Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Beths Creations

16 GENNAIO

immagine copertina
Mario Tobino
16 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Finalmente oggi festeggiamo l’anniversario del primo autore italiano della mia Agenda Libridinosa! Mario Tobino nacque a Viareggio nel 1910 e fu poeta,scrittore e psichiatra; un romanziere decisamente prolifico con 22 romanzi e 4 libri di poesie. Vinse il Premio Strega nel 1962 con Il Clandestino, il Premio Campiello nel 1972 con Per le antiche scale e il Premio Viareggio nel 1976 per La Bella degli specchi. Nel 1943 partecipa attivamente alla Resistenza contro i nazisti e questo gli farà decidere di continuare la sua carriera medica aiutando i malati di mente senza tralasciare la sua attività di scrittore.

inviato il 16/01/2018
Nei segnalibri di:

15 GENNAIO

immagine copertina
Molière
15 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Non sono molto esperta , ahimè, ma è impossibile non conoscere o non aver mai sentito parlare di uno dei personaggi più irriverenti, più imprevedibili e più eccelsi del teatro mondiale.
Molière nacque oggi a Parigi nel 1622 e fu commediografo e attore teatrale francese; il suo acume e la sua lingua tagliente lo resero famoso in vita e immortale poi.
Indimenticabili sono le sue commedie L’Avaro, Il malato immaginario e Don Giovanni o il convitato di pietra .

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Franny e Zooey

immagine copertina
J.D. Salinger
Franny e Zooey
Tradotto da Romano Carlo Cerrone e Ruggero Bianchi
Einaudi 1963

La tua età non ha nulla a che fare con quanto sto dicendo. Non si "cambia" molto tra i dieci e i vent'anni, o tra i dieci e gli ottanta, se è per questo. "Anche" adesso non puoi amare come vorresti un Gesù che ha fatto o detto un paio di cose che, se non altro, gli sono state attribuite; e lo sai anche tu. Sei costituizionalmente incapace di amare o di capire qualsiasi figlio di Dio che si mette a rovesciare banchi. E sei costituzionalmente incapace di amare o di capire un figlio di Dio che dica che un esserre umano, "qualunque" essere umano, anche un professor Tupper, ha più valore agli occhi di Dio di un tenero, indifeso pulcino pasquale.[...] Non ho nessuna voglia di approfondire l'argomento, ma almeno io non ho mai cercato, consapevolmente o no, di trasformare Gesù in san Francesco d'Assisi solo per renderlo più "amabile", come ha sempre cercato di fare il novanta per cento dei cristiani.

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

J. D. Salinger, all'anagrafe Jerome David Salinger New York, 1º gennaio 1919

14 GENNAIO

immagine copertina
Yukio Mishima
14 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Diciamoci la verità: gli scrittori giapponesi sono strani. Non necessariamente in senso negativo sia chiaro, ma la loro visione del mondo , sicuramente influenzata da una cultura completamente diversa dalla nostra, ce li rende ostici o spesso di difficile interpretazione.
Yukio Mishima rientra certamente in questo gruppo. Nato oggi nel 1925 fu scrittore, drammaturgo, saggista e poeta giapponese; esperto di arti marziali e acceso nazionalista fu anche attore e regista cinematografico.
Ossessionato dall’idea della morte,sia nelle sue opere che a livello personale e dopo anni di grande successo editoriale anche all’estero, il 25 novembre 1970 decide di togliersi la vita con il suicidio rituale come dimostrazione nei confronti del suo ideale politico di patriottismo tradizionalista. Rimane comunque uno degli autori giapponesi più tradotti nel mondo.

inviato il 14/01/2018
Nei segnalibri di:

13 GENNAIO

immagine copertina
Edmund White
13 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Altro autore che non conoscevo ( questa agenda si sta rivelando davvero preziosa..) e che sono felice di presentare oggi per il giorno del suo compleanno!
Edmund White è nato a Cincinnati ed è uno scrittore, critico letterario e saggista statunitense. È insegnante e direttore di scrittura creativa alla Princeton University ed ha all’attivo diversi romanzi e biografie, diverse pubblicate anche in Italia. La sua attività si concentra soprattutto sul mondo omosessuale e convive con la sua sieropositività da diverso tempo.
Per Cotroneo, infine, "i libri di White ci rassicurano, ci insegnano a non aver paura: della differenza, della gioia di un amore, della malattia, delle emozioni, della morte".

inviato il 13/01/2018
Nei segnalibri di:

4321

immagine copertina
Paul Auster
4321
Tradotto da Cristiana Mennella
Einaudi 2017

L'ultimo di questi titoli mise fine alle rozze fantasie di Ferguson [...], perchè la lettura di Delitto e Castigo lo cambiò, Delitto e Castigo fu il fulmine che si abbatté dal cielo e lo mandò in frantumi,e quando riuscì a riprendersi Ferguson non ebbe più dubbi sul futuro, se un libro poteva essere Questo, se un romanzo poteva fare Questo al tuo cuore, alla tua mente e ai tuoi sentimenti più profondi sul mondo, allora scrivere romanzi era senz'altro la cosa migliore che potevi fare nella vita, perchè Dostoevskij gli aveva insegnato che le storie inventate potevano andare ben oltre il semplice divertimento e lo svago, potevano rivoltarti come un calzino e scoperchiarti il cervello, potevano scottarti e gelarti e metterti completamente a nudo e scaraventarti tra i venti furiosi dell'universo e da quel giorno in poi, dopo aver annaspato per tutta l'infanzia, perso nei meandri più fitti dello smarrimento, finalmente Ferguson capì dove stava andando, e negli anni successivi non tornò mai sulla sua decisione , nemmeno in quelli più duri, ....

inviato il 13/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie Staff! mi fa molto piacere!!

Ciao Beths, sei nella finale del mese di gennaio. 10 righe scelte dalla redazione.

Paul Benjamin Auster nato a Newark il 3 febbraio 1947.

12 GENNAIO

immagine copertina
Haruki Murakami
12 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Sono sempre combattuta quando devo parlare di lui... Trovo alcune sue cose mirabili e davvero innovative, altre le detesto. E forse fa parte del suo lavoro, del suo scopo o forse è consapevole di suscitare, attraverso i suoi libri, sensazioni così discordanti.
In ogni caso è uno degli scrittori più letti, più citati e più famosi del momento, con una quantità esorbitante di romanzi, saggi e racconti fa parlare di sè in ogni dove come una vera e propria star.
Nacque nel 1949 ed è scrittore, saggista e traduttore giapponese, ha vinto diversi premi ed è il traduttore ufficiale dei grandi della letteratura americana in giapponese.(..che non deve essere neanche facile penso io!)
Anche se sono convinta che sia diventata più una moda che vero amore per lui, continuerò a seguire il suo lavoro con curiosità e rispetto.
Tanti auguri!

inviato il 12/01/2018
Nei segnalibri di:

11 GENNAIO

immagine copertina
Jasper Fforde
11 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Questo autore è davvero particolare, poco conosciuto in Italia ha già scritto 16 libri e vinto 3 premi letterari!
Nacque oggi nel 1961 ed è uno scrittore britannico; è molto apprezzato per il suo stile quasi parodistico e per i suoi giochi di parole!
Da noi viene pubblicato da Marcos Y Marcos che però ha stampato solo 4 libri della sua serie più famosa!
tratto da Il Caso Jane Eyre:
«Buonasera» disse il barista. «Qual è la differenza tra un corvo e una scrivania?»
«Nessuna, perché Poe ha scritto su entrambi?»
«Molto bene». Rise. «Che prende?» "

inviato il 11/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Lo adoro!!!

10 GENNAIO

immagine copertina
Stephen Ambrose
10 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Non mi piace parlare di guerra se non analizzando gli aspetti sociologi e le conseguenze che porta nei territori danneggiati da essa. Nella narrativa difficilmente mi attrae invece per Stephen Ambrose non era così. Nacque oggi nel 1936 e fu uno storico è un biografo statunitense; curò le biografie di Eisenhower e Nixon, scrisse di molte battaglie ma fu il libro Banda di Fratelli che lo fece conoscere al pubblico. Questa notorietà lo portò ad essere consulente per il film Salvate il soldato Ryan e produttore esecutivo per la mini serie Band of Brothers tratta dal suo libro omonimo. Nonostante tutto questo l’epilogo della sua carriera non fu dei migliori, fu accusato di plagio e di aver inventato interviste mai fatte a personaggi pubblici.
VOI CHE NE PENSATE? LO CONOSCETE?

inviato il 10/01/2018
Nei segnalibri di:

9 GENNAIO

immagine copertina
Simone de Beauvoir
9 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

In questo periodo di grandi tumulti ,dove la figura femminile è messa in discussione sotto ogni punto di vita, sono contenta di commemorare la nascita di un’autrice così importante; non solo per i libri che ci ha lasciato ma anche per la sua lotta sul ruolo e la condizione della donna nella società moderna. Nacque nel 1908 e fu scrittrice, saggista, filosofa, insegnante e femminista francese. Importante esponente dell’Esistenzialismo e compagna di Jean-Paul Sartre. Scrisse tantissimo ma vi segnalo due libri: “I mandarini”, Premio Goncourt nel 1954 e il saggio “Il secondo sesso” , l’opera più celebre sul movimento femminista.
MENO SACCHETTI PER LE VERDURE E PIÙ SIMONE DE BEAUVOIR!

inviato il 09/01/2018
Nei segnalibri di:

16 GENNAIO

immagine copertina
Mario Tobino
16 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Finalmente oggi festeggiamo l’anniversario del primo autore italiano della mia Agenda Libridinosa! Mario Tobino nacque a Viareggio nel 1910 e fu poeta,scrittore e psichiatra; un romanziere decisamente prolifico con 22 romanzi e 4 libri di poesie. Vinse il Premio Strega nel 1962 con Il Clandestino, il Premio Campiello nel 1972 con Per le antiche scale e il Premio Viareggio nel 1976 per La Bella degli specchi. Nel 1943 partecipa attivamente alla Resistenza contro i nazisti e questo gli farà decidere di continuare la sua carriera medica aiutando i malati di mente senza tralasciare la sua attività di scrittore.

inviato il 16/01/2018
Nei segnalibri di:

Le botteghe color cannella

immagine copertina
Bruno Schultz
Le botteghe color cannella
Tradotto da A. Vivanti Salmon, V. Verdiani, A. Zielinski
Einaudi 2008
10 righe da pagina 21:

Sopraggiunsero gialli, colmi di noia, i giorni invernali. La terra arrossata era coperta da una tovaglia di neve, bucherellata, lacera, troppo corta. Non ce n'era abbastanza per tutti quei tetti, ed essi sbucavano neri o color ruggine, coperture d'assi e arcate che celavano gli spazi fuligginosi dei solai - nere, carbonizzate cattedrali, tutte una nervatura di capriate, putrelle e travi - neri polmoni delle bufere invernali. (..) Le giornate si indurivano di freddo e di noia, come tozzi di pane dell'anno passato. Si affettavano con coltelli non affilati, senza appetito, in uno strato di pigra sonnolenza.

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Bruno Schulz (Drohobyč, 12 luglio 1892 – Drohobyč, 19 novembre 1942) è stato uno scrittore e pittore polacco.

Nel 1941, Schulz viene relegato nel ghetto. Parlando bene il tedesco, lavora per un ufficiale delle Schutzstaffel (era un falegname austriaco). Ma il 19 novembre del 1942 viene ucciso per strada da un ufficiale della Gestapo. Il suo omicida si è poi vantato d'averlo ucciso per vendetta, in quanto l'ufficiale presso cui lavorava Schulz ha ucciso un altro ebreo che lavorava per lui. Il suo corpo finì in una fossa comune e non è stato più ritrovato. (fonte Wikipedia)

Patria

immagine copertina
Fernando Aramburu
Patria
Tradotto da Bruno Arpaia
Guanda 2017
10 righe da pagina 188:

Porta sbattuta. E Arantxa, chiusa dentro. Non le importava. Che schifo di madre. Sta' fresca se crede che così mi punisce. Il desiderio di Arantxa si chiamava solitudine. Il suo desiderio più grande, essere finalmente da sola, [...] Andassero affanculo. Dal pomeriggio della disgrazia non è più padrona della sua vita. E lei voleva stare da sola, cazzo, da sola. Per guardarsi allo specchio? Già, e se pure fosse stato così?
Si guardò negli occhi, tesa, con aria di sfida, in attesa che cominciasse il film dei suoi ricordi, il racconto della sua vita spezzata in scene. Si, spezzata, spezzata in frammenti di vetro come una bottiglia caduta a terra. E in ogni coccio, un ricordo, un episodio, le ombre e le figure disperse nel passato.

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazieeeeeeeeeeeeeee

Ciao Elena, ben tornata. :-)

Grazie staff

Bentornata Elena :)

Ed io mi ricordo di te Natalina. Grazie, ben trovati.
Buon anno a tutti!

15 GENNAIO

immagine copertina
Molière
15 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Non sono molto esperta , ahimè, ma è impossibile non conoscere o non aver mai sentito parlare di uno dei personaggi più irriverenti, più imprevedibili e più eccelsi del teatro mondiale.
Molière nacque oggi a Parigi nel 1622 e fu commediografo e attore teatrale francese; il suo acume e la sua lingua tagliente lo resero famoso in vita e immortale poi.
Indimenticabili sono le sue commedie L’Avaro, Il malato immaginario e Don Giovanni o il convitato di pietra .

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Sonderkommando Auschwitz

immagine copertina
Shlomo Venezia
Sonderkommando Auschwitz
Tradotto da Maddalena Carli
Rizzoli 2009
10 righe da pagina 46:

Eravamo stravolti, intontiti dal viaggio e quelle improvvise quanto feroci urla, quel baccano infernale servivano proprio a destabilizzarci, a impedirci di capire cosa stava succedendo. Mi trovavo vicino alla porta e uscii tra i primi. Poiché il vagone era alto e il terreno in discesa, per scendere dal treno bisognava saltare. Per questa ragione rimasi lì accanto per aiutare mia madre che, sebbene non fosse anziana, era di certo duramente provata dal viaggio. Mentre aspettavo, un tedesco mi arrivò alle spalle e mi diede due colpi di bastone sulla testa talmente violenti che pensai mi avesse rotto il cranio. D’istinto tentai di proteggermi il capo con le mani e, poiché stava per colpirmi di nuovo, mi precipitai a raggiungere gli altri in fila. Cominciavano a picchiare fin dal primo momento; per sfogarsi, per crudeltà, per farci perdere qualsiasi punto di riferimento e costringerci a obbedire per paura, senza troppe storie. Ed è quello che feci anch’io. Quando mi voltai per cercare con lo sguardo mia madre, non era più lì. Non rividi più né lei né le mie sorelle, Marica e Marta.

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Shlomo Venezia (Salonicco, 29 dicembre 1923)

Moll Flanders

immagine copertina
Daniel Defoe
Moll Flanders
Tradotto da G. Trevisani
Garzanti Libri 2015
10 righe da pagina 167:

Quando, la mattina dopo, avemmo il permesso di salire in coperta, io domandai a uno degli ufficiali della nave se potevo avere il permesso di mandare a terra una lettera, per far sapere ai miei amici dov'era la nave e farmi mandare le cose di cui avevo bisogno. Era, seppi, il nostromo, un tipo d'uomo civile e cortese, il quale mi disse che mi avrebbe dato quel permesso, e tutti gli altri che desideravo, purchè potesse darmeli senza correre rischi. Io gli dissi che non volevo altro; mi rispose che la scialuppa della nave andava a Londra conla prossima marea, e che avrebbe dato la mia lettera da portare.Così, quando fu per partire la scialuppa, venne da me il nostromo e mi disse che la scialuppa partiva, e che ci andava anche lui, e mi domandò se era pronta la lettera della quale doveva occuparsi. Io, potete figurarvelo, m'ero procurata penna, inchiostro e carta, e avevo scritto una lettera indirizzata alla mia governante.

inviato il 09/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Daniel Defoe nacque a Stoke Newington il 3 aprile 1660.

Franny e Zooey

immagine copertina
J.D. Salinger
Franny e Zooey
Tradotto da Romano Carlo Cerrone e Ruggero Bianchi
Einaudi 1963

La tua età non ha nulla a che fare con quanto sto dicendo. Non si "cambia" molto tra i dieci e i vent'anni, o tra i dieci e gli ottanta, se è per questo. "Anche" adesso non puoi amare come vorresti un Gesù che ha fatto o detto un paio di cose che, se non altro, gli sono state attribuite; e lo sai anche tu. Sei costituizionalmente incapace di amare o di capire qualsiasi figlio di Dio che si mette a rovesciare banchi. E sei costituzionalmente incapace di amare o di capire un figlio di Dio che dica che un esserre umano, "qualunque" essere umano, anche un professor Tupper, ha più valore agli occhi di Dio di un tenero, indifeso pulcino pasquale.[...] Non ho nessuna voglia di approfondire l'argomento, ma almeno io non ho mai cercato, consapevolmente o no, di trasformare Gesù in san Francesco d'Assisi solo per renderlo più "amabile", come ha sempre cercato di fare il novanta per cento dei cristiani.

inviato il 15/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

J. D. Salinger, all'anagrafe Jerome David Salinger New York, 1º gennaio 1919

14 GENNAIO

immagine copertina
Yukio Mishima
14 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Diciamoci la verità: gli scrittori giapponesi sono strani. Non necessariamente in senso negativo sia chiaro, ma la loro visione del mondo , sicuramente influenzata da una cultura completamente diversa dalla nostra, ce li rende ostici o spesso di difficile interpretazione.
Yukio Mishima rientra certamente in questo gruppo. Nato oggi nel 1925 fu scrittore, drammaturgo, saggista e poeta giapponese; esperto di arti marziali e acceso nazionalista fu anche attore e regista cinematografico.
Ossessionato dall’idea della morte,sia nelle sue opere che a livello personale e dopo anni di grande successo editoriale anche all’estero, il 25 novembre 1970 decide di togliersi la vita con il suicidio rituale come dimostrazione nei confronti del suo ideale politico di patriottismo tradizionalista. Rimane comunque uno degli autori giapponesi più tradotti nel mondo.

inviato il 14/01/2018
Nei segnalibri di:

Report itinerario Agenda Libridinosa 2018

immagine copertina
10 righe dai libri
Report itinerario Agenda Libridinosa 2018
10 Righe dai libri 2018

Cari lettori.
le 10 righe stanno viaggiando in tutta Italia :)

Condividendo le vostre 10 righe state contribuendo attivamente alla promozione della lettura.
Continuate a postare perché stiamo già lavorando su Libridinosa 2018...
Grazie ancora!

- report itinerario Agenda Libridinosa 4 dicembre - 4 gennaio

inviato il 10/01/2018
Nei segnalibri di:

13 GENNAIO

immagine copertina
Edmund White
13 GENNAIO
Libridinosa, agenda letteraria

Altro autore che non conoscevo ( questa agenda si sta rivelando davvero preziosa..) e che sono felice di presentare oggi per il giorno del suo compleanno!
Edmund White è nato a Cincinnati ed è uno scrittore, critico letterario e saggista statunitense. È insegnante e direttore di scrittura creativa alla Princeton University ed ha all’attivo diversi romanzi e biografie, diverse pubblicate anche in Italia. La sua attività si concentra soprattutto sul mondo omosessuale e convive con la sua sieropositività da diverso tempo.
Per Cotroneo, infine, "i libri di White ci rassicurano, ci insegnano a non aver paura: della differenza, della gioia di un amore, della malattia, delle emozioni, della morte".

inviato il 13/01/2018
Nei segnalibri di:

4321

4321 17 ore 6 min fa

grazie Staff! mi fa molto piacere!!

4321 3 giorni 16 ore fa

Paul Benjamin Auster nato a Newark il 3 febbraio 1947.

Franny e Zooey

Franny e Zooey 1 giorno 18 ore fa

J. D. Salinger, all'anagrafe Jerome David Salinger New York, 1º gennaio 1919

1 GENNAIO

1 GENNAIO 1 week 3 giorni fa

Grazie mille!! è un piacere essere qui!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy