Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Emma

Un Fenoglio alla prima guerra mondiale

immagine copertina
Beppe Fenoglio
Un Fenoglio alla prima guerra mondiale
Einaudi 1973
10 righe da pagina 89:

Il nonno fece un altro sacrificio.
Rinunciò al giornale e ordinò che la domenica mattina Elsa ed io gli comprassimo gli arretrati della settimana al prezzo della carta straccia. - Ciò che solo ha iù importanza, - disse,- sono le grandi offensive. E se fanno una grande offensiva, chiunque che passa me lo dirà con tutti i dettagli .
Sebbene non avesse più il giornale per mano, sedeva ugualmente l'intera mattinata su una sedia spagliata al piede del platano, invariabilmente rivolto alla parte più spessa del paese. Io so che pensava senza tregua ai suoi tre figli al fronte e una volta lo sentii dire: - Sono tre, troppi per ritornarmi tutti. Come padre, ho troppa carne al fuoco.

inviato il 14/11/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Beppe Fenoglio è nato ad Alba il 1 marzo del 1922

Metamorfosi

immagine copertina
Ovidio
Metamorfosi
Tradotto da testo a fronte di Piero Bernardini Marzolla
Einaudi 2015
10 righe da pagina 9:

Fiorì per prima l'età dell'oro; spontaneamente, senza bisogno di giustizieri,senza bisogno di leggi, si onoravano la lealtà e la rettitudine.
Non c'erano pene a incutere paura, né parole minacciose si leggevano su tavole di bronzo, né gente implorante clemenza temeva le labbra del giudice, ma tutti vivevano sicuri senza che alcuno li tutelasse. Non ancora, tagliato dai suoi monti, il pino era calato sulle limpide onde per visitare terre straniere, e ogni mortale non conosceva altri lidi all'infuori dei propri.Non ancora fossati scoscesi cingevano le città, non c'era la tromba di bronzo, diritta, non c'erano corni di bronzo, ricurvi, né elmi né spade c'erano: senza bisogno di soldati, i popoli vivevano tranquilli in molli ozi

inviato il 09/11/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Emma, sei nella finale di novembre, 10righe scelte dalla redazione.

Publio Ovidio Nasone nacque a Sulmona il 20 marzo a.Cristo

L'uomo senza qualità

immagine copertina
Robert Musil
L'uomo senza qualità
Tradotto da Anita Rho,Gabriella Benedetti e Laura Castoldi
Einaudi 1996
10 righe da pagina 113:

Nel suo soffrire, leggeva molto, e scoprì d'aver smarrito una cosa del cui possesso non era mai stata consapevole : un'anima.
Che cos'è ?...E ' facile definirla negativamente : è quella cosa che scappa a rintanarsi quando sente parlare di serie algebriche.
Ma positivamente ? Pare che si sottragga con successo a tutti gli sforzi intesi ad afferrarla. Può darsi che una volta ci fosse in Diotima qualcosa di originario, una presaga sensitività drappeggiata in quel tempo nella ben spazzolata veste della sua correttezza, che adesso ella chiamava guaina e che ritornava nella metafisica batikata di Maeterlink, in Novalis, soprattutto però nell'ondata anonima di romanticismo annacquato e di nostalgia religiosa che l'età delle macchine ha per un certo tempo emanato come manifestazione di protesta spirituale e artistica contro se stessa.

inviato il 07/11/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie ! questo è un libro impegnativo e in due tomi ma vale la pena leggerlo

Ciao Emma sei nella finale di novembre, 10righe scelte da Voi utenti.

Robert Musil nasce a Klagenfurt an Worthersee Austria il 6 novembre 1880

Narciso e Boccadoro

immagine copertina
Hermann Hesse
Narciso e Boccadoro
Tradotto da Cristina Baseggio
Mondadori 2013
10 righe da pagina 264:

Ascoltami un momento ancora. Volevo raccontarti della madre, che mi tiene le mani strette intorno al cuore. Da molti anni, creare una figura della madre è stato il mio sogno più caro e più misterioso, era per me la più santa di tutte le immagini, me la portai sempre in cuore, una figura piena d'amore e piena di mistero. Ancora poco tempo fa mi sarebbe stato insopportabile il pensiero di dover morire senza aver realizzato questo mio sogno; tutta la mia vita mi sarebbe apparsa inutile: E ora guarda che strano destino; invece d'esser le mie mani a formarla e plasmarla, è lei a formare e plasmare me.

inviato il 24/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

La mamma, "la più santa di tutte le immagini". Splendido e vero

Hermann Hesse nasce a Calw Germania il 2 luglio 1877

La vita davanti a sé

immagine copertina
Romain Gary
La vita davanti a sé
Tradotto da Giovanni Bogliolo
Neri Pozza 2005
10 righe da pagina 170:

...Io non l'ho mai saputo cosa bisogna fare per essere degno d'interesse, ammazzare qualcuno con degli ostaggi o che so io. Porca miseria, ve lo giuro, c'è una tale mancanza d'attenzione nel mondo che bisogna scegliere come per le vacanze, che uno non può andare sia in montagna che al mare. Bisogna scegliere quella che piace di più delle mancanze d'attenzione che ci sono al mondo e la gente prende sempre quello che c'è di meglio e di più caro, come i nazisti che sono costati dei milioni o il Vietnam.

inviato il 22/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie ! sono contenta e aspetto con ansia il libro

Ciao Emma, per Te un libro incentivo come finalista 10righe scelte da Voi utenti del mese di ottobre. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Emma, sei nella finale di ottobre, 10righe scelte da Voi utenti.

Romain Gary nasce a Vilnius Lituania l'8 maggio 1914

Berta Isla

immagine copertina
Javier Marias
Berta Isla
Tradotto da Maria Nicola
Einaudi 2018
10 righe da pagina 102:

...Come se non fosse il destino di tutti noi ,come se non fosse quello che tocca a quasi tutti, fin dalla nascita, passare sulla terra fin dalla nascita, passare sulla terra senza che la nostra presenza la alteri minimamente, come se fossimo qui solo per fare scena, comparse di un dramma o figure immobili per l'eternità sullo sfondo di un dipinto, massa indistinguibile e prescindibile e superflua , tutti sostituibili e invisibili, tutti dei perfetti nessuno. Le eccezioni sono talmente poche che si può dire che non contano, e perfino di questo non rimane traccia nel giro di poco tempo...

inviato il 17/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Emma, sei nella finale di ottobre, 10righe scelte dalla redazione.

Ciao Emma, che piacere!

Bentornata cara Emma :)

un libro che consiglio vivamente, molto profondo , ricco di riflessioni , scritto magistralmente, avvincente anche nella trama, va letto lentamente per riflettere sulle situazioni che offre al lettore . Un libro che ho particolarmente apprezzato.

Javier Marias scrittore spagnolo nato a Madrid il 20 settembre 1951

2666

immagine copertina
Roberto Bolano
2666
Tradotto da Ilide Carmignani
Adelphi 2009
10 righe da pagina 283:

Quando uno legge non perde mai tempo.
Io in carcere leggevo.Mi misi a leggere. Molto. Divoravo i libri come se fossero costolette di maiale piccanti. Nelle carceri la luce viene spenta prestissimo. Uno s'infila nel letto e ascolta i rumori. Passi. Grida. Come se il carcere invece di essere in California si trovasse all'interno del pianeta Mercurio, che è il pianeta più vicino al sole. Senti freddo e caldo allo stesso tempo ed è il segno più evidente che ti senti solo o sei malato. Uno cerca ,ovviamente, di pensare ad altro, a cose belle ma non sempre ci riesce. A volte, qualche sorvegliante accende una lampada nella guardiola interna e un raggio di luce di quella lampada sfiora le sbarre della sua cella. A me è successo un'infinità di volte. La luce di una lampada piazzata male o i neon della galleria superiore o della galleria vicina.

inviato il 19/03/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Roberto Bolano è stato uno scrittore, poeta, saggista cileno nato a Santiago del Cile il 28 aprile 1953

Il Dottor Zivago

immagine copertina
Boris Leonidovic Pasternak
Il Dottor Zivago
Tradotto da Pietro Zveteremich
Feltrinelli Editore 1959
10 righe da pagina 368:

Mi è sempre sembrato che ogni concepimento sia immacolato, che in questo dogma riguardante la Madonna si esprima l'idea universale della maternità.
"In ogni donna che genera si trova lo stesso senso di solitudine, di abbandono, di disposizione solo verso se stessa. L'uomo ormai, in questo particolare momento, rimane estraneo, come se in nessun modo fosse stato partecipe e tutto fosse caduto dal cielo.
"La donna mette al mondo da sola la propria creatura, si ritira solo con essa su un altro piano dell'esistenza, dove c'è silenzio e si può tenere senza paura una culla.
E sola, in silenziosa umiltà, la nutre e la cresce."

inviato il 07/03/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Emma, sei nella classifica settimanale del mese di marzo.

Conservavalo bene cara Emma :)

congratulazioni a chi ha riconosciuto questa edizione dalla copertina !

si confermo edizione del 1959 , me la tengo cara lasciatami da mio nonno!

Emma, è la copertina originale dell'edizione del 1959? :)

Bouvard e Pécuchet

immagine copertina
Gustave Flaubert
Bouvard e Pécuchet
Arnoldo Mondadori editore 1968
10 righe da pagina 23:

...Ognuno , ascoltando l'altro, riscopriva qualcosa di sé che aveva scordato.E per quanto l'età in cui si è facili a commuoversi fosse trascorsa per entrambi, provavano un piacere nuovo a stare insieme, una specie di appagamento : l'incanto dell'amicizia al suo sbocciare. Più volte s'erano alzati da sedere, avevano fatto insieme la strada della diga chiusa a monte a quella a valle, erano tornati a sedersi, col proposito ogni volta di separarsi, ma senza mai risolvervisi, come prigionieri d'un incantesimo.

inviato il 26/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Staff ! Sono contenta e mi sono riletta anche l'edizione nel testo originale francese. Questo è un libro che esalta il senso dell'amicizia di due persone che rimaste sole condividono la loro solitudine"inventandosi" una nuova vita scoprendo il piacere di trovare tanti interessi comuni. Anche se attraverso delusioni di vario genere si rendono conto che si deve comunque continuare a credere nella possibilità di restare "vivi" grazie alla loro amicizia e alla condivisione dei lorointeressi.

Ciao Emma, sei nella finale di marzo 10righe scelte dalla redazione.

ho segnalato questo libro perchè sabato prossimo alla trasmissione "Per un pugno di libri" si parlerà proprio di questo libro con il Prof. Piero Dorfles ! Il libro è molto simpatico e la trasmissione...da non perdere !

Gustave Flaubert nacque a Rouen ( Francia) il 12.12.1821

Cose preziose

immagine copertina
Stephen King
Cose preziose
Tradotto da Tullio Dobner
CDE su licenza Sperling & Kupfer 2014
10 righe da pagina 40:

Quando in una cittadina del New England aprono un negozio nuovo, la gente del luogo,per quanto provinciale sia per molti altri versi, rivela un atteggiamento cosmopolita che raramente si riscontra nei loro cugini di città.
A New York o a Los Angeles, una nuova galleria d'arte attira talvolta un capannello di possibili clienti o semplici curiosi, prima ancora che sia inaugurata; davanti a un club nuovo è possibile che si raccolga una vera e propria coda, con tanto di cordone di polizia dietro al quale si assiepano in concitata attesa una schiera di paparazzi carichi di borse e teleobiettivi. E si diffonde un eccitato brusio di conversazioni, come tra i frequentatori di Broadway alla vigilia della prima di una nuova rappresentazione che, strepitoso successo o fiasco sciagurato, non può non provocare commenti.

inviato il 22/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Stephen King è nato a Portland il 21 settembre 1974

La Reigina dei Caraibi

immagine copertina
Emilio Salgari
La Reigina dei Caraibi
Fratelli Fabbri Editori 1968
10 righe da pagina 90:

Laurent fa rinchiudere i prigionieri nelle casematte del forte, dispone intorno numerose sentinelle, poi ordina di puntare le artiglierie verso la città, gridando: Prima un colpo, poi una scarica generale. E’ l’annuncio della vittoria! Una cannonata rimbomba, poi gli altri undici pezzi s’infiammano contemporaneamente con orribile frastuono, facendo piovere una grandine di palle sulla disgraziata città ancora immersa nel sonno. Grammont e Van Horn avevano atteso quel segnale in preda ad un’angoscia che è facile immaginare. Udendo quegli spari, balzano attraverso le siepi delle ortaglie. Avanti, uomini del mare! Veracruz è nostra! I filibustieri abbandonarono i loro nascondigli e si slanciano sulla strada che conduce alla città. Sono seicento armati di fucili, di sciabole d’abbordaggio e pistole e decisi a tutto, anche a dare l’assalto al f

inviato il 24/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie

Ciao Ossian sei nella finale del mese di luglio. 10righe scelte dalla redazione.

Wabi Sabi

immagine copertina
Beth Kempton
Wabi Sabi
Tradotto da Lucia Corradini Caspani
Corbaccio 2019
10 righe da pagina 232:

Trovare la gioia nelle piccole cose
Senza eccezioni, tutte le persone più anziane con cui ho parlato svolgendo ricerche per questo libro hanno sottolineato l'importanza di trovare la bellezza nella vita di ogni giorno. Possiamo farlo semplicemente rallentando e cercando cose da apprezzare: annaffiare i fiori, infornare una torta, contemplare il tramonto, contare le stelle, leggere una poesia, fare una passeggiata, costruire qualcosa. Anche incombenze noiose possono essere una meditazione se decidiamo di renderle tali.
Possiamo creare dei rituali che ci portino nel presente.
Prima di mettermi seduta a scrivere, faccio bollire l'acqua per il tè e rifletto sulla citazione dall'Amleto scritta sulla mia tazza preferita: "Sii fedele a te stesso". Questo è il mio rituale di scrittura.

inviato il 24/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a voi

Grazie Elena :)

Non so dove è nata l'autrice, penso nel regno unito, ma non trovo di più.

Mi ricorda che sto investendo tempo in qualcosa che per me è importante. E migliora il gusto del tè

Rien ne va plus

immagine copertina
Antonio Manzini
Rien ne va plus
Sellerio 2019
10 righe da pagina 231:

Questo invidiava ai cani, sentirsi al sicuro nel loro angolo. Può essere un monolocale in periferia come un castello della Loira a loro non interessa. Pensiero basico, fatto di più e di meno. C'è la pappa, più. Non c'è acqua, meno. Si corre nel prato, più. Non si corre, meno. C'è il padrone, più più più. Nero e bianco senza grigi e zone oscure. Basta avere accanto il capo, l'alfa del branco, e sono a posto, al sicuro. In questo lui e Lupa si somigliavano.

inviato il 26/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

ciao Enrico, sei nella finale di giugno, 10 righe scelte da Voi utenti.

Via dalla pazza folla

immagine copertina
Thomas Hardy
Via dalla pazza folla
Tradotto da Marco Cappani
Fermento 2015
10 righe da pagina 169:

L’allora dei cittadini è l’ora dei campagnoli. A Londra, venti o trent’anni fa è un tempo antico; a Parigi lo è dieci o cinque anni; a Weathersbury una sessantina o ottantina di anni erano inclusi nell'attuale presente, e nulla che fosse inferiore al secolo lasciava qualche traccia nel suo aspetto o nel suo tono di vita. […] Dieci generazioni non riuscivano ad alterare il giro di una sola frase. In quei remoti cantucci del Wessex i tempi antichi dell’affaccendato forestiero non sono che i tempi vecchi; i suoi tempi vecchi sono ancora nuovi: il suo presente è il futuro. Così il granaio era familiare ai tosatori, e i tosatori erano in armonia col granaio.

inviato il 01/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Thomas Hardy (Upper Bockhampton, 2 giugno 1840)

L'isola dell'abbandono

immagine copertina
Chiara Gamberale
L'isola dell'abbandono
Tradotto da /
Feltrinelli 2019
10 righe da pagina 139:

"Credi che i tuoi piccoli lettori sarebbero pronti ad affrontare il tema?Non è un pò presto?
"Bè,io sarei felice se un domani qualcuno si prendesse la briga di aiutarmi a spiegare a Costanza certe cose.Tu no?"
"Ma povera bambina!Deve ancora essere concepita e già siamo qui a pensare a chi ci aiuterà a spiegarle che tanto prima o poi si muore?""Credi che i tuoi piccoli lettori sarebbero pronti ad affrontare il tema?Non è un pò presto?
"Bè,io sarei felice se un domani qualcuno si prendesse la briga di aiutarmi a spiegare a Costanza certe cose.Tu no?"
"Ma povera bambina!Deve ancora essere concepita e già siamo qui a pensare a chi ci aiuterà a spiegarle che tanto prima o poi si muore?"
Riesce sempre a farla ridere proprio nel momento in cui fosse da sola,sentirebbe di vacillare."Io comunque avevo sei anni quando ho letto Inco

inviato il 02/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Chiara Gamberale (Roma, 27 aprile 1977)

Si,grazie,senz'altro sceglierò le 10 righe ,che più mi piacciono.

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da lunedì 8 luglio a domenica 14 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

...nel frattempo,mentre non capivo,mi addestravo alla confusione degli esseri umani e della vita...

Memorie dal sottosuolo

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Memorie dal sottosuolo
Tradotto da Milli Martinelli
Biblioteca universale Rizzoli BUR 1995
10 righe da pagina 117:

Ne conoscevo una: “Ecco” diceva “ti amo tanto e per amore ti tormento, e tu devi sentirlo”. Lo sai che per amore apposta si può tormentare una persona? Soprattutto le donne. Una pensa fra sé e sé “Poi lo amerò e lo accarezzerò tanto che non gli fa male se adesso lo tormento un po’”. […] tutto per amore. E come è bello far la pace dopo aver litigato, accusarsi e chiedere perdono! È così bello per entrambi, diventa d’un tratto così eccitante che è come se si fossero incontrati per la prima volta, e fosse nato fra di loro l’amore. E nessuno, nessuno deve sapere cosa succede fra marito e moglie, se si amano. [..] L’amore è un mistero divino e dev’essere tenuto segreto a tutti gli sguardi estranei qualunque cosa accada. Diventerà più sacro e più bello. Aumenterà la stima reciproca: e sulla stima si costruisce tutto. E una volta che l’amore c’è

inviato il 02/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie :)

Fëdor Michajlovič Dostoevskij, nasce a Mosca il 30 ottobre 1821.

Ciao Francesca, sei nella finale di luglio, 10righe scelte dalla redazione.

Di cosa parliamo quando parliamo d'amore

immagine copertina
Raymond Carver
Di cosa parliamo quando parliamo d'amore
Tradotto da Riccardo Duranti
Einaudi 2015
10 righe da pagina 93:

Se ne andò dalla porta che dava sulla veranda. Non ne era sicuro, ma gli sembrava di aver dimostrato qualcosa. Sperava di aver chiarito qualcosa. Il fatto era che presto avrebbero dovuto fare un discorso serio. C'erano un sacco di cose che andavano affrontate, cose importanti che andavano discusse. Ne avrebbero parlato ancora. Magari dopo le feste, quando tutto sarebbe rientrato nella normalità. Per esempio, le avrebbe spiegato che quel posacenere dell'accidenti in realtà era un piatto, maledizione.

inviato il 27/05/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Alessia, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da lunedì 3 giugno a domenica 9 giugno, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Frattura

immagine copertina
Andrés Neuman
Frattura
Tradotto da Federica Niola
Einaudi 2019
10 righe da pagina 80:

Quando era entrato nel centro di soccorso, il suo obiettivo era chiedere aiuto per recuperare il padre. Presto si accorse che nessuno era in grado di darglielo. Ciò che il signor Watanabe vide in quel luogo non è mai riuscito a raccontarlo. Non per la mancanza di parole, ma di senso. Era tutto mescolato con tutto.
Più che le suppurazioni, che Yoshie evitava di guardare, lo colpivano le schiene delle donne. Molte erano state segnate dai vestiti indossati al momento dell'esplosione. Quelli di colore scuro, scoprì, erano rimasti impressi nella pelle. Quelli di colore chiaro, poiché avevano assorbito meno energia, avevano lasciato meno macchie. Così seppe che, oltre che dal muro a cui si era appoggiato per caso, era stato protetto dall'essere vestito di bianco.

inviato il 27/05/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

:-)

Grazie staff

Ciao Elena, sei nella finale settimanale di giugno.

Andrés Neuman Buenos Aires 1977

Suite francese

immagine copertina
Irène Némirovsky
Suite francese
Tradotto da Laura Frausin Guarino
Gli adelphi 2018
10 righe da pagina 175:

«Sei ben strano, Maurice. Li hai pur visti quei campioni di cinismo, di scetticismo, e però non sei addolorato, addolorato nell'intimo voglio dire! Mi sbaglio?».
«No».
«Ma allora cos'è che ti conforta?».
«La certezza della mia libertà interiore,» disse lui dopo aver riflettuto «questo bene prezioso, inalterabile, e che dipende solo da me perdere o conservare. La convinzione che le passioni spinte al parossismo come capita ora finiscono poi per placarsi. Che tutto ciò che ha un inizio avrà una fine. In poche parole, che le catastrofi passano e che bisogna cercare di non andarsene prima di loro, ecco tutto. Perciò, prima di tutto vivere: Primum vivere. Giorno per giorno. Resistere, attendere, sperare».

inviato il 28/05/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Flavia, sei nella finale di giugno, 10righe scelte dalla redazione.

Irène Némirovsky (Kiev, 11 febbraio 1903 – Auschwitz, 17 agosto 1942).

IL LIBRO DELLA GRAMMATICA INTERIORE

immagine copertina
David Grossman
IL LIBRO DELLA GRAMMATICA INTERIORE
Tradotto da Sarah Kaminski e Elena Loewenthal
Arnoldo Mondadori Editore 1992
10 righe da pagina 380:

.. è vietato ignorare un appello come questo. Perfino se viene lanciato durante la più furiosa delle liti. Perfino quando saremo grandi, perfino se saremo salpati per terre lontane e ci saremo dimenticati del nostro paese e della nostra patria e un giorno staremo a oziare nella nostra casa nova, persino in un palazzo, e all'improvviso appariranno sul soffitto davanti ai nostri occhi questi lampeggi. Tre punti, tre linee, tre punti, noi ci alzeremo subito, senza indugiare nemmeno per un attimo, senza dire addio a nessuno, faremo i nostri bagagli e viaggeremo anche due settimane per nave o in aereo, e torneremo in tempo, proprio all'ultimo momento, per salvare l'altro. Così abbiamo giurato.

inviato il 03/06/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Francesca, per Te un libro incentivo come finalista settimanale nel mese di giugno. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Francesca, sei nella finale settimanale di giugno.

Storia, misteri e leggende di templari e ordini cavallereschi. I cavalieri di Malta, del Santo Sepolcro, teutonici...

Storia, misteri e leggende di templari e ordini cavallereschi. I cavalieri di Malta, del Santo Sepolcro, teutonici... 29 settimane 4 giorni fa

bello riferirsi a storie di un'altra epoca, di un altro mondo che non è finito ma continua ad affascinarci anche se così lontano e diverso da quello in cui viviamo. Condivido il tuo interesse per l'argomento !

Storia, misteri e leggende di templari e ordini cavallereschi. I cavalieri di Malta, del Santo Sepolcro, teutonici... 29 settimane 4 giorni fa

brava ! righe insolite ma "speciali": una bella storia grazie !

Questa libertà

Questa libertà 31 settimane 3 giorni fa

Pierluigi Cappello è nato a Gemona del Friuli l'8.8.1967

Le vrai lieu

Le vrai lieu 33 settimane 6 giorni fa

Annie Ernaux è nata il 1 settembre 1940 a Lillebonne France

L'uomo senza qualità

L'uomo senza qualità 34 settimane 4 giorni fa

grazie ! questo è un libro impegnativo e in due tomi ma vale la pena leggerlo

L'uomo senza qualità 36 settimane 1 giorno fa

Robert Musil nasce a Klagenfurt an Worthersee Austria il 6 novembre 1880

Un Fenoglio alla prima guerra mondiale

Un Fenoglio alla prima guerra mondiale 35 settimane 1 giorno fa

Beppe Fenoglio è nato ad Alba il 1 marzo del 1922

Metamorfosi

Metamorfosi 35 settimane 6 giorni fa

Publio Ovidio Nasone nacque a Sulmona il 20 marzo a.Cristo

Essays: First and Second Series

Essays: First and Second Series 35 settimane 6 giorni fa

belle queste righe !

La vita davanti a sé

La vita davanti a sé 36 settimane 2 giorni fa

grazie ! sono contenta e aspetto con ansia il libro

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy