Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Barbara Antonacci

Il Gattopardo

immagine copertina
Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Il Gattopardo
Feltrinelli Editore 1959
10 righe da pagina 265:

Essi offrivano lo spettacolo patetico più di ogni altro, quello di due giovanissimi innamorati che ballano insieme, ciechi ai difetti reciproci, sordi agli ammonimenti del destino, illusi che tutto il cammino della vita sarà liscio come il pavimento del salone, attori ignari in cui un regista fa recitare la parte di Giulietta e quella di Romeo nascondendo la cripta e il veleno, di già previsti nel copione. Né l'uno né l'altro erano buoni, ciascuno pieno di calcoli, gonfio di mire segrete; ma entrambi erano cari e commoventi, mentre le loro limpide ma ingenue ambizioni erano obliterate dalle parole di giocosa tenerezza che lui mormorava all'orecchio, dal profumo dei capelli di lei, dalla reciproca stretta di quei loro corpi destinati a morire.

inviato il 15/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

ciao

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 21 maggio a domenica 27 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nacque a Palermo il 23 dicembre 1896.

Volevo tacere

immagine copertina
Sándor Márai
Volevo tacere
Tradotto da Laura sgarioto
Adelphi 2017
10 righe da pagina 95:

Con l'eco di questo allarmante e odioso grido di battaglia nelle orecchie e nell'animo salii nella mia stanza d'albergo per posare, per la prima volta dopo vent'anni, la testa sul cuscino nella mia città natale. Dormii un sonno agitato da sogni sgradevoli e angoscianti. All'alba non mi svegliai solo dai sogni di quella notte ma da quelli dell'ultimo ventennio. Come disse Churchill: " I fatti valgono più dei sogni". Eravamo stati impoveriti di un sogno e costretti ad affrontare i fatti. (...) ci resta ancora qualche mese per vivere, viaggiare, comportarci come se l'Europa fosse al suo posto, come se fossero ancora una realtà le idee, le istituzioni, le forme dello spirito che plasmano la personalità di questa parte del mondo dietro la divisa della civiltà.

inviato il 08/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Scusate il ritardo, scelgo http://scrivi.10righedailibri.it/canti-scelti

Sándor Márai nacque a Košice l'11 aprile 1900.

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 14 maggio a domenica 20 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Tre camere a manhattan

immagine copertina
George simenon
Tre camere a manhattan
Tradotto da Laura Frausin Guarino
adelphi 1998
10 righe da pagina 87:

Si parla, a volte, di "campi senz'anima". E probabilmente anche a lui, come a tutti, era capitato di usare tale espressione. Ma quel giorno, in quel preciso istante, all'angolo fra la sessantaseiesima strada e Madison Avenue, si sentiva davvero un corpo inanimato, il cui pensiero, la cui vita, erano altrove. (...) Sembrava che ciascuno conoscesse solo le proprie battute, il proprio personaggio e ignorasse il resto della commedia o non gliene importasse granchè e sopratutto che gli importasse niente degli altri attori. Nemmeno si salutarono.

inviato il 03/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Georges Joseph Christian Simenon, nacque a Liegi, 13 febbraio 1903 .

Grazie.

Grazie ☺

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 7 maggio a domenica 13 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Delirium

immagine copertina
michele perriera
Delirium
Sellerio Editore Palermo
10 righe da pagina 131:

Le pareva di stare al centro di una giostra, dove si mette l'omino che la guida. Colori si succedono a colori, attorno a lei, come veloci cavallini, e l'acqua di mare, che continuava a rovesciarsi su di lei, a intervalli regolari, era il fulcro di quella ruota colorata. Fossero o non fossero allucinazioni, fossero anche le vesti sgargianti della morte, ormai era legata a quei colori, se ne sentiva ospite naturale e prediletta e si abbandonava ad essi come alla stenua dolcezza dell'inevitabile.

inviato il 13/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Michele Perriera, nacque a Palermo il 1º agosto 1937.

destinatario sconosciuto

immagine copertina
kressmann taylor
destinatario sconosciuto
Tradotto da ada arduini
Bur Rizzoli 2015
10 righe da pagina 20:

Ma c'è un luogo in cui possiamo sempre trovare qualcosa di autentico: il focolare di un amico, dove poter condividere le nostre piccole preoccupazioni, trovare calore e comprensione, dove i meschini egoismi sono inconcepibili e dove vino, libri e chiacchiere danno un significato diverso all'esistenza. Allora sappiamo di aver conquistato qualcosa che nessuna falsità può corrompere e ci sentiamo a casa. "Il popolo tedesco era intrappolato nelle sabbie mobili della disperazione, immerso
fino al mento. Poi, appena prima che giungesse la fine, è arrivato un uomo che li ha tratti in salvo. Oggi, tutto ciò che sanno è che non moriranno. Sono in preda a un delirio di felicità, lo venerano quasi, ma farebbero lo stesso chiunque fosse il loro salvatore..."

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti....

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 12 febbraio a domenica 18 febbraio. Riportando qui nei commenti il link.

Katherine Taylor nacque a Portland nel 1903.

FAVOLE

immagine copertina
JEAN DE LA FONTAINE
FAVOLE
Tradotto da Emilio De Marchi
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 1980
10 righe da pagina 10:

Al mio Narciso allor altro non resta
che andare, per fuggir tanto tormento,
in paesi selvaggi e sconosciuti, ove
di specchi non vi fosse il segno.
Ma specchio ancora, o illusion, discende
ivi un bel fiume, che da pura fonte
sgorga e l'attira di sì strano incanto
ch'ei non può dal cristal torcer lo sguardo.
Della favola è questa la morale,
che non d'un solo io traggo a beneficio,
ma di quanti son folli in questo mondo.

inviato il 25/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Ciao, scelgo 10 righe di Giovanni Pisciottano.
http://scrivi.10righedailibri.it/red-knight-il-cavaliere-rosso

Grazie...

Ciao Barbara sei nella classifica settimanale del mese di gennaio. Scegli partendo da oggi 29 gennaio a domenica 4febbraio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

limonou

immagine copertina
Emmanuel Carrère
limonou
Tradotto da francesco bergamasco
Adelphi 2016
10 righe da pagina 107:

Hanno comprato una piantina della città in una libreria come non ne avevano mai viste prima: invece di essere custoditi sotto chiave dietro al bancone, come i bottoni in una merceria, i libri sono a portata di mano si possono aprire, sfogliare, e persino leggere senza essere costretti a comprarli. La piantina, poi, li sbalordisce per la sua precisione.

inviato il 23/01/2018
Nei segnalibri di:

BABYLON-BERLIN

immagine copertina
VOLKER KUTSSCHER
BABYLON-BERLIN
Tradotto da PALMA SEVERI E ROSANNA VITALE
FELTRINELLI (NARRATORI) 2017
10 righe da pagina 172:

La sveglia era puntata parecchio prima del solito. Non che avesse - che avessero - dormito molto. Quando la lancetta scattò Rath era già sveglio e con una rapida manata fermò il mostro di lamiera sul comodino prima che potesse fare rumore. Si voltò. Capelli neri sul cuscino. Charlotte era ancora distesa accanto a lui. Non era stato un sogno... La accarezzò e la baciò sulla nuca e sul collo sottile. Si stava svegliando, ma rimase ancora un po', in modo che lui continuasse a baciarla. Poi si girò e gli sorrise.

inviato il 16/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Grazie.
Le 10righe che ho scelto sono: http://scrivi.10righedailibri.it/annientamento

Ciao Barbara sei nella classifica settimanale del mese di gennaio. Scegli partendo da oggi 22 gennaio a domenica 28 gennaio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Ciao Elena.

Ciao Barbara.

Volker Kutscher è nato il 26 dicembre 1962 a Lindlar, Germania.

i dodici sospetti

immagine copertina
Liza Marklund
i dodici sospetti
Tradotto da laura cangemi
Marsilio Edizioni 2016
10 righe da pagina 143:

"Avrebbe dovuto essere lei a prendere le decisioni in merito"disse. " Non è vero' Solo che non siamo riusciti a rintracciarla per l'intera giornata di ieri, pur avendo chiamato tutti i numeri disponibili. Lei non si è fatto vivo con nessuno della redazione, nonostante le decine di messaggi. Si è in qualche modo informato delle notizie del giorno, ieri, o non ha fatto nemmeno questo?"
"Ma ero in ferie" rispose Torstensson, con i lobi delle orecchie in fiamme.

inviato il 25/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Liza Marklund è nata a Pålmark il 9 settembre 1962.

Ringrazio Marsilio Editore per il libro incentivo.

assalto a villa del lieto tramonto

immagine copertina
minna lindgreen
assalto a villa del lieto tramonto
Tradotto da irene sorrentino
Casa Editrice Sonzogno 2015
10 righe da pagina 71:

"E' da un pò che non la si vede in giro. Era occupata?" domandò Sirii per sviare l'attenzione da topo e Spirito Santo. "Nella mia vita esiste solo il Risveglio della fede. Nient'altro. Faccio quello che lo Spirito Santo mi ordina di fare. E' il dono che non mi è stato concesso. Niente di più semplice". " Ah, ok. Potrebbe aiutarci a pagare? Non ci viene tanto semplice".

inviato il 18/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Minna Lindgren è nata il 22 gennaio 1963 Helsinki, Finlandia.

Ringrazio la Casa Editrice Sonzogno, per il libro incentivo.

Il Gattopardo

immagine copertina
Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Il Gattopardo
Feltrinelli Editore 1959
10 righe da pagina 265:

Essi offrivano lo spettacolo patetico più di ogni altro, quello di due giovanissimi innamorati che ballano insieme, ciechi ai difetti reciproci, sordi agli ammonimenti del destino, illusi che tutto il cammino della vita sarà liscio come il pavimento del salone, attori ignari in cui un regista fa recitare la parte di Giulietta e quella di Romeo nascondendo la cripta e il veleno, di già previsti nel copione. Né l'uno né l'altro erano buoni, ciascuno pieno di calcoli, gonfio di mire segrete; ma entrambi erano cari e commoventi, mentre le loro limpide ma ingenue ambizioni erano obliterate dalle parole di giocosa tenerezza che lui mormorava all'orecchio, dal profumo dei capelli di lei, dalla reciproca stretta di quei loro corpi destinati a morire.

inviato il 15/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

ciao

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale i maggio. Scegli da oggi 21 maggio a domenica 27 maggio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nacque a Palermo il 23 dicembre 1896.

Ogni angelo è tremendo

immagine copertina
Susanna Tamaro
Ogni angelo è tremendo
Bompiani 2013
10 righe da pagina 7:

Nove mesi nella pancia della mamma,ma, prima di quella pancia cè la storia dei suoi genitori, dei suoi nonni e dei trisavoli.
E' la storia dei suoi genitori e progenitori è la storia delle loro scelte, delle loro conquiste e dei loro errori, delle meschinità e delle grandezze. sulle loro piccole vicende si inserisce la storia più grande, quella in cui, anche se non si vuole, si finisce per venire coinvolti e spesso anche stritolati. e storia molto spesso, vuol dire guerra, e dunque odio, violenza, morte, dolori che si tramandano, in modo sottile, di generazione in generazione.
Ogni bambino che nasce viene al mondo con le spalle ricurve come quelle di Atlante.
Soltanto che, invece del mondo, regge pagine e pagine di storie, di storia , e sono proprio quelle pagine a far apparire i suoi occhi così stanchi, così lontani nei primi giorni.

inviato il 12/05/2018
Nei segnalibri di:

La cascata

immagine copertina
David Vogel
La cascata
Tradotto da Sarah Kaminski e Elena Lowenthal
Passigli 2011
10 righe da pagina 60:

Un metro e ottantaquattro di Ornik! Un groviglio contorto di Budapest e Vienna, di ginnasio e accademia per il commercio e di malattia e di sanatorio. Ed ecco, davanti a lui, un mondo grande e pieno, maestoso nei suoi giorni e nelle sue notti, nella gioia delle creature e nella loro miseria – e tutto ciò con un’apparenza di bellezza, una bellezza mozzafiato solo che per lui, per Ornik, è tutto irraggiungibile e oscuro… non comprende di certo il significato di questa concatenazione, un anello dopo l’altro fino alla fine delle cose e al loro principio.

inviato il 14/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Bene, vi ringrazio per la lieta informazione.

Ciao Alessandro, sei nella classifica finale di maggio, 10righe scelte dalla redazione.

David Vogel (1891–1944), scrittore ucraino di origine ebraica.

Aprile. Storia di un amore

immagine copertina
Joseph Roth
Aprile. Storia di un amore
Tradotto da Beatrice Donin
Passigli 2011
10 righe da pagina 63:

Finalmente aveva la cassettina, il padre l’ha fabbricata fedelmente. […] C’era una patria dentro la casa, una patria solitaria, protettrice e protetta, amorosa e amata, riservata e benevola. La cassetta stava sotto al letto, aspettava la dolce ora solitaria prima di andare a dormire, la chiave sicura di acciaio lucido e freddo scattava due volte nella sicura serratura e lo sportello girava leggero nei cardini come un’articolazione. Tutto era protetto dalla presa di dita curiose e indagatrici.

inviato il 14/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Joseph Roth (Brody 1894 – Parigi 1939), scrittore austriaco.

Il manuale dell'inquisitore

immagine copertina
Nicolau Eymerich - Francisco Peña
Il manuale dell'inquisitore
Tradotto da Louis Sala-Molins
Fanucci 2000
10 righe da pagina 187:

Figlio mio, ecco quali sono i sospetti violenti che gravano su di te.
A causa di questi sospetti devi essere condannato come eretico. Fai bene attenzione a quanto ti dirò:se vuoi allontanarti da quest'eresia,se l'abiuri pubblicamente e sopporti pazientemente la penitenza che la chiesa e io stesso in nome del Vicario di Cristo ti imponiamo, ti sarà permesso di farti assolvere dai tuoi peccati. Noi ti infliggeremo una penitenza a misura di quanto puoi sopportare e ti libereremo dal legame della scomunica che ti tiene prigioniero, potrai salvarti e aver diritto alla gloria eterna. Se non abiuri, se non vuoi accettare la penitenza, noi ti consegneremo immediatamente al braccio secolare e perderai il corpo e l'anima. Cosa preferisci: abiurare e salvare la tua anima, o non abiurare e dannarti?

inviato il 14/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Louis Sala-Molins

Benvenuto Ossian :) nome del traduttore?

Non dimenticarti dei sogni

immagine copertina
Giuseppe Wochicevick
Non dimenticarti dei sogni
Abel Books 2018

Cosa abbiamo fatto, dove siamo rimasti, convinti di andare lontano
per poi rimanere fermi, inermi,
a guardare il tempo
Dovevamo cambiare il mondo, è rimasto tutto uguale
Cerchiamo soltanto di conservarci per sentirci giovani, per darci un tono
collezionando i ricordi senza immaginare il domani
C'è rimasto il cuore
per provare finalmente a vivere l'oggi fino all'ultimo
come mai abbiamo fatto, mettendo da parte l'età
le date, i numeri
L'album dei rimpianti lo sfoglieremo alla fine
un attimo prima di chiudere gli occhi, quando eravamo già morti
Mettiamo via le paure adesso
e cerchiamo di vivere fino all'ultimo respiro
senza pensare al dopo, al poi
Per i ricordi, c'è ancora tempo

inviato il 05/05/2018
Nei segnalibri di:

Sonderkommando Auschwitz

immagine copertina
Shlomo Venezia
Sonderkommando Auschwitz
Rizzoli 2017
10 righe da pagina 177:

Mi dà conforto sapere che non parlo nel vuoto, perché testimoniare rappresenta un enorme sacrificio. Riporta in vita una sofferenza lancinante che non mi lascia mai. Tutto va bene e, d'un tratto, mi sento disperato. Appena provo un po' di gioia, qualche cosa mi si blocca dentro; la chiamo la "malattia dei sopravvissuti". [...] La nostra è una malattia che ci rode dal di dentro e che distrugge ogni sentimento di felicità. Ce l'ho dal tempo della sofferenza nel campo e non mi lascia mai un momento di felicità o di spensieratezza, è uno stato d'animo che logora le mie forze continuamente.

inviato il 05/05/2018
Nei segnalibri di:

Venga la tempesta

immagine copertina
Leena Lander
Venga la tempesta
Tradotto da Ernesto Boella e Jari Boella
Mondolibri 1999

La bambina, gracile e bionda, è in mezzo al cortile, silenziosa, immobile.
Cosa vuoi, piccola?
Voglio morire.
No, scaccia quell'immagine. Non pensarci. Ti fa male. E tu non vuoi sapere che cosa è accaduto.
è di pietre che vuoi parlare. Ti hanno sempre affascinata. Fin da bambina raccoglievi normalissimi sassi, che lavavi e custodivi sotto il letto dentro scatole di cartone. All'inizio le tue sorelle trovavano la cosa divertente, poi penosa. Per loro, non aveva alcun senso. Le pietre non sono niente. Non valgono niente.
Ma non è vero. La pietra è il tempo, la pazienza incrollabile del tempo.

inviato il 07/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazieeeeeeeeeeeee mi fa molto piacere

Ciao Cristina, sei nella finale di maggio, 10righe scelte da Voi utenti.

La passeggiata

immagine copertina
Robert Walser
La passeggiata
Tradotto da Emilio Castellani
Adelphi 2014
10 righe da pagina 33:

Ogni passeggiata è piena di incontri, di cose che meritano d’esser viste, sentite. Di figure, di poesie viventi, di oggetti attraenti, di bellezze naturali brulica letteralmente, per solito, ogni piacevole passeggiata, sia pur breve. La conoscenza della natura e del paese si schiude piena di deliziose lusinghe ai sensi e agli sguardi dell’attento passeggiatore, che beninteso deve andare in giro ad occhi non già abbassati, ma al contrario ben aperti e limpidi, se desidera che sorga in lui il bel sentimento, l’idea alta e nobile del passeggiare.

inviato il 07/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Robert Walser (Bienne 1878 – Herisau 1956), scrittore e poeta svizzero.

La danzatrice di Izu

immagine copertina
Yasunari Kawabata
La danzatrice di Izu
Tradotto da Adelphi
Adelphi 2017
10 righe da pagina 60:

Ho detto prima che una stella brilla su un punto del fondo circolare dei bicchieri, ma a forza di guardarli, a seconda dell’ora e dell’angolo di osservazione, mi sono accorto che a produrre quel luccichio non è una sola ma più stelle. E le stelle, in effetti, non splendono solo sul bordo ma anche sul corpo del bicchiere. Aver visto solo una stella era stato un mio errore? No, in alcuni momenti ce n’era solo una. Potrà sembrare che lo scintillio di molte stelle sia più bello dello scintillio di una, ma per me la bellezza di una sola stella vista per la prima volta è insuperabile. Penso che lo stesso discorso valga per la letteratura e per la vita.

inviato il 07/05/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Yasunari Kawabata (Osaka 1899 – Zushi 1972), scrittore giapponese. Ha ottenuto il premio Nobel per la letteratura nel 1968.

Volevo tacere

Volevo tacere 13 ore 49 min fa
Volevo tacere 1 week 2 giorni fa

Sándor Márai nacque a Košice l'11 aprile 1900.

Volevo tacere 1 week 2 giorni fa

Grazie.

Il Gattopardo

Il Gattopardo 2 giorni 12 ore fa

ciao

Il Gattopardo 1 week 2 giorni fa

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nacque a Palermo il 23 dicembre 1896.

GIOCO - Riga 10

GIOCO - Riga 10 1 week 2 giorni fa

Ricordo esattamente quel giorno. A quell'epoca.
(Volevo Tacere di Sándor Márai)

GIOCO - Riga 10 1 week 2 giorni fa

Romanzo - un grosso quaderno a righe, riempito.
(Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Delirium

Delirium 1 week 2 giorni fa

Michele Perriera, nacque a Palermo il 1º agosto 1937.

Tre camere a manhattan

Tre camere a manhattan 1 week 2 giorni fa

Georges Joseph Christian Simenon, nacque a Liegi, 13 febbraio 1903 .

Tre camere a manhattan 1 week 2 giorni fa

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy