Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di FrancescaR

Ukemì

immagine copertina
Pia Barletta
Ukemì
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 16:

Il pipistrello distese le grandi ali e si tuffò nel buio della notte. Un sottile raggio di luna penetrava dalla nuvolaglia e qualche rara stella punteggiava qua e là la volta scura del cielo. Intanto, dalla groppa dell’amico, Ukemì si godeva lo spettacolo.
Le case diventarono sempre più piccole, gli alberi sembravano cespugli e le auto che correvano sulla strada assomigliavano a tante formichine laboriose.
All’improvviso, però, alcune luci comparvero nel cielo e, spaventata, Ukemì s’aggrappò a Tenkan.
«Ahi, che ssssuccede? Mi hai piantato le unghie nella sssschiena!»

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Una storia frizzante, divertente, spumeggiante adatta a tutti e che tratta di temi importanti come l'amicizia, la lealtà, il coraggio.

Acque torbide

immagine copertina
Monica Florio
Acque torbide
Cento Autori Edizioni
10 righe da pagina 10:

10 righe da pagina 10
La foto era proprio davanti a me, non potevo
fingere di non averla vista. Mi sono fatto forza e
l’ho raccolta per guardarla con attenzione.
Lui porta i capelli corti e ricci, è più giovane di
papà e ha un fisico muscoloso.
Sul viso dai tratti marcati spiccano gli occhi:
lucidi e arrossati come quelli di un cane che ha
contratto la rabbia.
C’è qualcosa di stonato nel suo sorriso che appare
quasi un ghigno. In quell’istante ho avvertito
un brivido lungo la schiena, ho provato a ignorarlo
ma non è servito

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Il tema della pedofilia trattato in maniera eccellente dall'autrice già nota per avere sempre trattato problematiche scottanti e di grande attualità. Dietro il "mostro" che minaccia la sorella del protagonista, il ritratto malinconico e veritiero di una famiglia alo sbando. Una lettura emozionante e coinvolgente.

La Spelonca delle Stalattiti

immagine copertina
Jacopo Martinello
La Spelonca delle Stalattiti
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 79:

«Ogni razza ha le sue peculiarità. Le Umaniti sono minerali senzienti, vivono tantissimo e non si decompongono, erodono. Per tutta la vita perdono quantità minuscole di minerale dal proprio corpo, questo filtra nel terreno e arriva nel loro regno sotterraneo, la Spelonca delle Stalattiti, dove se ne vanno dopo la morte. Qui si crea una figura uguale a loro, ma non identica, una sorta di gemello che prende sempre più coscienza a mano a mano che la stalagmite si deteriora.» Mimò a modo suo le gocce cariche di calcare che cadevano dalla volta di una grotta. «Quando la stalagmite se ne va, la sua stalattite conquista la piena autocoscienza. Se vuoi vederla così, per loro ‘vita dopo la morte’ vuol dire esattamente questo.»
«Per cui se io volessi, che so, parlare con la stalattite di Alastor…»

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Un romanzo spiritoso, ironico, garbato e ricco di metafore. Una lettura fantastica! Consigliatissimo

un fantasy fuori dal comune, un libro arguto, ironico e soprattutto originale, consigliatissimo a chi ama leggere cose belle, al di là dei generi

Gli occhi di Eternity

immagine copertina
Pina Varriale
Gli occhi di Eternity
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 94:

Il Vecchio era morto e il suo cadavere se lo erano mangiato i topi. Ludo smosse con un piede quel misero corpo spolpato e trattenne a malapena le lacrime. Non era addolorato per il Vecchio, no di certo.
«Tu non mi hai mai amato! Che gli dei ti maledicano, io non verserò neppure una lacrima sulla tua sudicia carogna.»
Si portò una mano sul medaglione dove fino a qualche minuto prima si era adagiata la Dea e rabbrividì invece al pensiero che Saje potesse averlo abbandonarlo per sempre.
“Raduna il tuo popolo” gli aveva detto la Molteplice, “voglio che tutti gli Asped mi tributino gli onori che mi spettano.”

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

finalmente un libro di fantascienza vecchia maniera, gli alieni mutaforma vivono nella città di sotto a Napoli.

Ukemì

immagine copertina
Pia Barletta
Ukemì
Ciesse Edizioni
10 righe da pagina 16:

Il pipistrello distese le grandi ali e si tuffò nel buio della notte. Un sottile raggio di luna penetrava dalla nuvolaglia e qualche rara stella punteggiava qua e là la volta scura del cielo. Intanto, dalla groppa dell’amico, Ukemì si godeva lo spettacolo.
Le case diventarono sempre più piccole, gli alberi sembravano cespugli e le auto che correvano sulla strada assomigliavano a tante formichine laboriose.
All’improvviso, però, alcune luci comparvero nel cielo e, spaventata, Ukemì s’aggrappò a Tenkan.
«Ahi, che ssssuccede? Mi hai piantato le unghie nella sssschiena!»

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Una storia frizzante, divertente, spumeggiante adatta a tutti e che tratta di temi importanti come l'amicizia, la lealtà, il coraggio.

Vista con granello di sabbia

immagine copertina
Wislawa Szymborska
Vista con granello di sabbia
Tradotto da Pietro Marchesani
Adelphi 2008
10 righe da pagina 199:

Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, [...]
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava
[...]
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
[...]

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
[...]
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie Oliva :) L'abbiamo aggiunto alle tue 10 righe

Il volume è a cura di Pietro Marchesani.

Oliva, nome del traduttore? :)

Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
È bella una tale certezza
ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
dove da molto tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano –
una volta un faccia a faccia
in qualche porta girevole?
uno « scusi » nella ressa?
un « ha sbagliato numero » nella cornetta?
– ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio tempo
il caso giocava con loro.

Non ancora pronto del tutto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava,
tagliava loro la strada
e soffocando una risata
con un salto si scansava.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o lo scorso martedì
una fogliolina volò via
da una spalla a un’altra?
Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto.
Chissà, forse già la palla
tra i cespugli dell’infanzia?

Vi furono maniglie e campanelli
su cui anzitempo
un tocco si posava su un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

destinatario sconosciuto

immagine copertina
kressmann taylor
destinatario sconosciuto
Tradotto da ada arduini
Bur Rizzoli 2015
10 righe da pagina 20:

Ma c'è un luogo in cui possiamo sempre trovare qualcosa di autentico: il focolare di un amico, dove poter condividere le nostre piccole preoccupazioni, trovare calore e comprensione, dove i meschini egoismi sono inconcepibili e dove vino, libri e chiacchiere danno un significato diverso all'esistenza. Allora sappiamo di aver conquistato qualcosa che nessuna falsità può corrompere e ci sentiamo a casa. "Il popolo tedesco era intrappolato nelle sabbie mobili della disperazione, immerso
fino al mento. Poi, appena prima che giungesse la fine, è arrivato un uomo che li ha tratti in salvo. Oggi, tutto ciò che sanno è che non moriranno. Sono in preda a un delirio di felicità, lo venerano quasi, ma farebbero lo stesso chiunque fosse il loro salvatore..."

inviato il 05/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

complimenti....

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale di 10righe. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale di febbraio 10righe della settimana. Scegli 10righe che più ti piacciono partendo da oggi lunedì 12 febbraio a domenica 18 febbraio. Riportando qui nei commenti il link.

Katherine Taylor nacque a Portland nel 1903.

Acque torbide

immagine copertina
Monica Florio
Acque torbide
Cento Autori Edizioni
10 righe da pagina 10:

10 righe da pagina 10
La foto era proprio davanti a me, non potevo
fingere di non averla vista. Mi sono fatto forza e
l’ho raccolta per guardarla con attenzione.
Lui porta i capelli corti e ricci, è più giovane di
papà e ha un fisico muscoloso.
Sul viso dai tratti marcati spiccano gli occhi:
lucidi e arrossati come quelli di un cane che ha
contratto la rabbia.
C’è qualcosa di stonato nel suo sorriso che appare
quasi un ghigno. In quell’istante ho avvertito
un brivido lungo la schiena, ho provato a ignorarlo
ma non è servito

inviato il 06/02/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Il tema della pedofilia trattato in maniera eccellente dall'autrice già nota per avere sempre trattato problematiche scottanti e di grande attualità. Dietro il "mostro" che minaccia la sorella del protagonista, il ritratto malinconico e veritiero di una famiglia alo sbando. Una lettura emozionante e coinvolgente.

La Spelonca delle Stalattiti

La Spelonca delle Stalattiti 27 settimane 5 giorni fa

Un romanzo spiritoso, ironico, garbato e ricco di metafore. Una lettura fantastica! Consigliatissimo

Acque torbide

Acque torbide 27 settimane 5 giorni fa

Il tema della pedofilia trattato in maniera eccellente dall'autrice già nota per avere sempre trattato problematiche scottanti e di grande attualità. Dietro il "mostro" che minaccia la sorella del protagonista, il ritratto malinconico e veritiero di una famiglia alo sbando. Una lettura emozionante e coinvolgente.

Ukemì

Ukemì 27 settimane 5 giorni fa

Una storia frizzante, divertente, spumeggiante adatta a tutti e che tratta di temi importanti come l'amicizia, la lealtà, il coraggio.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy