Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Flavia De Lioncourt

Viaggio al termine della notte

immagine copertina
Louis-Ferdinand Céline
Viaggio al termine della notte
Tradotto da Ernesto Ferrero
Gruppo Editoriale L'Espresso (La Biblioteca di Repubblica) 2002
10 righe da pagina 201:

Quando si è giovani, l'indifferenza più arida, le porcate più ciniche, si arriva a trovargli la scusa del capriccio passionale e chissà quale segno di un romanticismo inesperto. Ma più tardi, quando la vita vi ha mostrato per bene tutto quello che può esigere in cautela, crudeltà, malizia soltanto per essere mantenuta bene o male a 37°, ti rendi conto, sei informato, hai le carte in regola per capire tutte le stronzate che contiene un passato. Basta in tutto e per tutto contemplare scrupolosamente se stessi e quel che si è diventati in fatto di schifezza. Niente più mistero, niente più ingenuità, ti sei mangiato tutta la poesia visto che hai vissuto fino a quel momento. È un cazzo fritto, la vita.

inviato il 14/03/2018
Nei segnalibri di:

Lo straniero

immagine copertina
Albert Camus
Lo straniero
Tradotto da S. C. Perroni
Bompiani 2015
10 righe da pagina 64:

Voleva solo sapere la mia opinione. Aveva intenzione di aprire un ufficio a Parigi per trattare i suoi affari sul posto, […] e voleva sapere se fossi disposto ad andarci. Questo mi avrebbe consentito di vivere a Parigi e anche di viaggiare per una parte dell'anno. “Lei è giovane, e immagino che questo tipo di vita possa piacerle”. Ho detto che sì ma in fondo per me era lo stesso. Allora mi ha chiesto se non m'interessasse cambiare vita. Ho risposto che non si cambia mai vita, che comunque una vita vale l'altra e che la mia lì non mi dispiaceva affatto. Lui mi è sembrato deluso, ha detto che rispondevo sempre a vanvera, che non avevo ambizione e che questo era disastroso nel mondo degli affari. A quel punto sono tornato al lavoro. Avrei preferito non deluderlo ma non vedevo nessuna ragione per cambiare la mia vita.

inviato il 19/09/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Flavia sei nella finale di settembre, 10 righe scelte da Voi utenti.

the human stain

immagine copertina
Philip Roth
the human stain
Vintage Books London 2005
10 righe da pagina 44:

The secret to living in the rush of the world with a minimum of pain is to get as many people as possible to string along with your delusions; the trick to living alone up here, away from all agitating entanglements, allurements, and expectations, apart especially from one's own intensity, is to organize the silence, to think of its mountaintop plenitude as capital, silence as wealth exponentially increasing. The encircling silence as your chosen source of advantage and your only intimate. The trick is to find sustenance in (Hawthorne again) "the communications of a solitary mind with itself." The secret is to find sustenance in people like Hawthorne, in the wisdom of the brilliant deceased.

inviato il 17/08/2017
Nei segnalibri di:

Tutto ciò che è solido svanisce nell'aria

immagine copertina
Marshall Berman
Tutto ciò che è solido svanisce nell'aria
Tradotto da Valeria Lalli
Il Mulino 2012
10 righe da pagina 60:

Nelle sue prime incarnazioni, Faust vendeva la propria anima in cambio di determinati beni terreni, chiaramente individuati e universalmente ambiti: denaro, sesso, potere sugli altri, fama e gloria. Il Faust di Goethe confessa invece a Mefistofele che desidera, sì, queste cose, ma non è ad esse in quanto tali che egli realmente aspira. Ciò che questo Faust desidera per sé è piuttosto un processo dinamico capace di inglobare tutti gli aspetti dell'esperienza umana, la gioia non meno della disperazione e di assimilarli, nessuno escluso, nell'espansione illimitata del suo io. Dunque, anche la distruzione dell'io costituirà parte integrante della sua evoluzione.

inviato il 01/06/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

Ciao Flavia, le tue 10 righe sono state scelte da Voi utenti. Sei nella classifica finale del mese di giugno.

La solitudine dell'anima

immagine copertina
Eugenio Borgna
La solitudine dell'anima
Universale Economica Feltrinelli 2016
10 righe da pagina 86:

Cambiamo profondamente quando le infelicità assediano la nostra vita. Ma ci sono anche le infelicità che rinascono dalla nostalgia di felicità perdute, dalla cascata di emozioni vissute un tempo e ora non più raggiungibili, dalla coscienza lacerata di immagini e di speranze infrante, e dal desiderio impossibile di recuperarle. Non saremmo infelici senza la conoscenza di una perduta felicità; e così, se in vita si è fatta l'esperienza della felicità, si vorrebbe essere felici per sempre, e ci si dispera che non sia così. E nondimeno, non è, forse, possibile che una goccia di speranza leopardiana non abbia a morire mai nemmeno nelle condizioni umane di infelicità, di quelle perdute, in particolare?

inviato il 12/04/2017
Nei segnalibri di:

White noise

immagine copertina
Don DeLillo
White noise
Penguins classic deluxe edition 2009
10 righe da pagina 45:

Who knows what I want to do? Who knows what anyone wants to do? How can you be sure about something like that? Isn't it all a question of brain chemistry, signals going back and forth, electrical energy in the cortex? How do you know whether something is really what you want to do or just some kind of nerve impulse in the brain? Some minor little activity takes place somewhere in this unimportante place in one of the brain hemispheres and suddenly I want to go to Montana or I don't want to go to Montana. How do I know I really want to go and it isn't just some neurons firing or something?

inviato il 31/03/2017
Nei segnalibri di:

Palomar

immagine copertina
Italo Calvino
Palomar
Mondadori 2016
10 righe da pagina 110:

La vita d'una persona consiste in un insieme d'avvenimenti di cui l'ultimo potrebbe anche cambiare il senso di tutto l'insieme, non perché conti di più dei precedenti ma perché una volta inclusi in una vita, gli avvenimenti si dispongono in un ordine che non è cronologico ma risponde a un'architettura interna. Uno per esempio legge in età matura un libro importante per lui, che gli fa dire "Come potevo vivere senza averlo letto!" e anche "Che peccato che non l'ho letto da giovane!". Ebbene, queste affermazioni non hanno molto senso, soprattutto la seconda, perché dal momento che lui ha letto quel libro, la sua vita diventa la vita di uno che ha letto quel libro, e poco importa che l'abbia letto presto o tardi, perché anche la vita precedente alla lettura ora assume una forma segnata da quella lettura.

inviato il 07/03/2017
Nei segnalibri di:

Il cinema del no. Visioni anarchiche della vita e della società

immagine copertina
10 righe da pagina 32:

La grande trappola di questo sistema, analizzata genialmente da Christopher Lasch in "La cultura del narcisismo", è che ognuno pensa di essere unico e di cavarsela da solo. Non siamo unici, siamo membri di una collettività e da soli si perde sempre.
La cultura che ci viene ammannita mira a consolare e ad addormentare, a farci consumare dei prodotti che il potere vuole che noi consumiamo, è una cultura del conformismo (e della parodia dell'individualismo: a ognuno il suo tatuaggio, purché tutti siano tatuati); non è una cultura che fa crescere e libera, è una cultura che neutralizza l'invito all'azione. Si tratta dunque, innanzitutto, di ricominciare a liberare il pensiero, ricominciare a pensare. Questo riguarda anche l'arte, il nostro interesse per l'arte. E, nell'arte, per il cinema.

inviato il 25/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Goffredo Fofi (Gubbio, 15 aprile 1937)

A Farewell to Arms

immagine copertina
Ernest Hemingway
A Farewell to Arms
Arrow books
10 righe da pagina 12:

That night at the mess I sat next to the priest and he was disappointed and suddenly hirt that I had not gone to the Abruzzi. He had written to his father that I was coming and they had made preparations. I myself felt as badly as he did and could not understand why I had not gone. I t was what I had wanted to do and I tried to explain how one thing had led to another and finally he saw it and understood that I had really wanted to go and it was almost all right.That night at the mess I sat next to the priest and he was disappointed and suddenly hurt that I had not gone to the Abruzzi. He had written to his father that I was coming and they had made preparations. I myself felt as badly as he did and could not understand why I had not gone. It was what I had wanted to do and I tried to explain how one thing had led to another and finally he saw it and understood that I had really wanted to go and it was almost all right. I had drunk much wine and afterward coffee and Strega and I explained, winefully, how we did not do the things we wanted to do; we never did such things.

inviato il 16/01/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Flavia sei nella classifica finale 10 righe scelte da Voi utenti.

One flew over the Cuckoo's nest

immagine copertina
Ken Kesey
One flew over the Cuckoo's nest
A Signet Book 2013
10 righe da pagina 64:

This world...belongs to the strong, my friend! The ritual of our existenceis based on the strong getting stronger by devouring the weak. We must face up this. No more that right that it should be this way. The rabbits accept their role in the ritual and recognize the wolf as the strong. In defense, the rabbit becomes sly and frightened and elusive and he digs holes and hides when the wolf is about. And he endures, he goes on. He knows his place. He most certainly doesn't challange the wolf to combat. Now, would that be wise? would it?This world...belongs to the strong, my friend! The ritual of our existencies based on the strong getting stronger by devouring the weak. We must face up this. No more that right that it should be this way. The rabbits accept their role in the ritual and recognize the wolf as the strong. In defense, the rabbit becomes sly and frightened and elusive and he digs holes and hides when the wolf is about. And he endures, he goes on. He knows his place. He most certainly doesn't challange the wolf to combat. Now, would that be wise? would it?

inviato il 10/01/2017
Nei segnalibri di:

I Goonies

immagine copertina
James Kahn
I Goonies
Tradotto da Tullio Dobner
Salani 2017
10 righe da pagina 50:

Andai in un angolo, vicino al lucernario, dove c’era una catasta di vecchie fotografie e disegni incorniciati. Cominciai a passarli in rassegna. Sopra di me c’era una piccola fessura nel vetro del lucernario. In quel momento non stava piovendo, ma il vento si era levato forte e mi soffiava in faccia. Quel fantastico vento d’ottobre e all’improvviso, nel bel mezzo della situazione, con me fermo lì sotto a quello strano cielo verdeviola tra tutte queste anticaglie, in quel vento che conteneva un misterioso presagio e con quell’odore di muffa... ecco, sentii che era un momento speciale.
E fu allora che abbassai gli occhi e notai una mappa in cornice.
La raccolsi e la esaminai meglio, ma non ci si capiva niente, perché il vetro che la proteggeva era tutto impolverato e ingiallito.

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

James Kahn (Chicago, 30 dicembre 1947)

L'amore negato

immagine copertina
Maria Messina
L'amore negato
Sellerio Editore Palermo 1993
10 righe da pagina 81:

La verità, e non l'avrebbe confessato in punto di morte,era che non sapeva stare un giorno senza vederlo, senzasentire la sua voce. Tante volte si domandava come avesse potuto campare, prima di conoscerlo. Non era ancora buio, e già guardava l'orologio aspettando impaziente che segnasse le sette. Se tardava, si cominciava a disperare; e quando lo sentiva venire (il suopasso leggero nell’anticamera non l'avrebbe scambiatocon nessun altro passo), faceva uno sforzo per non andargli incontro.Pareva che si riempisse e si riscaldasse la casa, quando lui entrava, così come quando il tempo si fa bello,d’inverno, all’improvviso, e pare che sia ancora autunno

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Maria Messina, Alimena il 14 marzo 1887.

La certosa di Parma

immagine copertina
Stendhal
La certosa di Parma
Tradotto da Marisa Zini
UTET 1960
10 righe da pagina 341:

La duchessa, tornata a casa, chiuse la porta del proprio quartiere e avvertì che non avrebbe ricevuto nessuno, neppure il conte Mosca. Voleva esser sola, ed esaminar tra sé e sè che giudizio dovesse darsi della scena avvenuta. Aveva agito a caso e per la propria soddisfazione del momento: ma, a qualunque passo si fosse lasciata trascinare, di certo non avrebbe dato addietro.
E non sisarebbe biasimata rimettendosi in calma, e molto menopentita: ciffatto era il suo temperamento, al quale doveva l'essere ancora, a trentasei anni, la più bella donnadella Corte. Tanto dalle nove alle undici s'era tenuta sicura di lasciar Parma per sempre che ora fantastica vapensando a ciò che la città poteva offrir di gradevole, come se fosse allora allora tornata da un lungo viaggio.

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Barbara, per Te un libro incentivo come finalista settimanale del mese di luglio. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Ciao Barbara, sei nella finale settimanale di luglio.

Marie-Henri Beyle, noto come Stendhal nacque a Grenoble, Francia il 23 gennaio 1783.

Il senso della vita

immagine copertina
Irvin D.Yalom
Il senso della vita
Tradotto da Serena Prina
Beat Bestsellers 2018
10 righe da pagina 35:

Prima di Paula nessuno era stato più pronto di me a ridicolizzare il tipico,fragile paesaggio "culturale"californiano.L'orizzonte aperto dalla New Age non aveva mai conosciuto limiti:i tarocchi,iChing,il lavoro sul corpo,la reincarnazione,i Sufi,la canalizzazione,l'astrologia,la numeralogia,l'agopuntura,Scientology,il Rolfng,la respirazione olotropica,la terapia delle vite passate.La gente ha sempre avuto bisogno di queste fedi patetiche,era questo che avevo sempre pensato.Rispondono a un desiderio profondo,e alcune peersone sono troppo deboli per sopportarlo da sole.Lasciamo dunque che abbiano le loro favolette,poveri piccoli!Adesso esprimevo la mia opinione con maggiore gentilezza.Espressioni più cortesi mi venivano alle labbra:"Chi può dirlo?"Forse la vita è complessa e inconoscibile".

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie!

http://scrivi.10righedailibri.it/il-pozzo-della-solitudine ho scelto queste 10 righe,naty

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di luglio. Scegli da lunedì 15 luglio a domenica 21 luglio, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

David Irvin Yalow,nato il 13 ,giugno 1931,Washington -US-Scrittore e Psichiatra

L'enigma dell'abate nero

immagine copertina
Marcello Simoni
L'enigma dell'abate nero
Newton 2019
10 righe da pagina 132:

"Aspettate". lo fermò Trigrinus, ch'era sceso con un balzo sul selciato.
"Aspettare che?", si stupì Troilo,
"Non è necessario che ci paghiate".
"Come come?!", sbottò Caco dall'alto della sella.
"Non sono i vostri denari ad interessarmi", spiegò Trigrinus, abbassando la voce.
Troilo era sempre più sorpreso. "Allora cosa volete?"
Prima di rispondere, il ladro lo trascinò all'ombra di un porticato, in un punto della piazza sgombro dai passanti.
"Ve l'avevo detto che questo sarebbe stato il momento della verità"", sentenziò. "Ebbene, è giunta l'ora che vi riveli cosa pretendo da voi in cambio dei servizi che mi avete richiesto", e dopo averlo afferrato per il bavero,avvicinò la bocca al suo orecchio. "Desidero conferire da solo col vostro cardinal Bessarione, senza seccatori tra i piedi".
"E perché mai?", fremette il greco.

inviato il 08/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Marcello Simoni, Comacchio 1975

"Per ottener chiarimenti su una faccenda che è rimasta in sospeso dal giorno della mia nascita".

Il libro della grammatica interiore

immagine copertina
David Grossman
Il libro della grammatica interiore
Tradotto da Sarah Kaminski e Elena Loewenthal
Arnoldo Mondadori editore 1992
10 righe da pagina 332:

.. "bisogna amare. Bisogna amare il fuoco arancione che si chiama amore. Bisogna amare il fremito delle labbra che pronunciano:'amore'. Bisogna guardare le cose minime, come un sorriso su tenere labbra. Come uno sguardo d'occhi sognante. Come una minuscola lacrima che nasconde nel suo grembo un dolore silenzioso e amaro". Lesse oltre la persiana abbassata, con le labbra tremanti: "Bisogna voler camminare su questa terra, creare i segreti celati nei misteri della notte. Guardare profondo profondo negli occhi di lei. Essere pronti e sentire il calore dell'amore, anche se può bruciare fino a far male. Bisogna tutto - un grande sacrificio. Sangue forte e ruggente. Lacrime spremute da santi sentimenti ....

inviato il 09/07/2019
Nei segnalibri di:

Noi, i vivi

immagine copertina
Olivier Bleys
Noi, i vivi
Tradotto da Paolo Bellomo
Edizioni Clichy 2019
10 righe da pagina 91:

Quelle foto avevano un effetto simile su di me. Non appena incrociavo il loro sguardo, il sangue accelerava nelle vene, la pelle si scaldava: tornavo in vita.
Poco a poco, però, osservai un lento declino del loro potere. Le immagini di Rosario e di Catalina continuavano a commuovermi, ma ogni giorno un po' meno di quello precedente, in un modo più astratto o irreale. Era come se le foto si fossero sbiadite, come se si fossero gradualmente depigmentate. La sensazione di presenza si dissipava. Così come la certezza che mia moglie e mia figlia facessero parte di questo mondo, che occupassero un posto, lontano certo, ma accessibile, oltre le montagne. Impercettibilmente, Rosario e Catalina si trasformavano in personaggi da romanzo, in esseri immaginari venuti fuori dalla fantasia di un autore.

inviato il 10/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Ciao Paola, per Te un libro incentivo come finalista nel mese di luglio, 10righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Grazie!

Ciao Paola, sei nella finale di luglio, 10righe scelte dalla redazione.

Bello.

Il ritratto di Elsa Greer

immagine copertina
Agatha Christie
Il ritratto di Elsa Greer
Tradotto da Alberto Tedeschi
A. MONDADORI 2003
10 righe da pagina 9:

«Come fu ucciso vostro padre?»
«Fu avvelenato» rispose Mary, con voce chiara e decisa.
«Capisco.»
«Ringraziando il cielo, voi capite! Vi rendete conto del come la cosa sia importante e delle conseguenze che potrebbe avere. Non cercate di tergiversare, di trovar parole di conforto.»
«Ho capito benissimo» rispose Poirot. «Quello che non capisco, è che cosa volete da me.»
«Desidero sposare John e avere almeno un paio di bambini. E voi dovete far sì che questo possa avverarsi! Perciò voglio assumervi perché indaghiate su un delitto.»
«Volete dire?...»
«Sì. Un delitto è sempre un delitto, tanto se è avvenuto ieri, quanto se è avvenuto sedici anni fa.»

inviato il 15/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Dame Agatha Christie, nome completo Agatha Mary Clarissa Christie, Lady Mallowan, nata Agatha Mary Clarissa Miller (Torquay, 15 settembre 1890)

Scintille

immagine copertina
Federico Pace
Scintille
Einaudi 2019
10 righe da pagina 22:

Accade a ciascuno di noi, prima o poi, di imbattersi nell'istante vertiginoso in cui una persona irrompe nella nostra quotidianità e ne muta l'assetto. C'è sempre qualcuno a cui ci avviciniamo, che ci tocca, ci illumina, ci piega e ci risolve. Che definisce e segna i nostro destino. Che dà forma a quel che siamo. Può essere una persona che incontriamo per caso o che è cresciuta al nostro fianco, nella cerchia ristretta della famiglia. Una persona vagheggiata a lungo, qualcuno che ci ha regalato un sorriso e poi è svanito. Oppure è rimasto vicino a noi in modi che non credevamo possibili.

inviato il 15/07/2019
Nei segnalibri di:

Il centenario che voleva salvare il mondo

immagine copertina
Jonas Jonasson
Il centenario che voleva salvare il mondo
Tradotto da Margherita Podestà Heir
La nave di Teseo 2019
10 righe da pagina 235:

La cancelliera Merkel aveva appena avuto il suo primo incontro con il presidente Trump a Washington ed era venuta a sapere che la NATO era inutile.E che la NATO era fantastica.Che Trump amava la Germania.E che la Germania doveva darsi una regolata su una serie di questioni.Che i legami tra i due paesi erano saldi.E che l'unica cosa che li univa era che entrambi avevano intercettazioni da parte di Obama.Adesso era rientrata all'ambasciata tedesca,dove venne accompagnata subito in sala operativa a prova di intercettazioni.Li aspettavano l'ambasciatore ,il rappresentante tedesco alle Nazioni Unite e il responsabile dei servizi segreti di Berlino negli Stati Uniti.La cancelliera ,che aveva pensato che la giornata non sarebbe potuta andare peggio di così,si rese conto invece che si era sbagliata .

inviato il 15/07/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Jonas Jonasson -nato a Vaxjo- Svezia il 6.7.1961-Giornalista e Scrittore.

Suite francese

Suite francese 11 settimane 5 giorni fa

Irène Némirovsky (Kiev, 11 febbraio 1903 – Auschwitz, 17 agosto 1942).

Il tempo della decrescita

Il tempo della decrescita 17 settimane 4 giorni fa

Serge Latouche (Vannes, 12 gennaio 1940), economista e filosofo francese.

La brevità della vita

La brevità della vita 17 settimane 6 giorni fa

Mi piacciono tanto le righe di Oliva – Trieste sottosopra: http://scrivi.10righedailibri.it/trieste-sottosopra. Lo metto anche nella mia lista dei libri da leggere!

La brevità della vita 18 settimane 2 giorni fa

Va bene, grazie =)

Vivere Amare Capirsi

Vivere Amare Capirsi 25 settimane 6 giorni fa

L'ho letto anche io, bellissimo questo libro!!

Essays: First and Second Series

Essays: First and Second Series 39 settimane 6 giorni fa

2010 =)

Essays: First and Second Series 40 settimane 2 giorni fa

Tratto dal saggio Self-Reliance/Fiducia in se stessi:
Quel che io debbo fare è quanto riguarda me, non ciò che la gente ne pensa. Una tale regola, tutt'altro che facile da applicare sia nella vita pratica che in quella intellettuale, potrebbe servire come esatta distinzione tra grandezza e mediocrità. Tutto è poi reso arduo dal fatto che c'è sempre qualcuno che crede di sapere quali siano i tuoi doveri meglio di quanto non sappia tu stesso. È facile, nel mondo, vivere secondo l'opinione del mondo; è facile, in solitudine, vivere secondo noi stessi; ma l'uomo grande è colui che in mezzo alla folla conserva con perfetta serenità l'indipendenza della solitudine.

Libro incentivo agosto

Libro incentivo agosto 1 year 2 settimane fa

Io a breve inizierò a leggere "L'amica geniale" della Ferrante. Sarà una bella esperienza =)

L'utilità dell'inutile

L'utilità dell'inutile 1 year 2 settimane fa

Evviva! =)

Tutto ciò che è solido svanisce nell'aria

Tutto ciò che è solido svanisce nell'aria 2 years 10 settimane fa

Grazie!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy