Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Barbara Antonacci

Il Gattopardo

immagine copertina
Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Il Gattopardo
Feltrinelli Editore 1959
10 righe da pagina 265:

Essi offrivano lo spettacolo patetico più di ogni altro, quello di due giovanissimi innamorati che ballano insieme, ciechi ai difetti reciproci, sordi agli ammonimenti del destino, illusi che tutto il cammino della vita sarà liscio come il pavimento del salone, attori ignari in cui un regista fa recitare la parte di Giulietta e quella di Romeo nascondendo la cripta e il veleno, di già previsti nel copione. Né l'uno né l'altro erano buoni, ciascuno pieno di calcoli, gonfio di mire segrete; ma entrambi erano cari e commoventi, mentre le loro limpide ma ingenue ambizioni erano obliterate dalle parole di giocosa tenerezza che lui mormorava all'orecchio, dal profumo dei capelli di lei, dalla reciproca stretta di quei loro corpi destinati a morire.

inviato il 15/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

"...due giovanissimi innamorati... ciechi ai difetti reciproci, sordi agli ammonimenti del destino, illusi che tutto il cammino della vita sarà liscio come il pavimento del salone"
CAPOLAVORO!

Grazie.

ciao

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 21 maggio a domenica 27 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nacque a Palermo il 23 dicembre 1896.

Volevo tacere

immagine copertina
Sándor Márai
Volevo tacere
Tradotto da Laura sgarioto
Adelphi 2017
10 righe da pagina 95:

Con l'eco di questo allarmante e odioso grido di battaglia nelle orecchie e nell'animo salii nella mia stanza d'albergo per posare, per la prima volta dopo vent'anni, la testa sul cuscino nella mia città natale. Dormii un sonno agitato da sogni sgradevoli e angoscianti. All'alba non mi svegliai solo dai sogni di quella notte ma da quelli dell'ultimo ventennio. Come disse Churchill: " I fatti valgono più dei sogni". Eravamo stati impoveriti di un sogno e costretti ad affrontare i fatti. (...) ci resta ancora qualche mese per vivere, viaggiare, comportarci come se l'Europa fosse al suo posto, come se fossero ancora una realtà le idee, le istituzioni, le forme dello spirito che plasmano la personalità di questa parte del mondo dietro la divisa della civiltà.

inviato il 08/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Scusate il ritardo, scelgo http://scrivi.10righedailibri.it/canti-scelti

Sándor Márai nacque a Košice l'11 aprile 1900.

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 14 maggio a domenica 20 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Tre camere a manhattan

immagine copertina
George simenon
Tre camere a manhattan
Tradotto da Laura Frausin Guarino
adelphi 1998
10 righe da pagina 87:

Si parla, a volte, di "campi senz'anima". E probabilmente anche a lui, come a tutti, era capitato di usare tale espressione. Ma quel giorno, in quel preciso istante, all'angolo fra la sessantaseiesima strada e Madison Avenue, si sentiva davvero un corpo inanimato, il cui pensiero, la cui vita, erano altrove. (...) Sembrava che ciascuno conoscesse solo le proprie battute, il proprio personaggio e ignorasse il resto della commedia o non gliene importasse granchè e sopratutto che gli importasse niente degli altri attori. Nemmeno si salutarono.

inviato il 03/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, ti ringrazio molto, gentilissima :)

Scusate ho sbagliato a scrivere è Paola Lorenzini.

Ciao e grazie...
Dono il mio il Libro a Pola Lorenzini http://scrivi.10righedailibri.it/inghiottita

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Georges Joseph Christian Simenon, nacque a Liegi, 13 febbraio 1903 .

Grazie.

Grazie ☺

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 7 maggio a domenica 13 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Delirium

immagine copertina
michele perriera
Delirium
Sellerio Editore Palermo
10 righe da pagina 131:

Le pareva di stare al centro di una giostra, dove si mette l'omino che la guida. Colori si succedono a colori, attorno a lei, come veloci cavallini, e l'acqua di mare, che continuava a rovesciarsi su di lei, a intervalli regolari, era il fulcro di quella ruota colorata. Fossero o non fossero allucinazioni, fossero anche le vesti sgargianti della morte, ormai era legata a quei colori, se ne sentiva ospite naturale e prediletta e si abbandonava ad essi come alla stenua dolcezza dell'inevitabile.

inviato il 13/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Michele Perriera, nacque a Palermo il 1º agosto 1937.

destinatario sconosciuto

immagine copertina
kressmann taylor
destinatario sconosciuto
Tradotto da ada arduini
Bur Rizzoli 2015
10 righe da pagina 20:

Ma c'è un luogo in cui possiamo sempre trovare qualcosa di autentico: il focolare di un amico, dove poter condividere le nostre piccole preoccupazioni, trovare calore e comprensione, dove i meschini egoismi sono inconcepibili e dove vino, libri e chiacchiere danno un significato diverso all'esistenza. Allora sappiamo di aver conquistato qualcosa che nessuna falsità può corrompere e ci sentiamo a casa. "Il popolo tedesco era intrappolato nelle sabbie mobili della disperazione, immerso
fino al mento. Poi, appena prima che giungesse la fine, è arrivato un uomo che li ha tratti in salvo. Oggi, tutto ciò che sanno è che non moriranno. Sono in preda a un delirio di felicità, lo venerano quasi, ma farebbero lo stesso chiunque fosse il loro salvatore..."

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti....

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 12 febbraio a domenica 18 febbraio. Riportando qui nei commenti il link.

Katherine Taylor nacque a Portland nel 1903.

FAVOLE

immagine copertina
JEAN DE LA FONTAINE
FAVOLE
Tradotto da Emilio De Marchi
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 1980
10 righe da pagina 10:

Al mio Narciso allor altro non resta
che andare, per fuggir tanto tormento,
in paesi selvaggi e sconosciuti, ove
di specchi non vi fosse il segno.
Ma specchio ancora, o illusion, discende
ivi un bel fiume, che da pura fonte
sgorga e l'attira di sì strano incanto
ch'ei non può dal cristal torcer lo sguardo.
Della favola è questa la morale,
che non d'un solo io traggo a beneficio,
ma di quanti son folli in questo mondo.

inviato il 25/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Ciao, scelgo 10 righe di Giovanni Pisciottano.
http://scrivi.10righedailibri.it/red-knight-il-cavaliere-rosso

Grazie...

Ciao Barbara sei nella classifica settimanale del mese di gennaio. Scegli partendo da oggi 29 gennaio a domenica 4febbraio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

limonou

immagine copertina
Emmanuel Carrère
limonou
Tradotto da francesco bergamasco
Adelphi 2016
10 righe da pagina 107:

Hanno comprato una piantina della città in una libreria come non ne avevano mai viste prima: invece di essere custoditi sotto chiave dietro al bancone, come i bottoni in una merceria, i libri sono a portata di mano si possono aprire, sfogliare, e persino leggere senza essere costretti a comprarli. La piantina, poi, li sbalordisce per la sua precisione.

inviato il 23/01/2018
Nei segnalibri di:

BABYLON-BERLIN

immagine copertina
VOLKER KUTSSCHER
BABYLON-BERLIN
Tradotto da PALMA SEVERI E ROSANNA VITALE
FELTRINELLI (NARRATORI) 2017
10 righe da pagina 172:

La sveglia era puntata parecchio prima del solito. Non che avesse - che avessero - dormito molto. Quando la lancetta scattò Rath era già sveglio e con una rapida manata fermò il mostro di lamiera sul comodino prima che potesse fare rumore. Si voltò. Capelli neri sul cuscino. Charlotte era ancora distesa accanto a lui. Non era stato un sogno... La accarezzò e la baciò sulla nuca e sul collo sottile. Si stava svegliando, ma rimase ancora un po', in modo che lui continuasse a baciarla. Poi si girò e gli sorrise.

inviato il 16/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Grazie.
Le 10righe che ho scelto sono: http://scrivi.10righedailibri.it/annientamento

Ciao Barbara sei nella classifica settimanale del mese di gennaio. Scegli partendo da oggi 22 gennaio a domenica 28 gennaio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Ciao Elena.

Ciao Barbara.

Volker Kutscher è nato il 26 dicembre 1962 a Lindlar, Germania.

i dodici sospetti

immagine copertina
Liza Marklund
i dodici sospetti
Tradotto da laura cangemi
Marsilio Edizioni 2016
10 righe da pagina 143:

"Avrebbe dovuto essere lei a prendere le decisioni in merito"disse. " Non è vero' Solo che non siamo riusciti a rintracciarla per l'intera giornata di ieri, pur avendo chiamato tutti i numeri disponibili. Lei non si è fatto vivo con nessuno della redazione, nonostante le decine di messaggi. Si è in qualche modo informato delle notizie del giorno, ieri, o non ha fatto nemmeno questo?"
"Ma ero in ferie" rispose Torstensson, con i lobi delle orecchie in fiamme.

inviato il 25/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Liza Marklund è nata a Pålmark il 9 settembre 1962.

Ringrazio Marsilio Editore per il libro incentivo.

assalto a villa del lieto tramonto

immagine copertina
minna lindgreen
assalto a villa del lieto tramonto
Tradotto da irene sorrentino
Casa Editrice Sonzogno 2015
10 righe da pagina 71:

"E' da un pò che non la si vede in giro. Era occupata?" domandò Sirii per sviare l'attenzione da topo e Spirito Santo. "Nella mia vita esiste solo il Risveglio della fede. Nient'altro. Faccio quello che lo Spirito Santo mi ordina di fare. E' il dono che non mi è stato concesso. Niente di più semplice". " Ah, ok. Potrebbe aiutarci a pagare? Non ci viene tanto semplice".

inviato il 18/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Minna Lindgren è nata il 22 gennaio 1963 Helsinki, Finlandia.

Ringrazio la Casa Editrice Sonzogno, per il libro incentivo.

Lacci

Domenico Starnone
Lacci
Einaudi (collana Super ET) 2014
10 righe da pagina 74:

C'è una distanza che conta più dei chilometri e forse degli anni luce, è la distanza dei cambiamenti. Mi allontanai da mia moglie e dai miei figli andando dietro a ciò che mi appassionava: la donna nuova che amavo e un alacre operare anch'esso nuovo, che in una successione all'apparenza inarrestabile sommò piccolo successo personale a piccolo successo personale. Piacevo a Lidia, piacevo a tutti. E intanto una nebbia secca copriva il passato in cui mi ero sentito lento e inconcludente. Sbiadì la casa di Napoli, sbiadirono i parenti, gli amici. Restarono vivi, presenti, Vanda, Sandro, Anna, ma solo fino a quando la distanza non tolse loro energia, non tolse spessore al dolore.

inviato il 02/01/2019
Nei segnalibri di:

Il contrario della nostalgia

Sara Taylor
Il contrario della nostalgia
Tradotto da Assunta Martinese
Edizioni minimum fax 2018
10 righe da pagina 100:

I ricordi sono sfuggenti, e non come un pesce ma come un'anguilla, un cubetto di ghiaccio, un coagulo di sangue la cui membrana a stento riesce a contenere l'interno liquido e irrequieto: più provi ad afferrarli, più debole si fa la presa, e meno fedeli i ricordi. Ma in fondo non importa cosa è successo davvero, no? Quel che conta non sono tanto i fatti, ma il modo in cui li si è percepiti: quel frammento, una piuma o forse una squama, che ti resta impigliato addosso mentre ti sfreccia accanto. E dopo aver trascorso un anno o dieci a prendere polvere in una tasca, chi può dire con certezza se quella squama apparteneva a una lucertola oppure a un drago?

inviato il 02/01/2019
Nei segnalibri di:

Storie da ridere... e da piangere

immagine copertina
Ercole Luigi Morselli
Storie da ridere... e da piangere
F.lli Treves 1919
10 righe da pagina 49:

Di buio si fece cupo; di cupo, torvo; di torvo, truce, e ringhioso, e ispido come un gatto pestato. Quando il Carro scoppiò, eravamo rivali. Ed eccoci di colpo trasportati dalla più lieta commedia, alla più fosca tragedia. Era di maggio. Tutta Firenze odorava di rose e di donne. La gente posata trovava che, le giornate umide, le fogne puzzavano, che certe vuotature non avrebbero dovuto chiamarsi "inodore" ecc., ecc.; ma per noi ragazzi vi giuro che Firenze odoravatutta di rose e di donne, soltanto di rose e di donne, nient'altro che di rose e di donne.

inviato il 02/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Ferdinando, per Te un libro incentivo come finalista 10righe scelte dalla redazione del mese di gennaio. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Ferdinando, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte dalla redazione.

Il vento dei demoni

immagine copertina
Marco Buticchi
Il vento dei demoni
Edizione Mondolibri su licenza Longanesi
10 righe da pagina 14:

La morte era a un passo da lui.
Ancora una volta Oswald Breil si sentì vincere dalla sensazione di freddo che pervadeva il suo corpo.
Quello che era stato uno degli uomini più potenti al mondo giaceva a terra, in una pozza di sangue. I suoi arti minuti erano coperti di ecchimosi. Il volto tumefatto dalle percosse poggiava sul duro cemento. Un rivolo di sangue misto a bava gli colava dalla bocca. Oswald era nudo all'interno della cella. Il corpo rattrappito assomigliava a quello indifeso di un bambino vittima delle peggiori sevizie.

inviato il 02/01/2019
Nei segnalibri di:

La Romana

Alberto Moravia
La Romana
Bompiani 1962
10 righe da pagina 243:

Ora, io sapevo di vivere in una specie di nebbia che mi ero creata a me stessa per non specchiarmi più nella mia coscienza. Lui, invece, con quei suoi sguardi, aveva dissipato questa nebbia e sottoposto di nuovo lo specchio ai miei occhi. E io mi vedevo come ero veramente, o meglio, come dovevo essere per lui, perché di me stessa io non sapevo né pensavo nulla, come ho già detto, stentando persino di credere alla mia esistenza.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

La via della bellezza

immagine copertina
Vito Mancuso
La via della bellezza
Garzanti 2018
10 righe da pagina 80:

Vedere con la mente

Il punto è che la bellezza è un evento, una rivelazione, un'epifania.
Per esserci deve accadere, e non sempre, e non a tutti accade.
Essa è inevitabilmente legata al luogo, al tempo, al contesto, alla disposizione interiore.
Non tutte le giornate, non tutti i fenomeni naturali, non tutti i panorami generano sempre bellezza; anche se tutti sono belli in sé, non per questo in chi li vive, fanno sempre nascere il sentimento della bellezza. Perché si possa dare la speciale rivelazione dell'essere che chiamiamo bellezza occorre che la lucentezza del reale (sempre in sé depositario di bellezza) risuoni nel soggetto.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Vito Mancuso è nato a Carate Brianza il 9 dicembre 1962

40 novelle

immagine copertina
Hans Christian Andersen
40 novelle
Tradotto da Maria Pezzé Pascolato
EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO 1941
10 righe da pagina 138:

Faceva un freddo terribile, nevicava e calava la sera. l'ultima sera dell'anno, per l'appunto, la sera di San Silvestro. In quel freddo, in quel buio, una povera bambinetta girava per le vie, a capo scoperto, a piedi nudi. Veramente, quand'era uscita di casa, aveva certe babbucce; ma a che le eran servite? Erano grandi grandi prima erano appartenute a sua madre, e così larghe e sgangherate, che la bimba le aveva perdute, traversando in fretta la via, per iscansare due carrozze, che s'incrociavano con tanta furia... Una non s'era più trovata, e l'altra se l'era presa un monello, dicendo che ne avrebbe fatto una culla per il suo primo figliuolo. E così la bambina camminava coi piccoli piedi nudi, fatti rossi e turchini dal freddo: aveva nel vecchio grembiale una quantità di fiammiferi, e ne teneva in mano un pacchetto.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Violet Hill, per Te un libro incentivo come finalista del mese di gennaio 10righe scelte da Voi utenti. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Violet Hill, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte da Voi utenti.

Dolci piccole bugie

immagine copertina
Caz Frear
Dolci piccole bugie
Tradotto da Serena Stagi
Newton 2018
10 righe da pagina 115:

Avrei dovuto dire a papà che non si tratta della mamma. Né di perdono. E neanche delle sue squallide tresche o scopate dietro al banco. Non si tratta della madre di Katy Kielty o delle studentesse sexy che venivano a lavorare al pub.
Si tratta di omicidio.
Si tratta della bugia - la litania di bugie - che ha raccontato su Maryanne Doyle diciotto anni fa e del fatto che è stata trovata morta a pochi passi dalla sua porta.
Ma la museruola della paura è molto più efficacie della sua mano sulla mascella. La paura di ciò che avrebbe potuto rivelare se avessi continuato ad insistere e quella di perderlo per sempre se mi sbagliassi.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Caaz Frear, Coventry (Uk)
Non riesco a trovare la data di nascita.

ROMANZI E NOVELLE

immagine copertina
GRAZIA DELEDDA
ROMANZI E NOVELLE
MONDADORI 1945
10 righe da pagina 759:

Aveva fato un bagno in mare e stava sdraiato sulla sabbia,
dietro una distesa di giunchi marini.
Oltre questa giuncaia che ondulava al vento lieve come un campo di grano, si vedeva, nero sull’orizzonte lilla, un gruppo di scogli;
piccole onde spumose lo assalivano senza tregua, ma dolci e
bianche come torme di conigli, introducendosi rapide in ogni fessura donde scappavano subito spaventante da qualche cosa che c’era là dentro;
e incontrandosi con le onde venienti tentavano di farle tornare indietro,
ma quelle proseguivano la corsa verso gli scogli, ripetendo lo stesso movimento, la stessa fuga.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Ammazza la star

immagine copertina
Francesco Consiglio
Ammazza la star
Castelvecchi
10 righe da pagina 8:

Da bambino detestavo il velocissimo struzzo corridore, quello stronzo di Beep Beep, ed ero molto dispiaciuto nel vedere Wile E. Coyote sfracellarsi in un burrone, una volta, due volte, cento volte. Alla lunga sono fatti molto tristi, dolorosi e negativi. Non è facile, non è facile per niente odiare il topo Jerry e sperare inutilmente di vederlo divorato. Non è facile per niente abituarsi all'idea che un topo debba vincere su un gatto. I topi puzzano, trasmettono malattie, partoriscono decine di topolini che moltiplicati per il numero di topi presenti nelle fogne fanno legioni di batuffoli di pelo odoranti di urina che si preparano a conquistare il mondo. La gente odia i topi, è sempre andata in questo modo, eppure mi domando per quale finalità eversiva gli autori dei cartoon provano a destabilizzare le nostre credenze più solide.

inviato il 05/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuto Francesco :)

Parigi Nuove poesie e Ellenia moderna

Parigi Nuove poesie e Ellenia moderna 4 settimane 4 giorni fa
Parigi Nuove poesie e Ellenia moderna 4 settimane 4 giorni fa

Grazie.

L'amante di Cesare

L'amante di Cesare 14 settimane 4 giorni fa

L'isola sotto il mare

L'isola sotto il mare 17 settimane 4 giorni fa

Isabel Allende Llona è nata a Lima il 2 agosto 1942.

La lettera d'amore

La lettera d'amore 30 settimane 1 giorno fa

Ciao Natalina :-)

strega borghese

strega borghese 30 settimane 1 giorno fa

Biagio Arixi è nato a Villasor (Cagliari) il 3 febbraio del 1943.

Tito Lucrezio Caro

Tito Lucrezio Caro 31 settimane 4 giorni fa
Tito Lucrezio Caro 32 settimane 1 giorno fa

Lo spirito del sito è quello della condivisione. L'autenticità, come la falsità, non è una particolarità dell'opera, ma è esclusivamente dovuta a un giudizio su di essa puramente soggettivo. Marcello non vi è nessuna offesa nelle tue parole anzi ti ringrazio per la tua dotta disquizione.

Tito Lucrezio Caro 32 settimane 4 giorni fa

Ciao Marcello, mi dispiace perché non era affatto mia intenzione 'offendere' il grande Lucrezio, io ho semplicemente ripreso la traduzione fatta da U. Dotti quindi non è opera mia. Semmai la critica andrebbe fatta a chi ha tradotto il testo.

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 32 settimane 4 giorni fa

E la complicazione rende inquieti.
GUSTAVO ZAGREBELSKY
SENZA ADULTI
GIULIO EINAUDI 2018

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy