Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Ossian

LE TIGRI DI MOMPRACEM

immagine copertina
EMILIO SALGARI
LE TIGRI DI MOMPRACEM
FABBRI EDITORI 1968
10 righe da pagina 73:

Il vento ruggiva e ululava su mille toni fra le boscaglie, torcendo i rami delle piante e facendo volteggiare in alto masse di fogliame, piegando e abbattendo i giovani alberi e scuotendo poderosamente quelli annosi. Di tanto in tanto dei lampi abbagliati rompevano le fitte delle tenebre, e le folgori cadevano abbattendo e incendiando le più alte piante della foresta. Quantunque l’uragano infuriasse i due pirati non si arrestavano. Guidati dalla luce dei lampi, cercavano di giungere al fiume per vedere se qualche prao si fosse potuto riparare nella piccola baia.(…)
In mezzo all’oscurità ci siamo guidati maglio che in pieno giorno disse Yanez. Una vera fortuna con una simile notte. Sandokan scese sulla spiaggia e, atteso un lampo, lanciò un rapido sguardo nelle acque della baia.

inviato il 21/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Emilio Carlo Giuseppe Maria Salgàri, nato a Verona il 21 agosto 1862

RA

immagine copertina
Thor Heyerdahl
RA
Tradotto da Raffaella Lotteri
Aldo Martello 1971
10 righe da pagina 111:

Poco fuori dal villaggio sbarcai in una zona che appariva totalmente deserta. D’un tratto un Etiope straordinariamente
maestoso sbucò dalla macchia lungo la sponda. Indossava un mantello senza maniche e portava alla spalla una lunga lancia, a guisa di canna da pesca. Col suo portamento altero, la barba nera e appuntita e il profilo tagliente ricordava l’imperatore Haile Selassie . Il suo figlioletto non apparve meno pittoresco, allorché emerse egli pure dai giunchi, recando sulla spalla un paniere da pesca di vimine appesa a un asta. Ignorando la loro lingua, li afferrai in maniera amichevole per le braccia e li misi in posa per il fotografo quali primo piano a una serie d’immagini di papiri.

inviato il 15/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Thor Heyerdahl, nato a Larvik il 6 ottobre 1914

La mano sinistra di Dio

immagine copertina
William E. Barrett
La mano sinistra di Dio
Tradotto da Gastone Toschi
Bramante Editrice 1955
10 righe da pagina 135:

I peccati e i vizi della Cina penetrarono sino a lui attraverso le grate ed egli non poté chiudere la mente e non ascoltarli. Gli apparvero in tutta la loro tenebrosa miseria, in una visione più orrenda di quelle che i pittori rappresentavano o i poeti racchiudono in simboli. Gli affollarono intorno, viscidi e brulicanti. Quando tentò di sfuggirgli concentrandosi in se stesso, era troppo tardi. Essi già penetrati anche nei meandri della sua coscienza, non poteva più scacciarli. Voci di gente che non poteva scorgere il viso gli rivelavano peccati e vizi, con voci molli e rudi, stridenti e ingentilite.

inviato il 09/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

William Edmund Barrett, nato a New York il 16 Novembre 1900

ROMANZI E NOVELLE

immagine copertina
GRAZIA DELEDDA
ROMANZI E NOVELLE
MONDADORI 1945
10 righe da pagina 759:

Aveva fato un bagno in mare e stava sdraiato sulla sabbia,
dietro una distesa di giunchi marini.
Oltre questa giuncaia che ondulava al vento lieve come un campo di grano, si vedeva, nero sull’orizzonte lilla, un gruppo di scogli;
piccole onde spumose lo assalivano senza tregua, ma dolci e
bianche come torme di conigli, introducendosi rapide in ogni fessura donde scappavano subito spaventante da qualche cosa che c’era là dentro;
e incontrandosi con le onde venienti tentavano di farle tornare indietro,
ma quelle proseguivano la corsa verso gli scogli, ripetendo lo stesso movimento, la stessa fuga.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

La collana della Regina

immagine copertina
Alexandre Dumas
La collana della Regina
Sonzogno 1882
10 righe da pagina 168:

I cavalli non corsero, ma volarono. Calava la sera. Beausire si fece condurre
al terrapieno del ponte, dietro la statua di Enrico IV. Vi si giungeva in quel tempo in carrozza; era un luogo di ritrovo comune ma frequentato. Poi arrischiando a metter la testa dallo sportello, spinse lo sguardo nella via Delfina. Beausire aveva qualche abitudine della gente di polizia, avendo passati dieci anni a cercar di riconoscerli per poter evitarli a tempo e luogo. Notò alla discesa del ponte, dalla parte della via Delfina, due uomini discosti alquanto l’un dall’altro, che sporgevano il capo verso quella via per osservarvi un oggetto qualunque: quegli uomini erano spie. Il vedere spie sul Ponte Nuovo non era cosa rara, poiché il proverbio d’allora diceva: che per veder in ogni empo un prelato, una cortigiana ed un cavallo bianco, non c’era da far altr

inviato il 24/10/2018
Nei segnalibri di:

FELLINI

immagine copertina
Sonia Schoonejans
FELLINI
Tradotto da Giuseppe Vettori
Lato Side editori 1980
10 righe da pagina 88:

Stessa scena, stessi interpreti, ma l’atmosfera oggi è tesa: una delle attrici non riesce a sorridere come vuole lui. Il regista si irrita, lei è nervosa, sbaglia ancora, vuole giustificare il suo errore …, stavolta lui esplode: “ Ti hanno detto forse che hai un viso interessante, ma nella vita non sorridi mai? Ti chiedo di sorridere; non è un favore che mi fai, è così, devi farlo .. E sta zitta. Azione “
Silenzio assoluto. Non si muove nessuno. Si gira: Fellini continua a guidare le attrici: “ dai Elisabetta, digli: Sono fiera delle mie rughe … più francese, più melodrammatico, più teatrale … Ecco … Esagera l’emozione … applaudite, voi altre … Più largo Gianni. Stop. Va bene, Norma”.
A questo punto scorge Michel Piccoli e sua moglie, che sono venuti a fare una visitina al set. Fellini li saluta calorosamente, scambia quattro parole, rid

inviato il 18/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Le 10 Righe da me scelte sono: http://scrivi.10righedailibri.it/la-vita-davanti-s%C3%A9-3

Ciao Ossian, sei nella finale settimanale di ottobre. Scegli da oggi 22 ottobre a domenica 28 ottobre, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Sonia Schoonejans, nata nelle Fiandre, è vissuta e ha studiato danza a Bruxelles, negli anni d’oro del Ballet du XXe Siècle di Maurice Béjart, col quale ha anche occasionalmente collaborato. In Italia, si è dedicata alla letteratura e al cinema; tra l’altro, è stata vicina ad Alberto Moravia e ha lavorato con Federico Fellini

IL CONTE ROSSO

immagine copertina
CESARE RUBERTI
IL CONTE ROSSO
EDOARDO PERINO 1895
10 righe da pagina 90:

Noi sappiamo bene che buona parte di questi anni egli li aveva passati nelle prigioni del Conte di Savoia, e quei ozii forzati avevano già incominciato a operare nella sua figura un vantaggioso mutamento. Uscito dalle carceri, erasi trovato possessore di una più che discreta fortuna che non aveva subito le vicende della sua libertà; fortuna raggranellata in molti anni di vita avventurosa, e più che tutto dovuto alla liberalità di Filippo d’Acaia, suo signore. E i suoi ozii rallegrati dai piaceri che procura la ricchezza, finirono per compiere la metamorfosi della sua persona: fu così che da soldato di ventura magro e sparuto, tutto nervi e muscoli, egli era diventato un borghese ben pasciuto, e ricoperto d’adipe …
E’ questi, pensava Giacomo esaminandolo da capo a piedi, il confidente dell’infelice Principe d’Acaia, colui nel quale egli av

inviato il 08/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Ossian, sei nella finale settimanale di ottobre. Scegli da oggi 15 ottobre a domenica 21 ottobre, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

tra le 10 righe pubblicate ho scelto http://scrivi.10righedailibri.it/hotel-silence

Poesie complete di Aleardo aleardi

immagine copertina
Aleardo aleardi
Poesie complete di Aleardo aleardi
Presso la Società editrice 1863
10 righe da pagina 85:

Fa del Tirreno ai piedi; il guardo tende
Lontanamente al curvo mare, e prega:
Perché Sant’Elmo vigili le mille reti e
Vele dei pescatori; e quando spunta
Una nube che a tempesta accenni
Con le sue cento campanelli affretta
Al domestico lido dei vagabondi.
Ultima appare sopra argenteo golfo
Da quella banda, ove ti batte il core,
l’antica navigante Anzio, che vinta
patì la gloria dei rapiti rostri
M di tante vendette a rallegrarla
da fatali suoi scogli usciron due
coronati avvoltoi, che tra fumanti
balsami delle terme, e pei teatri
con altri rostri diguazzar nel sangue
dell'antica rival. E in quella notte,
che imperiale fiaccola detestava.

inviato il 01/10/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Aleardo Aleardi, naque a Verona il 14 novembre 1812

Lo Scudiero di Umberto Biancamano

immagine copertina
Cesare Ruberti
Lo Scudiero di Umberto Biancamano
Edoardo Perino 1894
10 righe da pagina 55:

Geroldo, furente di vedersi sfuggire la preda agognata e urlando di rabbia,
si rivolse a Clarence che, preso di largo, si avanza su lui a spada alzata.
D’un balzo di fianco egli ne schivò l’urto e in pari tempo brandendo la spada,
calò un si poderoso fendente all’elmo di Clarence che questi allargò le braccia e,
perdendo i sensi andò a batter col viso sul collo del cavallo; l’animale non più
retto dal freno, trascorse via di galoppo nella direzione dei fuggenti.
Ammazza!... Ammazza!... urlarono i due soldati, slanciandosi uno dopo l’altro contro Geroldo. Il primo gli vibrò un colpo di punta che Geroldo, pronto come il lampo,
riparò col braccio, nel mentre che la sua spada spariva fino all’elsa nel fianco del soldato che stramazzò a terra.

inviato il 17/09/2018
Nei segnalibri di:

Il Decamerone

immagine copertina
Giovanni Boccaccio
Il Decamerone
Ente Librario Italiano 1945
10 righe da pagina 333:

La Novella da Filostrato raccontata, prima con un poco di vergogna punse li cuori delle donne ascoltanti e con onesto rossore ne’ lor viso apparito ne dieder segno; e poi l’una l’altra guardando, appena del ridere potendosi astenere, sogghignando quella ascoltarono.Ma poi che esso alla fine ne fu venuto, la Reina ad Emilia voltatasì, che ella seguitasse le ‘mpose. La quale, non altrimenti che se da dormir si levasse, soffiando incominciò:
“ Vaghe giovani, per ciò che un lungo pensiero molto di qui m’ha tenuta gran pezza lontana, perubbidire alla nostra Reina, forse con molto minor novella che fatto non avrei se non qui l’animo avessi avuto, mi passerò, lo sciocco error d’un giovane raccontandovi, con un piacevol motto corretto da suo zio, se ella da tanto stata fosse che inteso l’avesse.

inviato il 04/08/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Giovanni Boccaccio Nato a Certaldo il 16 giugno 1313

La mano sinistra di Dio

immagine copertina
William E. Barrett
La mano sinistra di Dio
Tradotto da Gastone Toschi
Bramante Editrice 1955
10 righe da pagina 135:

I peccati e i vizi della Cina penetrarono sino a lui attraverso le grate ed egli non poté chiudere la mente e non ascoltarli. Gli apparvero in tutta la loro tenebrosa miseria, in una visione più orrenda di quelle che i pittori rappresentavano o i poeti racchiudono in simboli. Gli affollarono intorno, viscidi e brulicanti. Quando tentò di sfuggirgli concentrandosi in se stesso, era troppo tardi. Essi già penetrati anche nei meandri della sua coscienza, non poteva più scacciarli. Voci di gente che non poteva scorgere il viso gli rivelavano peccati e vizi, con voci molli e rudi, stridenti e ingentilite.

inviato il 09/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

William Edmund Barrett, nato a New York il 16 Novembre 1900

Storie da ridere... e da piangere

immagine copertina
Ercole Luigi Morselli
Storie da ridere... e da piangere
F.lli Treves 1919
10 righe da pagina 49:

Di buio si fece cupo; di cupo, torvo; di torvo, truce, e ringhioso, e ispido come un gatto pestato. Quando il Carro scoppiò, eravamo rivali. Ed eccoci di colpo trasportati dalla più lieta commedia, alla più fosca tragedia. Era di maggio. Tutta Firenze odorava di rose e di donne. La gente posata trovava che, le giornate umide, le fogne puzzavano, che certe vuotature non avrebbero dovuto chiamarsi "inodore" ecc., ecc.; ma per noi ragazzi vi giuro che Firenze odoravatutta di rose e di donne, soltanto di rose e di donne, nient'altro che di rose e di donne.

inviato il 02/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Ferdinando, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte dalla redazione.

Dolci piccole bugie

immagine copertina
Caz Frear
Dolci piccole bugie
Tradotto da Serena Stagi
Newton 2018
10 righe da pagina 115:

Avrei dovuto dire a papà che non si tratta della mamma. Né di perdono. E neanche delle sue squallide tresche o scopate dietro al banco. Non si tratta della madre di Katy Kielty o delle studentesse sexy che venivano a lavorare al pub.
Si tratta di omicidio.
Si tratta della bugia - la litania di bugie - che ha raccontato su Maryanne Doyle diciotto anni fa e del fatto che è stata trovata morta a pochi passi dalla sua porta.
Ma la museruola della paura è molto più efficacie della sua mano sulla mascella. La paura di ciò che avrebbe potuto rivelare se avessi continuato ad insistere e quella di perderlo per sempre se mi sbagliassi.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Caaz Frear, Coventry (Uk)
Non riesco a trovare la data di nascita.

40 novelle

immagine copertina
Hans Christian Andersen
40 novelle
Tradotto da Maria Pezzé Pascolato
EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO 1941
10 righe da pagina 138:

Faceva un freddo terribile, nevicava e calava la sera. l'ultima sera dell'anno, per l'appunto, la sera di San Silvestro. In quel freddo, in quel buio, una povera bambinetta girava per le vie, a capo scoperto, a piedi nudi. Veramente, quand'era uscita di casa, aveva certe babbucce; ma a che le eran servite? Erano grandi grandi prima erano appartenute a sua madre, e così larghe e sgangherate, che la bimba le aveva perdute, traversando in fretta la via, per iscansare due carrozze, che s'incrociavano con tanta furia... Una non s'era più trovata, e l'altra se l'era presa un monello, dicendo che ne avrebbe fatto una culla per il suo primo figliuolo. E così la bambina camminava coi piccoli piedi nudi, fatti rossi e turchini dal freddo: aveva nel vecchio grembiale una quantità di fiammiferi, e ne teneva in mano un pacchetto.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Violet Hill, sei nella finale di gennaio, 10righe scelte da Voi utenti.

Parigi Nuove poesie e Ellenia moderna

immagine copertina
Ferdinando Fontana
Parigi Nuove poesie e Ellenia moderna
NICOLA ZANICHELLI EDITORE 1881
10 righe da pagina 84:

Mesta, al par del tramonto, è l'alba anch'essa, perchè tutto quaggiù volge al dolore, e intona il mondo una nota indefessa che rende mesto tutto ciò che muore. Alba e tramonto hanno la luce istessa; Muor col tramonto il dì, muor coll'albore la notte; ed in entrambi ci fan ressa speranze e crucci alla porta del cuore. Noi, nel profumo d'una strada agreste, mentre son l'ombre sgominate e rotte, gridiamo, avvolti dalla luce scialb a:
"L'albe; del par che i tramonti, son meste! "Perchè il tramonto è l'alba della notte
"Ed il tramonto della notte è l'alba".

inviato il 02/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie.

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale di gennaio. Scegli da oggi 7 gennaio a domenica 13 gennaio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

ROMANZI E NOVELLE

immagine copertina
GRAZIA DELEDDA
ROMANZI E NOVELLE
MONDADORI 1945
10 righe da pagina 759:

Aveva fato un bagno in mare e stava sdraiato sulla sabbia,
dietro una distesa di giunchi marini.
Oltre questa giuncaia che ondulava al vento lieve come un campo di grano, si vedeva, nero sull’orizzonte lilla, un gruppo di scogli;
piccole onde spumose lo assalivano senza tregua, ma dolci e
bianche come torme di conigli, introducendosi rapide in ogni fessura donde scappavano subito spaventante da qualche cosa che c’era là dentro;
e incontrandosi con le onde venienti tentavano di farle tornare indietro,
ma quelle proseguivano la corsa verso gli scogli, ripetendo lo stesso movimento, la stessa fuga.

inviato il 03/01/2019
Nei segnalibri di:

Inferno

immagine copertina
Dante Alighieri
Inferno
Tradotto da Franco Nembrini
Mondadori 2018
10 righe da pagina 122:

Questa chiese Lucia in suo dimando
e disse: - Or ha bisogno il tuo fedele
di te, e io a te lo raccomando -.
Lucia, nimica di ciascun crudele,
si mosse, e venne al loco dov'i' era,
che mi sedea con l'antica Rachele.
Disse: - Beatrice, loda di Dio vera,
ché non soccorri quei che t'amò tanto,
ch'uscì per te de la volgare schiera?
Non odi tu la pieta del suo pianto,
non vedi tu la morte che 'l combatte
su la fiumara ove 'l mar non ha vanto? -. [...]
Dunque: che c'è perché, perché restai,
perché tanta viltà nel core allette,
perché ardire e franchezza non hai,
poscia che tai tre donne benedette
curar di te ne la corte del cielo,
e 'l mio parlar tanto ben ti promette?".

inviato il 01/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

II canto

Dante Alighieri nato a Firenze tra i 21 maggio e il 21 giugno.

Franco Nembrini nato a Trescore Balneario, in provincia di Bergamo, il 15 agosto del 1955.

Il tuo sguardo illumina il mondo

immagine copertina
Susanna Tamaro
Il tuo sguardo illumina il mondo
Solferino 2018
10 righe da pagina 43:

E ci siamo incontrati.
La prima volta che mi sei apparso è stato su una rivista che stavo sfogliando in una sala di attesa di qualche medico o dentista. Eri davanti la tua casa di Tricesimo e sorridevi con un aeroplanino in mano. Avevi appena vinto un premio letterario importante.
In realtà, non ti veniva dato molto spazio in quell’articolo – la poesia ha un appeal piuttosto limitato per la stampa – ma quello che mi colpì fu l’espressione luminosa del tuo volto.
Vederti e sentirmi meno sola fu tutt’uno.
Pochi giorni dopo comprai il tuo libro Mandate a dire all’imperatore e per molti mesi i tuoi versi hanno accompagnato le prime ore delle mie giornate.

inviato il 10/12/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Susanna Tamaro (Trieste, 12 dicembre 1957)

The Rise and Fall of the Dinosaurs. A New History of a Lost World

immagine copertina
10 righe da pagina 43:

A FEW HOURS BEFORE LIGHT broke on a cold November morning in 2014, I got out of a taxi and pushed my way into Beijing’s central railway station. I clutched my ticket as I fought through a swarm of thousands of early-morning commuters, my nerves starting to jangle as the departure time for my train ticked ever closer. I had no idea where to go. Alone, with only a few words of Chinese in my vocabulary, all I could do was try to match the pictographic characters on my ticket to the symbols on the platforms. Tunnel vision set in, and I barreled up and down the escalators, past the newsstands and noodle joints, like a predator on the hunt. My suitcase—weighed down with cameras, a tripod, and other scientific gear—bounced along behind me, rolling over feet and smacking into shins. Angry shouts seemed to come at me from all directions ...

inviato il 12/12/2018
Nei segnalibri di:

Come diventare vivi; un vademecum per lettori selvaggi

immagine copertina
10 righe da pagina 138:

Ci manca il tempo: per leggere, per vivere, per amare. Ogni giornata si spezzetta in frammenti di giornata, le ore si spezzettano in minuti e i minuti svaniscono: dove vanno a finire? L’accelerazione delle nostre giornate è talmente grande che non abbiamo neanche il tempo di renderci conto che è un’accelerazione vertiginosa: la subiamo cercando di fare tutto quello che crediamo di dover fare. E a sera, invece del sonno che vorremmo fulminante come un colpo in testa, arriva solo lo spettro dilatato e mostruoso dell’insonnia che fa di noi gli spettatori di un teatro senza catarsi: e ci accorgiamo che avendo fatto tutto quello che credevamo di dover fare, abbiamo mancato tutto quello che avrebbe dato alla giornata il risveglio che accende i sensi della mente e alla notte il sonno che concilia gli opposti. Ci manca il tempo? O ci manca tutto?

inviato il 11/12/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Antonio, per Te un libro incentivo come finalista 10righe scelte da Voi utenti nel mese di dicembre. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Antonio per la scelte delle 10righe abbiamo provveduto noi dello Staff. Grazie.

Ciao Antonio potresti comunicarci le 10righe che più ti piacciono della settimana che va dal 17 dicembre a domenica 23 dicembre, riportando nei commenti il link. Grazie.

Grazie.

25 ottobre 2017

25 ottobre 2017

Ciao Gallo.Antonio, le tue 10righe sono nella finale di dicembre, 10righe scelte da Voi utenti.

Gallo.Antonio, IN CHE ANNO è STATO PUBBLICATO?

Ciao Gallo.Antonio sei nella finale settimanale di dicembre. Scegli da lunedì 17 dicembre a domenica 23 dicembre,10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

LE TIGRI DI MOMPRACEM

LE TIGRI DI MOMPRACEM 16 ore 10 min fa

Emilio Carlo Giuseppe Maria Salgàri, nato a Verona il 21 agosto 1862

RA

RA 6 giorni 9 ore fa

Thor Heyerdahl, nato a Larvik il 6 ottobre 1914

La mano sinistra di Dio

La mano sinistra di Dio 1 week 5 giorni fa

William Edmund Barrett, nato a New York il 16 Novembre 1900

FELLINI

FELLINI 12 settimane 2 giorni fa
FELLINI 13 settimane 4 giorni fa

Sonia Schoonejans, nata nelle Fiandre, è vissuta e ha studiato danza a Bruxelles, negli anni d’oro del Ballet du XXe Siècle di Maurice Béjart, col quale ha anche occasionalmente collaborato. In Italia, si è dedicata alla letteratura e al cinema; tra l’altro, è stata vicina ad Alberto Moravia e ha lavorato con Federico Fellini

IL CONTE ROSSO

IL CONTE ROSSO 14 settimane 6 ore fa

tra le 10 righe pubblicate ho scelto http://scrivi.10righedailibri.it/hotel-silence

Poesie complete di Aleardo aleardi

Poesie complete di Aleardo aleardi 16 settimane 6 ore fa

Aleardo Aleardi, naque a Verona il 14 novembre 1812

Il Decamerone

Il Decamerone 24 settimane 2 giorni fa

Giovanni Boccaccio Nato a Certaldo il 16 giugno 1313

IL CHIODO ROSSO

IL CHIODO ROSSO 24 settimane 4 giorni fa

Alessandro Varaldo naque a Ventimiglia, 25 gennaio 1873

I Miserabili

I Miserabili 24 settimane 4 giorni fa

dati inviati, grazie

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy