Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di ranger.wt

Notti senza luna

immagine copertina
Flavia Cantini
Notti senza luna
Arduino Sacco Editore 2011

..."E ora, come ogni notte, io qui, da sola al buio nell'attesa di vedere vacui esseri di fuoco blu avanzare verso me con le intenzioni di belve fameliche e rivestite d'odio, mi perdo a pensare a come tutto abbia avuto inizio, al momento in cui, davvero, riuscii a tirare le somme e a capire la portata di ciò che, da sempre, non aveva mai smesso di accadere intorno a me.
Avevo solo dodici anni".

inviato il 16/10/2011
Nei segnalibri di:

Notti senza luna

immagine copertina
Flavia Cantini
Notti senza luna
Arduino Sacco Editore 2011

..."E ora, come ogni notte, io qui, da sola al buio nell'attesa di vedere vacui esseri di fuoco blu avanzare verso me con le intenzioni di belve fameliche e rivestite d'odio, mi perdo a pensare a come tutto abbia avuto inizio, al momento in cui, davvero, riuscii a tirare le somme e a capire la portata di ciò che, da sempre, non aveva mai smesso di accadere intorno a me.
Avevo solo dodici anni".

inviato il 30/09/2011
Nei segnalibri di:

zia refusina

immagine copertina
AA.VV
zia refusina
INEDITO 2010
10 righe da pagina 35:

Finalmente il mitiN è finito: i venditori ERENO tutti carichi. Marco però è stato incerto. Io non so che L'ABBIA successo. Di fronte a certe cose rimango PUTREFATTA! Sembrava una brava persona.
La moglie fa l'infermiera, lavora in cardiologia... mette anche i PLEISMECHER. [...]

inviato il 24/09/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Oggi si parlava di co-marketin'. Il marketin' no ci abbasta più ; )

il mitin va importantizzato!

testare testare testare

bene! brava! fai un po' di test!!!

Erammenti di Storie. Racconti di vita

immagine copertina
Alba Cataleta
Erammenti di Storie. Racconti di vita
Zona CONTEMPORANEA

Sono in preda a un senso di timore, pudore, soggezione, ho appunto
un sentimento d’imbarazzata ed esitante timidezza, poiché mi trovo
di fronte a una situazione che richiede un inconsueto adeguamento
psicologico. Non so come sia meglio comportarmi, sembra quasi che
non riesca a muovermi con disinvoltura e che debba inciampare da un
momento all’altro. Sono impacciata, lui invece è sempre così sicuro
di sé.
Appare una persona molto esperta e capace, e queste sue caratteristiche
mi hanno sempre attratta, facendolo apparire, ai miei occhi,
come se al mondo ci fosse sempre e solo lui come rappresentante unico
della migliore parte del genere umano.

inviato il 28/09/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti, ti sei aggiudicata il libro incentivo per le 10 righe più apprezzate della settimana! Puoi comunicarci un recapito a cui spedirlo a info@10righedailibri.it
Enrico
Staff www.10righedailibri.it

aggiungo segnalibro

il mio segnalibro per Alba che ha toccato il mio cuore con una storia ricca di sentimenti genuini e semplici difficili da raccontare perchè dolorosi e ricchi di amarezza. Frammenti di Storie non è un romanzo con la solita storia d'amore ma un libro che ti lascia il segno dentro.

Sono una lettrice di " Frammenti di storie..
E' una storia che avvince tra sentimenti forti: timidezza, fiducia,passione, dolcezza, speranza,delusione. Vita e racconto di un' esperienza nella sua singolare umanità. E le parole ne diventano prova in quanto strumento mediatore tra le emozioni dell' anima e il mondo.
Incontrare noi stessi come eravamo molti anni fa di fronte alla grande passione , alle speranze,alle incertezze, agli errori è capire cosa significa essere " umani"
E l' attimo d' amore vissuto intensamente appare come l'essenza della vita.

Aggiungo anche io il mio segnalibro, perchè la lettura del libro di Alba è stato per me anche lo spunto di molte riflessioni interiori... un libro pieno di sentimenti puri e veri, anche se a volte dolorosi! Il sig. Lucio Oldani penso abbia espresso in pieno quello che è il "cuore" del libro!... anche a dispetto di qualsiasi critica, la lettura di un bel libro lascia sempre qualcosa dentro. Brava Alba.

Una storia ricca di tanti sentimenti, tra loro apertamente contrastanti. Come una elaborata creazione di ghiaccio, di quelle che si trovano in alta montagna: dolorosa per i bordi affilati e il gelo impenetrabile, ma affascinante e dolce, nella sua infinita bellezza. ‘Frammenti di storie’ è così: da un lato racconta sentimenti caldi, morbidi, commoventi per la loro bellezza, dall’altra parla di emozioni che un cuore umano difficilmente può tollerare: la delusione, l’amarezza, il senso di non appartenenza, la separazione. Quello che ne scaturisce è un canto lirico all’amore, grande mito che viene scomposto in un caleidoscopio di sfumature diverse, tra di loro complementari, ma mai del tutto sovrapponibili. E l’autrice, nella condizione di dover coniugare questi estremi, oggettivamente incapace di fare a meno di una delle due polarità, trova una soluzione inconcepibile, disarmante, durissima nel mondo dell’usa e getta; l’accettazione. A caro prezzo, naturalmente, perché è arduo vivere un amore come questo, ma vivere senza di esso diventa impossibile. E, nel finale, la struttura di ghiaccio si spacca, e la protagonista evolve, rifulge di una luce più autentica e fedele a se stessa, e sempre affascinante.

Carissimi amici di 10 righe, siccome io segue questo sito e lo ritengo serio e condivido la vostra campagna letturale, voglio chiarire che ciò che ponevo in evidenza nel mio messaggio è che non ritengo giusto premiare con campagne letturali editori che pubblicano chiedendo contributo, questo va a discapito di quei medi e piccoli editori che investono sui propri autori rischando del proprio. vi saluto cordialmente

mi piacciono molto queste tue 10 righe :) <3

Io ho messo il segnalibro perchè ho comprato e letto il libro.

Marida, ma come ti sei permessa di offenderci? Se abbiamo dato un segnalibro ad Alba è perchè abbiamo letto il libro di Alba ed anche gli altri autori che sono in "questa campagna LETTURALE". Certo è che non fa piacere incontrare persone che se la prendano in questo modo per una cosa bella ed opinabile come la lettura

Il bambino che voleva vedere l'alba

immagine copertina
Manuel Malavenda
Il bambino che voleva vedere l'alba
Arduino Sacco Editore 2011

Mi sentii ancora una volta abbandonato, proprio come quando avevo trovato la mamma immobile nel letto. L’unica certezza che avevo era il passato già affrontato, la strada già percorsa, ma il futuro mi metteva una tale paura senza l’aiuto di qualcuno con cui affrontarlo... Non riuscivo a piangere, ero semplicemente di pietra. Fermo in mezzo a tutte quelle cose che mi apparivano improvvisamente sconosciute e paurose.
Immobile, nel ricordo.
I ricordi sono la nostra casa, sono il punto di ritorno. In un ricordo ci sono tante cose che non basterebbe una vita per respirarlo a pieno: è carico di emozioni e pensieri. Dettagli, secondi, sguardi che se te ne fossi accorto prima forse tutto sarebbe stato diverso.
Rimarranno sempre una parte di noi stessi.

inviato il 28/09/2011
Nei segnalibri di:

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy