Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di akikorossella

Tokyo Night

immagine copertina
Chiara Gallese
Tokyo Night
Lulu Enterprise Ltd 2009
10 righe da pagina 211:

L’eleganza acquosa delle membra bianche si spargeva in ampi movimenti fluttuanti, davanti ai nostri occhi sbarrati al di là del vetro. Queste creature del tutto diverse da noi avevano un loro mondo sommerso a cui potevamo solo avvicinarci attraverso una grande finestra, senza mai poterlo raggiungere. I tentacoli viola, rosa, azzurri, lisci oppure pieni di balze e filamenti sottili, si muovevano avanti e indietro nell’immensa vasca, secondo una logica geometrica e perfettamente simmetrica. C’era un non so che di primordiale nella loro esistenza, che mi faceva venire i brividi.
«Hai mai visto qualcosa di più delicato e elegante?» chiesi mormorando, rivolta alla mia mano aperta sul vetro luccicante.

inviato il 10/09/2011
Nei segnalibri di:

Le invio un manoscritto, attendo contratto

aldo moscatelli
Le invio un manoscritto, attendo contratto
casa editrice i sognatori
10 righe da pagina 104:

E ci sono individui di enorme cultura che ritengono – com’è giusto
che sia – che non vi sia vanto più grande del reputarsi “lettore”, senza
ambire a qualifiche altisonanti e improvvisate sul piano meramente
formale. Ci sono lettori curiosi, onnivori, alla costante ricerca di un
buon libro da divorare, indipendentemente da chi l’ha scritto o pubblicato.
Ci sono lettori che non dimenticano di tener desto il cuore, quando
scorrono le righe di un libro, anche se il libro è stato scritto da un
autore poco conosciuto.
E ci sono concorsi letterari puliti, editori onesti, giornalisti brillanti.
Ci sono libri impegnati che sviliscono la cultura e libri disimpegnati
che la nobilitano, e viceversa. Ci sono blog, siti, riviste e forum gestiti
da persone in gamba. E librai che nel ventunesimo secolo ritengono
ancora di dover svolgere una funzione culturale in questo nostro Paese
dimenticato da Minerva.

inviato il 06/05/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

La storia infinita

immagine copertina
Micheal Ende
La storia infinita
Longanesi & C.
10 righe da pagina 270:

E qui cominciava tutto da capo, immutato e immutabile, e di nuovo finiva tutto
con l'incontro dell'Infanta Imperatrice e il Vecchio della Montagna Vagante che ancorauna volta cominciava a scrivere e a raccontare la Storia Infinita...
…e così sarebbe andato avanti per l'eternità, perché evidentemente era del tutto
impossibile che qualcosa potesse mutare il corso delle vicende. Solo lui, Bastiano,
poteva intervenire. E doveva farlo, se non voleva restare lui stesso rinchiuso in quel cerchio senza uscita. ù
Aveva l'impressione che la Storia si fosse già ripetuta migliaia di volte, no, come se non ci fosse più un prima e un dopo, ma come se tutto fosse lì per sempre e contemporaneamente. Adesso capiva perché la mano del Vecchio aveva
tremato. Il cerchio dell'eterno ritorno era la Fine Infinita!

inviato il 03/04/2011
Nei segnalibri di:

Il linguaggio segreto dei fiori

immagine copertina
Vanessa Diffenbaugh
Il linguaggio segreto dei fiori
Tradotto da Alba Mantovani
Garzanti 2011
10 righe da pagina 278:

Nella tasca posteriore dei Jeans avevo infilato una spatola. La presi e comincia a strappare il musco verde e spugnoso dai tronchi delle sequoie. Ricadde a terra in strisce lunghe e folte che sistemai con cura sul fondo e ai bordi della culla, facendo in modo che i frammenti più odorosi potessero circondarle il viso.
Quando la cesta fu pronta, sollevai la bambina addormentata e la adagiai dolcemente sulla coperta di muschi.
Amore materno. era l'unica cosa che potevo offrirle.
Un giorno, sperai, lo avrebbe compreso.

inviato il 22/08/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Giulia,mi fa piacere,ciao

a me è piaciuto molto, spero ti accompagni piacevolmente durante la tua vacanza!

aggiungo segnalibro,questo libro è la mia prossima lettura ,è pronto per partire con me..inella prossima vacanza..

Musica

immagine copertina
Yukio Mishima
Musica
Tradotto da Emanuele Ciccarella
Feltrinelli 2002
10 righe da pagina 80:

Io subito gli strinsi la mano sciupata. Ricordo distintamente il leggero tremore di quella mano nel mio palmo. E' stato allora; dottore, che mi sarà successo? all'improvviso ho sentito la "musica". Dentro di me, finalmente, la musica che avevo così desiderato. La musica non smetteva, traboccava come una sorgente e irrigava la mia anima completamente inaridita. Risuonava incessante non nelle mie orecchie, ma in tutto il mio corpo... dottore, è possibile una cosa simile... tutto il mio corpo, pervaso da una felicità indicibile, sentiva la "musica".

inviato il 27/06/2011
Nei segnalibri di:

H/H

Banana Yoshimoto
H/H
Feltrinelli

"Tutti di solito sono convinti che le persone si separano perché una si è stancata dell'altra, per propria volontà o per volontà dell'altra persona. Ma non è così. I periodi finiscono, come cambiano le stagioni. Semplicemente. È una cosa su cui la volontà individuale non ha nessun potere. Viceversa, si ha la possibilità, fino a quando verrà quel giorno, di godere di ogni momento. Noi due, fino all'ultimo istante, vivemmo nella serenità e nella gioia."

inviato il 05/10/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Mita grazie,
:)
da che pagina hai tratto la citazione?
puoi provare a postare un libro con l'immagine? cosi vediamo se funge
:))

Tsugumi

immagine copertina
Banana Yoshimoto
Tsugumi
Feltrinelli

‎"Se andava un po' troppo in altalena, se faceva il bagno in mare per mezza giornata, se rinunciava a qualche ora di sonno per vedere il film trasmesso a tarda serata, o se soltanto dimenticava a casa la giacca in un giorno in cui l'aria era un po' fresca, Tsugumi cadeva malata. E si indeboliva sempre più. La sua esistenza, a prima vista così concreta, non era niente più che una sorta di energia interna che opponeva una resistenza sfrenata alla debolezza del suo corpo. E' inutile, nei giorni di pioggia, ci si perde nel vuoto dei propri pensieri e i ricordi del passato escono dalla memoria con una verosimiglianza incredibile. Il colore dell'aria di quel periodo, così pieno di sentimentalismo sembrava specchiarsi nei vetri della finestra.."
Banana Yoshimoto - Tsugumi

inviato il 20/04/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

uno dei primi letti :) che mi è piaciuto molto

Il coperchio del mare

immagine copertina
Banana Yoshimoto
Il coperchio del mare
Tradotto da Alessandro Giovanni Gerevini
Universale Economica Feltrinelli 2010
10 righe da pagina 63:

Da quando sono tornata qui, continuo a ricordare il passato. La nostalgia è diventata la forza che mi fa muovere. Cosa che, a prima vista, può anche sembrare positiva. La verità, invece, è che sono rivolta al passato. Esattamente come quelli che continuano a pensare al vecchio amato, anche secoli dopo la separazione.
Non so come cambierà qesto paese in futuro. Io comunque vado in giro ogni giorno camminando su queste mie gambe con la voglia di accarezzare la terra. Perché sulle strade seminate di amore alla fine sbocciano i fiori.Da quando sono tornata qui, continuo a ricordare il passato. La nostalgia è diventata la forza che mi fa muovere. Cosa che, a prima vista, può anche sembrare positiva. La verità, invece, è che sono rivolta al passato. Esattamente come quelli che continuano a pensare al vecchio amato, anche secoli dopo la separazione.Non so come cambierà questo paese in futuro. Io comunque vado in giro ogni giorno camminando su queste mie gambe con la voglia di accarezzare la terra. Perché sulle strade seminate di amore alla fine sbocciano i fiori.

inviato il 09/05/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Simone ti prego lascia indenni le dita di chi si occupa dele spedizioni!!!!!!!!!!! Scherzi a parte, ormai vivendo qui, nell'isola più bella del mondo!, mi sono rassegnata ai ritardi, e non solo delle spedizioni...Spero solo che prima o poi sarò premiata per la mia pazienza:))Un bacione a te!

Commento Corretto: Per Simone Saveri: dato che ancora aspetto il libro che mi avevi generosamente "girato" con una tua vittoria dei segnalibri, vorrei ricambiare donando a te questo libro incentivo vinto con "Il coperchio del mare": chissà che tu non riesca a riceverlo prima di me!!!!!!!!!!!Buona lettura!:)

Staff di dieci righe, non vi voglia sembrare che non abbia gradito la vittoria: sono strafelice; desidero solo ricambiare la generosità mostrata in passato da Simone, sperando di vincerne ancora tanti da tenere sicuramente con me!!!Grazie di nuovo a tutti:)

Grazie a tutti!!!!!!!!
Adesso il credito sale a sei!!!!!!!!!:))

Complimenti, ti sei aggiudicata il libro incentivo per le 10 righe più gradite dagli utenti!

Bello

Bello!

belli i libri di Banana Yoshimoto

grazie grazie grazie!

Il corpo sa tutto

immagine copertina
Banana Yoshimoto
Il corpo sa tutto
Tradotto da Giorgio Amitrano
Feltrinelli 2006
10 righe da pagina 61:

Una ragazza alla soglia dei vent'anni è ancora poco più di una bambina capricciosa con la pretesa, dentro la sua piccola testa, di dominare il mondo e naturalmente anch'io ero così. E per questo la maggior parte del tempo ero scontenta e irritata senza capirne la ragione. Forse è un problema di ormoni. Succede però che quel disordine ormonale produca una sensibilità straordinariamente acuta. E' un momento di splendore molto breve, che dura il tempo di un arcobaleno. E per di più sono poche le persone in grado di percepirne il profumo.
Mi ero iscritta alla facoltà di Farmacia, ma anche se eravamo solo a giugno, l'università mi era già venuta a noia.

inviato il 17/06/2011
Nei segnalibri di:

Kitchen

immagine copertina
Banana Yoshimoto
Kitchen
Tradotto da Giorgio Amitrano
Feltrinelli 2001
10 righe da pagina 45:

Alla fine dell'autunno Eriko è morta.
E' stata uccisa da un pazzo che la perseguitava. L'uomo aveva visto per la prima volta Eriko per strada e ne era stato attratto; seguendola, aveva scoperto che il locale dove lavorava era un bar gay. Sapere che quella donna bellissima era un uomo era stato per lui uno shock. Aveva cominciato a spedirle lunghe lettere e frequentare assiduamente il bar. Infastiditi dall'insistenza dell'uomo, Eriko e gli altri dello staff avevano preso a trattarlo con una certa freddezza. Una sera all'improvviso lui aveva colpito Eriko con un coltello urlando che voleva prenderlo in giro. Benchè perdesse molto sangue, lei era riuscita...

inviato il 29/06/2011
Nei segnalibri di:

Il corpo sa tutto

immagine copertina
Banana Yoshimoto
Il corpo sa tutto
Tradotto da Giorgio Amitrano
Universale Economica Feltrinelli 2000
10 righe da pagina 17:

Per quanto mi voltassi indietro, la persona che ero stata prima, quella infantile, carina che oziando senza pensieri attorno al tavolo di casa aveva trattato con indifferenza la vita della pianta di aloe, non poteva più tornare. Quando un giorno fossi morta, avrei voluto lasciare anch'io una stanza pulita come quella della nonna, non importava se sarebbe stata piccola e se ci sarei stata da sola. La stanza di mia nonna quella sera, abitata da piante che avevano ricevuto tanto amore, non abbandonava più la mia mente.

inviato il 18/07/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Adoro Banana Yoshimoto, a me è piaciuto molto "il coperchio del mare" fra i suoi titoli.

samantha, ti consiglio anche gli altri suoi libri, sono tutti delicati, senza mai però scadere nel melenso, e toccano corde piacevoli.

questo libro è stato un regalo, molto gradito, di lei non ho letto altro.... neanche Murakami confesso, nonostante lo abbia regalato ad una mia amica....

E' forte Banana. A volte mi sembra un Murakami femmina.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy