Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Larallallera

The twins paradox

immagine copertina
Alan Gasparutti
The twins paradox
BookRix Edition 2010
10 righe da pagina 13:

Commander Ondichi then went to the library to read if this had ever been done before. There were several references to comets crushing into planets, and the subsequent development of water, and oxygen, on the planets involved. Then, eventually, there was an item about a comets being deflected by a missile into the course of a planet. As he read on, he found that, dozens of years later, these comets had successfully smashed into the planet and created the necessary ingredients for life. The explosions had also given off carbon dioxide and methan to heat the planet, so the water could remain in its liquid form

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

Prendiluna

immagine copertina
Stefano Benni
Prendiluna
Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 13:

Sentì un crepitio, simile a quello degli stecchi che bruciano nel fuoco. Poi un tic tac. Le ricordava qualcosa...
Ecco. Il crepitare erano archi o zampette che si accordavano. Il ticchettio era il battere della bacchetta sullo spartito. Il direttore di orchestra avvertiva i musicisti che era ora di esibirsi.
E infatti, un istante dopo, scoppiò un concerto di grilli entusiasti. Cantavano come se festeggiassero qualcosa. Forse un compleanno. E per un grillo un compleanno è una cosa seria, perchè vive un anno solo

inviato il 24/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Staff! Non avevo letto questi commenti, scusate!! Grazie mille!! Invio subito mail ;)

Ciao Larallallera, per Te un libro incentivo come finalista 10 righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati a: libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao sei nella classifica finale di luglio. 10 righe scelte dalla redazione.

La Faida di Ortueri

immagine copertina
Mauro Antonio Bonu
La Faida di Ortueri
Segnavia 2007
10 righe da pagina 67:

Lasciarono il paese dileguandosi nelle campagne. Da quel momento si diedero alla latitanza continuando a frequentare banditi e gente del loro rango, dispersi per i monti (deleaoso), procurandosi da vivere sempre nello stesso modo e macchiandosi sempre più di crimini. Ma un buon sostegno lo avevano anche dai pastori, che non abbandonano mai i banditi, procurando loro cibo, vestiario, e riferendo ogni notizia utile dal paese.

inviato il 20/07/2017
Nei segnalibri di:

Alberi erranti e naufraghi

immagine copertina
Alberto Capitta
Alberi erranti e naufraghi
Il Maestrale 2013
10 righe da pagina 96:

La gabbia contiene una tortorella, la vecchia siede accanto alla porta dell'abitazione, la posa sulle ginocchia, ne apre il cancelletto e tira fuori la bestiola, la tiene ben stretta e con un paio di forbici comincia a spuntarle le ali, le cime delle penne si raccolgono nel cavo del grembiale, una volta finito si ritira in piedi e scuotendo le vesti fa piovere penne e piume per terra. Sì, deve essere questo l'amore, questo tarparsi i baci, pensa Maddalena osservando l'uccello che rientra dentro casa camminando.

inviato il 02/05/2017
Nei segnalibri di:

I fuochi di Valyria

immagine copertina
George R.R.Martin
I fuochi di Valyria
Tradotto da Sergio Altieri e G.L. Staffilano
A. MONDADORI 2012
10 righe da pagina 167:

Grandi squarci si erano aperti nella terra, inghiottendo palazzi, templi, intere città. I laghi ribollivano o diventavano corrosivi, le montagne esplodevano, le fontane di fuoco schizzavano roccia fusa a mille piedi da terra, nubi rosse versavano vetro di drago e sangue nero di demoni, e a nord il terreno si spaccò, crollò e ricadde su sè stesso e un mare rabbioso si precipitò nel baratro. In un istante, la più splendida città del mondo sparì e il suo favoloso impero svanì in un giorno, le Terre della Lunga Estate bruciarono, rimasero sommerse e appassirono.

inviato il 24/04/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Salve Staff, essendo nuova non sicura di aver capito bene il regolamento :) devo far qualcosa?

Grazieeee :D

Ciao Larallalera, sei nella finale di Aprile, 10 righe scelte dalla redazione.

Grazie mille ^_^

Benvenuta Larallallera :)

La tranquillità dell'animo

immagine copertina
Lucio Anneo Seneca
La tranquillità dell'animo
Tradotto da Gavino Manca
All'insegna del pesce d'oro 1997
10 righe da pagina 51:

Un male si combatte con un altro male.Prendiamo allora l'abitudine di pranzare senza tanta gente intorno,di avere pochi schiavi,di metterci addosso vestiti che servano per coprirci,di abitare in case modeste.Non è solo nelle corse nelle gare del circo che bisogna saper prendere le curve molto strette,ma anche nella vita.Persino le spese per gli studi,che pure sono le più importanti vanno fatte con misura.A che servono libri a non finire e biblioteche sterminate,se il loro propietario riuscirà a malapena,in tutta la sua vita a leggerne solo i titoli?L'eccesso affatica chi studia,non lo educa,ed è molto meglio concentrarsi su pochi autori che disperdersi su molti.

inviato il 24/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!!

Ciao Natalina, scusa il ritardo... Sei nella classifica finale settimanale di luglio.

Lucio Anneo Seneca nato 4-aC a Cordova - Spagna -Decesso 65 adC a Roma
Filosofo,drammaturgo romano esponente dello stoicismo

Il ritratto di Dorian Grey

immagine copertina
Oscar Wilde
Il ritratto di Dorian Grey
Mondadori Editore
10 righe da pagina 75:

"Io non approvo e non disapprovo mai, per principio. Voler giudicare la realtà è assurdo. Non siamo stati messi al mondo per manifestare i nostri pregiudizi morali. Io non ascolto mai quello che la gente dice, e non influisco mai sulle azioni delle persone simpatiche. Se la personalità di un individuo m'interessa, qualunque modo di espressione egli scelga, mi riesce gradevole. Dorian Grey si innamora di una bella attrice, mentre recitala parte di Giulietta, e le propone di sposarla. Percché no? (...)"

inviato il 25/07/2017
Nei segnalibri di:

Il mio lungo viaggio. 90 anni di storie vissute

immagine copertina
Piero Angela
Il mio lungo viaggio. 90 anni di storie vissute
A. MONDADORI 2017
10 righe da pagina 15:

Quando sono nato, alla fine degli anni Venti, Charles Lindbergh aveva appena attraversato per la prima volta in solitaria l’Atlantico con un aereo, e Umberto Nobile era appena tornato con i pochi superstiti dal disastro del dirigibile Italia al Polo Nord. L’Italia era un paese in larga misura analfabeta, una persona su cinque non sapeva neppure scrivere la propria firma. E la speranza di vita era di soli cinquantadue anni!
Rivedo perfettamente l’Italia di quell’epoca, come in un film. Era un paese pieno di lavatoi pubblici, dove le donne, chine, lavavano a mano nell’acqua fredda (senza guanti…). In città, dove c’era l’acqua corrente, si faceva in casa il bucato, che richiedeva un’intera giornata. Per chi poteva permetterselo, c’era un servizio di lavanderia. Ricordo che dal mio balcone vedevo arrivare ogni settimana un carro a cavallo carico di grandi fagotti accatastati con la biancheria pulita. A volte i cavalli facevano laghi di pipì con riflessi iridescenti.

inviato il 24/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie...

Grazie :)

Ciao Giovanni, sei nella finale settimanale di luglio, scegli a partire da oggi lunedì24 a domenica, 10 righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Piero Angela (Torino, 22 dicembre 1928)

La Faida di Ortueri

immagine copertina
Mauro Antonio Bonu
La Faida di Ortueri
Segnavia 2007
10 righe da pagina 67:

Lasciarono il paese dileguandosi nelle campagne. Da quel momento si diedero alla latitanza continuando a frequentare banditi e gente del loro rango, dispersi per i monti (deleaoso), procurandosi da vivere sempre nello stesso modo e macchiandosi sempre più di crimini. Ma un buon sostegno lo avevano anche dai pastori, che non abbandonano mai i banditi, procurando loro cibo, vestiario, e riferendo ogni notizia utile dal paese.

inviato il 20/07/2017
Nei segnalibri di:

Uno, nessuno e centomila

immagine copertina
Luigi Pirandello
Uno, nessuno e centomila
Acquarelli
10 righe da pagina 20:

Avrei potuto, è vero, consolarmi con la riflessione che, alla fin fine, era ovvio e comune il mio caso, il quale provava ancora una volta un fatto risaputissimo, cioè che notiamo facilmente i difetti altrui e non ci accorgiamo dei nostri. Ma il primo germe del male aveva cominciato a metter radice nel mio spirito e non potei consolarmi con questa riflessione.

inviato il 17/07/2017
Nei segnalibri di:

Scelgo di Essere Felice

immagine copertina
Giovanni Di Girolamo
Scelgo di Essere Felice
Taita Press 2017

"Spesso ti troverai a ballare come un canna al vento, ma resisterai. Le tue radici diventeranno sempre più forti, ma continueranno a nutrirsi della terra e dell’acqua. Non si chiuderanno su se stesse, non marciranno e presto daranno vita a nuove primavere. La tua stessa vita diventerà una primavera di colori e di profumi e, quando ti troverai a riflettere sulla tua vita e sulle tue scelte, ti sentirai sereno ed in pace con te stesso e con il mondo. Ti sentirai vivo"

inviato il 19/07/2017
Nei segnalibri di:

Il dottor Zivago

immagine copertina
Boris Pasternak
Il dottor Zivago
Tradotto da Pietro Zveteremich
Feltrinelli 2013
10 righe da pagina 248:

Al pensiero di rivedere Lara, si sentì impazzire dalla felicità. Il cuore gli batteva forte e, immaginando l'incontro, ne viveva tutti i particolari. Case di legno, marciapiedi di assi della periferia. Andava da lei. Nella via Novoslàvochnyj, gli spiazzi deserti e le costruzioni di legno finivano, cominciava la parte di pietra. Le casette del suburbio sfilavano, balenavano via come le pagine di un libro sfogliato in fretta, non come quando le volti con l'indice, ma come si fa col polpastrello del pollice sul taglio, quando le fai scorrere tutte insieme con un fruscio. Sembra che il cuore sia sospeso. Ecco, lei abita lì, all'angolo, sotto il bianco riflesso del cielo di pioggia, fattosi chiaro verso sera. Come le ama quelle casette lungo la strada che porta da lei! Vorrebbe raccoglierle da terra con la mano e baciarle!

inviato il 20/07/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Boris Pasternak (Mosca 1890 – Peredelkino 1960), scrittore e poeta russo.

Scelgo di Essere Felice

immagine copertina
Giovanni Di Girolamo
Scelgo di Essere Felice
Taita Press

Le cose non accadono mai a caso. Le novità sopraggiungono quando meno ce lo aspettiamo, quando siamo pronti a che esse accadano, quando abbiamo imparato a non vivere di aspettative e di rimorsi, ma ad osservare e ad assaporare il nostro presente nelle sue innumerevoli sfumature.

inviato il 15/05/2017
Nei segnalibri di:

Alberi erranti e naufraghi

immagine copertina
Alberto Capitta
Alberi erranti e naufraghi
Il Maestrale 2013
10 righe da pagina 96:

La gabbia contiene una tortorella, la vecchia siede accanto alla porta dell'abitazione, la posa sulle ginocchia, ne apre il cancelletto e tira fuori la bestiola, la tiene ben stretta e con un paio di forbici comincia a spuntarle le ali, le cime delle penne si raccolgono nel cavo del grembiale, una volta finito si ritira in piedi e scuotendo le vesti fa piovere penne e piume per terra. Sì, deve essere questo l'amore, questo tarparsi i baci, pensa Maddalena osservando l'uccello che rientra dentro casa camminando.

inviato il 02/05/2017
Nei segnalibri di:

Il gabbiano Jonathan Livingston

immagine copertina
Richard Bach
Il gabbiano Jonathan Livingston
Tradotto da Pier Francesco Paolini
Biblioteca Rizzoli Romanzo 2003
10 righe da pagina 17:

Poiché tu hai imparato tutto. Hai terminato un corso di istruzione, e ne incomincia un altro, per te. Adesso». Come aveva illuminato tutta quanta la sua vita, il lume dell'intelletto lo soccorse in quel momento, e lui capì. Avevano ragione quegli uccelli. Lui poteva volare, sì, più in alto. Ed era l'ora, sì di andare a casa. Abbracciò con un ultimo sguardo il suo cielo, i magnifici campi del cielo, dove aveva imparato molte cose.
«Sono pronto» disse alfine.
E il gabbiano Jonathan Livingston fece prua verso l'alto, scortato da quei due splendidi uccelli, e scomparvero insieme nella notte.

inviato il 08/05/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

tiffany.77 già una bellissima lettura, alla quale ho legati tantissimi cari ricordi :)

Grazie mille Staff!

Ciao DAVIDE, le tue 10 righe sono le finaliste del mese di Maggio, 10righe scelte dalla redazione. Per Te un libro incentivo. Manda i tuoi dati all'indirizzo: libroincentivo@10righedailibri.it

Bellissimo questo libro, davvero una lettura piacevole...

Grazie!

Ciao Davide Corsi, sei nella finale di maggio, 10 righe scelte dalla redazione.

Prendiluna

Prendiluna 1 year 44 settimane fa

Ciao Staff! Non avevo letto questi commenti, scusate!! Grazie mille!! Invio subito mail ;)

I fuochi di Valyria

I fuochi di Valyria 2 years 6 settimane fa

Salve Staff, essendo nuova non sicura di aver capito bene il regolamento :) devo far qualcosa?

I fuochi di Valyria 2 years 6 settimane fa

Grazieeee :D

I fuochi di Valyria 2 years 7 settimane fa

Grazie mille ^_^

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy