Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Alessandra Puggioni

Rimbaud Poesie

immagine copertina
Arthur Rimbaud
Rimbaud Poesie
Tradotto da Gian Piero Bona
Edizione CDE su licenza Giulio Einaudi 1990
10 righe da pagina 253:

Le sere estive, all'occhio ardente di facciate, quando la linfa freme nelle oscure grate radiante ai piedi dei castani delicati, fuori dai crocchi neri, allegri o ritirati, i baciasigari o i succhia pipa-dura, nel chiosco ove mi sperdo, stretto mezze-mura, -d'Ibled rosseggiain alto la pubblicità, -penso che un rombo d'acqua chiara gelerà d'inverno il Tibet, placando l'umana piena,-e l'aspro vento non risparmi alcuna vena.

inviato il 28/08/2017
Nei segnalibri di:

Frida Kahlo

immagine copertina
Rauda Jamis
Frida Kahlo
Tradotto da Flavia Celotto
CASA EDITRICE TEA 2016
10 righe da pagina 198:

La mia notte è come un grande cuore che pulsa. Sono le tre e trenta del mattino. La mia notte è senza luna. La mia notte ha grandi occhi che guardano fissi una luce grigia che filtra dalle finestre. La mia notte piange e il cuscino diventa umido e freddo. La mia notte è lunga, lunga e sembra sempre tesa verso una fine incerta. La mia notte mi precipita nella tua assenza. Ti cerco, cerco il tuo corpo immenso vicino al mio, il tuo respiro, il tuo odore.

inviato il 04/04/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Alessandra, per Te un libro incentivo come finalista del mese di aprile, 10 righe della settimana. Manda i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Alessandra le tue 10 righe sono nella finale settimanale di Aprile. Scegli da oggi lunedì 10aprile a domenica 15 aprile, 10righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Margot

immagine copertina
Michal Witkowski
Margot
Tradotto da Laura Rescio
Atmosphere Libri 2012
10 righe da pagina 54:

Ora siamo di nuovo a oggi. Una pausa nei ricordi. Ho parcheggiato. E'notte. Margot, vai nella notte, vai nella notte, fai il pieno e vai nella notte, la notte è la più troia di tutte... Smonto dal tir con la scaletta. Mi accendo una sigaretta ed esalo il fumo. Ecco tutto. E'così che s'inizia a impazzire. Cammino. Mi trovo in un miserabile parcheggio di tir con un piccolo motel. Vorrei essere già sul traghetto. E invece, da quando mi sono installata quell'infausta targa con su scritto "Margot", ogni notte sento qualcosa che definisco "il richiamo". Basta un sorso di birra. Mi spaventa, è come se perdessi il controllo su quello che bevo, mi fa agire contro la mia volontà!

inviato il 10/06/2016
Nei segnalibri di:

La fedeltà

immagine copertina
Diane Brasseur
La fedeltà
Tradotto da Jacopo De Michelis
Sonzogno 2015
10 righe da pagina 51:

Ho un codice per proteggere la tastiera del mio telefonino. Mia moglie lo conosce, è la data del compleanno di nostra figlia. Mia moglie non fruga. Non credo. Ma basterebbe che il mio telefono vibrasse, adesso, l'ho lasciato sulla libreria. Mia moglie vedrebbe la luce dello schermo che s'illumina proiettarsi sullo scaffale superiore. Spegnerebbe l'aspirapolvere pensando che il mio telefono sta suonando: forse è importante, magari è l'ufficio. "Mi manchi!" con sopra le 10 cifre del numero di telefono di Alix. Istintivamente mia moglie annoterà il numero che comincia per 06 all'interno di un tascabile lasciato in giro.

inviato il 23/05/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Direi un mix. Non ho letto il tuo libro ma vedrò di farlo.

Questo libro lo voglio leggere e le tue righe mi hanno incuriosito. Devo dire che ritrovo temi trattati nel mio libro L'Emancipazione Imperfetta.... è gelosia o possesso?

Favole degli Dei

immagine copertina
Paolo Barbieri
Favole degli Dei
A. MONDADORI 2011
10 righe da pagina 88:

PITONE
L'oscurità abbracciava la terra da interminabili giorni, illuminata dai bagliori dei tuoni che si abbattevano al suolo martoriato dalle piogge. I laghi erano diventati immensi gorghi, mentre i pendii ricoperti di cespugli avevano ora l'aspetto di cascate tumultuose, dove tronchi strappati rabbiosamente alla foresta si infrangevano in una poltiglia di detriti. In quei giorni niente era più lo stesso, e i colori della natura erano stati ricoperti da un'ondata di fango maleodorante. Nel momento stesso in cui la tempesta sembrava essere cessata, la terra prese a scuotersi, contorcendo le proprie viscere, e rimescolando in un immenso calderone quello che la catastrofe aveva già strappato dalle radici, in un'orgia di rumori ed esplosioni.

inviato il 01/05/2016
Nei segnalibri di:

Poker Bianconero

immagine copertina
Roberto Savino
Poker Bianconero
Roberto Savino 2015
10 righe da pagina 16:

Uscita con le ossa rotte dall’ultima Champions League, complici errori propri e decisioni
assurde prese nell’atto decisivo della prima fase, la Juventus si rituffa nella
competizione europea con tanta voglia di far bene e con la consapevolezza di essere
la prima, se non l’unica, squadra italiana a poter imprimere una svolta positiva per il
tanto bistrattato calcio italiano. A Torino, contro il Malmö, mister Allegri rinuncia a Pereyra
(squalificato), proponendo la sola novità di Asamoah al suo posto rispetto alla
gara casalinga vinta contro l’Udinese. Non ha un gran ritmo la Juve nei primi minuti di
match e, per questo, fatica non poco a trovare varchi per infilare l’attenta e rocciosa
difesa svedese. Pogba è impreciso in orizzontale e in un paio di occasioni regala
pericolosi palloni ad un Malmö tutt’altro che arrendevole, mal sfruttati dalle legnose
gambe avversarie, ma al minuto 18 Buffon è tempestivo nel chiudere lo specchio
ad Eriksonn sul profondo traversone da destra che procura più di un brivido.

inviato il 14/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibrata

Alessandra, sei una stolker ma ti adoro lo stesso, segnalibrata ;-)

E come dice Roberto Savino: Giochiamocela, 22 gambe loro, 23 noi con Pogba... #FINOALLAFINE

Alessandra! sei tremenda ahahah

#FINOALLAFINE

La lunga notte

immagine copertina
Linda Castillo
La lunga notte
Tradotto da Lisa Maldera
timeCRIME 2012
10 righe da pagina 56:

Prima di stamattina non fumavo da quasi dieci mesi. E' un'abitudine stupida e autodistruttiva. Ma guardando il dottor Coblentz esaminare il corpo di una ragazzina morta segnato dalle torture, desidero una sigaretta con lo stesso fervore di un tossico che ha bisogno della dose. Sono in selleria con Glock e Skid. Nessuno parla. Nessuno guarda i corpi. Mi domando se anch'io sembro demoralizzata quanto i miei agenti. L'agente Roland Pickles'Shumaker è arrivato sulla scena qualche minuto fa. Con indosso il suo solito trench e gli stivali da cowboy, sembra appena uscito dal set di uno spaghetti western.

inviato il 02/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibrata

Io e mia moglie

immagine copertina
Michele Saponaro
Io e mia moglie
A. MONDADORI 1929
10 righe da pagina 120:

Ero felice. Se tento fissare il mio volto nello specchio della memoria io non mi rivedo, poiché di quel tempo non ho che rare e fuggitive immagini del mio volto, dei miei gesti, del mio portamento. Com'ero fatto a quel tempo? Emanava da me l'espressione accesa della gioia l'espressione dolce della gratitudine? Ero fatto per piacere a una donna semplice com'era mia moglie, ancora quasi una fanciulla, per inspirarle devozione e sincerità, per non farle ombra?

inviato il 15/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Segnalibrata ;-)

Il primo peccato

immagine copertina
Luca Centi
Il primo peccato
Piemme 2013
10 righe da pagina 9:

Una principessa smarrita che nel sonno aspetta…
È nello studio di suo padre. Per anni non vi ha messo piede, per anni ha tremato e soffocato le lacrime al ricordo di quando, da bambina, correva tra le librerie e tra i tanti oggetti di metallo dalle forme sconosciute e simili a giganti di guardia. La polvere è padrona di quel luogo; divora gli scaffali ricolmi di libri e i mobili addossati contro ogni parete. Sulla scrivania c'è un foglio, vergato con una grafia familiare.
Sette Peccati, c'è scritto. Peccati che Talia, ora più che mai, è intenzionata a recuperare.

inviato il 05/10/2015
Nei segnalibri di:

Commenti

Ho letto il libro Il sogno della bella addormentata, questo è il prequel?

QUANTE COSE CHE NON SAI DI ME - Le 7 anime di Ligabue

immagine copertina
10 righe da pagina 130:

Mi piace pensare che le valutazioni siano sempre fortemente soggettive in base ai diversi effetti emotivi, molto difficilmente analizzabili, che quella canzone ha avuto sulla persona che la giudica. E infine mi piace pensare che le canzoni che più di altre sono finite nella vita di un grosso numero di persone siano tutte frutto dell'emozione che le ha originate: scritte solo perché qualcuno aveva bisogno di dire quelle cose.

inviato il 02/06/2015
Nei segnalibri di:

Piccole perle,Poesie e racconti in forma poetica

immagine copertina
Fidanka Georgieva Kostadinova
Piccole perle,Poesie e racconti in forma poetica
Autopubblicato
10 righe da pagina 49:

C'era una volta un universo
pieno di stelle e buio,
la luce fu concentrata,
il buio si estendeva da per tutto,
mancava un speciale movimento
e il Dio lo ha creato.
Ha preso un po' di fango,
lo ha modellato,
con un tocco magico
pezzettino della sua anima gli ha donato.

inviato il 06/10/2017
Nei segnalibri di:

Noi

immagine copertina
Evgenij Zamjàtin
Noi
Tradotto da Ettore Lo Gatto
Feltrinelli 1955
10 righe da pagina 57:

Ed eccomi solo. O meglio: solo con questo mio secondo "io". Sono nella poltrona e, accavallate le gambe, e da un certo "là", con curiosità guardo come io - io stesso - mi contorco sul letto.
Perché dunque, perché per tre anni interi io e O abbiamo vissuto così amichevolmente e a un tratto adesso una sola parola su quell'altra, su I...
Che davvero tutto ciò è follia - amore, gelosia - non soltanto negli stupidi libri antichi?
E quel che più importa - io! Equazioni, formule, cifre - e... questo - non capisco più nulla! Nulla... Domani andrò da R-13 e gli dirò che --
Non è vero: non ci andrò. Né domani né domani l'altro - non ci andrò mai più. Non posso, non voglio vederlo. È finita! Il nostro triangolo s'è sfasciato.
Io sono solo. È sera. Una leggera nebbia. Il cielo è coperto da un tessuto latteo-dorato. Se potessi sapere che cosa c'è là, più in su nel cielo. E se potessi sapere chi sono io, che cosa sono!

inviato il 08/10/2017
Nei segnalibri di:

La valle degli eroi

immagine copertina
Jonathan Stroud
La valle degli eroi
Tradotto da Luca Tarenzi
Salani 2012
10 righe da pagina 15:

"Amici miei" li incoraggiò Svein, "siamo nel cuore dell’estate: la notte non durerà a lungo".
Al che i dieci eroi esplosero in un gioioso grido di battaglia e raddoppiarono i loro sforzi, e nessuno cedette più di un solo passo.
Venne l’alba: il sole sorse dal mare e allo spuntare della luce la gente della Casa vicina, che per tutta la notte era rimasta sveglia a tremare nei letti, spalancò i cancelli e si avventurò nel campo, che ora riposava immerso nel silenzio.
Gli uomini si fecero strada fra i buchi e le fosse che punteggiavano il terreno e giunsero ai piedi della roccia, dove i cadaveri dei Trow giacevano impilati come covoni di fieno: alzarono gli occhi verso la sommità e parve loro di scorgere le sagome ritte di dodici uomini, ma i raggi del sole nascente inondavano la valle di una luce così abbagliante che era impossibile esserne sicuri. Si affrettarono dunque a salire loro stessi sullo sperone, ed esattamente sulla cima trovarono dieci corpi che giacevano in una linea compatta, gli occhi ormai ciechi ma spalancati e le mani ancora calde sull’impugnatura delle spade.

inviato il 09/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Jonathan Stroud (Bedford, 27 ottobre 1970)

Amicizia ed altri racconti

immagine copertina
H.Hesse
Amicizia ed altri racconti
Tradotto da Mirella Ulivieri
NEWTON COMPTON 1989
10 righe da pagina 248:

Bisogna pur raccontarlo,dunque avanti!
Il mio soggiorno a Monaco fu bello.La mia casa non era lontana dal giardino inglese,dove mi recavo ogni mattina.Anche nelle sale di quadri andavo spesso,e quando vedevo qualcosa di particolarmente stupendo,era sempre come un incontro del mondo esteriore con la beata immagine che custodivo in me.Una sera entrai in una piccola libreria antiquaria per comprare qualcosa da leggere.Rovistai negli scaffali polverosi e trovai una bella edizione di Erodoto,graziosamente rilegata,che acquistai.Così venni a parlare con il commesso che mi serviva.Era un uomo straordinariamente garbato,di una tacita cortesia,con un viso modesto ma come illuminato da una luce interiore,e in tutta la sua persona era diffusa una bontà quieta
e soave che si percepisce subito e si poteva leggere anche nei tratti e gesti di lui.Aveva letto molto,e dato che mi era piaciuto tanto,tornai altre volte per comprare qualcosa e parlare un quarto d'ora con lui. Senza che egli avesse accennato ,avevo l'impressione che fosse un uomo il quale aveva dimenticato o superato le tenebre

inviato il 09/10/2017
Nei segnalibri di:

Mi sa che fuori è primavera

immagine copertina
Concita De Gregorio
Mi sa che fuori è primavera
Universale Economica Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 79:

11. Parole tranello. Capriccio. Colpa. Regola. Pericolo. Non giocare con queste parole. Quando sembra che gli altri conoscano le regole del gioco e tu no. Quando vogliono farti pensare che sei inadeguata, e alla fine davvero lo pensi. Quando vogliono farti dire che sei stata un ba,bina viziata, che hai giocato col fuoco. Che la colpa è tua. La colpa. E' tua. Che non sei stata prudente, non hai visto il pericolo. Egoista, cieca. Bisognava sopportare. Non giocare con queste parole. Non toccarle. Sono trappole mortali.11. Parole tranello. Capriccio. Colpa. Regola. Pericolo. Non giocare con queste parole. Quando sembra che gli altri conoscano le regole del gioco e tu no. Quando vogliono farti pensare che sei inadeguata, e alla fine davvero lo pensi. Quando vogliono farti dire che sei stata un bambina viziata, che hai giocato col fuoco. Che la colpa è tua. La colpa. E' tua. Che non sei stata prudente, non hai visto il pericolo. Egoista, cieca. Bisognava sopportare. Non giocare con queste parole. Non toccarle. Sono trappole mortali.

inviato il 09/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!!!

Ciao Francesca sei nella finale di ottobre, 10 righe scelte da Voi Utenti.

La camera azzurra

immagine copertina
Georges Simenon
La camera azzurra
Tradotto da Marina Di Leo
Adelphi 2015
10 righe da pagina 70:

Con un secchiello rosso ciascuno, padre e figlia avevano percorso la spiaggia da un capo all'altro, a testa bassa, scrutando la sabbia scura per non lasciarsi sfuggire il luccichio di una sola conchiglia, inciampando ogni tanto nelle gambe dei bagnanti stesi al sole ed evitando per un pelo di prendersi qualche pallonata.
Tony non avrebbe saputo dire se lo facesse con la sensazione di compiere un dovere, per farsi perdonare una debolezza, per riscattare una colpa. Sapeva solo che quella passeggiata sotto il sole, accompagnata dalla vocetta di sua figlia, era dolce e malinconica al tempo stesso.
Si sentiva felice e triste. Ma non a causa di Andrée né di Nicolas. Non ricordava di averci pensato. Felice e triste come la vita, così avrebbe voluto dire.

inviato il 10/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ho scelto le righe tratte da Sull'amore: http://scrivi.10righedailibri.it/sullamore-1

Grazie!

Ciao Francesca, sei nella finale di ottobre, 10 righe settimanali. Scegli da lunedì 16 ottobre a domenica 22 ottobre, 10 righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

La confraternita dell'uva

immagine copertina
John Fante
La confraternita dell'uva
Giulio Einaudi editore 2014
10 righe da pagina 73:

La cucina: il vero regno di mia madre, l'antro caldo della strega buona sprofondato nella terra desolata della solitudine, con pentole piene di dolci intingoli che ribollivano sul fuoco, una caverna d'erbe magiche, rosmarino e timo e salvia e origano, balsami di loto che recavano sanità ai lunatici, pace ai tormentati, letizia ai disperati. Un piccolo mondo venti-per-venti: l'altare erano i fornelli, il cerchio magico una tovaglia a quadretti dove i figli si nutrivano, quei vecchi bambini richiamati ai propri inizi, col sapore del latte di mamma che ancora ne pervadeva i ricordi, e il suo profumo nelle narici, gli occhi luccicanti, e il mondo cattivo che si perdeva in lontananza mentre la vecchia madre-strega proteggeva la sua covata dai lupi di fuori.

inviato il 10/10/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Tuzza, sei nella finale di ottobre, 10 righe scelte dalla redazione.

BOWIE

immagine copertina
WENDY LEIGH
BOWIE
PICKWICK
10 righe da pagina 33:

David sognava Little Richard e l'America dalla prospettiva della Gran Bretagna del dopoguerra: gli Stati Uniti erano la sua Mecca, distante da Bromley come la Terra dalla Luna. Perché, per quanto sia difficile crederlo oggi, a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta l'Inghilterra sembrava ancora una zona di guerra. I generi alimentari non erano particolarmente abbondanti e la carne era una rarità, in un Paese dove il razionamento era terminato solo nel 1954. Come tutti i bambini della sua età, anche lui era cresciuto a uova in polvere e altri surrogati.

inviato il 27/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Amrita, in che anno è stato pubblicato e nome del traduttore.

Il mestiere di vivere

immagine copertina
Cesare Pavese
Il mestiere di vivere
Einaudi 1973
10 righe da pagina 24:

18 dicembre
Ma allora, se il punto delle mie poesie sta nella sentenza, variamente espressa o dissimulata, molte cose che teoricamente ricercavo, le avevo già ottenute. Il che, tra l'altro, dev'essere inequivocabilmente vero, se è vero che ho già composto qualche poesia che tocca il definitivo. Per esempio, ecco ottenuto il giudizio morale sulle cose di questo mondo, ecco la serietà di ragioni, ecco la rivincita sulla sensualità mera. Ecco l'universalità del mondo interiore espresso, che io temevo fosse un puro gioco letterario. Ecco tutto, insomma. Oggi è veramente la giornata bianca.

inviato il 27/09/2017
Nei segnalibri di:

Ballando nel buio

immagine copertina
Roberto Costantini
Ballando nel buio
Marsilio 2017
10 righe da pagina 17:

Era una delle tante idiozie di quegli anni, in realtà venuta fuori per colpa dei critici musicali. Erano loro, con la puzza sotto il naso della sinistra da salotto, a criticare Battisti perché le sue canzoni non erano impegnate come quelle lagne di De Gregori e Guccini.
E chi non la pensava come loro era un qualunquista o un fascista.
La maggior parte dei ragazzi che stavano lì a cantare Battisti col braccio teso si ribellavano al pensiero unico e dominante, all'obbligo di essere antifascista e di sinistra, qualunque cosa volesse dire.

inviato il 29/09/2017
Nei segnalibri di:

Passi sardi

Passi sardi 2 years 45 settimane fa

Partecipo a Passi sardi con
http://scrivi.10righedailibri.it/bosa-e-la-planargia
Titolo Bosa e la Planargia
Autore- Riccardo Mostallino Murgia

Passi sardi 2 years 46 settimane fa

Partecipo con http://scrivi.10righedailibri.it/lo-sa-il-vento-il-male-invisibile-della... Lo sa il vento
Il male invisibile della Sardegna
Carlo Porcedda
Maddalena Brunetti

Passi sardi 2 years 46 settimane fa

Partecipo con http://scrivi.10righedailibri.it/itinerari-nel-parco-nazionale-dellarcip... - Itinerari nel parco nazionale dell'arcipelago di La Maddalena
autori- Fabio Presutti-Massimiliano Doneddu

Bosa e la Planargia

Bosa e la Planargia 2 years 45 settimane fa

Lo sa il vento Il male invisibile della Sardegna

Lo sa il vento Il male invisibile della Sardegna 2 years 46 settimane fa

Itinerari nel parco nazionale dell'arcipelago di La Maddalena

Itinerari nel parco nazionale dell'arcipelago di La Maddalena 2 years 46 settimane fa

IO UCCIDO

IO UCCIDO 3 years 15 settimane fa

Uno dei miei preferiti, letto e riletto.

Strepitosa Juve

Strepitosa Juve 3 years 16 settimane fa

Grazie mille " EROINA" l' importante è che il libro non sia intitolato Forza Milan, ahahahaha

Strepitosa Juve 3 years 16 settimane fa

Grazie mille a tutti per i segnalibri che ci hanno permesso di andare in finale con questo bellissimo libro. Grazie a Roberto Savino per averlo scritto e allo staff di 10 righe dai libri per averci mandato in finale...adesso da buoni juventini speriamo anche di vincere ;-)

Strepitosa Juve 3 years 18 settimane fa

Grazie per i segnalibri già assegnati e anche per "la straccia segnalibri a tradimento" che ancora mi mancava Italo. Comunque a mio parere si può segnalibrare molto di più, quindi vado a torturare qualcun'altro, voi nel frattempo SEGNALIBRATE :-)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy