Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di paola

Occhi Gialli-Neri

immagine copertina
Paola Beatrice Rossini
Occhi Gialli-Neri
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 18:

Dafne si sentì afferrare per i fianchi e alzare come se fosse una piuma. Schiacciata addosso alla parete, sentì le sue mani esplorare il suo corpo. Lui assaggiò la sua pelle: era morbida, profumata, invitante. Lei, catapultata in quella situazione, non ebbe il tempo di reagire. Sentì la bocca strusciare sulla sua pelle dandole un piacere ipnotico. La testa cominciò a vorticare lungo un fiume di sensazioni nuove, mai provate. Fu trasportata lontano, dove non c‟erano pensieri e problemi; dove i sensi avevano la meglio e dominavano il corpo.
Le strappò la sottoveste e l‟adagiò sul letto. Lussuria

inviato il 24/04/2011
Nei segnalibri di:

IL NORMANNO

immagine copertina
Francesca Panzacchi
IL NORMANNO
CIESSE Edizioni
10 righe da pagina 12:

"Guardami!" le urlò in francese.
Elizabeth alzò lo sguardo, ancora una volta.
Il normanno era alto e imponente, aveva occhi chiari e penetranti e i capelli di un bel biondo scuro. Sorrideva in modo sfrontato, compiaciuto del potere assoluto che poteva esercitare su di lei.
Se ne stava seduto con il calice colmo di vino rosso ora dando ordini ai propri uomini, ora controllando che lei non distogliesse lo sguardo.
A un tratto le fece segno di alzarsi.
Elizabeth non si mosse.
Di nuovo lui la invitò ad avvicinarsi con un gesto più esplicito. Lei allora dovette alzarsi ma non mosse un passo nella sua direzione.
“Venite qui!” le ordinò.

inviato il 03/05/2011
Nei segnalibri di:

Occhi Gialli-Neri

immagine copertina
Paola Beatrice Rossini
Occhi Gialli-Neri
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 18:

Dafne si sentì afferrare per i fianchi e alzare come se fosse una piuma. Schiacciata addosso alla parete, sentì le sue mani esplorare il suo corpo. Lui assaggiò la sua pelle: era morbida, profumata, invitante. Lei, catapultata in quella situazione, non ebbe il tempo di reagire. Sentì la bocca strusciare sulla sua pelle dandole un piacere ipnotico. La testa cominciò a vorticare lungo un fiume di sensazioni nuove, mai provate. Fu trasportata lontano, dove non c‟erano pensieri e problemi; dove i sensi avevano la meglio e dominavano il corpo.
Le strappò la sottoveste e l‟adagiò sul letto. Lussuria

inviato il 24/04/2011
Nei segnalibri di:

Anatolij Ljiupanov

immagine copertina
Emanuela Mercuri
Anatolij Ljiupanov
Ciesse Edizioni 2011
10 righe da pagina 449:

La notte prima aveva piovuto. Tutto sommato le gocce di pioggia erano rimaste come cristallizzate sulle foglie degli arbusti, così da ricreare il fenomeno ogni qualvolta, il gigante, vi passava accanto, sfiorando i rami con le spalle magre. Anatolij alzò la mano, in segno di fermata. Conficcò la pala nel terreno e si avvicinò alla tomba. «Così, nelle tenebre ho riscoperto il vostro segreto e nelle tenebre sono costretto a strapparlo via dalle vostre dita». Joseph si avvicinò alla tomba, lasciò andare a terra la pala e scostando il terreno con i piedi, disse: «Il terreno è stato smosso». Anatolij si chinò in avanti, sbarrando gli occhi. Con le mani cominciò a frugare nel terreno. Joseph cadde all‟indietro, respinto dalla furia del giovane, il quale, imbracciata la pala che il vecchio aveva gettato a terra, cominciò a scavare. La bara, di poche semplici tavole, era vuota. Dalla fossa un urlo si elevò al di là delle cupe sterpaglie. Un tuono squarciò le nubi e fu tempesta ancora una volta, ancora una volta.

inviato il 10/01/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Grande Anatolij!

Grazie ancora.
Anatolij vive e vivrà attraverso il vostro affetto. Spero che le prossime dieci righe, saranno a Voi gradite allo stesso medesimo modo. :)

10 righe scelte per il nuovo libro incentivo 10 righe per 10 giorni ; )
Complimenti Emanuela, ti sei aggiudicata un libro incentivo che ti verrà inviato al recapito che puoi comunicarci a info@10righedailibri.it, indicandoci anche il genere che preferisci.
Enrico
Staff 10righedai libri

Grazie a tutti voi.

Cime tempestose

Emily Bronte
Cime tempestose
Einaudi

Se lei t'amasse infinitamente una vita intera non ti amerebbe mai come ti amo io in un solo giorno.
...................
Hai detto che sono stato io ad ucciderti. Perseguitami allora! Gli assassinati perseguitano sempre i propri assassini. Credo, so che altri fantasmi hanno vagato su questa terra. Sii con me sempre, assumi qualsiasi forma, fammi impazzire. Ma non lasciarmi ti prego in questo abisso in cui non posso trovarti.

inviato il 19/04/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Mi sta venendo voglia di rileggerlo

Libri di sangue - Le stelle della morte

immagine copertina
Clive Barker
Libri di sangue - Le stelle della morte
Tradotto da Tullio Dobner
Castelvecchi Editore 2011
10 righe da pagina 61:

Se in quel pozzo ci fosse stata luce sufficiente a vederlo nella sua completezza, forse il suo tiepido cuore avrebbe ceduto. Così stando le cose, se lo sentì fluttuare nel petto mentre vedeva ciò che vedeva.
Era un gigante. Senza testa e senza membra. Senza un solo tratto che avesse analogie con sembianze umane, senza un solo organo che avesse senso o sensi. Se mai lo si fosse potuto paragonare a qualcosa, avrebbe fatto pensare a un branco di pesci. Mille musi si muovevano contemporaneamente, protraendosi e sbocciando e richiudendosi ritmicamente. Era iridescente, come madreperla, ma assumeva in certi momenti una tinta più profonda di qualunque colore Kaufman conoscesse, o al quale sapesse dare un nome. [...]

inviato il 18/04/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Link per leggere il primo capitolo http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/libri-sangue-stelle-della-morte

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy