Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Giada Mucci

Teorema Catherine

immagine copertina
John Green
Teorema Catherine
Tradotto da Celi L.
Rizzoli 2009
10 righe da pagina 287:

E la morale della storia è che uno non ricorda cos'è successo. Quello che ricorda diventa quello che è successo. E la seconda morale della storia, se una storia può avere più di una morale, è che i Mollatori, di per se stessi, non sono peggiori dei Mollati: una rottura non si subisce mai. La si costruisce in due.

inviato il 25/03/2013
Nei segnalibri di:

Teorema Catherine

immagine copertina
John Green
Teorema Catherine
Tradotto da Celi L.
Rizzoli 2009
10 righe da pagina 216:

"Hai ragione, lo so. Voglio dire, sul fatto che sono solo uno stronzo egocentrico."
"Be', solo certe volte. Ma tranquillo. Basta che la smetti."
"Non so proprio come" disse. "Come si fa a smettere, così, di essere terrorizzati all'idea di venir messi da parte e rimanere soli per sempre e non contare nulla per nessuno?"

inviato il 25/03/2013
Nei segnalibri di:

Un uso qualunque di te

immagine copertina
Sara Rattaro
Un uso qualunque di te
Giunti
10 righe da pagina 102:

Le cose finiscono. Ogni giorno e notte, l'estate come l'inverno, un bacio e l'amore, il vino durante una cena, la lavapiatti dopo il risciacquo, la benzina anche se hai fatto il pieno, la scorta di legna e di provviste, le terapie e un buon libro, la pausa caffè e la coda al botteghino, un racconto e un brutto sogno.
Tutto finisce, forse anche il mondo un giorno.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Anno di edizione: 2012

Ciao Giada, con queste 10 righe hai vinto un libro incentivo nel gioco Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Integra gli eventuali dati mancanti del post (traduttore, anno di edizione) e poi manda una mail a libroincentivo@10righedailibri.it indicando un recapito e specificando che hai vinto un libro in "Allora un libro"
(Barbara) :D

Giada ,bella la tua risposta!!!

Natalina grazie! sarò di certo più presente :)

Giada dov'eri...ben tornataù!!!

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Storia catastrofica di te e di me

immagine copertina
Jess Rothenberg
Storia catastrofica di te e di me
Einaudi
10 righe da pagina 8:

E lui ti dice che sei bella e tutt'a un tratto lo sei.
Ma ho una notizia da darvi: è un gran casino, in realtà, un gigantesco incubo che vi esploderà in mano. Non avete idea del pasticcio in cui vi siete ficcate. L'amore non è un gioco.
Le persone ci si tagliano le orecchie.
Ci si buttano dalla Torre Eiffel, oppure vendono tutto quello che hanno per trasferirsi tipo in Alaska e vivere con gli orsi grizzly, e poi finiscono sbranate e nessuno le sente urlare aiuto. Ecco com'è: innamorarsi è piú o meno come essere divorati da un grizzly.
E credetemi, io lo so.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Alta fedeltà

immagine copertina
Nick Horby
Alta fedeltà
Guanda

Cosa è venuto prima, la musica o la sofferenza? Ascoltavo la musica perché soffrivo? O soffrivo perché ascoltavo la musica? Sono tutti quei dischi che ci fanno diventare malinconici?
La gente si preoccupa perché i ragazzini giocano con le armi, perché gli adolescenti guardano film violenti; c'è la paura che nei giovani finisca per imporsi una specie di cultura della violenza. Nessuno si preoccupa dei ragazzini che ascoltano migliaia di canzoni - migliaia, letteralmente - che parlano di cuori spezzati, e abbandoni e dolore e sofferenza e perdita. Le persone più infelici che conosco, dico in senso amoroso, sono anche quelle pazze per la musica pop; e non sono sicuro che la musica pop sia stata la causa della loro infelicità, ma so per certo che sono persone che hanno ascoltato canzoni tristi più a lungo di quanto non siano durate le loro tristi storie.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Torta al caramello in paradiso

immagine copertina
Fannie Flagg
Torta al caramello in paradiso
Tradotto da Olivia Crosio
Bur 2009
10 righe da pagina 66:

"Se solo avessi..."
Ma ormai era tardi. Magari dopo il funerale, quando tutto si fosse sistemato, lei e Apple avrebbero passato un po' più di tempo con il nonno e la nonna. La vita. Non sai mai quando una conversazione potrebbe essere l'ultima.
Linda giurò a se stessa di non dare mai più niente per scontato. Lo aveva appena imparato nel modo più duro: tutto può finire in un attimo, e senza preavviso.

inviato il 04/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

cara giada ti ho ritrovato,con piacere ,anch'io ho questo libro ,grazioso e sdrammatizzante in fatto di fine vita, allegro e triste contemporaneamente,ciao naty

aggiungo segnalibro

Riflessi di un pomeriggio d'inverno

immagine copertina
Laura Whitcomb
Riflessi di un pomeriggio d'inverno
Tradotto da Chiara Brovelli
Sperling & Kupfer 2006
10 righe da pagina 54:

La biblioteca odora di libri vecchi, mille porte di pelle che conducono verso mondi sconosciuti.
sento il silenzio della mente di Dio. Sento una presenza, sulla sedia vuota accanto alla mia. Il bibliotecario mi guarda sospettosamente. Ma la biblioteca è un luogo sacro, e io sono seduto insieme alla santa patrona dei lettori.
Una luce pulsante e divina mi attraversa per un momento, come un barlume di eternità subito dimenticato. Lei se n'è andata. Sento odore di terriccio, sento il ticchettio di un orologio, vedo una sedia vuota. Chiedetemelo adesso, e vi dirò che questo è solo un luogo in cui non si può ascoltare musica e non si può mangiare. Lei se n'è andata. La biblioteca fa schifo.

inviato il 04/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro

Guida galattica per gli autostoppisti

immagine copertina
Douglas Adams
Guida galattica per gli autostoppisti
Tradotto da Laura Serra
Mondadori 1999
10 righe da pagina 7:

Lontano, nei dimenticati spazi non segnati nelle carte geografiche dell'estremo limite della Spirale Ovest della Galassia, c'è un piccolo e insignificante sole giallo.
A orbitare intorno a esso, alla distanza di centoquarantanove milioni di chilometri, c'è un piccolo, trascurabilissimo pianeta azzurro–verde, le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, sono così incredibilmente primitive che credono ancora che gli orologi da polso digitali siano un'ottima invenzione.
Questo pianeta ha, o meglio aveva, un fondamentale problema: la maggior parte dei suoi abitanti era afflitta da una quasi costante infelicità. Per risolvere questa infelicità furono suggerite varie proposte, ma queste perlopiù concernevano lo scambio continuo di pezzetti di carta verde, un fatto indubbiamente strano, visto che a essere infelici non erano i pezzetti di carta verde, ma gli abitanti del pianeta.
E così il problema restava inalterato: quasi tutti si sentivano tristi e infelici, perfino quelli che avevano gli orologi digitali.

inviato il 28/06/2011
Nei segnalibri di:

Il vecchio e il mare

immagine copertina
Ernest Hemingway
Il vecchio e il mare
Tradotto da Fernarda Pivano
Arnoldo Mondadori 1986
10 righe da pagina 22:

Pensava sempre al mare come a la mar, come lo chiamano in spagnolo quando lo amano. A volte coloro che l'amano ne parlano male, ma sempre come se parlassero di una donna. Alcuni fra i pescatori più giovani, di quelli che usavano gavitelli come galleggianti per le lenze e avevano le barche a motore, comprate quando il fegato di pescecane rendeva molto, ne parlavano come di el mar al maschile. Ne parlavano come di un vecchio rivale o di un luogo o perfino di un nemico. Ma il vecchio lo pensava sempre al femminile e come qualcosa che concedeva o rifiutava grandi favori e se faceva cose strane o malvagie era perché non poteva evitarle. La luna lo fa reagire come una donna, pensò.

inviato il 28/06/2011
Nei segnalibri di:

La vita segreta delle api

immagine copertina
Sue Monk Kidd
La vita segreta delle api
Tradotto da P. Frezza Pavese
Mondadori 2007
10 righe da pagina 74:

Alcune persone posseggono un sesto senso, mentre altre ne sono del tutto prive. Io credo di averlo, perché nel momento stesso in cui misi piede in quella casa sentii un brivido sulla pelle, una corrente che mi risaliva la spina dorsale per poi scendere lungo le braccia, fino alla punta delle dita. Ero praticamente raggiante. Il corpo capisce le cose molto prima che le afferri la mente. Mi chiesi cosa sapesse il mio corpo che a me ancora sfuggiva.

inviato il 27/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Gaia ho letto questo libro...è stato bellissimo ..dove sei finita...,ciao naty

aggiungo segnalibro

Concordo bellissimo libro.

Sonia anch'io l'ho amato tanto! E' molto profondo...Comunque Roberto questo mi fu rgalato da mia madre qualche anno fa e non finirò mai di ringraziarla :)

è uno dei libri che ho più amato qualche anno fa *_*

E' un elogio quello che ti ho fatto. Perchè non conoscevo ne l'autrice ne il libro.
E tu, Giada, come li hai scoperti?

Roberto in che senso come li trovo?

Giada, ma come li trovi certi titoli? Eppure, eppure...

Un uso qualunque di te

immagine copertina
Sara Rattaro
Un uso qualunque di te
Giunti
10 righe da pagina 102:

Le cose finiscono. Ogni giorno e notte, l'estate come l'inverno, un bacio e l'amore, il vino durante una cena, la lavapiatti dopo il risciacquo, la benzina anche se hai fatto il pieno, la scorta di legna e di provviste, le terapie e un buon libro, la pausa caffè e la coda al botteghino, un racconto e un brutto sogno.
Tutto finisce, forse anche il mondo un giorno.

inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Anno di edizione: 2012

Ciao Giada, con queste 10 righe hai vinto un libro incentivo nel gioco Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Integra gli eventuali dati mancanti del post (traduttore, anno di edizione) e poi manda una mail a libroincentivo@10righedailibri.it indicando un recapito e specificando che hai vinto un libro in "Allora un libro"
(Barbara) :D

Giada ,bella la tua risposta!!!

Natalina grazie! sarò di certo più presente :)

Giada dov'eri...ben tornataù!!!

Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo

Allora un libro - gioco libri incentivo

Staff 10 Righe dai libri
Allora un libro - gioco libri incentivo
Moderatori Barbara Antonacci, Sweets Dreems, Cristina Fanni, Patti Puggioni, Davide Taras
10 Righe dai libri 2013

Eccoci con la seconda edizione del gioco più atteso dell’anno: Allora un libro.

Dalle ore 10:00 alle 22:00, grazie ai nostri editori e al nostro partner tecnologico Tiscali-indoona, REGALEREMO 1 LIBRO INCENTIVO ALL'ORA a chi scriverà le proprie 10 righe preferite abbinate a un’immagine o foto che ben le rappresenti. Quest'anno c’è una novità: ogni editore che ha aderito all'iniziativa è parte della giuria e sceglierà un vincitore extra tra tutti i partecipanti al gioco.  Aumentano così i libri incentivo da vincere!

 

COME PARTECIPARE
- per partecipare e prenotarvi aggiungete il segnalibro a questo post.
- scrivete le vostre 10 righe con la solita procedura e caricate la vostra immagine.

Dalle ore 10:00 alle ore 22:00 di lunedì 18 marzo 2013

1) scrivete  in bacheca le vostre 10 righe e aggiungete un’immagine o foto secondo voi rappresentativa, titolo, autore, anno e numero della pagina da cui avete tratto le vostre 10 righe. Sono ammesse anche poesie, saggi, manuali ecc.

2) Scrivete nei commenti sotto le vostre 10 righe: Partecipo Allora un libro su http://scrivi.10righedailibri.it/allora-un-libro-gioco-libri-incentivo 

3) Scrivete sotto questo post un commento “partecipo con AUTORE e TITOLO + link delle 10 righe con state partecipando (copiatelo dalla barra degli indirizzi dopo aver cliccato sul titolo).

 

- È possibile partecipare più volte con 10 righe tratte dagli stessi libri e da libri diversi... però non consecutive (prima di postare di seguito devi aspettare almeno 10 righe di un altro lettore!

Per qualsiasi informazione scrivete un commento qui sotto.

 

INCENTIVI DAGLI EDITORI DI 10 RIGHE DAI LIBRI

- n. 1 libro incentivo all’ora (10 righe con più segnalibri nell’ora del gioco)

- n. X (sorpresa)  libri incentivo: 10 righe scelte da ciascun editore della Giuria

- n. X  (sorpresa)  libri incentivo: 10 righe scelte dalla redazione 10 righe

- 1 libro incentivo per le  10 righe scelte dal primo classificato

- super premio finale per le 10 righe con più segnalibri totali.

 

Editori in giuria: 
Armando Editore, Baldini Castoldi Dalai, CUEC editrice, Edizioni Ambiente,  Edizioni Angolo Manzoni,  Edizioni La Linea, Fanucci, Fazi Editore, Graf edizioni, Giunti Editore, Lantana, L'asino d'oro, La Tartaruga, Leggereditore, Mediando, Multiplayer.it Edizioni,  News 3.0 SpA, Nottetempo,  Tic Edizioni, TimeCRIME, Verde Nero, WePub.

 

Preparatevi perché OGNI ORA scriveremo nei commenti la LETTERA dell'ALFABETO con cui deve iniziare il nome o cognome dell’autore, e/o ALTRE specifiche.
 

ATTENZIONE:

  • Da questo gioco sono escluse le immagini di copertina dei libri.
  • Per l'assegnazione del libro incentivo saranno conteggiati solo i segnalibri dei lettori che hanno partecipato almeno una volta sul sito. Saranno quindi validi i segnalibri dei lettori che hanno postato o commentato, o segnalibrato 10 righe diverse rispetto a quelle vincenti.
  • Seguite anche le regole generali Libro incentivo sempre in vigore sul sito

 

E ora viaaa!

Iniziate a prenotarvi aggiungendo un segnalibro e poi fiondatevi nella vostra libreria per cercare le 10 righe! Dopo aver postato invitate i vostri amici a Segnalibrare
:)

-----

Elenco vincitori e nuova sorpresa!
http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-gioco-allora-un-libro

leggi tutto
inviato il 18/03/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Non credo di farcela con il giochino, la mia mente ancora è annebbiata dalla vincita e poi è giusto lasciar spazio ad altri. Vi ringrazio ancora di cuore.

Non ci posso credere, ma cosa sono tutti questi premi!? Grazie con stupore. :D

Grazieeeee :) provo anche con il giochino ;-)

Buongiorno!! che bello grazie, ci sono anch'io!!!!!!!! :)

Sì, grazie mille :D
Ma il nuovo gioco è difficilissimo, mi mancano due parole (sempre che la prima sia giusta)...

Romeo e Giulietta

immagine copertina
William Shakespeare
Romeo e Giulietta
mondadori 2001

Oh, ma quale luce irrompe da quella finestra lassù? Essa è l'oriente, e Giulietta è il sole. Sorgi, bel sole, e uccidi l'invidiosa luna già malata e livida di rabbia, perché tu, sua ancella, sei tanto più luminosa di lei. Non servirla, se essa ti invidia; la sua veste virginale e d'un colore verde scialbo che piace solo agli stupidi. Gettala via! Ma è la mia dama, oh, è il mio amore! Se solo sapesse di esserlo! Parla eppure non dice nulla. Come accade? È il suo sguardo a parlare per lei, e a lui io risponderò. No, sono troppo audace, non è a me che parla. Due elle più belle stelle del cielo devono essere state attirate altrove e hanno pregato gli occhi di lei di scintillare nelle loro orbite durante la loro assenza. E se davvero gli occhi di lei, gli occhi del suo volto, fossero stelle? Tanto splendore farebbe scomparire le altre stelle come la luce del giorno fa scomparire la luce di una lampada: in cielo i suoi occhi brillerebbero tanto che gli uccelli si metterebbero a cantare credendo che non fosse più notte.

inviato il 07/07/2011
Nei segnalibri di:

Il Dardo e la Rosa

immagine copertina
Jacqueline Carey
Il Dardo e la Rosa
Tradotto da Elisa Villa
TEA 2007
10 righe da pagina 15:

Affinché nessuno possa pensare che io sia un'illegittima - la figlia bastarda di qualche contadino lussurioso, venduta per contratto a termine in un periodo di magra - devo chiarire di essere nata in una Casa e cresciuta in modo appropriato alla Corte della Notte, per quel che mi è servito. Mi è difficile provare risentimento verso i miei genitori, anche se invidio la loro ingenuità. Nessuno li aveva neppure avvertiti, al momento della mia nascita, di avermi fatto dono di un nome infausto: Phèdre, così mi hanno chiamata, senza sapere che si tratta di un nome elleno... e maledetto.
Quando venni al mondo, ardisco pensare avessero motivo per essere speranzosi. I miei occhi semichiusi erano ancora di un colore indefinito e l'aspetto di neonato è qualcosa di mutevole, che cambia da una settimana all'altra.

inviato il 05/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Torta al caramello in paradiso

immagine copertina
Fannie Flagg
Torta al caramello in paradiso
Tradotto da Olivia Crosio
Bur 2009
10 righe da pagina 66:

"Se solo avessi..."
Ma ormai era tardi. Magari dopo il funerale, quando tutto si fosse sistemato, lei e Apple avrebbero passato un po' più di tempo con il nonno e la nonna. La vita. Non sai mai quando una conversazione potrebbe essere l'ultima.
Linda giurò a se stessa di non dare mai più niente per scontato. Lo aveva appena imparato nel modo più duro: tutto può finire in un attimo, e senza preavviso.

inviato il 04/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

cara giada ti ho ritrovato,con piacere ,anch'io ho questo libro ,grazioso e sdrammatizzante in fatto di fine vita, allegro e triste contemporaneamente,ciao naty

aggiungo segnalibro

La taverna del Doge Loredan

immagine copertina
Alberto Ongaro
La taverna del Doge Loredan
PIEMME 2008
10 righe da pagina 174:

"Il protagonista del racconto è infatti un tale che legge un libro, vi si riconosce, decide di cercar l'autore, parte, lo cerca, lo rintraccia, ma questi si rifiuta di vederlo, la moglie dell'autore si spaventa e gli chiude la porta in faccia perchè lo ha riconosciuto come una creatura del marito, ma lui non si arrende, deciso di andare fino in fondo finisce per entrare come un ladro nella casa vuota dell'autore, esattamente come ha fatto il conte e adesso sono tutti e due lì, un personaggio e una persona in carne ed ossa, entrambi prigionieri di quel che Contreras ha scritto e destinati a fare la fine che Contreras ha loro riservato..."
"Morire?" domanda Schultz. "Morire" ripete il padre "come cani"

inviato il 04/07/2011
Nei segnalibri di:

Riflessi di un pomeriggio d'inverno

immagine copertina
Laura Whitcomb
Riflessi di un pomeriggio d'inverno
Tradotto da Chiara Brovelli
Sperling & Kupfer 2006
10 righe da pagina 54:

La biblioteca odora di libri vecchi, mille porte di pelle che conducono verso mondi sconosciuti.
sento il silenzio della mente di Dio. Sento una presenza, sulla sedia vuota accanto alla mia. Il bibliotecario mi guarda sospettosamente. Ma la biblioteca è un luogo sacro, e io sono seduto insieme alla santa patrona dei lettori.
Una luce pulsante e divina mi attraversa per un momento, come un barlume di eternità subito dimenticato. Lei se n'è andata. Sento odore di terriccio, sento il ticchettio di un orologio, vedo una sedia vuota. Chiedetemelo adesso, e vi dirò che questo è solo un luogo in cui non si può ascoltare musica e non si può mangiare. Lei se n'è andata. La biblioteca fa schifo.

inviato il 04/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibro

The love book

immagine copertina
AA.VV
The love book
Arnoldo Mondadori 2000
10 righe da pagina 288:

Sonavan le quiete
stanze,e le vie dintorno,
al tuo perpetuo canto, allor che all'opre femminili intenta
sedevi, assai contenta
di quel vago avvenir che in mente avevi.
Era il maggio odoroso e tu solevi
così menare il giorno...

O natura, o natura
perchè non rendi poi
quel che prometti allor? perchè di tanto
inganni i figli tuoi?

inviato il 28/06/2011
Nei segnalibri di:

Frankenstein

immagine copertina
Mary Shelley
Frankenstein
Tradotto da Paola Saci e Fabio Troncarelli
Garzanti 1991
10 righe da pagina 106:

Quando mi ridestai era buio; sentivo freddo e istintivamente, ebbi paura della mia solitudine. Prima di lasciare il tuo appartamento, sentendo freddo,mi ero coperto con degli abiti, ma erano insufficienti a ripararmi dalla brina notturna. Ero povero, solo e infelice;non sapevo distinguere nulla ma,assalito dal dolore, mi sedetti e piansi.
Presto una pallida luce apparve in cielo, e ne provai un senso di piacere. Mi alzai e vidi una forma radiosa che sorgeva tra gli alberi

inviato il 20/06/2011
Nei segnalibri di:

La vera storia del pirata Long John Silver

immagine copertina
Biorn Larsson
La vera storia del pirata Long John Silver
Tradotto da Katia De Marco
Iperborea 1998
10 righe da pagina 282:

La mia pelle in generale era secca come l'esca di un acciarino e bruciata come la terra dopo un incendio. Riuscivo a fatica a stare seduto, avevo entrambe le natiche coperte di piaghe della peggior specie. E anche se avevo dormito sul fondo della barca, a volte avevo dovuto ancorarmi così vicino alla costa, che ero stato divorato da ogni sorta di bestiole volanti assetate di sangue. Si, non era in uno stato da comparire davanti agli dei- o forse era esattamente quel che era- il vostro John Silver, quando ridotto ormai agli ultimi giorni di vita, fu infine trovato e raccolto da alcuni bucanieri della vecchia scuola, pronti a farne uno di loro.

inviato il 28/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

l'ho regalato ad un mio amico...

Il seguito de "L'isola del tesoro" di Stevenson scritto da Larsson quando viveva ed aveva la residenza sulla sua barca a vela. Più marinaresco di così...!

Un uso qualunque di te

Un uso qualunque di te 6 years 21 settimane fa

Anno di edizione: 2012

Un uso qualunque di te 6 years 22 settimane fa

Natalina grazie! sarò di certo più presente :)

Un uso qualunque di te 6 years 22 settimane fa

Allora un libro - gioco libri incentivo

Allora un libro - gioco libri incentivo 6 years 22 settimane fa

Partecipo con Un uso qualunque di te di sara Rattaro
http://scrivi.10righedailibri.it/un-uso-qualunque-di-te-6

Allora un libro - gioco libri incentivo 6 years 22 settimane fa

Partecipo con Storia catastrofica di te e di me, Jess Rothenberg http://scrivi.10righedailibri.it/storia-catastrofica-di-te-e-di-me-1

Allora un libro - gioco libri incentivo 6 years 22 settimane fa

partecipo lettera H con Alta fedeltà, Nick Horby
http://scrivi.10righedailibri.it/alta-fedelt%C3%A0-1

Storia catastrofica di te e di me

Storia catastrofica di te e di me 6 years 22 settimane fa
Storia catastrofica di te e di me 6 years 22 settimane fa

Alta fedeltà

Alta fedeltà 6 years 22 settimane fa

La vita segreta delle api

La vita segreta delle api 8 years 7 settimane fa

Sonia anch'io l'ho amato tanto! E' molto profondo...Comunque Roberto questo mi fu rgalato da mia madre qualche anno fa e non finirò mai di ringraziarla :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy