Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di benedettafavero

The complete poems of Walt Whitman

Walt Whitman
The complete poems of Walt Whitman
Wordsworth Poetry Library 1995
10 righe da pagina 405:

The Commonplace

The commonplace I sing;
How cheap is health! how cheap nobility!
Abstinence, no falsehood, no gluttony, lust;
The open air I sing, freedom, toleration,
(Take here the mainest lesson — less from books — less from the schools,)
The common day and night — the common earth and waters,
Your farm — your work, trade, occupation,
The democratic wisdom underneath, like solid ground for all.

inviato il 01/02/2017
Nei segnalibri di:

What we talk about when we talk about love

Raymond Carver
What we talk about when we talk about love
Vintage Classics 2009
10 righe da pagina 24:

But Holly just sits there on the bed with her glass.
I can see she doesn't know.
I move over to the window and look out from behind the curtain. Someone says something below and rattles the door to the office. I stay there. I pray for a sign from Holly. I pray for Holly to show me.
I hear a car start. Then another. They turn on their lights aganist the building and, one after another, they pull away and go out into the traffic.
"Duane," Holly goes.
In this, too, she was right.

inviato il 17/01/2017
Nei segnalibri di:

The house of mirth

Edith Warton
The house of mirth
Wordsworth Classics 1997
10 righe da pagina 288:

He saw that all the conditions of life had conspired to keep them apart; since his very detachment from the external influences which swayed her had increased his spiritual fastidiousness, and made it more difficult for him to live and love uncritically. But at least he had loved her - had been willing to stake his future on his faith in her – and if the moment had been fated to pass from them before they could seize it, he saw now that, for both, it had been saved whole out of the ruin of their lives.
It was this moment of love, this fleeting victory over themselves, which had kept them from atrophy and extinction; which, in her, had reached out to him in every struggle against the influence of her surroundings, and in him, had kept alive the faith that now drew him penitent and reconciled to her side.

inviato il 11/01/2017
Nei segnalibri di:

For whom the bell tolls

Ernest Hemingway
For whom the bell tolls
Vintage Classics 2005
10 righe da pagina 485:

Try to believe what you told her. That is the best. And who says it is not true? Not you. You don’t say it, any more than you would say the things did not happen that happened. Stay with what you believe now. Don’t get cynical. The time is too short and you have just sent her away. Each one does what he can. You can do nothing for yourself but perhaps you can do something for another. Well, we had all our luck in four days. Not four days. It was afternoon when I first got there and it will not be noon today. That makes not quite three days and three nights. Keep it accurate, he said. Quite accurate.

inviato il 06/12/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

You don’t say it, any more than you would say the things did not happen that happened. Stay with what you believe now... una frase molto bella e molto attuale! Hemingway è Hemingway

SILLABARIO N.1

Goffredo Parise
SILLABARIO N.1
Mondadori

Un giorno un uomo che amava la sua vita e quella degli altri comunque fosse ma non si guardava mai allo specchio, uscendo dal bagno si vide un attimo e gli bastò quell'attimo per capire tutto. Allora rientrò, accese con coraggio e calma tutte le luci e si guardò negli occhi.

inviato il 30/11/2016
Nei segnalibri di:

La brevità della vita

immagine copertina
Lucio Anneo Seneca
La brevità della vita
Tradotto da Gavino Manca
All'insegna del pesce d'oro 1991
10 righe da pagina 58:

Soli fra tutti raggiungono la vita serena coloro che si dedicano alla sapienza;sono i soli che sanno vivere,perché si limitano ad amministrare bene la loro vita,ma aggiungono alla propria anche le precedenti .Tutti gli anni che li precedono fanno parte del loro patrimonio.Se non vogliamo apparire ingrati,dobbiamo riconoscere che i famosissimi fondatori delle sacre dottrine sono nati per noi,hanno preparato la nostra.
Grazie alle fatiche altrui veniamo guidati verso grandi verità strappate alle tenebre e portate alla luce.Nessuna epoca ci è sconosciuta,in tutte veniamo accolti e,se con la nostra grandezza d'animo riusciamo a superare le miserie della condizione umana,possiamo spaziare attraverso i secoli.

inviato il 31/07/2017
Nei segnalibri di:

L'uomo dal fiore in bocca

immagine copertina
Luigi Pirandello
L'uomo dal fiore in bocca
Mondadori 1923
10 righe da pagina 7:

Ah, non lasciarla mai posare un momento l'immaginazione: - aderire, aderire con essa, continuamente, alla vita degli altri... - ma non della gente che conosco. No, no. A quella non potrei! Ne provo un fastidio, se sapesse, una nausea. Alla vita degli estranei, intorno ai quali la mia immaginazione può lavorare liberamente, ma non a capriccio, anzi tenendo conto delle minime apparenze scoperte in questo e i quello. E sapesse quanto e come lavora! Fino a quanto riesco ad addentrarmi! Vedo la casa di questo e di quello; ci vivo; mi ci sento proprio, fino ad avvertire... sa quel particolare alito che cova in ogni casa? Nella sua , nella mia - Ma nella nostra, noi, non l'avvertiamo più, perchè è l'alito della nostra vita,mi spiego?

inviato il 20/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, le tue 10 righe sono le finaliste settimanali del mese di Febbraio, per Te un libro incentivo. Manda i tuoi dati all'indirizzo: libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Barbara, sei finalista settimanale del mese di Febbraio, ricordati di scegliere 10righe che più ti piacciono partendo da oggi 27 febbraio a domenica 05 marzo, riportando qui nei commenti il link.

Luigi Pirandello nacque a Girgenti il 28 giugno 1867.
Insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1934.

I Buddenbrook

immagine copertina
Thomas Mann
I Buddenbrook
Tradotto da Maria Cristina Minicelli
Newton e Compton 1994
10 righe da pagina 411:

“Onde lunghe…” , disse Thomas Buddenbrook. “Arrivano e s’infrangono, arrivano e s’infrangono, una dopo l’altra, senza fine, senza scopo, solitarie e vagabonde. Eppure danno un tal senso di quiete e di conforto, come le cose semplici e necessarie. […] Non è il fatto che in montagna ci si debba arrampicare coraggiosamente, mentre al mare si riposa calmi sulla sabbia. Ma io conosco lo sguardo con il quale si accarezza l’una e l’altro. Occhi sicuri, audaci, felici, pieni di iniziativa, di coraggio e di risolutezza, vagano di vetta in vetta; ma sulla vastità del mare, che trasporta le sue onde con questo mistico e snervante fatalismo, scorre uno sguardo velato, sognatore, sapiente e disincantato […]”

inviato il 20/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Benissimo, vi ringrazio!

Ciao Alessandro, sei finalista del mese di Febbraio, 10 righe scelte da Voi Utenti.

Thomas Mann (Lubecca 1875 – Kilchberg 1955), scrittore tedesco, premio Nobel per la letteratura nel 1929.

Il peso dei segreti

immagine copertina
Aki Shimazaki
Il peso dei segreti
Tradotto da Cinzia Poli
Narratori Feltrinelli 2016
10 righe da pagina 206:

Mi fermo davanti a una libreria.In vetrina sono esposti alcuni libri per bambini.Uno intitolato Oyayubi-hime cattura la mia attenzione l'immagine di una bambina piccola seduta su una rondine ,che vola sopra i fiori.Ha uno sguardo deciso e la rondine un'aria fiera.D'un tratto,vedo il volto del prete.la barba nera,il naso lungo ,gli occhi castani scuri.E' in piedi ,con il suo vecchio abito nero.Entro in libreria.Chiedo alla donna dietro il bancone di vedere quel libro.Ne prende una copia dallo scaffale:E' una storia che piace molto ai bambini.
Apro la prima pagina ."C'era una volta ...una donna che desiderava tanto avere un bambino piccolissimo.Un giorno andò da una vecchia strega e le chiese..."Seguo le figure.Racconta di una bambina che si chiama Pollicina. Salva una rondine ferita e dopo aver trascorso una vita infelice ,parte insieme a lei per un paese caldo.Su un prato coperto di fiori incontra un principe azzurro e si sposano.Dico alla signora
Signora ,ne prendo due.
Ripete:
Due
-Sì
Esco dalla libreria e salto su un autobus diretto alla stazione,da lì potrò tornare ...

inviato il 03/02/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

...a Kamakura .
"Oyayubi -hime:titolo giapponese della fiaba Pollicina (o Mignolina)

Sette brevi lezioni di fisica

immagine copertina
Carlo Rovelli
Sette brevi lezioni di fisica
Adelphi 2014
10 righe da pagina 80:

I nostri valori morali, le nostre emozioni, i nostri amori, non sono meno veri per il fatto di essere parte della natura, di essere condivisi con il mondo animale o per essere cresciuti ed essere stati determinati dai milioni di anni dell'evoluzione della nostra specie. Anzi, sono più veri per questo: sono reali. Sono la complessa realtà di cui siamo fatti. La nostra realtà è il pianto e il riso, la gratitudine e l'altruismo, la fedeltà e i tradimenti, il passato che ci perseguita e la serenità. La nostra realtà è costituita dalle nostre società, dall'emozione della musica, dalle ricche reti intrecciate del nostro comune sapere, che abbiamo costruito insieme. Tutto questo è parte di quella stessa natura che descriviamo. Della natura siamo parte integrante, siamo natura, in una delle sue innumerevoli e svariatissime espressioni. Questo ci insegna la nostra conoscenza crescente delle cose del mondo.

inviato il 23/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Carlo Rovelli (Verona, 3 maggio 1956)

Un indovino mi disse

immagine copertina
Tiziano Terzani
Un indovino mi disse
Casa editrice TEA 1998
10 righe da pagina 61:

E' un aspetto, questo, dello strano mestiere di cronista che non cessa di affascinarmi e, al tempo stesso, di inquietarmi: i fatti non registrati non esistono. Quanti massacri, quanti terremoti avvengono nel mondo, quante navi affondano, quanti vulcani esplodono e quanta, quanta gente viene perseguitata, torturata e uccisa! Eppure, se non c'è qualcuno che raccoglie una testimonianza, che ne scrive, qualcuno che fa una foto, che ne lascia una traccia in un libro, è come se quei fatti non fossero mai avvenuti! Sofferenze senza conseguenza, senza storia. Perché la storia esiste solo se qualcuno la racconta. E' una triste constatazione; ma è così ed è forse proprio questa idea - l'idea che con ogni piccola descrizione di una cosa vista si può lasciare un seme nel terreno della memoria - a legarmi alla mia professione.

inviato il 24/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Tra le 10righe dell'ultima settimana ho scelto http://scrivi.10righedailibri.it/oceano, postate da Mauro R.

Ciao Staff, leggerò con attenzione, grazie!

Ciao Sara, sei nella classifica finale di Gennaio. Ricordati di scegliere 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 30 gennaio a domenica 5 febbraio.

Tiziano Terzani, nato a Firenze il 14 settembre 1938 e morto a Orsigna il 28 luglio 2004

L'eredità

immagine copertina
Louisa May Alcott
L'eredità
Tradotto da Valeria Mastroianni e Lorenza Ricci
Jo March 2015
10 righe da pagina 104:

«Milord» rispose Edith con tono mai vacillante, «per quanto povera, e modesta, la vostra ricchezza non potrà mai comprare i miei sentimenti, né il vostro titolo comandarmi il rispetto per qualcuno che mi ha reso infelice, la cui passione egoista non riesce ad avere considerazione della mia condizione, né vergogna per il dolore che mi ha causato, e che adesso cerca di conquistarmi con inutili offerte di beni e di privilegi che mai potranno guadagnare l'amore sincero di una donna. Milord, vi ringrazio, ma non ho nessun cuore da darvi».

inviato il 26/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Louisa May Alcott, Germantown, 29 novembre 1832 – Boston, 6 marzo 1888

Felici i felici

immagine copertina
Yasmina Reza
Felici i felici
Adelphi
10 righe da pagina 26:

Ci congediamo dagli altri con battute idiote, sul pianerottolo ridiamo ma appena entrati in ascensore cala il gelo. Un giorno bisognerebbe
studiarlo, questo particolare silenzio dei viaggi in macchina, della notte,
quando si torna a casa dopo aver sfoggiato una serenità a uso e consumo
degli altri, un misto di conformismo e autoinganno. Un silenzio che non può
essere rotto neanche dalla radio, perché chi, in questa muta guerra di resistenza,
avrebbe il coraggio di accenderla?

inviato il 12/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Divertente e tragicomico. Talvolta triste.
Grazie!

Sembra interessante! Grazie per aver condiviso, metto in lista :D

Gli ultimi incantesimi

Silvana De Mari
Gli ultimi incantesimi
Salani Editore
10 righe da pagina 717:

Prima di essere ucciso, Yorsh le aveva detto di vivere. Era stata la sua ultima preghiera. Lei non l'aveva esaudita. Si era limitata a sopravvivere, chiusa nella sua pena che non si era annullata neanche al suono delle voci dei suoi figli. Ricontò i passi di Joss nelle notti di Daligar, risentì la sua vocina che le chiedeva se poteva venire a scaldarsi nel suo letto. Come aveva osato non essere felice?
Vivere è sorridere. È riuscire a trovare in ogni singola giornata un motivo di gioia.
Non avrebbe mai più ripetuto lo stesso crimine.

inviato il 13/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie ^ ^

Benvenuta Vale :)

Harry Potter e la camera dei segreti

immagine copertina
J. K. Rowling
Harry Potter e la camera dei segreti
Tradotto da Marina Astrologo
Salani 2016
10 righe da pagina 10:

La creatura scivolò giù dal letto e fece un inchino così profondo da toccare la moquette con la punta del suo naso lungo e sottile. Harry notò che indossava qualcosa di simile a una vecchia federa, con degli strappi da cui uscivano le braccia e le gambe.
“Ehm... salve” disse nervoso.
“Harry Potter” disse la creatura con voce così acuta da trapanare i muri. “È tanto tempo che Dobby voleva conoscerla, signore... È un tale onore...”
“G-grazie” disse Harry sgattaiolando lungo la parete e sprofondando nella sedia davanti la scrivania, vicino alla gabbia di Edvige. Avrebbe voluto chiedere: “Che cosa sei?”, ma pensando che suonasse poco gentile disse invece:”Chi sei?”
“Dobby, signore. Solo Dobby, l'elfo domestico” disse la creatura.

inviato il 16/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Anche io ho la prima edizione ed ho la signature edition in inglese con cofanetto. Sono leggermente fissato con Harry Potter, se fossi ricco comprerei tutte le edizioni :) ed ultimamente ho iniziato a prendere anche i libri dedicati ad Animali Fantastici.

sì, sono stupende le illustrazioni...! io sono sempre un sacco tentata di prendere queste nuove, ma ho già le edizioni normali :))

Ho anche il primo, ne esce uno l'anno, fra cinque anni avrò la serie completa. Costano un pò ma le illustrazioni sono bellissime.

Oddio hai comprato questa edizione!!!! :))))))))))

Joanne Rowling (Yate, 31 luglio 1965)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy