistenza, dove c'è silenzio e si può tenere senza paura una culla.
E sola, in silenziosa umiltà, la nutre e la cresce."

inviato il 07/03/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Emma, sei nella classifica settimanale del mese di marzo.

Conservavalo bene cara Emma :)

congratulazioni a chi ha riconosciuto questa edizione dalla copertina !

si confermo edizione del 1959 , me la tengo cara lasciatami da mio nonno!

Emma, è la copertina originale dell'edizione del 1959? :)

Cose preziose

immagine copertina
Stephen King
Cose preziose
Tradotto da Tullio Dobner
CDE su licenza Sperling & Kupfer 2014
10 righe da pagina 40:

Quando in una cittadina del New England aprono un negozio nuovo, la gente del luogo,per quanto provinciale sia per molti altri versi, rivela un atteggiamento cosmopolita che raramente si riscontra nei loro cugini di città.
A New York o a Los Angeles, una nuova galleria d'arte attira talvolta un capannello di possibili clienti o semplici curiosi, prima ancora che sia inaugurata; davanti a un club nuovo è possibile che si raccolga una vera e propria coda, con tanto di cordone di polizia dietro al quale si assiepano in concitata attesa una schiera di paparazzi carichi di borse e teleobiettivi. E si diffonde un eccitato brusio di conversazioni, come tra i frequentatori di Broadway alla vigilia della prima di una nuova rappresentazione che, strepitoso successo o fiasco sciagurato, non può non provocare commenti.

inviato il 22/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Stephen King è nato a Portland il 21 settembre 1974

Bouvard e Pécuchet

immagine copertina
Gustave Flaubert
Bouvard e Pécuchet
Arnoldo Mondadori editore 1968
10 righe da pagina 23:

...Ognuno , ascoltando l'altro, riscopriva qualcosa di sé che aveva scordato.E per quanto l'età in cui si è facili a commuoversi fosse trascorsa per entrambi, provavano un piacere nuovo a stare insieme, una specie di appagamento : l'incanto dell'amicizia al suo sbocciare. Più volte s'erano alzati da sedere, avevano fatto insieme la strada della diga chiusa a monte a quella a valle, erano tornati a sedersi, col proposito ogni volta di separarsi, ma senza mai risolvervisi, come prigionieri d'un incantesimo.

inviato il 26/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff ! Sono contenta e mi sono riletta anche l'edizione nel testo originale francese. Questo è un libro che esalta il senso dell'amicizia di due persone che rimaste sole condividono la loro solitudine"inventandosi" una nuova vita scoprendo il piacere di trovare tanti interessi comuni. Anche se attraverso delusioni di vario genere si rendono conto che si deve comunque continuare a credere nella possibilità di restare "vivi" grazie alla loro amicizia e alla condivisione dei lorointeressi.

Ciao Emma, sei nella finale di marzo 10righe scelte dalla redazione.

ho segnalato questo libro perchè sabato prossimo alla trasmissione "Per un pugno di libri" si parlerà proprio di questo libro con il Prof. Piero Dorfles ! Il libro è molto simpatico e la trasmissione...da non perdere !

Gustave Flaubert nacque a Rouen ( Francia) il 12.12.1821

Napòlide

immagine copertina
Erri De Luca
Napòlide
Libreria Dante e Descartes
10 righe da pagina 82:

E dalla sagoma rampante di una nuvola in fondo all'orizzonte sapevano predire burrasca o buona pesca. I vecchi non erano un peso, lo avevano invece.

inviato il 12/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Bivio integra le righe... queste sono poche. Devi scrivere almeno 500 caratteri spazi inclusi

A pag. 73 troviamo una bella descrizione di Totò

"Il grande comico è un riassunto. Si addensa in lui un repertorio di mosse, frasi e contrazioni nervose disseminate in un popolo. Lui non le imita, né le ricalca, le possiede."

La musica provata

immagine copertina
Erri De Luca
La musica provata
Feltrinelli
10 righe da pagina 88:

Sono uno del Mediterraneo, che non è Sud né Nord, né Oriente né Occidente. E' il ventre liquido tra Asia, Africa e Europa. Chi è nato su un suo bordo ha nel sangue un arcipelago di popoli.

inviato il 08/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

scrivi almeno 500 caratteri spazi inclusi...

destinatario sconosciuto

immagine copertina
kressmann taylor
destinatario sconosciuto
Tradotto da ada arduini
Bur Rizzoli 2015
10 righe da pagina 20:

Ma c'è un luogo in cui possiamo sempre trovare qualcosa di autentico: il focolare di un amico, dove poter condividere le nostre piccole preoccupazioni, trovare calore e comprensione, dove i meschini egoismi sono inconcepibili e dove vino, libri e chiacchiere danno un significato diverso all'esistenza. Allora sappiamo di aver conquistato qualcosa che nessuna falsità può corrompere e ci sentiamo a casa. "Il popolo tedesco era intrappolato nelle sabbie mobili della disperazione, immerso
fino al mento. Poi, appena prima che giungesse la fine, è arrivato un uomo che li ha tratti in salvo. Oggi, tutto ciò che sanno è che non moriranno. Sono in preda a un delirio di felicità, lo venerano quasi, ma farebbero lo stesso chiunque fosse il loro salvatore..."

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti....

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 12 febbraio a domenica 18 febbraio. Riportando qui nei commenti il link.

Katherine Taylor nacque a Portland nel 1903.

Diversamente madre

immagine copertina
Antonella Salamone
Diversamente madre
Algra editore
10 righe da pagina 30:

Per tutte queste ragioni, quando penso al mio essere zia sento
di essere una fata madrina che, sebbene non possa offrire particolari
poteri magici, può regalare ai propri nipoti un piccolo scorcio
di “possibilità”, un angolo in cui se non è possibile realizzare
i sogni, è già importante ritrovare la libertà di possederli.
Uno spazio in cui tutto può essere, un cantuccio in cui sorvolare
sulle norme educative che restringono il campo delle eventualità
e, spesso, delle potenzialità. Perché se è vero che tali norme
si apprendono per la maggior parte dai genitori con la loro funzione
educativa che riporta alla realtà, è anche vero che è sano,
secondo me, ritagliarsi e ritagliare delle piccole nicchie in cui il
sogno è libero di avverarsi. Anche solo per un breve istante.

inviato il 29/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie :)

Benvenuta Antonella :)

RUGGINE

immagine copertina
Anna Luisa Pignatelli
RUGGINE
Fazi editore 2016
10 righe da pagina 40:

A Gina piaceva sentire il calore scaldarle le ossa, e nelle lunghe giornate estive esponeva alla finestra il viso rugoso ai raggi del sole, immaginando con nostalgia i boschi e le distese erbose dove un tempo andava in cerca dell'insalata di campo.
Nei giorni corti dell'inverno si rintanava invece vicino alla fiamma del camino.
Il freddo, ogni anni meno intenso da sembrare quasi voler sparire per sempre insieme alle provvide gelate che liberavano l'aria dalle impurità e dai batteri, sembrava esser tornato.
Le piacevano le ore silenziose dell'inverno in cui gli uomini potevano darsi il tempo di riflettere.

inviato il 05/04/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

un libro intenso, ricco di di umanità, scorrevole . Lo consiglio vivamente, io lo riprendo in mano di tanto in tanto perchè lo ritengo anche ricco di spunti di saggezza.

Passeggeri Notturni

immagine copertina
Gianrico Carofiglio
Passeggeri Notturni
Einaudi Stile Libero 2016
10 righe da pagina 39:

- Osserva le espressioni di queste persone mentre parlano fra loro, - ha detto la mia amica.
- Perché?
- Perché le parole spesso servono a nasconder quello che pensiamo, invece di rivelarlo. Mentire con l'espressione del volto è più difficile. Quando sarai grande ti sarà indispensabile saper leggere i volti al di là delle parole. [...]
Se non vieni distratto dalle parole, se puoi - e vuoi - fare caso ai dettagli ti accorgi della verità che c'è nelle facce. Allegria, rabbia, tristezza, stupore, disgusto, imbarazzo, insicurezza, meraviglia, sconforto, paura, entusiasmo, in tante sfumature difficili da descrivere.

inviato il 04/04/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille!!!

Complimenti Francesca hai vinto un libro incentivo per essere stata la più votata dagli utenti nel mese di Aprile 2016. Ricordati di comunicarci l’indirizzo dove verrà spedito il libro che hai vinto a libroincentivo@10righedailibri.it
Buone letture!

Grazie mille! certo non mancherò!

Ciao Francesca, le tue 10 righe sono nella finale di aprile. Scegli 10 righe che più ti piacciono partendo da oggi 11Aprile a domenica 17 Aprile.

E' vero...quante volte succede di cogliere un'altra verità ,dalla mimica di un volto...

tutto così vero in questo passaggio !

Memorie di un cane giallo e altri racconti

immagine copertina
O. Henry
Memorie di un cane giallo e altri racconti
Tradotto da Giorgio Manganelli
Feltrinelli 1962
10 righe da pagina 25:

Un dollaro e ottantasette cents. Era tutto. E sessanta cents erano in pennies risparmiati uno o due per volta, strappati al droghiere e al verduraio e al macellaio, finché, convinti di taccagneria da quelle puntigliose trattative, le guance vi si coprono di rossore. Tre volte Della contò il denaro. Un dollaro e ottantasette cents. E l’indomani era Natale.
Era chiaro: non c’era altro da fare che lasciarsi cadere sul lettino, e mettersi a urlare. E così appunto si comportò Della. E ciò vale a stimolare la riflessione morale che la vita è fatta di singhiozzi, sospiri e sorrisi, con una certa preponderanza di sorrisi.

inviato il 23/03/2016
Nei segnalibri di:

Controvento

Controvento 24 settimane 2 giorni fa

grazieee

Storia di un corpo

Storia di un corpo 27 settimane 5 giorni fa

doppio grazie!

L'ignoto

L'ignoto 30 settimane 1 giorno fa

ho indicato per errore pag.115 anzichè 94

Non scrivere di me

Non scrivere di me 32 settimane 1 giorno fa

Grazie!!!

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 33 settimane 1 giorno fa

...scompare tra le vecchie ceppaie sfatte, tra l'erba alta... - NEVE, CANE, PIEDE Claudio Morandini

Giuoco Giuoco - Primo libro 2018

Giuoco Giuoco - Primo libro 2018 33 settimane 1 giorno fa

La seduzione dell'altrove - Dacia Maraini....sembra guadagnare molto in simpatia e suggestioni...

Da questa parte del mare

Da questa parte del mare 2 years 1 week fa

Grazie! e un pensiero al poeta che le ha scritte

ruggine

ruggine 2 years 20 settimane fa

ma chissà quante altre belle scoperte sono possibili da qua a fine anno!
comunque sì...anch'io l'ho trovato piacevolmente singolare
grazie del commento!

Lasignora Dalloway

Lasignora Dalloway 2 years 23 settimane fa

grazie! Virginia ne è contenta :-)

Io prima di te

Io prima di te 2 years 27 settimane fa

ho trovato un libro inaspettato oggi sul davanzale!
immagino sia il mio libro incentivo di gennaio...
GRAZIE!!!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy