Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di antoniop

Le Rose all'Alba

immagine copertina
Antonio Pellegrini - Bioritmo
Le Rose all'Alba
Gruppo L'Espresso
10 righe da pagina 19:

Il fondo buio della strada
non mi fermerà,
nemmeno il suono della fine
mi consumerà .Ho rughe sparse per il viso
che il nome mio conoscono.
Lascia che la pioggia lavi via,
in un giorno umido,
il nostro epilogo.
Senza cercare
parole per ricominciare,
le rose all’alba
possono anche sfiorire.
Una persona da cercare
si ritroverà,
un giorno si può anche aspettare
senza distruggersi.
Le rughe sparse per il viso
il nome mio conoscono.
Lascia che la pioggia lavi via,
in un giorno umido,
il nostro epilogo.
Non voler trovare
un motivo per ricominciare…
Le rose all’alba
possono anche sfiorire.

inviato il 15/09/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

scusato : )

Le Rose all'Alba su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Le-Rose-allAlba/120212421414241

Mi scuso per l'inserimento del link al sito che vende il libro, non avevo capito non si potesse.

Antonio ho cancellato il link che riportava all'acquisto. Puoi inserire link che riportano ad approfondimenti... ma nessuno che rimandi ad azioni commenciali.

Le stelle danzanti

immagine copertina
Gabriele Marconi
Le stelle danzanti
Vallecchi 2009

«Mi fai accendere?».
«Subito» disse lui, che le era arrivato alle spalle. E togliendole la sigaretta dalle labbra le girò il viso e la baciò. ...
«N-non ci conosciamo! Come…» lei cercò di farfugliare. Ma lui la baciò di nuovo, stavolta più a lungo, stringendola da dietro. «Oh, sì… ma che mi frega!» esclamò lei ridendo, e rispose con foga al bacio di Giulio, che aveva affondato una mano nella scollatura, colmandola col seno pieno e sodo, mentre l’altra scendeva a sollevarle la gonna. Lei cercò di girarsi, per poterlo abbracciare più comodamente, ma lui glielo impedì, schiacciandola contro il vetro della finestra… mordendole la nuca… E dopo un po’, abbandonandosi alle mani di Giulio che slacciavano e accarezzavano, fu lei a guidarlo dentro di sé inarcando i fianchi. E guardando la strada semibuia oltre il canale, dove i croati, insensibili al freddo, vigilavano dietro ai cannoni puntati su Fiume, gridò con tutta la vita che sentiva dentro, come Antinea a cavallo della tempesta.

inviato il 25/09/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Sicuramente da leggere :D

Si farfuglia quando non si riesce a trovare le parole, per pienezza di sentimenti!

Da leggere!

Lui la guardò con gli occhi vuoti, sorpreso, poi ricordò: «Già, il “Dimitros”. Ascoltami bene». E lei ascoltò. E non ebbe a pentirsene (non quella volta), perché fu la prima di una serie di avventure straordinarie insieme ai filibustieri di d’Annunzio, che la portarono ad essere nominata “uscocca ad honorem” («A dishonorem, oserei dire» aveva precisato lei socchiudendo gli occhi e spingendo con le mani sulla spalliera di un letto d’albergo nel porto di Trieste, mentre Giulio la martellava fino allo sfinimento).
Su La Vedetta d’Italia e su La testa di Ferro si parlò a lungo e con grande clamore di questa misteriosa ragazza che partecipava alle azioni degli uscocchi sfruttando la sua bellezza, ardimentosa e spregiudicata, ma senza mai pubblicarne la foto, per ragioni di segretezza. «Il che aumenta il suo fascino» aveva detto un giorno Host-Venturi, parlandone durante una riunione a Genova, in quell’incredibile estate del 1920. «No» aveva replicato Giulio, «le assicuro che lo diminuisce».

vado a letto... notte

sono un cretino :)))

come primo vedo l'utimo postato da maddalena

su questa di scrivi.10righedailibri.it

su quale pagina?

i segnalibri funziona

Bel ami

immagine copertina
Guy de Maupassant
Bel ami
Tradotto da S. Estense
Mondadori 2001

Per alcuni anni aveva vissuto, mangiato, riso, amato, sperato come ogni altro. Ed era finita, per lui, finita, per sempre. Una vita! Qualche giorno, e poi più nulla! Si nasce, si cresce, si è felici, si aspetta, poi si muore. Addio! Uomo o donna, tu non tornerai più sulla Terra! Eppure, ciascun di noi porta in sé una nostalgia febbrile e inattuabile d’eternità, ciascuno di noi è una specie d’universo nell’universo, e ciascuno di noi s’annienta ben presto e completamente in un immondezzaio di germi nuovi. Le piante, gli animali, gli uomini, le stelle, i mondi, tutto si anima e poi muore per trasformarsi. E mai una sola cosa creata che torni, insetto, uomo o pianeta! Un terror confuso, immenso, opprimente gravava sull’animo di Duroy, il terrore del nulla sconfinato, ineluttabile, che distrugge all’infinito ogni esistenza sempre così breve.

inviato il 04/10/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

L'ascesa di George: bello, pirata e porco.

Le braci

immagine copertina
Sandor Marai
Le braci
Afelphi 1998

....perché tra noi esisteva un segreto, il solo che non sia possibile perdonare, ma che non è consigliabile svelare prima del tempo, perché non si sa mai cosa si nasconde in esso. Esiste una cosa peggiore della morte e di qualsiasi sofferenza, la perdita della stima di sé. Ecco perché temevo quel segreto, il segreto che ci accomunava, Krisztina, te e me. Quando si viene colpiti da una o più persone nella stima di sé, che costituisce la nostra dignità di uomini, la ferita è talmente profonda che neanche la morte può porre fine a questo tormento. E' una questione di vanità, mi dirai. Di vanità, si...e tuttavia la stima di sè è il contenuto più profondo della vita umana. Ecco perché quelli che temono di perderla accettano qualsiasi soluzione, anche la più vigliacca - guardati intorno e vedrai che la vita degli uomini è piena di mezze soluzioni come queste: l'uno si staccherà dall'essere che ama, l'altro rimarrà sul posto e si chiuderà nel silenzio, nella perenne attesa di una risposta.... E' quanto ho fatto io. Non per viltà, ma per difesa, per istinto di conservazione......
Sàndor Màrai - Le braci, ed. Adelphi 1998

inviato il 26/09/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiunto segnalibro!

aggiunto segnalibro!

dovrebbe arrivarti con la mail. vedi un po..
;)

non mi è arrivata la notifica
pag 154

sweettttttt, numero della pagina?
ti arriva la notifica del commento?

Le Rose all'Alba

immagine copertina
Antonio Pellegrini - Bioritmo
Le Rose all'Alba
Gruppo L'Espresso
10 righe da pagina 19:

Il fondo buio della strada
non mi fermerà,
nemmeno il suono della fine
mi consumerà .Ho rughe sparse per il viso
che il nome mio conoscono.
Lascia che la pioggia lavi via,
in un giorno umido,
il nostro epilogo.
Senza cercare
parole per ricominciare,
le rose all’alba
possono anche sfiorire.
Una persona da cercare
si ritroverà,
un giorno si può anche aspettare
senza distruggersi.
Le rughe sparse per il viso
il nome mio conoscono.
Lascia che la pioggia lavi via,
in un giorno umido,
il nostro epilogo.
Non voler trovare
un motivo per ricominciare…
Le rose all’alba
possono anche sfiorire.

inviato il 15/09/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

scusato : )

Le Rose all'Alba su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Le-Rose-allAlba/120212421414241

Mi scuso per l'inserimento del link al sito che vende il libro, non avevo capito non si potesse.

Antonio ho cancellato il link che riportava all'acquisto. Puoi inserire link che riportano ad approfondimenti... ma nessuno che rimandi ad azioni commenciali.

zia refusina

immagine copertina
AA.VV
zia refusina
INEDITO 2010
10 righe da pagina 35:

Finalmente il mitiN è finito: i venditori ERENO tutti carichi. Marco però è stato incerto. Io non so che L'ABBIA successo. Di fronte a certe cose rimango PUTREFATTA! Sembrava una brava persona.
La moglie fa l'infermiera, lavora in cardiologia... mette anche i PLEISMECHER. [...]

inviato il 24/09/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Oggi si parlava di co-marketin'. Il marketin' no ci abbasta più ; )

il mitin va importantizzato!

testare testare testare

bene! brava! fai un po' di test!!!

Le Rose all'Alba

Le Rose all'Alba 7 years 39 settimane fa
Le Rose all'Alba 7 years 39 settimane fa

Mi scuso per l'inserimento del link al sito che vende il libro, non avevo capito non si potesse.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy