Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Larallallera

The twins paradox

immagine copertina
Alan Gasparutti
The twins paradox
BookRix Edition 2010
10 righe da pagina 13:

Commander Ondichi then went to the library to read if this had ever been done before. There were several references to comets crushing into planets, and the subsequent development of water, and oxygen, on the planets involved. Then, eventually, there was an item about a comets being deflected by a missile into the course of a planet. As he read on, he found that, dozens of years later, these comets had successfully smashed into the planet and created the necessary ingredients for life. The explosions had also given off carbon dioxide and methan to heat the planet, so the water could remain in its liquid form

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

Prendiluna

immagine copertina
Stefano Benni
Prendiluna
Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 13:

Sentì un crepitio, simile a quello degli stecchi che bruciano nel fuoco. Poi un tic tac. Le ricordava qualcosa...
Ecco. Il crepitare erano archi o zampette che si accordavano. Il ticchettio era il battere della bacchetta sullo spartito. Il direttore di orchestra avvertiva i musicisti che era ora di esibirsi.
E infatti, un istante dopo, scoppiò un concerto di grilli entusiasti. Cantavano come se festeggiassero qualcosa. Forse un compleanno. E per un grillo un compleanno è una cosa seria, perchè vive un anno solo

inviato il 24/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Staff! Non avevo letto questi commenti, scusate!! Grazie mille!! Invio subito mail ;)

Ciao Larallallera, per Te un libro incentivo come finalista 10 righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati a: libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao sei nella classifica finale di luglio. 10 righe scelte dalla redazione.

La Faida di Ortueri

immagine copertina
Mauro Antonio Bonu
La Faida di Ortueri
Segnavia 2007
10 righe da pagina 67:

Lasciarono il paese dileguandosi nelle campagne. Da quel momento si diedero alla latitanza continuando a frequentare banditi e gente del loro rango, dispersi per i monti (deleaoso), procurandosi da vivere sempre nello stesso modo e macchiandosi sempre più di crimini. Ma un buon sostegno lo avevano anche dai pastori, che non abbandonano mai i banditi, procurando loro cibo, vestiario, e riferendo ogni notizia utile dal paese.

inviato il 20/07/2017
Nei segnalibri di:

Alberi erranti e naufraghi

immagine copertina
Alberto Capitta
Alberi erranti e naufraghi
Il Maestrale 2013
10 righe da pagina 96:

La gabbia contiene una tortorella, la vecchia siede accanto alla porta dell'abitazione, la posa sulle ginocchia, ne apre il cancelletto e tira fuori la bestiola, la tiene ben stretta e con un paio di forbici comincia a spuntarle le ali, le cime delle penne si raccolgono nel cavo del grembiale, una volta finito si ritira in piedi e scuotendo le vesti fa piovere penne e piume per terra. Sì, deve essere questo l'amore, questo tarparsi i baci, pensa Maddalena osservando l'uccello che rientra dentro casa camminando.

inviato il 02/05/2017
Nei segnalibri di:

I fuochi di Valyria

immagine copertina
George R.R.Martin
I fuochi di Valyria
Tradotto da Sergio Altieri e G.L. Staffilano
A. MONDADORI 2012
10 righe da pagina 167:

Grandi squarci si erano aperti nella terra, inghiottendo palazzi, templi, intere città. I laghi ribollivano o diventavano corrosivi, le montagne esplodevano, le fontane di fuoco schizzavano roccia fusa a mille piedi da terra, nubi rosse versavano vetro di drago e sangue nero di demoni, e a nord il terreno si spaccò, crollò e ricadde su sè stesso e un mare rabbioso si precipitò nel baratro. In un istante, la più splendida città del mondo sparì e il suo favoloso impero svanì in un giorno, le Terre della Lunga Estate bruciarono, rimasero sommerse e appassirono.

inviato il 24/04/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Salve Staff, essendo nuova non sicura di aver capito bene il regolamento :) devo far qualcosa?

Grazieeee :D

Ciao Larallalera, sei nella finale di Aprile, 10 righe scelte dalla redazione.

Grazie mille ^_^

Benvenuta Larallallera :)

Pride and Prejudice

immagine copertina
Jane Austen
Pride and Prejudice
Penguin Classics 1972
10 righe da pagina 390:

I am the happiest creature in the world. Perhaps other people have said so before, but not one with such justice. I am happier even than Jane; she only smile, I laugh. Mr Darcy sends you all the love in the world, that he can spare from me.

inviato il 29/08/2017
Nei segnalibri di:

Gli animali fantastici: dove trovarli

immagine copertina
Newt Scamander (Pseudonym), J.K. Rowling
Gli animali fantastici: dove trovarli
Tradotto da Beatrice Masini, Valentina Daniele
Salani 2017
10 righe da pagina 24:

Leggete questo residuo frammento di manoscritto scritto da Fratello Benedict, un monaco francescano del Worcestershire:
Oggi, mentre lavoravo nel Giardino dei Semplici, spinsi da un lato lo basilico e scoprii un Furetto enorme alla vista. Non fuggì e non si celò come fanno di consueto li Furetti, ma mi balzò addosso, mi scagliò sulla terra e urlò con furia innaturale: “Fuori di qui, pelatone!” Poscia mi morse il naso con tanta forza che sanguinai per parecchie ore. Il Monaco non voleva credere che mi fossi imbattuto in un Furetto parlante e mi chiese se avessi bevuto il Vin di Rapa di Fratel Bonifacio. Poiché il mio naso era ancora gonfio e sanguinolento, fui esentato dai Vespri.
Evidentemente il nostro amico babbano non aveva scoperto un furetto, come immaginava, ma un Jarvey, assai probabilmente a caccia della sua preda preferita: Gnomi.

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Joanne Rowling (Yate, 31 luglio 1965)

Il giardino segreto

immagine copertina
Banana Yoshimoto
Il giardino segreto
Tradotto da Gala Maria Follaco
Narratori Feltrinelli 2015
10 righe da pagina 99:

Una cosa è certa:vedere quel giardino aveva determinato una svolta dentro di me.Ho perso!avevo pensato.Nessuno lo vedeva,nessuno sapeva...Ecco perché Takahashi era riuscito a star dietro alla propria ossessione.Quel giardino era l'espressione visibile di segreti che prima esistevano solo nella sua testa.Provavo invidia per la forza di spirito e la perseveranza su cui si fondava quel giardino.ero ancora immatura,e chissà se sarei mai riuscita ad arrivare a risultati come quello.Ma probabilmente ne sarei stata capace.
E come avrei potuto arrivarci?
Ci pensavo e ripensavo,tra gli odori dell'inverno,gli occhi elevati verso il cielo limpido.
Nella mia testa si ripresentavano in continuazione le immagini del giardino.Con l'alternarsi delle stagioni vi sarebbero cresciuti chissà quali frutti,si sarebbero sentiti nuovi odori,fiori sempre diversi sarebbero sbocciati...Insieme alla stratificazione dei tanti toni di verde che in quel giardino si mischiavano e confondevano,mi sembrò di vedere lo scorrere delle giornate.

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

MOBY DICK

immagine copertina
HERMAN MELVILLE
MOBY DICK
Tradotto da Cesarina Minoli
Classici Moderni Oscar Mondadori 2004
10 righe da pagina 139:

Capisci ora, Bulkington? Sembra che tu afferri barlumi di quella verità intollerabile ai mortali, che ogni pensare serio e profondo è soltanto l'intrepido sforzo dell'anima per mantenere la libera indipendenza del suo mare, mentre i venti più selvaggi della terra e del cielo cospirano a gettarla sulla costa traditrice e servile. Ma siccome nell'assenza della terra soltanto sta la suprema verità senza rive, infinita come Dio, così meglio è perire in quell'abisso ululante che venire vergognosamente sbattuto a sottovento, anche se in questo fosse la salvezza. Poiché, allora, oh! chi vorrebbe come un verme strisciare vilmente a terra? Terrore dei terrori! È così vana tutta quest'angoscia? Coraggio, Bulkington, coraggio! Tienti ferocemente, semidio! Su dagli spruzzi della tua morte oceanica, su, in alto, balza la tua apoteosi!

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Herman Melville (New York, 1º agosto 1819 – New York, 28 settembre 1891) è stato uno scrittore, poeta e critico letterario statunitense

The twins paradox

immagine copertina
Alan Gasparutti
The twins paradox
BookRix Edition 2010
10 righe da pagina 13:

Commander Ondichi then went to the library to read if this had ever been done before. There were several references to comets crushing into planets, and the subsequent development of water, and oxygen, on the planets involved. Then, eventually, there was an item about a comets being deflected by a missile into the course of a planet. As he read on, he found that, dozens of years later, these comets had successfully smashed into the planet and created the necessary ingredients for life. The explosions had also given off carbon dioxide and methan to heat the planet, so the water could remain in its liquid form

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

Comunicazione dello staff

immagine copertina
10 righe dai libri
Comunicazione dello staff
estate 2017

Cari Lettori,
il libro incentivo riprenderà il 4 settembre.
Indipendentemente da questo continuate a leggere le vostre 10 righe.
Buone Vacanze a Tutti!

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

Prendiluna

immagine copertina
Stefano Benni
Prendiluna
Narratori Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 76:

Ciò che chiamiamo magia prima o poi incontra una spiegazione scientifica. La tecnologia ha sostituito la magia. Se cento anni fa avessero detto a qualcuno che appoggiando una scatolina all'orecchio poteva chiamare una persona dall'altra parte del mondo, non l'avrebbero considerata magia? E distruggere un paese solo premendo un pulsante, guarire il corpo entrandoci dentro, racchiudere intere biblioteche in una minuscola scheda, trasmettere immagini ovunque, vedere gli astri come fossero a un passo, osservare le più piccole parti della materia ... E' magico, ma non ci ha reso migliori.

inviato il 04/08/2017
Nei segnalibri di:

Viaggio nel passato

immagine copertina
Stefan Zweig
Viaggio nel passato
Tradotto da Anna Ruchat
Ibis 2014
10 righe da pagina 83:

E non appena quei versi gli s’illuminarono nella memoria, magicamente tutta una immagine gli venne dietro: la lampada dorata, accesa nel salone buio, dove lei una sera gli aveva letto la poesia di Verlaine. E la vide, oscurata dall'ombra della lampada, la vide seduta, al tempo stesso vicina e lontana, amata e irraggiungibile, sentì di colpo il proprio cuore di allora battere forte per l’agitazione di sentir risuonare la sua voce modulata sull'onda sonora del verso […] da quella voce, la sua voce.

inviato il 31/07/2017
Nei segnalibri di:

Prendiluna

immagine copertina
Stefano Benni
Prendiluna
Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 13:

Sentì un crepitio, simile a quello degli stecchi che bruciano nel fuoco. Poi un tic tac. Le ricordava qualcosa...
Ecco. Il crepitare erano archi o zampette che si accordavano. Il ticchettio era il battere della bacchetta sullo spartito. Il direttore di orchestra avvertiva i musicisti che era ora di esibirsi.
E infatti, un istante dopo, scoppiò un concerto di grilli entusiasti. Cantavano come se festeggiassero qualcosa. Forse un compleanno. E per un grillo un compleanno è una cosa seria, perchè vive un anno solo

inviato il 24/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Staff! Non avevo letto questi commenti, scusate!! Grazie mille!! Invio subito mail ;)

Ciao Larallallera, per Te un libro incentivo come finalista 10 righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati a: libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao sei nella classifica finale di luglio. 10 righe scelte dalla redazione.

Martin Eden

immagine copertina
Jack London
Martin Eden
Tradotto da Oriana Previtali
Biblioteca Universale Rizzoli 2000
10 righe da pagina 42:

Passato, presente e futuro si fondevano mentre lui fluttuava attraverso quel mondo vasto e caldo, attraverso grandi avventure e gesta nobili compiute per lei, sì, proprio per lei e per conquistarla, abbracciandola e portandola con sé in volo attraverso l'empireo regno della sua mente. E lei, lanciandogli un'occhiata laterale da sopra la sua spalla, vide qualcosa di tutto questo sul suo viso. C'era un volto trasfigurato, con due grandi occhi brillanti che indagavano oltre il velo del suono riuscendo a scorgerne al di là il palpito e il battito della vita, i giganteschi fantasmi dello spirito. Ne rimase colpita. Il villano impacciato e rozzo era scomparso. I vestiti maltagliati, le mani scorticate, il viso bruciato dal sole c'erano sempre, ma parevano essersi trasformati nelle sbarre di una prigione attraverso cui lei vide affacciarsi un'anima nobile, anche se incapace di rivelarsi, istupidita dalla debolezza di quelle labbra che non le permettevano di esprimersi. Le riuscì di vedere quell'anima solo per un attimo, poi le riapparve l'uomo selvatico e allora sorrise della propria capric

inviato il 24/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

"capricciosa fantasia."

Jack London, nome completo John Griffith Chaney London (San Francisco, 12 gennaio 1876 – Glen Ellen, 22 novembre 1916), è stato uno scrittore e giornalista statunitense

Prendiluna

Prendiluna 17 settimane 5 giorni fa

Ciao Staff! Non avevo letto questi commenti, scusate!! Grazie mille!! Invio subito mail ;)

I fuochi di Valyria

I fuochi di Valyria 31 settimane 3 giorni fa

Salve Staff, essendo nuova non sicura di aver capito bene il regolamento :) devo far qualcosa?

I fuochi di Valyria 31 settimane 3 giorni fa

Grazieeee :D

I fuochi di Valyria 32 settimane 2 giorni fa

Grazie mille ^_^

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy