Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di barbifrancesco

L'acchiapparatti

immagine copertina
Francesco Barbi
L'acchiapparatti
B.C.Dalai Editore 2010
10 righe da pagina 106:

Irritato dalla luce delle torce, procede zoppicante con l'occhio semichiuso. Arrivato a circa metà della galleria, si arresta. Il suo udito gli ha segnalato un movimento, giù, all'altezza della grata. Gira il capo per scrutare in basso, dietro di sè. L'uomo a cui ha mozzato le gambe é sparito. Una scia di sangue serpeggia verso il corridoio di destra. Il mostro ha un fremito. Non può fare altrimenti, deve tornare indietro. A grandi passi, si dirige verso il posto di guardia.

inviato il 19/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Cristinaaaaaaaaaaaaaa, lui è un acchiapparatti D.O.C. ahahahahaah

che schifoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo... la foto non l etue dieci righe :)

Questa volta merito il premio solo per la foto, stò ridendo da quando l'ho trovata.

Il Burattinaio

immagine copertina
Francesco Barbi
Il Burattinaio
Dalai Editore 2011
10 righe da pagina 234:

"Sì. Prima di finire qui, questo teschio è stato rinvenuto in fondo dall'abisso. Dall'Indice. Sì, dall'Indice in persona." Il prigioniero lanciò un'occhiata ai guanti sporchi e alle vesti imbrattate di fango del capo dei Guardiani dell'Equilibrio. "C'è rimasto per più di quattro anni. Sì, più di quattro anni. E' stato risputato, sì. E ci è caduto allorché il Cromorteno lo ha separato dal corpo a cui apparteneva... Il mio, per Belzebù!" Il prigioniero batté un piede sul terreno. "Lascia parlare noi... Sì, dicevamo il corpo di Ghescik."
"Ghessik? Chi è costui?"
"Il becchino di Tilos. Sì, l'amico di Zaccaria."
"Zaccaria... Ma non ssei tu Zaccaria?"
"Sì siamo noi" rispose il prigioniero senza scomporsi.

inviato il 28/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Il burattinaio

immagine copertina
Francesco Barbi
Il burattinaio
Dalai Editore
10 righe da pagina 114:

Le ombre parvero ritrarsi, presero a contorcersi. Tornavano indietro, tentavano di sottrarsi, ma erano come risucchiate verso la pedana. Confluivano nel ciondolo.
Steben non riusciva a staccare gli occhi da quel prodigio. D’un tratto, un vortice e le ombre scomparvero. Pian piano le fiamme si affievolirono. Il volto dello stregone tremolò nell’alone di luce rimasto al centro dei candelabri. Le palpebre si sollevarono, gli occhi girarono nelle orbite. Puntarono dritti in quelli di Steben. Le fiamme si spensero e l’oscurità avvolse l’ambiente.
“Avvicinati.”
La voce era nella sua testa. Le gambe di Steben si mossero. Dieci, quindici passi, non lo avrebbe saputo dire. Si fermò. Nel buio, sentì una mano afferrarlo dietro la nuca. Un tintinnio metallico. Una sensazione di freddo alla base del collo. Steben percepì il ciondolo posarsi sul suo petto. Perse conoscenza.

inviato il 15/11/2011
Nei segnalibri di:

La vita segreta dei maschi

immagine copertina
Cristina de Brand
La vita segreta dei maschi
Alberto Castelvecchi 2010
10 righe da pagina 51:

Sorellina, capisco la tua delusione, ma non sentirti idiota solo perchè hai voluto comportarti bene con questo stronzo di Tonno (alla fine era un pesce palla). La mia esperienza riguardo agli uomini mi ha insegnato che, normalmente, quelli che partono in quarta presto finiscono fuori strada. Sono fuochi di paglia: fanno un gran falò con tante scintille però bruciano in fretta. Tipi così non s'innamorano di una donna; s'infatuano delle sensazioni che provano, della botta di novità, dell'euforia che provano per un pò. Poi una volta passata, nei loro cuori aridi non resta niente, neanche un sentimento di amicizia o di affetto. Ma tu non pentirti di avergli dato una chance.

inviato il 19/09/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Beh Angelica i tratti divertinti sono molteplici ;-)
Un libro piacevolmente rileggibile più volte, altamente istruttivo ed utile per una certa tipologia di uomini... ovviamente dotati in un minimo di senso autoirinico e critico.
Cristinaaaa forza... attendo il secondo con trepida attesa!!

complimenti !!!!

Che dire... frizzanteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Segnalibro! :-)

fantastico!!nn vedo l'ora di leggere il prossimo libro...

Divertimento, ironia e mai volgarità... brava Cristina :-)

Alessandra, complimenti!!!!!! con queste righe, che sono state le più segnalibrate, vinci un libro...
sweets

aggiungo segnalibro

Ordinato oggi. Ne ho sentito parlare con entusiasmo da alcune mie amiche, oltre al fatto che ho letto le pagine proposte da 10righe e mi hanno piuttosto incuriosito per il seguito.

carinissimo. anche utile,volendo... letto con curiosità e mi ha divertita.

Il burattinaio

immagine copertina
Francesco Barbi
Il burattinaio
Dalai Editore 2011
10 righe da pagina 272:

Guia era ancora tramortita, sull'orlo dello svenimento. Non riuscì a parlare. Il sangue le continuava a scendere copioso dalle narici, non vedeva più da un occhio. Con l'altro vide una figura nera saltare dall'alto del carro sulle spalle del gigante. Il riflesso metallico di una lama. Orgo ruotò su se stesso, si scrollò l'aggressore di dosso. L'incappucciato si rimise in piedi. Il moncone del gigante lo colpì, scaraventandolo contro una ruota del carro. Orgo si avventò sul nemico. Quattro o cinque tonfi sordi, lo scrocchiare delle ossa fratturate.

inviato il 03/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Vinci il Libro incentivo per le 10 righe più votate!

Messaggio per i votanti: aggiungete una foto al vostro profilo ;)

Cari miei io torno a postare righe da lunedì per ora sono in vacanza XD

...mah...

Francesco puoi postare le tue 10 righe... oppure avevi scelto queste?
qui le prime 37 pagine del libro : ) http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/burattinaio

Grazie per il consiglio Alessandra, lo sai che mi fido delle tue 10 righe quindi andrò a comprarlo

Avevi dei dubbi, é il minimo che possiamo fare per Francesco Barbi, un libro così bello va consigliato così che tutti possano decidere di leggerlo.

Mi hai battuto sul tempo brava :D

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy