Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Alessandra Puggioni

Tu sei leggenda

immagine copertina
Roberto Savino
Tu sei leggenda
Invidia Libri
10 righe da pagina 19:

Tanto tuonò che piovve. Allegri parte sempre così male che, alla fine, 9 punti in quattro partite sono comunque un buon bottino. È solo una premessa. L'altra è che da Sassuolo (era il 28 ottobre 2015) tutte vinte in campionato, un pari a Bologna prima del Bayern è un cadeau al Verona per il commiato di bomber Toni con la testa a una finale. Calendario non semplice è vero, mettiamoci dentro tutto. L'età che avanza per molti, il mercato e la necessità
di accontentare tutti. Verità e frasi fatte si mescolano e la confusione regna sovrana. Imparare più delle più dalle sconfitte
che dalle vittorie. Anche se scottano e questa brucia parecchio, non tanto e non solo per il nome dell'avversaria. Anzi, forse in questo caso, oltre all'insegnamento, si potranno trarre motivi di rivalsa che, alla fin fine, uno schiaffone potrà solo fare bene.

inviato il 02/08/2018
Nei segnalibri di:

Poesie

immagine copertina
Arthur Rimbaud
Poesie
Tradotto da Gian Piero Bona
Edizione CDE su licenza Giulio Einaudi 1973
10 righe da pagina 283:

Lacrima - Lontano da uccelli, da greggi, da paesane, io bevevo, rannicchiato in una brughiera, cinta da una selva di noccioli leggiera, in verdi e tiepide foschie meridiane. Che potevo bere in quella giovane Oïsa, muti olmi, cielo coperto, erba senza fiori. Che spillavo alla mia fiasca di colocasia? Un liquore d’oro, insulso, che dà sudori. Cattiva insegna d’osteria sarei stato. Poi il temporale mutò il cielo, fino a sera. Furon laghi, pertiche, stazioni, una nera regione, e nella notte blu fu un colonnato. L’acqua dei boschi moriva alla verginale sabbia, e il vento, dal cielo, ghiacciava acquitrini…Io, pescatore d’oro e di gusci marini, dire che non pensai di bere, come tale!

inviato il 15/06/2018
Nei segnalibri di:

La melodia dell'universo.

immagine copertina
Renato la Monica
La melodia dell'universo.
Renato La Monica 2018
10 righe da pagina 47:

La prima cosa che mi ha colpito di Neil Young è stata la voce. Quel falsetto che scava solchi di malinconia dentro al cuore. Un falsetto inconfondibile e toccante, che pure passa in secondo piano di fronte alla prorompente bellezza delle sue canzoni. Dalle folgoranti ballate, che raggiungono vette di lirismo Leopardiano, alle trascinanti cavalcate rock, permeate di quella disobbedienza civile, unica arma efficace contro l'arroganza della politica. Del resto la vita non è stata agevole per The Loner, figlio di genitori separati, e colpito dalla poliomielite all'età di 6 anni. La chitarra elettrica come valvola di sfogo e il mal di vivere da appendere alle pareti della cameretta, vicino al poster di Elvis.

inviato il 06/04/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

non sò quanti anni hai ...ma neil young è stato uno dei miei più grandi cantautori che ho sentito..dico sentito perchè non conoscevo nemmeno la lingua inglese ma la sua armonia ed il suo sound mi hanno colpito davvero...

Rimbaud Poesie

immagine copertina
Arthur Rimbaud
Rimbaud Poesie
Tradotto da Gian Piero Bona
Edizione CDE su licenza Giulio Einaudi 1990
10 righe da pagina 253:

Le sere estive, all'occhio ardente di facciate, quando la linfa freme nelle oscure grate radiante ai piedi dei castani delicati, fuori dai crocchi neri, allegri o ritirati, i baciasigari o i succhia pipa-dura, nel chiosco ove mi sperdo, stretto mezze-mura, -d'Ibled rosseggiain alto la pubblicità, -penso che un rombo d'acqua chiara gelerà d'inverno il Tibet, placando l'umana piena,-e l'aspro vento non risparmi alcuna vena.

inviato il 28/08/2017
Nei segnalibri di:

Frida Kahlo

immagine copertina
Rauda Jamis
Frida Kahlo
Tradotto da Flavia Celotto
CASA EDITRICE TEA 2016
10 righe da pagina 198:

La mia notte è come un grande cuore che pulsa. Sono le tre e trenta del mattino. La mia notte è senza luna. La mia notte ha grandi occhi che guardano fissi una luce grigia che filtra dalle finestre. La mia notte piange e il cuscino diventa umido e freddo. La mia notte è lunga, lunga e sembra sempre tesa verso una fine incerta. La mia notte mi precipita nella tua assenza. Ti cerco, cerco il tuo corpo immenso vicino al mio, il tuo respiro, il tuo odore.

inviato il 04/04/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Alessandra, per Te un libro incentivo come finalista del mese di aprile, 10 righe della settimana. Manda i tuoi dati a libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie.

Ciao Alessandra le tue 10 righe sono nella finale settimanale di Aprile. Scegli da oggi lunedì 10aprile a domenica 15 aprile, 10righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Margot

immagine copertina
Michal Witkowski
Margot
Tradotto da Laura Rescio
Atmosphere Libri 2012
10 righe da pagina 54:

Ora siamo di nuovo a oggi. Una pausa nei ricordi. Ho parcheggiato. E'notte. Margot, vai nella notte, vai nella notte, fai il pieno e vai nella notte, la notte è la più troia di tutte... Smonto dal tir con la scaletta. Mi accendo una sigaretta ed esalo il fumo. Ecco tutto. E'così che s'inizia a impazzire. Cammino. Mi trovo in un miserabile parcheggio di tir con un piccolo motel. Vorrei essere già sul traghetto. E invece, da quando mi sono installata quell'infausta targa con su scritto "Margot", ogni notte sento qualcosa che definisco "il richiamo". Basta un sorso di birra. Mi spaventa, è come se perdessi il controllo su quello che bevo, mi fa agire contro la mia volontà!

inviato il 10/06/2016
Nei segnalibri di:

La fedeltà

immagine copertina
Diane Brasseur
La fedeltà
Tradotto da Jacopo De Michelis
Sonzogno 2015
10 righe da pagina 51:

Ho un codice per proteggere la tastiera del mio telefonino. Mia moglie lo conosce, è la data del compleanno di nostra figlia. Mia moglie non fruga. Non credo. Ma basterebbe che il mio telefono vibrasse, adesso, l'ho lasciato sulla libreria. Mia moglie vedrebbe la luce dello schermo che s'illumina proiettarsi sullo scaffale superiore. Spegnerebbe l'aspirapolvere pensando che il mio telefono sta suonando: forse è importante, magari è l'ufficio. "Mi manchi!" con sopra le 10 cifre del numero di telefono di Alix. Istintivamente mia moglie annoterà il numero che comincia per 06 all'interno di un tascabile lasciato in giro.

inviato il 23/05/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Direi un mix. Non ho letto il tuo libro ma vedrò di farlo.

Questo libro lo voglio leggere e le tue righe mi hanno incuriosito. Devo dire che ritrovo temi trattati nel mio libro L'Emancipazione Imperfetta.... è gelosia o possesso?

Favole degli Dei

immagine copertina
Paolo Barbieri
Favole degli Dei
A. MONDADORI 2011
10 righe da pagina 88:

PITONE
L'oscurità abbracciava la terra da interminabili giorni, illuminata dai bagliori dei tuoni che si abbattevano al suolo martoriato dalle piogge. I laghi erano diventati immensi gorghi, mentre i pendii ricoperti di cespugli avevano ora l'aspetto di cascate tumultuose, dove tronchi strappati rabbiosamente alla foresta si infrangevano in una poltiglia di detriti. In quei giorni niente era più lo stesso, e i colori della natura erano stati ricoperti da un'ondata di fango maleodorante. Nel momento stesso in cui la tempesta sembrava essere cessata, la terra prese a scuotersi, contorcendo le proprie viscere, e rimescolando in un immenso calderone quello che la catastrofe aveva già strappato dalle radici, in un'orgia di rumori ed esplosioni.

inviato il 01/05/2016
Nei segnalibri di:

Poker Bianconero

immagine copertina
Roberto Savino
Poker Bianconero
Roberto Savino 2015
10 righe da pagina 16:

Uscita con le ossa rotte dall’ultima Champions League, complici errori propri e decisioni
assurde prese nell’atto decisivo della prima fase, la Juventus si rituffa nella
competizione europea con tanta voglia di far bene e con la consapevolezza di essere
la prima, se non l’unica, squadra italiana a poter imprimere una svolta positiva per il
tanto bistrattato calcio italiano. A Torino, contro il Malmö, mister Allegri rinuncia a Pereyra
(squalificato), proponendo la sola novità di Asamoah al suo posto rispetto alla
gara casalinga vinta contro l’Udinese. Non ha un gran ritmo la Juve nei primi minuti di
match e, per questo, fatica non poco a trovare varchi per infilare l’attenta e rocciosa
difesa svedese. Pogba è impreciso in orizzontale e in un paio di occasioni regala
pericolosi palloni ad un Malmö tutt’altro che arrendevole, mal sfruttati dalle legnose
gambe avversarie, ma al minuto 18 Buffon è tempestivo nel chiudere lo specchio
ad Eriksonn sul profondo traversone da destra che procura più di un brivido.

inviato il 14/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Complimenti! Le tue 10 righe sono state scelte per il libro incentivo settimanale! Ricordati di scegliere le tue 10 righe preferite di questa settimana, riportando qui nei commenti il link delle righe scelte. Grazie :-)

Grazie mille, Roberto Savino sarà soddisfatto anche di questo risultato. La Juve regala soddisfazioni e lui ci regala i suoi bellissimi libri.

Ciao Alessandra, le tue 10righe sono nella finale settimanale di marzo. :-)

I più bei libri sulla Juve li scrive lui Roberto Savino.......TOP!

;-)

segnalibrata

Alessandra, sei una stolker ma ti adoro lo stesso, segnalibrata ;-)

E come dice Roberto Savino: Giochiamocela, 22 gambe loro, 23 noi con Pogba... #FINOALLAFINE

Alessandra! sei tremenda ahahah

#FINOALLAFINE

La lunga notte

immagine copertina
Linda Castillo
La lunga notte
Tradotto da Lisa Maldera
timeCRIME 2012
10 righe da pagina 56:

Prima di stamattina non fumavo da quasi dieci mesi. E' un'abitudine stupida e autodistruttiva. Ma guardando il dottor Coblentz esaminare il corpo di una ragazzina morta segnato dalle torture, desidero una sigaretta con lo stesso fervore di un tossico che ha bisogno della dose. Sono in selleria con Glock e Skid. Nessuno parla. Nessuno guarda i corpi. Mi domando se anch'io sembro demoralizzata quanto i miei agenti. L'agente Roland Pickles'Shumaker è arrivato sulla scena qualche minuto fa. Con indosso il suo solito trench e gli stivali da cowboy, sembra appena uscito dal set di uno spaghetti western.

inviato il 02/03/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

segnalibrata

Isaotta Guttadàuro

immagine copertina
Gabriele D'Annunzio
Isaotta Guttadàuro
CARABBA EDITORE, LANCIANO 1915
10 righe da pagina 105:

Ondeggiano i letti di rose
ne li orti specchiati da ’l mare.
In coro le spose con lento cantare
ne ’l talamo d’oro sopiscono il sir.
Da l’alto scintillan profonde
le stelle su ’l capo immortale;
ne ’l vento si effonde quel cantico e
sale pe ’l gran firmamento che incurvasi a
udir.
Ignudo, le nobili forme
consparso d’un olio d’aroma,
l’amato s’addorme: la sua dolce
chioma par tutta di neri giacinti fiorir.
Discende da’ cieli stellanti
un fiume soave d’oblio.
Le spose, pieganti su ’l bel semidio,
ne bevon con lungo piacere il respir.

inviato il 05/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale 10righe del mese di luglio. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale di luglio.

Breviarivm Romanvm

immagine copertina
I.Saunier
Breviarivm Romanvm
Antonius Clerici Magister Cursorum 1666
10 righe da pagina 770:

Et Paulus, qui tertiusdécimus est Apostulus, iudicandi forte
priuabitur, cum ipse dicat: Nescitis quonia angelos iudicabimus,
quanto magis secularia? Sciendum namque est, omnes qui ad
exemplum Apostolorum sua reliquierunt omnia,
& secuti sunt Christum, iudices cum co venturos; sicut étiam omne
mortalium genus esse iudicandu.
Quia enim duodenario sepè numero solet in Scripturis vniuersitas designari,
per duodecimsedes Apostoloru, omnitu numerositas iudicantium;
& per duodecim tribus Israel, vniuersitas eoru qui iudicanti sunt ostenditur.
Te Deum. II. AD LAUDES & per Horas, Antiphona.

inviato il 06/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Opera priva di traduzione in quanto data alle stampe in Venezia nel 1666

Dialogo di pittura

immagine copertina
Paolo Pino
Dialogo di pittura
Biblioteca universale Rizzoli BUR 1954
10 righe da pagina 21:

Oh, s'io sapessi discernere veramente questo che mi richiedete, potrei ancor saper operare perfettamente in tutte le maniere. Pur da che vi promisi lo ricettario, non vi debbo mancar dell'openion mia. Io tengo che lo dipignere a ogliosia la più perfetta via e la più vera pratica; la ragione è pronta: che si può più particolarmente contrafar tutte le cose, perch'alcune specie di colori servono alle diversità di tinte più integramente, onde si vede le cose a oglio molto differenti
dall'altre, e oltre a ciò si può replicar le cose più fiate, là onde se li può dar maggior perfezione, e meglio unir una tinta con l'altra. Arte che non se può usar negli altri modi. Il colorire a fresco in muro è più imperfetto per le ragioni dette, e perché ricerca presta resoluzione, ma a me par più dilettevole.

inviato il 06/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Tiffany77, per Te un libro incentivo come finalista 10righe del mese di luglio scelte da Voi utenti.
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Tiffany.77, sei nella finale di luglio, 10righe scelte da Voi utenti.

Ti prendo e ti porto via

immagine copertina
Niccolò Ammaniti
Ti prendo e ti porto via
Einaudi Stile Libero 2014
10 righe da pagina 423:

Dagli abissi insondabili della sua coscienza affiorò un'entità oscura, un atavico senso di colpa legato alla nostra vita gregaria, che si annidava apparentemente placido ma pronto, nelle condizioni favorevoli (situazioni economiche precarie, difficoltà nei rapporti di coppia, poca sicurezza nei propri mezzi e così via), a sollevare il capo e a mandare all'aria di colpo verità new age, assiomi tibetani, fede nel potere rigenerante del flamenco, Guglielmo Tell, balestre e puledri, ponendo una semplice domanda.
Ma tu, in concreto, cos'hai combinato nella vita?
E risposte positive, è doloroso dirlo, non ce n'erano.

inviato il 08/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Niccolò Ammaniti nato a Roma il 25 settembre 1966.

Piccolo mondo antico

immagine copertina
Antonio Fogazzaro
Piccolo mondo antico
Newton e Compton 1995
10 righe da pagina 24:

La finestra guardava sulla lista di giardino che fronteggiava la villa verso il lago [.] Nei primi tempi del suo amore Franco stava lì a spiar il venire e l'approdare d'una certa barca, l'uscirne d'una personcina snella, leggera come l'aria, che mai non guardava su alla finestra. Ma poi un giorno egli era disceso ad incontrarla ed ella aveva aspettato un momento ad uscire per accettare l'aiuto, ben inutile, della sua mano. Lì sotto, nel giardino, egli le aveva dato per la prima volta un fiore [.] Lì sotto si era un’altra volta ferito con un temperino[.] tagliando per lei un ramoscello di rosaio [.] Quante gite con lei e altri amici [.] quante colazioni e merende [.] Con quanta dolcezza viva nel cuore di sguardi incontrati Franco tornava a casa e si chiudeva nella sua stanza a richiamarseli, a esaltarsene nella memoria!

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Antonio Fogazzaro (Vicenza 1842 – Vicenza 1911), letterato italiano.

Dopo lunga e penosa malattia

immagine copertina
Andrea Vitali
Dopo lunga e penosa malattia
Garzanti 2008
10 righe da pagina 28:

Incredulo, il dottore rilesse più volte l’annuncio.
Dopo lunga e penosa malattia si è spento LUCIANO GALIMBERTI (notaio) di anni 68
Lo annunciano la moglie Claudia con i figli Laura e Marco. Un ringraziamento particolare al dottor Carlo Lonati per le assidue cure prestate.
Lo sguardo del Lonati si staccò dal manifesto, vagò per la contrada, lunga come un urlo, vuota, in ombra.
Dopo lunga e penosa malattia.
Luciano era morto in mezz’ora, un’ora al massimo. Aveva avuto una malattia breve, tutt’altro che penosa: la morte ideale, quella che tutti si augurano. Lui non gli aveva prestato nessuna assidua cura. Gli aveva dato solo alcuni banali consigli che l’amico non s’era mai curato di mettere in pratica. Nel corso degli ultimi mesi non l’aveva visto una sola volta.

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie.

Grazie

Ciao Giovanni, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da oggi 16 luglio a domenica 22 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Andrea Vitali (Bellano, 5 febbraio 1956)

Esorcismo

immagine copertina
Martin Ebon
Esorcismo
Tradotto da Vittorio Curtoni
Armenia 1976
10 righe da pagina 145:

Padre theophilus aveva appena iniziato la formula dell’esorcismo, nel nome della Santa Trinità, nel nome del Padre, del Figliolo e dello Spirito Santo, nel nome del Redentore Crocifisso,quando accadde un episodio terrificante. Con la velocità del lampo la donna posseduta balzò su dal letto, sgusciò fra le mani dei custodi, e il suo corpo, sospeso nell’aria, si adagiò in alto, sopra la porta della stanza, aderì al muro con tenace stretta. Tutti coloro che erano presenti furono presi da immensa paura. Soltanto padre Theophilus si mantenne calmo: “ Tiratela giù. Dovete riportarla sul letto!” I suoi piedi vennero tirati con sforzo tremendo, per farla staccare dal muro. Il mistero era che lei riuscisse a rimanere attaccata al muro!Tutto ciò accadeva a causa delle forze maligne che avevano preso possesso del suo corpo

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Martin Ebon nacque il 27 maggio 1917, Amburgo, Germania.

Tutti nuoresi

immagine copertina
MARCELLO FOIS
Tutti nuoresi
Il Maestrale 2018
10 righe da pagina 64:

Vincenzo (Pattusi)
E poi c'è quel pensiero che sposa ogni spazio alla propria metropoli promessa. Come se Bacon, Dubuffet e Clemente cenassero a casa mia, e si accontentassero di quello che c'è: salsiccia, pecorino stagionato, olive confettate, vino rosso e pane carasau. Giusto per prospettarmi un'immagine intima ed estranea insieme. Giusto per spiegarmi come si fa a concepirsi radicati eppure mobili. Come se, finita la cena, s'intrattenessero a discettare fino all'alba di Piero e Giotto, ma anche di Pollock e Basquiat. Di come da Valverde si possa percepire un'idea di Toscana rustica e primitiva e di quanto sarebbe piaciuto a Haring il muro antistante l'officina. Questo matrimonio s'ha da fare.

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao FrancescaSS83, per Te un libro incentivo come finalista 10righe del mese di luglio scelte dalla redazione.
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao e grazie mille

Ciao Francesca, sei nella finale di luglio, 10righe scelte dalla redazione.

Lucrezio e il canto del nulla

immagine copertina
Marcello Parsi
Lucrezio e il canto del nulla
Tradotto da Marcello Parsi
Youcanprint 2018
10 righe da pagina 61:

Se gli uomini potessero – come sembrano accorgersi che nel loro animo c'è un peso che li opprime con la sua pesantezza – conoscere anche da quali cause esso sia prodotto e da dove risulti nel petto una tanto grande, per così dire, mole di male, non condurrebbero la vita così, come ora per lo più vediamo che ciascuno ignora quello che vuole e cerca sempre di cambiare luogo, come se potesse liberarsi del suo fardello. Esce spesso fuori dal grande palazzo quello che si è annoiato di rimanere in casa, e subito vi ritorna perché si rende conto che fuori non sta affatto meglio. Corre verso la villa, spingendo i cavalli a precipizio, come se si affrettasse a portare aiuto ai tetti in fiamme; sbadiglia, un attimo dopo che ha toccato la soglia della villa, o si abbandona al sonno a corpo morto e cerca l'oblio...

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Tito Lucrezio Caro, nato a Roma o Napoli o Pompei forse nel 98 a. C. circa e morto quasi sicuramente nel 55 a. C.

Lasciami l'ultimo valzer

immagine copertina
Zelda Fitzgerald
Lasciami l'ultimo valzer
Tradotto da Maria Gallone e Loretta Santini
Elliot 2018
10 righe da pagina 58:

"Mi vuoi bene. Perché non vuoi dirlo?"
"Non dico mai niente a nessuno. Non parlare."
"Perché non vuoi parlare con me?"
"Perché sciuperebbe tutto. Dimmi che mi ami".
"Oh, ti amo si! E tu?".
Lo amava tanto, si sentiva talmente vicina, sempre più vicina a lui che la sua figura le apparve distorta, come s'ella premessi il naso contro uno specchio e guardasse entro i propri occhi. Sentiva le linee del suo collo e il suo profilo cesellato come brandelli di vento che soffiassero intorno alla sua consapevolezza. Sentiva l'essenza di sé rarefarsi sempre più, diventare sottile come quei fallimenti di vetro soffiato che si tirano e si tendono finché non resta di essi che una baluginante illusione. Senza mai cadere, senza mai spezzarsi, il filamento si assottiglia sempre più. Si sentiva piccolissima ed estatica. Alabama era innamorata.

inviato il 09/07/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille

Ciao Elena, per Te un libro incentivo come finalista 10righe del mese di luglio scelte da Voi utenti.
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Oh! Grazie mille.

Ciao Elena sei nella classifica del mese di luglio, 10righe scelte da Voi utenti.

Zelda Fitzgerald nata a Montgomery in Alabama il 24 luglio 1900

Non dimenticarti dei sogni

Non dimenticarti dei sogni 9 settimane 1 giorno fa

Sweets Dreems

Sweets Dreems 29 settimane 6 giorni fa

Sempre con noi...

Buon Compleanno

Buon Compleanno 30 settimane 1 giorno fa

Grazie a tutti per gli auguri

Libridinosa 2018 agenda letteraria

Libridinosa 2018 agenda letteraria 37 settimane 1 giorno fa

Bellissima

Libri da leggere in vacanza

Libri da leggere in vacanza 49 settimane 2 giorni fa

Ossi di seppia di Eugenio Montale

Frida Kahlo

Frida Kahlo 1 year 17 settimane fa

La fedeltà

La fedeltà 1 year 31 settimane fa

Direi un mix. Non ho letto il tuo libro ma vedrò di farlo.

Poker Bianconero

Poker Bianconero 2 years 21 settimane fa

Grazie mille, Roberto Savino sarà soddisfatto anche di questo risultato. La Juve regala soddisfazioni e lui ci regala i suoi bellissimi libri.

Poker Bianconero 2 years 22 settimane fa

Forza Juve

Io e mia moglie

Io e mia moglie 2 years 24 settimane fa

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy