Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di FrancescaSS83

Terapia di coppia per amanti

immagine copertina
Diego De Silva
Terapia di coppia per amanti
Einaudi Super ET 2017
10 righe da pagina 3:

Se pensate che gli amanti siano partigiani della felicità; gente abbastanza disillusa da aver capito che l'unico modo per resistere all'andazzo mortifero della vita matrimoniale sia farsene un'altra in cui negare ideologicamente le norme vigenti nella prima, e dunque abolire ogni ruolo, ogni dovere, ogni ambizione di stabilità in nome di un unico fine superiore (il solo che poi conta veramente), quello di vedersi quando si ha voglia senza aspettarsi dall'altro più di quanto ti dà; bene, se è questo che pensate, allora lasciate che vi dica che non avete la minima idea di cosa state parlando.

inviato il 14/11/2017
Nei segnalibri di:

Per dieci minuti

immagine copertina
Chiara Gamberale
Per dieci minuti
Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 104:

Scrivere è, semplicemente, il mio unico rimedio all'esistenza.
E' sempre stato così, fin da quand'ero bambina e mi chiedevano che cosa desiderassi per il futuro: scrivere romanzi e incontrare un grande amore, rispondevo io.
E per un bel po' di anni sembrava che i miei due desideri si fossero avverati.
Un giorno, però, Mio Marito se n'è andato. Lì per lì ho avuto la sensazione che si fosse portato via, assieme a tutta me, anche la scrittura.

inviato il 24/10/2017
Nei segnalibri di:

Sull'amore

immagine copertina
Charles Bukowski
Sull'amore
Tradotto da Simona Viciani
Ugo Guanda Editore 2017
10 righe da pagina 14:

"assaporo le ceneri della tua morte"

i fiori scrollano
acqua improvvisa
dentro le mie maniche,
acqua improvvisa
fredda e pulita
come neve -
mentre steli - come spade
acuminate
si conficcano
dentro i tuoi seni
e le dolci selvagge
rocce
rotolano sopra di noi
e
ci seppelliscono.

inviato il 16/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille staff! :)))))

Ciao Francesca,sei nella finale di ottobre, 10 righe scelte dalla redazione.

Del dirsi addio

immagine copertina
Marcello Fois
Del dirsi addio
Giulio Einaudi editore 2017
10 righe da pagina 162:

(...) Quando doveva accelerare il passo per paura di non trovarlo dove si erano dati appuntamento...Quando l'ansia della sera costringeva a riconsiderare la sostanza di quell'amore...E quando si era trovato a scoprire nel suo corpo quelle linee, quelle proporzioni, che lui affermava essere bellissime...Quando cioè aveva capito che l'amore può significare guardarsi con gli occhi altrui, ma anche l'odio: tutta questione di prospettiva...(...) Quando cioè si capisce che l'amore non è rapina ma dono...Quando cioè si conclude che se si è ricevuto amore in dono, da quell'amore può derivare sofferenza ma non del male...

inviato il 15/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Giulio Einaudi editore, 2017

Io non ho paura

immagine copertina
Niccolò Ammaniti
Io non ho paura
Einaudi Stile Libero 2011
10 righe da pagina 97:

"Attento, Michele, non devi uscire di notte", mi diceva sempre mamma. "Con il buio esce l'uomo nero e prende i bambini e li vende agli zingari".
Papà era l'uomo nero.
Di giorno era buono, ma di notte era cattivo.
Tutti gli altri erano zingari. Zingari travestiti da persone. E quel vecchio era il re degli zingari e papà il suo servo. Mamma no, però.
Mi immaginavo che gli zingari erano una specie di nanetti velocissimi, con le orecchie di volpe e le zampe di gallina. E invece erano persone normali.

inviato il 23/09/2017
Nei segnalibri di:

Utopia

immagine copertina
Thomas More
Utopia
Tradotto da Davide Sala
Giunti Editore 2010
10 righe da pagina 85:

La costituzione della loro repubblica ha come primo scopo questo: tutto il tempo che non è strettamente necessario agli interessi dello Stato dovrebbe essere usato dai cittadini per sottrarsi alla schiavitù del corpo, dedicandosi alla libertà dello spirito e alla cultura. Secondo loro, è così che si raggiunge la felicità in questa vita.

inviato il 16/09/2017
Nei segnalibri di:

Ciò che inferno non è

immagine copertina
Alessandro D'Avenia
Ciò che inferno non è
A. MONDADORI 2017
10 righe da pagina 58:

Il ragionamento non fa una grinza, ma il problema allora è che cosa vuol dire essere uomini.
"Saper compiere scelte e farsi carico dei propri errori. Non aver paura di rimanere soli perché si è determinati. Il contrario di un uomo è un camaleonte, uno che si adatta, che si mimetizza, che non sceglie."
"Tutto qui?"
"No. Poi devi essere gentile. Di una gentilezza che non sia affettazione, ma la cura che ciascuno sa di dover avere quando ha in mano qualcosa di estremo valore. Gli uomini, Fede, sono diversi dai maschi. I maschi vogliono una parte di quella donna. Gli uomini vogliono quella donna. I maschi sono disposti a concedere un po' d'amore, per avere sesso. Gli uomini vogliono l'amore, e il sesso ne fa parte. (...)"

inviato il 14/09/2017
Nei segnalibri di:

Memorie della farfalla

immagine copertina
Maria Giacobbe
Memorie della farfalla
Il Maestrale 2014
10 righe da pagina 62:

La guerra che non rispetta le vite umane non rispetta neppure le opere d'arte, anche se in quanto tali non appartengono a una delle due parti in conflitto ma a tutta l'umanità. Come non distingue tra giusto e ingiusto, la guerra non distingue tra il bello e il brutto, e al suo passaggio distrugge tutto, indistintamente.
Già una volta la guerra aveva colpito quelle vetrate colorate che sono storia e racconto di storia. La guerra era, è ancora, in agguato e può colpirle di nuovo.

inviato il 13/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Francesca, puoi aggiungere 2 o 3 righe? Scrivile qui nei commenti : )

L'arte di essere fragili

immagine copertina
Alessandro D'Avenia
L'arte di essere fragili
A. MONDADORI 2016
10 righe da pagina 119:

La noia è la mancanza del nuovo. (...)
Il nuovo non deve essere quindi per forza diverso, ma può essere lo stesso senza diventare per questo "uguale". Quando un cuore dice a un altro "ti amerò per sempre", che pretesa avanza se non quella che riuscirà a trovare sempre il nuovo nella stessa persona, l'infinito nel finito? Dipenderà dalla capacità di sostare, di pazientare, di giungere a uno strato ulteriore di profondità propria e altrui. Il nuovo è capace di ricordarci la nostra novità, quando ci sentiamo vecchie da buttar via.La noia è la mancanza del nuovo. (...)
Il nuovo non deve essere quindi per forza diverso, ma può essere lo stesso senza diventare per questo "uguale". Quando un cuore dice a un altro "ti amerò per sempre", che pretesa avanza se non quella che riuscirà a trovare sempre il nuovo nella stessa persona, l'infinito nel finito? Dipenderà dalla capacità di sostare, di pazientare, di giungere a uno strato ulteriore di profondità propria e altrui. Il nuovo è capace di ricordarci la nostra novità, quando ci sentiamo vecchi da buttar via.

inviato il 13/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille staff :))))))!!!!!

Ciao Francesca per Te un libro incentivo, 10 righe scelte dalla redazione del mese di settembre. invia i tuoi dati a : libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie mille staff :)))))

Ciao FrancescaSS83, sei nella finale di settembre, 10 righe scelte dalla redazione.

Trilogia della città di K.

immagine copertina
Agota Kristof
Trilogia della città di K.
Tradotto da Armando Marchi, Virginia Ripa di Meana, Giovanni Bogliolo
Einaudi Super ET 2014
10 righe da pagina 16:

Nonna ci picchia spesso, con le sue mani ossute, con una scopa o uno strofinaccio bagnato. Ci tira per le orecchie, ci agguanta per i capelli.
Altre persone ci danno anche dei ceffoni e dei calci, non sappiamo nemmeno perché.
I colpi fanno male e ci fanno piangere.
Le cadute, le sbucciature, i tagli, il lavoro, il freddo e il caldo sono ugualmente causa di sofferenza.
Decidiamo di irrobustire il nostro corpo per poter sopportare il dolore senza piangere.
Cominciamo con il darci l'un l'altro dei ceffoni, poi dei pugni.

inviato il 08/09/2017
Nei segnalibri di:

La Sposa Scomparsa

immagine copertina
Rosa Teruzzi
La Sposa Scomparsa
Casa Editrice Sonzogno 2016
10 righe da pagina 65:

Un pensiero le attraversò il cervello: non poteva averlo lasciato.
Erano passate solo poche ore da quel bacio pieno di passione,non si esce così integre da una rottura. Ma subito la solita vocina la zittì (parlava come sua madre, quella voce): che cacchio
ne sai dell’amore, tu? Mentre si arrovellava sul tema, cercando di trovare un modo per intavolare il discorso con Vicky, Iole partì all’attacco senza farsi problemi.
«Tacchi e tanga , mi complimento. Anche se io le mutande non le avrei
proprio messe: sotto il bianco, il pizzo si nota».

inviato il 25/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Commento di argiovan58:

Pubblico le 10 righe del libro incentivo vinto per il mese di aprile, ringrazio ancora la redazione " Una buona lettura"

Ciao Argiovan58, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da oggi 30 luglio a domenica 5agosto, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

L'utilità dell'inutile

immagine copertina
Nuccio Ordine
L'utilità dell'inutile
BOMPIANI
10 righe da pagina 11:

L'utilità dei saperi inutili si contrappone radicalmente all'utilità dominante che, in nome di un esclusivo interesse economico, sta progressivamente uccidendo la memoria del passato, le discipline umanistiche, le lingue classiche, l'istruzione, la libera ricerca, la fantasia, l'arte, il pensiero critico e l'orizzonte civile che dovrebbe ispirare ogni attività umana. Nell'universo dell'utilitarismo, infatti, un martello vale più di una sinfonia, un coltello più di una poesia, una chiave inglese più di un quadro: perché è facile capire l'efficacia di un utensile mentre è sempre più difficile comprendere a cosa possano servire la musica, la letteratura o l'arte.

inviato il 25/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Evviva! =)

Ciao Flavia, sei nella finale settimanale di luglio.

I FIORI DEL BENE

immagine copertina
CRISTINA SETTANNI
I FIORI DEL BENE
MONDADORI 2018
10 righe da pagina 40:

IL FIORE DELLA PAZIENZA
Black EYED SUSAN è il fiore anti stress
E'adatto alle persone che hanno un temperamento iperattivo,che pensano e agiscono con grande rapidità.
Sono impazienti verso chi ha ritmi diversi dai loro.
Fanno tutto di fretta!Lavorano in fretta, mangiano in fretta,parlano in fretta.Se le cose non procedono con la loro velocità,possono diventare irascibili e manifestare impeti di rabbia.Si placano però velocemente.Piuttosto che aspettare i tempi altrui,fanno da sole.La lentezza per loro è una perdita di tempo.
Ovviamente stressate,si spingono oltre i propri limiti fisici ed emozionali,forzando il loro orologio interno.Sono incapaci di rilassarsi.
A livello fisico hanno i tipici problemi di tensione:digestivi,insonnia.La muscolatura è contratta.

l

inviato il 25/07/2018
Nei segnalibri di:

Esorcismo

immagine copertina
Martin Ebon
Esorcismo
Tradotto da Vittorio Curtoni
Armenia 1976
10 righe da pagina 145:

Padre theophilus aveva appena iniziato la formula dell’esorcismo, nel nome della Santa Trinità, nel nome del Padre, del Figliolo e dello Spirito Santo, nel nome del Redentore Crocifisso,quando accadde un episodio terrificante. Con la velocità del lampo la donna posseduta balzò su dal letto, sgusciò fra le mani dei custodi, e il suo corpo, sospeso nell’aria, si adagiò in alto, sopra la porta della stanza, aderì al muro con tenace stretta. Tutti coloro che erano presenti furono presi da immensa paura. Soltanto padre Theophilus si mantenne calmo: “ Tiratela giù. Dovete riportarla sul letto!” I suoi piedi vennero tirati con sforzo tremendo, per farla staccare dal muro. Il mistero era che lei riuscisse a rimanere attaccata al muro!Tutto ciò accadeva a causa delle forze maligne che avevano preso possesso del suo corpo

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Martin Ebon nacque il 27 maggio 1917, Amburgo, Germania.

Dopo lunga e penosa malattia

immagine copertina
Andrea Vitali
Dopo lunga e penosa malattia
Garzanti 2008
10 righe da pagina 28:

Incredulo, il dottore rilesse più volte l’annuncio.
Dopo lunga e penosa malattia si è spento LUCIANO GALIMBERTI (notaio) di anni 68
Lo annunciano la moglie Claudia con i figli Laura e Marco. Un ringraziamento particolare al dottor Carlo Lonati per le assidue cure prestate.
Lo sguardo del Lonati si staccò dal manifesto, vagò per la contrada, lunga come un urlo, vuota, in ombra.
Dopo lunga e penosa malattia.
Luciano era morto in mezz’ora, un’ora al massimo. Aveva avuto una malattia breve, tutt’altro che penosa: la morte ideale, quella che tutti si augurano. Lui non gli aveva prestato nessuna assidua cura. Gli aveva dato solo alcuni banali consigli che l’amico non s’era mai curato di mettere in pratica. Nel corso degli ultimi mesi non l’aveva visto una sola volta.

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie

Ciao Giovanni, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da oggi 16 luglio a domenica 22 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Andrea Vitali (Bellano, 5 febbraio 1956)

Ti prendo e ti porto via

immagine copertina
Niccolò Ammaniti
Ti prendo e ti porto via
Einaudi Stile Libero 2014
10 righe da pagina 423:

Dagli abissi insondabili della sua coscienza affiorò un'entità oscura, un atavico senso di colpa legato alla nostra vita gregaria, che si annidava apparentemente placido ma pronto, nelle condizioni favorevoli (situazioni economiche precarie, difficoltà nei rapporti di coppia, poca sicurezza nei propri mezzi e così via), a sollevare il capo e a mandare all'aria di colpo verità new age, assiomi tibetani, fede nel potere rigenerante del flamenco, Guglielmo Tell, balestre e puledri, ponendo una semplice domanda.
Ma tu, in concreto, cos'hai combinato nella vita?
E risposte positive, è doloroso dirlo, non ce n'erano.

inviato il 08/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Niccolò Ammaniti nato a Roma il 25 settembre 1966.

Le ragazze da marito

immagine copertina
Henry de Montherlant
Le ragazze da marito
Tradotto da Cesare Colletta
Adelphi 2000
10 righe da pagina 25:

C’è il libro che in un determinato momento vi avrebbe tirato su ma che non conoscevate; c’è il luogo che sarebbe stato la cornice ideale del vostro amore, la medicina che vi avrebbe salvato, l’espediente che vi avrebbe fatto risparmiare tempo. Tutto era lì ad aspettarvi, ma nessuno ve l’ha indicato […] Quelle offerte e quei richiami che s’incrociano sono come uccelli i cui voli s’intrecciano nell'ampio spazio: alla fine alcuni di essi si congiungono e volano via a coppie.

inviato il 13/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Henry de Montherlant (Parigi 1896 – Parigi 1972), scrittore francese.

I due problemi fondamentali dell’etica

immagine copertina
Arthur Schopenhauer
I due problemi fondamentali dell’etica
Tradotto da Giametta S.
Mondadori Biblioteca dell'utopia 2008
10 righe da pagina 233:

L'intelletto (la facoltà di conoscere) è il medium dei motivi, tramite il quale essi influiscono sulla volontà, la quale è il nucleo vero e proprio dell’uomo. La volontà può decidere secondo la propria natura, ossia in conformità al carattere individuale dell’uomo, e manifestarsi liberamente secondo la propria essenza, solo fin tanto che questo medium dei motivi si trova in uno stato normale. Infatti, solo in uno stato normale l’intelletto può esercitare regolarmente le proprie funzioni, e presentare quindi senza alcuna distorsione i motivi - così come essi si trovano nel mondo reale esterno - alla volontà, affinché questa possa procedere alla propria scelta. In questo caso l’uomo è intellettualmente libero, ossia le sue azioni sono il puro risultato della reazione della sua volontà di fronte ai motivi che si trovano nel mondo esterno.

inviato il 13/06/2018
Nei segnalibri di:

Chiamami col tuo nome

immagine copertina
André Aciman
Chiamami col tuo nome
Tradotto da Valeria Bastia
Guanda Editore 2018
10 righe da pagina 150:

Da questo momento, pensai, da questo momento... come mai nella mia vita, avevo la netta sensazione di essere arrivato a un qualcosa che mi era molto caro, di volerlo per sempre, di essere me stesso, me stesso, me stesso e nessun altro, me stesso e basta, di sentire in ogni brivido che mi correva lungo le braccia qualcosa di totalmente alieno eppure nient'affatto estraneo, come se tutto ciò fosse stato parte di me da sempre, ma poi l'avessi perso e adesso lui mi avesse aiutato a ritrovarlo. Il sogno era esatto, era come tornare a casa, come chiedersi: Dove sono stato finora?

inviato il 15/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Alessia, sei nella finaledel mese di giugno, 10righe scelte dalla redazione.

Poesie

immagine copertina
Arthur Rimbaud
Poesie
Tradotto da Gian Piero Bona
Edizione CDE su licenza Giulio Einaudi 1973
10 righe da pagina 283:

Lacrima - Lontano da uccelli, da greggi, da paesane, io bevevo, rannicchiato in una brughiera, cinta da una selva di noccioli leggiera, in verdi e tiepide foschie meridiane. Che potevo bere in quella giovane Oïsa, muti olmi, cielo coperto, erba senza fiori. Che spillavo alla mia fiasca di colocasia? Un liquore d’oro, insulso, che dà sudori. Cattiva insegna d’osteria sarei stato. Poi il temporale mutò il cielo, fino a sera. Furon laghi, pertiche, stazioni, una nera regione, e nella notte blu fu un colonnato. L’acqua dei boschi moriva alla verginale sabbia, e il vento, dal cielo, ghiacciava acquitrini…Io, pescatore d’oro e di gusci marini, dire che non pensai di bere, come tale!

inviato il 15/06/2018
Nei segnalibri di:

Tutti nuoresi

Tutti nuoresi 3 settimane 2 giorni fa

Ciao e grazie mille

Canti

Canti 21 settimane 5 giorni fa

Ciao Staff, grazie mille!

WONDER

WONDER 31 settimane 6 giorni fa

Ciao Natalina, Buon anno anche a te!!!!!

WONDER 31 settimane 6 giorni fa

Grazie staff!!!

Così è Pirandello (se vi pare)

Così è Pirandello (se vi pare) 35 settimane 3 giorni fa

Grazie mille!!!

Il canto dei folli, Poesie II

Il canto dei folli, Poesie II 38 settimane 2 giorni fa

in the bar
the beer bottle in somebody's
hand
has no chance.
outside there is the sound
of car tires in the
rain.
there is a flash of
lightning.
somebody
laughs.

La camera azzurra

La camera azzurra 42 settimane 49 min fa

Grazie Francesca per aver scelto le mie dieci righe tratte da Charles ;)

20 poesie d'amore e una canzone disperata

20 poesie d'amore e una canzone disperata 42 settimane 4 giorni fa

Ciao Natalina, questa poesia è fantastica!!!

Sull'amore

Sull'amore 42 settimane 5 giorni fa

Grazie mille staff! :)))))

Del dirsi addio

Del dirsi addio 44 settimane 6 ore fa

Giulio Einaudi editore, 2017

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy