Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Alessandro Montagna

Il castello dei destini incrociati

immagine copertina
Italo Calvino
Il castello dei destini incrociati
Mondadori 2016
10 righe da pagina 39:

E’ in cielo che tu devi salire, Astolfo, - l'arcano angelico del
Giudizio indicava un'ascensione sovrumana, - su nei campi pallidi della Luna, dove uno sterminato deposito conserva dentro ampolle messe in fila - come nella carta di Coppe - le storie che gli uomini non vivono, i pensieri che bussano una volta alla soglia della coscienza e svaniscono per sempre, le particelle del possibile scartate nel gioco delle combinazioni, le soluzioni a cui si potrebbe arrivare e non si arriva…

inviato il 18/07/2018
Nei segnalibri di:

Piccolo mondo antico

immagine copertina
Antonio Fogazzaro
Piccolo mondo antico
Newton e Compton 1995
10 righe da pagina 24:

La finestra guardava sulla lista di giardino che fronteggiava la villa verso il lago [.] Nei primi tempi del suo amore Franco stava lì a spiar il venire e l'approdare d'una certa barca, l'uscirne d'una personcina snella, leggera come l'aria, che mai non guardava su alla finestra. Ma poi un giorno egli era disceso ad incontrarla ed ella aveva aspettato un momento ad uscire per accettare l'aiuto, ben inutile, della sua mano. Lì sotto, nel giardino, egli le aveva dato per la prima volta un fiore [.] Lì sotto si era un’altra volta ferito con un temperino[.] tagliando per lei un ramoscello di rosaio [.] Quante gite con lei e altri amici [.] quante colazioni e merende [.] Con quanta dolcezza viva nel cuore di sguardi incontrati Franco tornava a casa e si chiudeva nella sua stanza a richiamarseli, a esaltarsene nella memoria!

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonio Fogazzaro (Vicenza 1842 – Vicenza 1911), letterato italiano.

Giorni di luglio

immagine copertina
Hermann Hesse
Giorni di luglio
Tradotto da Alberto Guareschi
Guanda 2016
10 righe da pagina 64:

Sulla casa addormentata e sul giardino immerso nel buio vegliavano in silenzio le nuvole bianche, leggere come piume; il lembo di cielo all'orizzonte crebbe adagio fino a diventare un ampio squarcio indistinto e puro, debolmente illuminato da fioche stelle, e sulle colline più distanti apparve un’esile linea d'argento a dividerle dal cielo. Nel parco gli alberi, al fine rinfrescati, dormivano respirando profondamente, e sul prato ai piedi del faggio rosso il nero cerchio d'ombra si tramutò in un velo impalpabile che aveva la sostanza delle nubi.

inviato il 02/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie mille! La mia scelta è la seguente: http://scrivi.10righedailibri.it/lasciami-lultimo-valzer

Ciao Alessandro, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da oggi 9 luglio a domenica 15 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Hermann Hesse (Calw 1877 – Montagnola 1962), scrittore tedesco naturalizzato svizzero, insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1946.

Il tram

immagine copertina
Claude Simon
Il tram
Tradotto da Stefania Riccardi
Nonostante 2015
10 righe da pagina 52:

Quella quantità di rumori per lo più incerti, quel vasto brusio vagamente familiare e vagamente inquietante da cui emergevano talvolta l’abbaiare dei cani o i fischi delle locomotive, con sbuffi, tenui ma molto netti malgrado la distanza, mescolati al silenzioso fruscio notturno del mare, trascinati dal vento a partire dall’esile rosario di perle che si sgranava lampeggiando lungo la costa bassa, lo scintillio ramato o vellutato delle orchestre da ballo tra cui quello dall'imponente casinò che aveva da poco preso il posto del cubo di cemento giallo, sostituito dalle baracche di tavole della spiaggia mondana.

inviato il 29/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Claude Simon (Antananarivo 1913 – Parigi 2005), scrittore francese vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1985.

Hotel Bella Vista

immagine copertina
Colette
Hotel Bella Vista
Tradotto da Miro Silvera e Anna Morpurgo
La Tartaruga 2012
10 righe da pagina 16:

Mi ricordo che sbattei le palpebre strapazzata, da una gessosa luce di marzo, da un cielo percorso da grandi arabeschi bianchi, e che il mistral scoteva tutte le porte di nei loro infissi. Sotto al tavolo faceva freddo, ma sul preventivo tagliuzzato da cifre rosse, da punteggiature nere e da circoli fatti con la matita blu, un raggio di sole mi bruciava il dorso della mano. Mi sorpresi a pensare che una tiepida da pioggia è, di primavera, più che piacevole nell’Ile-de-France, e che un appartamento parigino, ben chiuso, scaldato, costellato qua e là di lampade dal cappello di pergamena, non conosce proprio rivali…

inviato il 28/06/2018
Nei segnalibri di:

Patricia Brent, zitella

immagine copertina
Herbert Jenkins
Patricia Brent, zitella
Tradotto da Federica Alessandri
LIT 2012
10 righe da pagina 161:

Il signor Sefton, ignaro della sorpresa nascosta tra le pieghe del tovagliolo, lo apri con un gesto largo del braccio, per dimostrare che si sentiva del tutto a suo agio. Il panino schizzò in aria, e malgrado gli sforzi del signor Sefton per riacchiapparlo andò a cadere sul naso della signorina Wangle, che proprio in quel momento aveva cominciato a raccontare a Bowen del “caro vescovo”. Patricia si morse le labbra, Bowen si chinò premurosamente verso l’adirata signorina Wangle […]. Per fortuna Gustave creò un diversivo arrivando con la zuppa. Il pover'uomo aveva le mani ingolfate in un paio di guanti bianchi di cotone, troppo larghi per lui, che lo tenevano in continua apprensione. Ogni momento libero della serata lo dedicò a ritirarli sui polsi, proprio mentre sul punto di perderli.

inviato il 25/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Herbert George Jenkins (1876 – Londra 1923), scrittore ed editore inglese.

Claudine a scuola

immagine copertina
Colette
Claudine a scuola
Tradotto da Carlo Bo
Bur 1991
10 righe da pagina 164:

Ah, i boschi, i cari boschi di Montigny! A quest'ora so bene che mormorano: le vespe, le mosche che succhiano i fiori dei tigli e dei sambuchi fanno vibrare tutta la foresta come una organo; e gli uccelli non cantano, perché a mezzogiorno stanno ritti sui rami, cercano l'ombra, si lisciano le penne e guardano il sottobosco con occhi mobili e lucenti. Me ne sarei coricata, sull’orlo dell’abetaia donde si vede tutto il paese in basso, sotto di noi, col vento caldo che mi soffia in faccia, mezza sfinita di benessere e di pigrizia.

inviato il 22/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Colette, pseudonimo di Sidonie-Gabrielle Colette (Saint-Sauveur-en-Puisaye 1873 – Parigi 1954), scrittrice francese.

Il padiglione cinese

immagine copertina
Eduard von Keyserling
Il padiglione cinese
Tradotto da Mario Benzi
Bàrbes 2010
10 righe da pagina 76:

Un crepuscolo di incolore, cristallino, si diffondeva sulla campagna. Le campane suonavano a vespro. Nel villaggio, i bambini facevano la solita chiassata prima di andare a dormire […] Brume pallide si levavano dai campi, si stendevano in lunghe strisce di frescura. Una quaglia cominciò a cantare, e continuò monotona e instancabile, come parlasse in sogno di sterminati campi di grano. Tutto ciò penetrava Marella, la commuoveva. Bello! Qui poteva riposare, aspettando l'avvenimento degno di lei. Sopra il castello splendeva la luna. Dalle finestre spalancate veniva un confuso parlottio misto al suono d’un pianoforte, le voci della vita che Marella aveva amata sì dolorosamente.

inviato il 20/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Eduard von Keyserling (Hasenpoth 1855 – Monaco di Baviera 1918), scrittore tedesco.

Si alza il vento

immagine copertina
Tatuso Hori
Si alza il vento
Tradotto da Anna Specchio
Kappalab 2014
10 righe da pagina 21:

“Perché non capisci che invece proprio la tua fragilità a farmi innamorare ancora di più?” le dissi gridando dal profondo del mio cuore. “Come mai negli ultimi tempi mi sono tanto indebolita? Eppure non ho mai pensato quanto grave fosse la malattia…” sussurrò con un filo di voce [.] Dopo avermi fissato per un attimo Setsuko eclissò nuovamente il volto. Tutt’a un tratto io… voglio vivere. Questa volta il tono era più alto, ma subito aggiunse qualcosa in maniera appena percettibile. “Ed è grazie a voi…”
I giorni trascorsero all'insegna del tipo di felicità che esiste prima della vita stessa [.] il verso di quella poesia improvvisamente sfuggito dalle mie labbra l'estate di due anni prima, e che amavo ripetere me stesso, tornò improvvisamente tra noi. “Si alza il vento, bisogna tentare di vivere”.

inviato il 18/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Tatsuo Hori (Tokyo 1904 – Nagano 1953), scrittore, poeta e traduttore giapponese. Questo romanzo ha conosciuto una trasposizione cinematografica nel film anime del regista Miyazaki "Si alza il vento" del 2013.

Le ragazze da marito

immagine copertina
Henry de Montherlant
Le ragazze da marito
Tradotto da Cesare Colletta
Adelphi 2000
10 righe da pagina 25:

C’è il libro che in un determinato momento vi avrebbe tirato su ma che non conoscevate; c’è il luogo che sarebbe stato la cornice ideale del vostro amore, la medicina che vi avrebbe salvato, l’espediente che vi avrebbe fatto risparmiare tempo. Tutto era lì ad aspettarvi, ma nessuno ve l’ha indicato […] Quelle offerte e quei richiami che s’incrociano sono come uccelli i cui voli s’intrecciano nell'ampio spazio: alla fine alcuni di essi si congiungono e volano via a coppie.

inviato il 13/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Henry de Montherlant (Parigi 1896 – Parigi 1972), scrittore francese.

I rimpianti colore del tempo

I rimpianti colore del tempo 5 settimane 2 giorni fa

Benissimo! Vi ringrazio. Scelgo le seguenti 10righe inserite da Paola Lorenzini: http://scrivi.10righedailibri.it/odiare-la-poesia

I rimpianti colore del tempo 6 settimane 3 giorni fa

Marcel Proust (Parigi 1871 – Parigi 1922), scrittore francese.

Estasi di libertà

Estasi di libertà 5 settimane 3 giorni fa

Stefan Zweig (Vienna 1881 – Petrópolis 1942), scrittore austriaco.

La signora Berta Garlan

La signora Berta Garlan 6 settimane 17 ore fa

Arthur Schnitzler (Vienna 1862 – Vienna 1931), scrittore austriaco.

Helena o il mare dell’estate

Helena o il mare dell’estate 6 settimane 1 giorno fa

Julián Ayesta (Gijón 1919- Gijón 1996), scrittore spagnolo.

Per infiniti giorni

Per infiniti giorni 7 settimane 3 giorni fa

Francesca De Angelis è nata a Roma. Insegnante e scrittrice italiana.

La cascata

La cascata 8 settimane 3 giorni fa

Bene, vi ringrazio per la lieta informazione.

La milleduesima notte

La milleduesima notte 8 settimane 3 giorni fa

Joseph Roth (Brody 1894 – Parigi 1939), scrittore austriaco.

Quand'ero bambino

Quand'ero bambino 8 settimane 3 giorni fa

Jacques Prévert (Neuilly-sur-Seine 1900 – Omonville-la-Petite 1977), poeta e scrittore francese.

Arrivederci ragazzi

Arrivederci ragazzi 8 settimane 3 giorni fa

Louis Malle (Thumeries 1932 – Beverly Hills 1995), regista e scrittore francese.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy