Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Ila-chan

Neve

immagine copertina
Maxence Fermine
Neve
Tradotto da Sergio Claudio Perroni
Bompiani 2009
10 righe da pagina 89:

In verità, il poeta, il vero poeta, possiede l'arte del funambolo. Scrivere è avanzare parola dopo parola su un filo di bellezza, il filo di una poesia, di un'opera, di una storia adagiata su carta di seta. Scrivere è avanzare passo dopo passo, pagina dopo pagina, sul cammino del libro. Il difficile non è elevarsi dal suolo e mantenersi in equilibrio sul filo del linguaggio, aiutato dal bilanciere della penna. Non è neppure andar dritto su una linea continua e talvolta interrotta da vertigini effimere quanto la cascata di una virgola o l'ostacolo di un punto. No, il difficile, per il poeta, è rimanere costantemente su quel filo che è la scrittura, vivere ogni ora della vita all'altezza del proprio sogno, non scendere mai, neppure per qualche istante, dalla corda dell'immaginazione. In verità, il difficile è diventare funambolo della parola.

inviato il 03/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti Ilaria! con 15 segnalibri ti aggiudichi un libro incentivo per aver condiviso le 10righe più votate della settimana:)
Puoi madare una e mail ad info@10righedailibri.it per comunicarci l'indirizzo dove inviarti il libro!
buone latture

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=335685339784516&set=a.12800929055...
Isabella

grande stima per gli scrittori

Poichò scrivo anche poesie lascio il mio segnalibro

Il violino nero

immagine copertina
Maxence Fermine
Il violino nero
Tradotto da Sergio Claudio Perroni
Bompiani 2009
10 righe da pagina 65:

"La tua opera, Johannes... prima di scriverla dovresti viverla."
"E' vero," disse Johannes. "Non ci avevo mai pensato. Non avevo nemmeno pensato che vivere potesse essere utile."
"Eppure io so come rendere interessante la tua vita."
"Ah sì? E come?"
"Andando a cercare la parte di sogno che ti spetta di diritto."
"E dov'è, questa parte di sogno?"
"Un po' dovunque nel mondo. Ma soprattutto dentro di te!"

inviato il 12/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiumgo segnalibro

Montedidio

immagine copertina
Erri De Luca
Montedidio
Feltrinelli 2003
10 righe da pagina 17:

I bambini non capiscono l'età, per loro qurant'anni o ottanta sono lo stesso guaio. Ho sentito una volta per le scale Maria chiedere a sua nonna se lei era vecchia. Quella ha risposto di no, Maria ha chiesto se il nonno era vecchio e la nonna ha risposto di no. Allora Maria ha chiesto: "Ma i vecchi non esistono?", e si è presa uno schiaffo. Io li capisco gli anni delle persone, ma quelli di Rafaniello no. In faccia ha cent'anni, nelle mani quaranta, nei capelli venti, tutti rossi a cespuglio. Nelle parole non so, parla poco a voce fina fina. Canta in una lingua straniera, quando spazzo il suo angolo mi fa un sorriso e si muovono le rughe e le lentiggini, pare il mare quando ci piove sopra.

inviato il 29/11/2011
Nei segnalibri di:

il labirinto del tempo

immagine copertina
Maxence Fermine
il labirinto del tempo
Tradotto da Vincenzo Latronico
Bompiani 2008

La notte in cui il capitano Spyros Parga si dileguò fu caratterizzata da una nuova tormenta di farfalle blu. Le stesse farfalle, il medesimo segno divino, la stessa neve incredibile e colorata che era scesa per annunciare tutti i momenti importanti dell'isola di Labirinto. Una nube azzurrata riempì il cielo, prima di abbattersi sul villaggio come un uragano. Vi furono farfalle nei pozzi, nelle cisterne, sui tetti e sulle terrazze, lungo i viottoli e i vicoli. Ogni cosa appariva meravigliosamente blu, come un cielo rovesciato e steso sopra la terra, sul quale nessuno avrebbe osato camminare per paura di violare la sua bellezza.

inviato il 24/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

No Irene, non è ambientato a Rodi. L'isoletta è inventata, si chiama Labirinto, ma ha tutta l'aria di essere un'isoletta dell'Egeo.

Io vivo a Rodi! Aggiungo un segnalibro! ma e' proprio ambientato qui questo libro? devo leggerlo!

...come si fa a non farsi catturare dalla magia delle farfalle...

Andrea anch'io ho visto questo spettacolo nel 1985,fu unviaggio bello interessante,andammo a Creta..poi Rodi, proseguimmo via mare raggiungemmo con un piccolo traghetto la costa sud della Turchia..che bei ricordi..ciao

Andrea, in effetti, dalle descrizioni, la misteriosa isola di Labirinto è facilmente assimilabile a uno dei tanti gioiellini dell'Egeo ;)

Adoro le farfalle, segnalibro! La "tormenta di farfalle" mi fa venire in mente la spettacolare "Valle delle farfalle" sulla costa occidentale dell'isola di Rodi, così chiamata per le migliaia e migliaia di farfalle che da giugno a settembre vi arrivano, creando un'atmosfera da sogno ...

aggiungo segnalibro

che sbadata! pag. 208

La cattedrale del mare

immagine copertina
Ildefonso Falcones
La cattedrale del mare
Tradotto da R. Bovaia
TEA 2009
10 righe da pagina 621:

"Perdonami", cominciò a dirle, "mi dispiace di averti data..."
"Taci", lo interruppe lei. "Il passato non esiste. Non c'è più nulla da perdonare. Cominciamo a vivere, da oggi. Guarda", gli disse scostandosi da lui e prendendolo per mano, "il mare non sa niente del passato. Sta lì, non ci chiederà mai di spiegargli nulla. Le stelle, la luna, stanno lì, e continuano a illuminarci, brillano per noi. Cosa vuoi che importi, a loro, quello che è successo? Ci fanno compagnia e ne sono felici. Vedi come splendono? Brillano nel cielo: lo farebbero, se fossero preoccupate? Se Dio volesse castigarci non scatenerebbe forse una tempesta? Siamo soli, tu e io, senza passato, senza ricordi, senza colpe, senza niente che possa intromettersi nel nostro... amore."

inviato il 17/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Verissimo! Sperimentato in prima persona.

Parole sagge di un giorno saggio... ma i messaggi dal Cosmo arrivano così...quando meno te lo aspetti...

Parole sagge di un giorno saggio... ma i messaggi dal Cosmo arrivano così...quando meno te lo aspetti...

Se scrivi ti sposo

immagine copertina
Daniela Bortolotti
Se scrivi ti sposo
JAR Edizioni
10 righe da pagina 14:

Io brillo per mancanza di riguardo e tutti coloro che invece vivono una vita giusta
e onesta, comportandosi correttamente, mi scivolano di dosso quasi inosservati. Difatti, la mia esistenza viene rimarcata di continuo. E nei più svariati modi, aggiungerei. Certo, potrebbe non fare piacere essere tacciata di aridità dai propri ex fidanzati, di sadismo dagli amanti respinti, di volubilità dalle frequentazioni dimenticate, di menefreghismo dall’amica del cuore, di sterilità sentimentale dalla propria madre ogni volta che le rammento che io figli mai e poi mai, ma come cantava Gloria Gaynor, I am what I am and what I am needs no excuses.

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Ho chiesto di avere le ali

immagine copertina
Anthony Godby Johnson
Ho chiesto di avere le ali
Tradotto da Anna Maria Sommariva
Sonzogno 1999
10 righe da pagina 221:

Ho capito che la politica non è niente di più di una disputa verbale. I democratici usano parole giuste come "gay" e "AIDS" e parlano di prendere maggiori iniziative per aiutare i poveri. I Repubblicani parlano del valore della famiglia. Io non sono d'accordo con le idee di nessuno dei due partiti. Se c'è una cosa che ho capito e di cui sono convinto è che siamo tutti soltanto persone; ciascuno ha ha i propri valori in cui credere e se li sceglie da solo, senza che gli alri glieli impongono. Gli ideali possono essere diversi, ma tutti soffriamo e proviamo dolore e questo è perché siamo esseri umani e quel che pensiamo o che facciamo non ha nessuna importanza.
Combatterò per restare fedele a me stesso. Continuerò a dire alla gente che davanti a me non deve scappare. In questi giorni il mio mondo è molto ristretto. Perfino alcune delle persone che erano decise a lottare contro l'AIDS hanno un po' mollato la presa.

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

grazie

Lettere d’amore

immagine copertina
Ugo Foscolo
Lettere d’amore
Rizzoli 2005

…Ma tu lascia che ancora per poco io versi l’anima mia tutta dentro al tuo cuore. Ch’io per dimenticar voi, ami un’altra? Ch’io la tradisca dunque? Per sua e mia fortuna l’è. Non mi di seguirli: comandatemi in ciò che vi spetta, e sarete religiosamente obbedita: ma al mio cuore non siete più in caso di dar consigli né leggi: non v’è più ragione né prudenza umana che lo diriga, ma la forza di una funesta necessità. Toccava in questa settimana d’essere a servizio a corte e la corte è in campagna: le ho critto ciò che io non avrei avuto coraggio di dirle. Del resto voi non mi conoscete…O bella giovane io t’amo teneramente, questo sentimento solo, ma quando è solo mi conforta di un diletto profondo indicibile, e di una mestizia soave; ma quando poscia a poco a poco ripenso alla storia passata, lunghissima storia di contrasti, di afflizioni, di dissimulazione dell’affetto più dolce ch’io abbia mai segretamente nutrito dentro di me…..

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Sostiene Pereira

immagine copertina
Antonio Tabucchi
Sostiene Pereira
Universale Economica Feltrinelli 2003
10 righe da pagina 120:

Il fatto che lei abbia studiato psicologia mi incoraggia a parlare con lei, disse Pereira, forse farei meglio a parlarne con il mio amico padre Antonio, che è un sacerdote, però forse lui non capirebbe, perchè ai sacerdoti bisogna confessare le proprie colpe e io non mi sento colpevole di niente di speciale, eppure ho desiderio di pentirmi, sento nostalgia del pentimento.

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie. Tra frittatine alle erbe aromatiche e il gusto amaro di limonate senza zucchero, Pereira è semplicemente spettacolare. A presto su 10righe.

Vinci il libro incentivo per le 10 righe più votate! Puoi mandarci un recapito a info@10righedailibri.it

aggiungo segnalibro

aggiungo segnalibro

Mille splendidi soli

Khaled Hosseini
Mille splendidi soli
Mondolibri su licenza Piemme

Mariam,distesa sul divano, con le mani tra le ginocchia, fissava i mulinelli di neve che turbinavano fuori dalla finestra. Una volta Nana le aveva detto che ogni fiocco di neve era il sospiro di una donna infelice da qualche parte del mondo. Che tutti i sospiri si elevavano al cielo, si raccoglievano a formare nubi e poi si spezzavano in minuti frantumi, cadendo silenziosaente sulla gente.
"A ricordo di come soffrono le donne come noi" aveva detto. "Di come sopportiamo in silenzio tutto ciò che ci cade addosso"

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Perchè non debba mai essere dimenticato che ancora oggi, in molti paesi, le donne subiscono terribili prevaricazioni. Leggendo sembra di essere nel medioevo invece il romanzo è ambientato nel 2000!!!

L'Alchimista

immagine copertina
PAULO COELHO
L'Alchimista
Bompiani

I cuori degli uomini sono così: hanno paura di realizzare i sogni più, perché pensano di non meritarlo, o di non riuscire a raggiungerli. Noi, i cuori, siamo terrorizzati al solo pensiero di amori che sono finiti per sempre, di momenti belli che avrebbero potuto essere belli, di tesori che avrebbero potuto essere scoperti e sono rimasti per sempre nascosti nella sabbia. Perché, quando ciò accade, noi ne soffriamo intensamente.

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Pop Story 1900-1909. L’alba della musica pop

immagine copertina
Dario Salvatori
Pop Story 1900-1909. L’alba della musica pop
Arcana Edizioni 2012
10 righe da pagina 104:

Ma già nel 1830, il corsetto diventa nuovamente un oggetto indispensabile nel guardaroba femminile. La massima aspirazione delle donne è avere un vitino di vespa, della circonferenza massima di 40 centimetri. Come si ottiene questo risultato? Costringendosi fin da piccole in busti sempre più stretti, cosiddetti alla pigra, agganciati sul dorso con una serie di lacci.
Sulla fine del secolo, iniziano a diffondersi opinioni contrastanti sulla
funzione del busto, anche tra gli stessi medici. I continui svenimenti di molte
donne, la morte per perforamento del fegato a causa delle costole rotte,
portano a deplorarne l’utilizzo. Serve, tuttavia, l’ennesimo cambiamento
nella moda voluta da un famoso stilista a sancirne il declino.
link per leggere il primo capitolo
http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/pop-story-1900-1909-l’alba-della-musica-pop

inviato il 30/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Naty :))

aggiungo segnalibro,ciao Patty

Hollywood Hollywood

immagine copertina
Charles Bukowski
Hollywood Hollywood
Universale Economica Feltrinelli
10 righe da pagina 31:

Caddi in uno dei miei patetici periodi di chiusura.Spesso, con gli esseri umani, buoni e cattivi, i miei sensi semplicemente si staccano, si stancano: lascio perdere. Sono educato. Faccio segno di si. Fingo di capire, perchè non voglio ferire nessuno. Questa è la debolezza che mi ha procurato più guai. Cercando di essere gentile con gli altri spesso mi ritrovo con l’anima a fettucce, ridotta ad una specie di piatto di tagliatelle spirituali. Non importa. Il mio cervello si chiude. Ascolto. Rispondo. E sono troppo ottusi per rendersi conto che io non ci sono.

inviato il 23/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille!!!

Ti aggiudichi il libro incentivo per le 10 righe più votate dagli utenti!
Puoi comunicarci un recapito a cui mandarlo a info@10righedailibri.it

Charles Bukowski è uno di quegli autori che riesce sempre a sorprendermi..

Uno dei miei libri preferiti di bukowski!!!!

il giro di boa

immagine copertina
Andrea Camilleri
il giro di boa
Sellerio editore Palermo 2003
10 righe da pagina 56:

Il Questore si era messo d’accordo con la Capitaneria la quale comunicava direttamente alla Questura di Montelusa ogni arrivo di extracomunitari. E allura Riguccio si partiva verso Vigàta con una teoria di pullman requisiti, automezzi carrichi di poliziotti, ambulanze, jeep. E ogni volta, tragedie, scene di chianti e di duluri. C’era da dare adenzia a fìmmine che stavano partorendo, a picciliddri scomparsi nella confusione, a pirsone che avivano perso la testa o che erano addiventate malate durante viaggi interminabili passati sopracoperta all’acqua e al vento. Quando sbarcavano, l’aria frisca del mare non arrinisciva a disperdere l’odore insopportabile che si portavano appresso, che non era feto di gente mala lavata, ma feto di scanto, d’angoscia, di sofferenza, di disperazione arrivata a quel limite oltre il quale c’è sulamenti la spiranza della morte. Impossibile restare indifferenti e per questo Riguccio gli aveva confessato che non reggeva più.

inviato il 23/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

L'immortalità

immagine copertina
Milan Kundera
L'immortalità
Tradotto da Alessandra Mura
Adelphi 1993
10 righe da pagina 242:

Da otto giorni stracciavo le mie scarpe sui sassi delle strade... scrive Rimbaud.
Strada: striscia di terra che si percorre a piedi. Diversa dalla strada è la strada asfaltata, che si distingue non solo perché la si percorre con la macchina, ma in quanto è una semplice linea che unisce un punto a un altro. La strada asfaltata non ha senso in se stessa; hanno senso solo i due punti che essa unisce. La strada è una lode allo spazio. Ogni tratto di strada ha senso in se stesso e ci invita alla sosta. La strada asfaltata è una trionfale svalutazione dello spazio, che per suo merito oggi non è che un semplice ostacolo al movimento dell'uomo e una perdita di tempo.
Prima ancora di scomparire dal paesaggio, le strade sono scomparse dall'animo umano: l'uomo ha smesso di desiderare di camminare con le proprie gambe e di gioire per questo.

inviato il 23/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

letto tanti anni fa, è rimasto dentro di me il preferito di Kundera, per il quale ho una vera adorazione...

aggiungo segnalibro

Neve

Neve 6 years 37 settimane fa

grande stima per gli scrittori

il labirinto del tempo

il labirinto del tempo 6 years 42 settimane fa

No Irene, non è ambientato a Rodi. L'isoletta è inventata, si chiama Labirinto, ma ha tutta l'aria di essere un'isoletta dell'Egeo.

il labirinto del tempo 6 years 43 settimane fa

Andrea, in effetti, dalle descrizioni, la misteriosa isola di Labirinto è facilmente assimilabile a uno dei tanti gioiellini dell'Egeo ;)

il labirinto del tempo 6 years 43 settimane fa

che sbadata! pag. 208

La cattedrale del mare

La cattedrale del mare 6 years 44 settimane fa

Verissimo! Sperimentato in prima persona.

GIOCO - Eufemismi in graticola

GIOCO - Eufemismi in graticola 6 years 45 settimane fa

com'è il tuo amico? simpatico (da dimenticare) / bruttarello (da ricordare)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy