Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di argiovan58

La Spia

immagine copertina
Paolo Coelho
La Spia
A. MONDADORI
10 righe da pagina 99:

Ormai si sono abituate alla possibilità di parlare a distanza, grazie a quell'invenzione americana che, dopo l'Esposizione Universale del 1889, si è diffusa in quasi tutta l'Europa.
" Per migliaia di anni, l'uomo ha parlato solo con chi riusciva e vedere. D'un tratto , in un decennio, la pratica congiunta di "vedere" e " parlare" è stata separata. Ora siamo abituati e non ci rendiamo conto dell'enorme impatto che sta avendo sui nostri riflessi. Forse il nostro corpo non è ancora pronto. Quando parliamo al telefono, infatti, scivoliamo in uno stato simile ad alcune trance magiche e arriviamo a scoprire altre cose su noi stessi."

inviato il 31/12/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazieeeeee!!!! Ciao

Ciao Argiovan58, sei nella finale settimanale di gennaio.

La Sposa Scomparsa

immagine copertina
Rosa Teruzzi
La Sposa Scomparsa
Casa Editrice Sonzogno 2016
10 righe da pagina 65:

Un pensiero le attraversò il cervello: non poteva averlo lasciato.
Erano passate solo poche ore da quel bacio pieno di passione,non si esce così integre da una rottura. Ma subito la solita vocina la zittì (parlava come sua madre, quella voce): che cacchio
ne sai dell’amore, tu? Mentre si arrovellava sul tema, cercando di trovare un modo per intavolare il discorso con Vicky, Iole partì all’attacco senza farsi problemi.
«Tacchi e tanga , mi complimento. Anche se io le mutande non le avrei
proprio messe: sotto il bianco, il pizzo si nota».

inviato il 25/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Commento di argiovan58:

Pubblico le 10 righe del libro incentivo vinto per il mese di aprile, ringrazio ancora la redazione " Una buona lettura"

Ciao Argiovan58, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da oggi 30 luglio a domenica 5agosto, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Il cimitero di Praga

immagine copertina
Umberto Eco
Il cimitero di Praga
Romanzo Bompiani 2010
10 righe da pagina 300:

Non è stato difficile dall’Ῐle de la Citè arrivare nei pressi
del Louvre, ma dietro a Saint-Germain-L’Auxerrois ho visto
una scena che, lo confesso, mi ha un poco impressionato.
Passavano un uomo e una donna con un bambino, e non
avevano certo l’aria di fuggire da una barricata espugnata; ma
ecco un manipolo di brassardiers ubriachi, che stavano eviden-
temente celebrando la conquista del Louvre, cercare di tirar
via l’uomo dalle braccia della moglie, quella vi si è aggrappata
piangendo, i brassardiers hanno spinto tutti e tre al muro e li
hanno crivellati di colpi.

inviato il 01/06/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Alla redazione, buonasera ho visto che le 10 righe da me pubblicate La Sposa Scomparsa è doppia!!! che fare? saluti Ivano

Sicuro!!! appena lo leggo , posto 10 righe!! ringrazio ancora!!! ciao Ivano

Bene Ivano :) appena lo leggi posta 10 righe :)

Ringrazio la redazione del bel regalo è arrivato il libro incentivo vinto per il mese di aprile" La Sposa scomparsa " di Rosa Teruzzi, lo leggerò presto. Ho pubblicato foto su instagram

Grazie !!!!!

Argiovan58 sei nella classifica del mese di giugno, 10righe scelte da Voi utenti.

Ciao Argiovan58, il libro arriverà... :-)

per la redazione, ho vinto il libro incentivo per il mese di aprile ho inviato i miei dati.. il libro non è arrivato. Saluti Ivano

la casa degli spiriti

immagine copertina
Isabel Allende
la casa degli spiriti
econmica universale feltrinelli
10 righe da pagina 88:

Alla morte di sua madre, Ferula si era trovata sola e senza niente di utile cui dedicarla sua vita, in un’età in cui non s’illudeva di potersi sposare . Per un certo tempo era andata a visitare i rioni popolari ogni giorno, in una frenetica opera pia che le procurò una bronchite cronica e non portò alcuna pace alla sua anima tormentata.
Esteban avrebbe voluto che viaggiasse, che si comprasse abiti e che si divertisse per la prima volta nella sua malinconica esistenza, ma lei aveva l’abitudine dell’austerità ed era stata troppo tempo chiusa nella sua

inviato il 01/05/2018
Nei segnalibri di:

L'ombra del vento

immagine copertina
Carlos Ruis Zafon
L'ombra del vento
OSCARMONDADORI
10 righe da pagina 405:

Quando terminai di leggere il manoscritto di Nuria Manfort si
Stava già facendo giorno. Quella era la mia storia. La nostra
Storia. Nei passi perduti di Carax riconobbi le orme dei miei,
ormai irrecuperabili. Mi misi a camminare avanti e indietro
per la stanza come un animale in gabbia. Ero spossato, ma no-
nostante i miei rimorsi e le mie incertezze non intendevo più
sottrarmi alle conseguenze delle mie azioni. Mi infilai il cap-
potto, misi il manoscritto in una tasca interna e uscii. Faceva
freddo e nevicava. Il cielo si disfaceva in lacrime pigre di luceQuando terminai di leggere il manoscritto di Nuria Manfort si stava già facendo giorno. Quella era la mia storia. La nostra storia. Nei passi perduti di Carax riconobbi le orme dei miei, ormai irrecuperabili. Mi misi a camminare avanti e indietro per la stanza come un animale in g

inviato il 06/04/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ringrazio Tantissimo

Ciao Argiovan58. per Te un libro incentivo come finalista 10 righe scelte dalla readazione del mese di aprile.
Manda i tuoi dati a: libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie

Grazie

Ciao Argiovan58, sei nella classifica del mese di aprile, 10righe scelte dalla redazione.

Dura Madre

immagine copertina
Marcello Fois
Dura Madre
Enaudi Tascabili 2003
10 righe da pagina 174:

Michele all'inizio non ebbe reazioni, era totalmente assurdo quanto gli stava succedendo che non ebbe la forza di dire niente. Passò qualche secondo prima che chiedesse a mia madre...
«Perché?»
«Lo sai perché»
«No, non lo so»
«Per quello che dice la gente»
«E cosa dice la gente?»
«Che sei amicato, dice. E se la gente parla…»
«Che cosa... Io… Maddalena...»
«È inutile che fai storie con me... Queste cose a casa mia non devono succedere... Io neanche il sospetto accetto»
Era una pietra tombale...

inviato il 11/03/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazieeeee!!

Ciao Argiovan58, sei nella classifica del mese di marzo, 10righe scelte dalla redazione.

Grazie :)

Grazie!!!
il libro è del 2003

Benvenuto Argiovan58, di che anno è il libro? :)

Io non ci sto più

immagine copertina
Roberta Bruzzone
Io non ci sto più
De Agostini 2018
10 righe da pagina 113:

La cosiddetta "trappola della spiegazione" segna l'ingresso nella seconda fase della manipolazione. L'imperativo categorico della vittima è ora ottenere l'approvazione del manipolatore, a qualunque costo (poco importa se dovrete dire addio alla parte migliore di voi e della vostra vita e a tutto quanto avete faticosamente costruito prima di questo fatidico incontro). L'obiettivo del narcisista maligno ora è farvi sentire confusi, sotto indagine, preoccupati. E' questa la prima manifestazione di aggressione all'autostima, subdola ma efficace, che mira a persuadervi di non essere all'altezza del manipolatore.
Spesso il predatore passa a questa fase quando percepisce che potreste perdere interesse per lui, magari in seguito a un evento negativo capitato nella sua vita e che lo ha destabilizzato, dandogli l'impressione di aver perso il contro

inviato il 22/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

controllo sulla realtà. Questo genera in lui una sensazione di profonda angoscia e lo spinge a incrementare il potere esercitato sugli altri per recuperare uno stato di benessere psicologico. In altre parole, più controlla voi, più si sente sollevato. A quel punto non può proprio più fare a meno di voi e voi dovete adattarvi a tutte le sue richieste ed esigenze.

Roberta Bruzzone (Finale Ligure, 1º luglio 1973)

Io non ci sto più

immagine copertina
Roberta Bruzzone
Io non ci sto più
De Agostini 2018
10 righe da pagina 114:

Siamo ora nella fase del condizionamento: non vi sentite più liberi di dire ciò che pensate o di fare ciò che desiderate, perché temete la reazione dell'altro, avete paura di deluderlo, di infastidirlo, di farlo arrabbiare. I vostri pensieri e le vostre azioni, cioè, sono condizionati dalle sue reazioni. La trappola è ormai scattata, ma voi non sembrate rendervene ancora conto, a differenza di chi vi circonda (amici e familiari), che comincia a notare cambiamenti importanti. Uno su tutti: siete spariti dalla circolazione. Non uscite più con la vostra cerchia di amicizie, non frequentate più la famiglia come prima, siete sempre "scortati" dal partner. E se ve lo fanno notare, sciorinate una lunga lista di giustificazioni, una più fragile e improbabile dell'altra, sul perché non vi fate più vedere in giro.

inviato il 22/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Roberta Bruzzone (Finale Ligure, 1º luglio 1973)

Canne al vento

immagine copertina
Grazia Deledda
Canne al vento
Il Maestrale
10 righe da pagina 23:

... e la capanna lassù nera fra il glauco delle canne e il bianco della roccia gli pareva un nido, un vero nido. Ogni volta che se ne allontanava lo guardava così, tenero e malinconico, appunto come un uccello che emigra: sentiva di lasciar lassù la parte migliore di se stesso, la forza che dà la solitudine, il distacco dal mondo; e andando su per lo stradone attraverso la brughiera, i giuncheti, i bassi ontani lungo il fiume, gli sembrava di essere un pellegrino, con la piccola bisaccia di lana sulle spalle e un bastone di sambuco in mano, diretto verso un luogo di penitenza: il mondo.

inviato il 21/01/2019
Nei segnalibri di:

I frutti del vento

immagine copertina
Tracy Chevalier
I frutti del vento
Tradotto da M.Ortelio
Neri Pozza 2016
10 righe da pagina 33:

Ero abituata ai suoi schiaffi, non mi facevano né caldo né freddo. Litigavamo tutti i santi giorni per via delle mele. La cosa più buffa è che non avevo mai pensato alle mele prima di venire nella Palude Nera. Nel posto in cui sono cresciuta tutti avevano frutteto, ma io non ci badavo, se non in maggio quando i meli fiorivano. Allora andavo a sdraiarmi fra gli alberi e mi gustavo il profumo mentre le api ronzavano felici di giocare con i fiori. Fu lì che io e James lo facemmo la prima volta. Avrei dovuto capirlo che non era l'uomo giusto per me. Parlava solo delle nostre mele e mi chiedeva come fossero (succose, come me, avevo risposto) e alla fine avevo dovuto sbottonarmi il vestito da sola: se non altro chiuse il becco per un po'. Non sono mai stata brava a raccoglierle. La mamma diceva che avevo troppa fretta ed ero sbadata.

inviato il 14/11/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Alessandra, sei nella classifica finale 10righe scelte da Voi utenti nel mese di novembre.

Inferno

immagine copertina
Dante Alighieri
Inferno
Tradotto da Franco Nembrini
Mondadori 2018
10 righe da pagina 154:

Lo buon maestro a me: "Tu non dimandi
che spiriti son questi che tu vedi?
Or vo' che sappi, innanzi che più andi,
ch'ei non paccaro; e s'elli hanno mercedi,
non basta, perché non ebber battesimo,
ch'è porta de la fede che tu credi;
e s'è furon dinanzi al cristianesimo,
non adorar debitamente a Dio:
e di questi cotai son io medesimo.
Per tai difetti, non per altro rio,
semo perduti , e sol di tanto offesi
che senza speme vivemo in disio".
Gran duol mi prese al cor quando lo 'ntesi,
però che gente di molto valore
conobbi che 'n quel limbo eran sospesi.

inviato il 07/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie

Ciao Elena, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte dalla redazione.

IV canto

Dante Alighieri nato a Firenze tra i 21 maggio e il 21 giugno.

Franco Nembrini nato a Trescore Balneario, in provincia di Bergamo, il 15 agosto del 1955.

La mano sinistra di Dio

immagine copertina
William E. Barrett
La mano sinistra di Dio
Tradotto da Gastone Toschi
Bramante Editrice 1955
10 righe da pagina 135:

I peccati e i vizi della Cina penetrarono sino a lui attraverso le grate ed egli non poté chiudere la mente e non ascoltarli. Gli apparvero in tutta la loro tenebrosa miseria, in una visione più orrenda di quelle che i pittori rappresentavano o i poeti racchiudono in simboli. Gli affollarono intorno, viscidi e brulicanti. Quando tentò di sfuggirgli concentrandosi in se stesso, era troppo tardi. Essi già penetrati anche nei meandri della sua coscienza, non poteva più scacciarli. Voci di gente che non poteva scorgere il viso gli rivelavano peccati e vizi, con voci molli e rudi, stridenti e ingentilite.

inviato il 09/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

William Edmund Barrett, nato a New York il 16 Novembre 1900

La Spia

immagine copertina
Paolo Coelho
La Spia
A. MONDADORI
10 righe da pagina 99:

Ormai si sono abituate alla possibilità di parlare a distanza, grazie a quell'invenzione americana che, dopo l'Esposizione Universale del 1889, si è diffusa in quasi tutta l'Europa.
" Per migliaia di anni, l'uomo ha parlato solo con chi riusciva e vedere. D'un tratto , in un decennio, la pratica congiunta di "vedere" e " parlare" è stata separata. Ora siamo abituati e non ci rendiamo conto dell'enorme impatto che sta avendo sui nostri riflessi. Forse il nostro corpo non è ancora pronto. Quando parliamo al telefono, infatti, scivoliamo in uno stato simile ad alcune trance magiche e arriviamo a scoprire altre cose su noi stessi."

inviato il 31/12/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazieeeeee!!!! Ciao

Ciao Argiovan58, sei nella finale settimanale di gennaio.

La vita davanti a sé

immagine copertina
Romain Gary
La vita davanti a sé
Tradotto da Giovanni Bogliolo
Neri Pozza 2005
10 righe da pagina 170:

...Io non l'ho mai saputo cosa bisogna fare per essere degno d'interesse, ammazzare qualcuno con degli ostaggi o che so io. Porca miseria, ve lo giuro, c'è una tale mancanza d'attenzione nel mondo che bisogna scegliere come per le vacanze, che uno non può andare sia in montagna che al mare. Bisogna scegliere quella che piace di più delle mancanze d'attenzione che ci sono al mondo e la gente prende sempre quello che c'è di meglio e di più caro, come i nazisti che sono costati dei milioni o il Vietnam.

inviato il 22/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie ! sono contenta e aspetto con ansia il libro

Ciao Emma, per Te un libro incentivo come finalista 10righe scelte da Voi utenti del mese di ottobre. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Emma, sei nella finale di ottobre, 10righe scelte da Voi utenti.

Romain Gary nasce a Vilnius Lituania l'8 maggio 1914

Tutti nuoresi

immagine copertina
MARCELLO FOIS
Tutti nuoresi
Il Maestrale 2018
10 righe da pagina 64:

Vincenzo (Pattusi)
E poi c'è quel pensiero che sposa ogni spazio alla propria metropoli promessa. Come se Bacon, Dubuffet e Clemente cenassero a casa mia, e si accontentassero di quello che c'è: salsiccia, pecorino stagionato, olive confettate, vino rosso e pane carasau. Giusto per prospettarmi un'immagine intima ed estranea insieme. Giusto per spiegarmi come si fa a concepirsi radicati eppure mobili. Come se, finita la cena, s'intrattenessero a discettare fino all'alba di Piero e Giotto, ma anche di Pollock e Basquiat. Di come da Valverde si possa percepire un'idea di Toscana rustica e primitiva e di quanto sarebbe piaciuto a Haring il muro antistante l'officina. Questo matrimonio s'ha da fare.

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille staff

Ciao FrancescaSS83, per Te un libro incentivo come finalista 10righe del mese di luglio scelte dalla redazione.
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao e grazie mille

Ciao Francesca, sei nella finale di luglio, 10righe scelte dalla redazione.

Bussola

immagine copertina
Mathias Enard
Bussola
Tradotto da Yasmina Melaouah
e/o 2016
10 righe da pagina 178:

Volevo incontrare quel Dio così presente, così naturale che le sue umili creature, nella più completa povertà, chiamano se stesse i cani di Dio. Due visioni si contrapponevano vagamente nella mia testa: da un lato il mondo delle Mille e una notte, urbano, meraviglioso, debordante ed erotico, e dall'altro quello di Verso la Mecca, del vuoto e della trascendenza; Istanbul aveva significato per me la scoperta di una versione contemporanea della prima forma - speravo che la Siria mi avrebbe permesso non solo di ritrovare, nei vicoli di Damasco e di Aleppo dai nomi magici, la fantasticheria e la dolcezza sensuali delle Notti, ma anche di intravvedere, nel deserto questa volta, la luce del Tutto di Avicenna.

inviato il 23/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie

Ciao Elena, sei nella classifica finale, 10righe scelte da Voi utenti.

Oh Naty, grazie.

Staff per cortesia, ma anche io dovevo scegliere le 10 righe quando mi avete comunicato di aver vinto?
Perdonatemi, non ricordo il regolamento.

http://scrivi.10righedailibri.it/bussola,allo staff comunico di avere scelto queste 10 righe,natalina

Mathias Énard (Niort, 11 gennaio 1972)

La Spia

La Spia 1 week 3 giorni fa

Grazieeeeee!!!! Ciao

La Sposa Scomparsa

La Sposa Scomparsa 25 settimane 2 giorni fa

Il cimitero di Praga

Il cimitero di Praga 25 settimane 2 giorni fa

Alla redazione, buonasera ho visto che le 10 righe da me pubblicate La Sposa Scomparsa è doppia!!! che fare? saluti Ivano

Il cimitero di Praga 31 settimane 3 giorni fa

Sicuro!!! appena lo leggo , posto 10 righe!! ringrazio ancora!!! ciao Ivano

Il cimitero di Praga 31 settimane 6 giorni fa

Ringrazio la redazione del bel regalo è arrivato il libro incentivo vinto per il mese di aprile" La Sposa scomparsa " di Rosa Teruzzi, lo leggerò presto. Ho pubblicato foto su instagram

Il cimitero di Praga 33 settimane 2 giorni fa

Grazie !!!!!

Il cimitero di Praga 33 settimane 3 giorni fa

per la redazione, ho vinto il libro incentivo per il mese di aprile ho inviato i miei dati.. il libro non è arrivato. Saluti Ivano

L'ombra del vento

L'ombra del vento 38 settimane 10 ore fa

Ringrazio Tantissimo

L'ombra del vento 40 settimane 13 ore fa

Grazie

L'ombra del vento 40 settimane 13 ore fa

Grazie

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy