Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di mltempesta

Accabadora

immagine copertina
Michela Murgia
Accabadora
Einaudi - Numeri primi 2011
10 righe da pagina 117:

L'anziana sarta parlava con la sincerità con cui si fanno le confidenze agli sconosciuti sul treno, sapendo che non si dovrà sopportare mai più il peso dei loro occhi.
- Non mi si è mai aperto il ventre, - proseguì, - e Dio sa se lo avrei voluto, ma ho imparato da sola che ai figli bisogna dare lo schiaffo e la carezza, e il seno, e il vino della festa, e tutto quello che serve, quando gli serve. Anche io avevo la mia parte da fare, e l'ho fatta.
- E quale parte era?
- L'ultima. Io sono stata l'ultima madre che alcuni hanno visto.

inviato il 17/10/2011
Nei segnalibri di:

La solitudine dei numeri primi

immagine copertina
Paolo Giordano
La solitudine dei numeri primi
Mondadori 2008
10 righe da pagina 296:

Mattia lo sapeva cosa c'era da fare. Doveva andare di là e sedersi di nuovo su quel divano, doveva prenderle una mano e dirle non dovevo partire. Doveva baciarla un'altra volta e poi ancora, finchè si sarebbero abituati a quel gesto al punto di non poterne più fare a meno. Succedeva nei film e succedeva nella realtà, tutti i giorni. La gente si prendeva quello che voleva, si aggrappava alle coincidenze, quelle poche, e ci tirava su un'esistenza. Doveva dire ad Alice sono qui oppure andare via, prendere il primo volo e sparire di nuovo, tornare nel luogo in cui era rimasto in sospeso per tutti quegli anni.
Ormai l'aveva imparato. Le scelte si fanno in pochi secondi e si scontano per il tempo restante.

inviato il 02/11/2010
Nei segnalibri di:

La capanna incantata

immagine copertina
Romano Battaglia
La capanna incantata
Rizzoli 1995
10 righe da pagina 107:

L'amore non può essere profondo se non è puro e nessun amore è più vero di quello tenuto segreto.
Io, infatti, non ho parlato mai con nessuno dell'amore che provo per te, lascerò che il tempo passi senza parole, perchè non c'è bisogno di parlare di un sentimento tanto bello. Ti ho già detto altre volte che le cose grandi si tengono nel segreto dell'anima.

inviato il 26/10/2010
Nei segnalibri di:

Fahrenheit 451

immagine copertina
Ray Bradbury
Fahrenheit 451
Tradotto da Giorgio Monicelli
Oscar Mondadori 2009
10 righe da pagina 45:

La donna s'era inginocchiata tra i volumi, toccava il cuoio e il cartone inzuppati, leggendo titoli dorati con le dita, mentre i suoi occhi accusavano Montag.
"Non potrete mai avere i miei libri" disse.
"Voi conoscete bene la legge" disse Beatty. "Dov'è andato a finire il vostro buon senso? Non c'è un solo libro fra questi che sia d'accordo con gli altri. Ve ne siete stata chiusa qui, per degli anni, insieme con una vera e propria Torre di Babele. Uscitene una buona volta! Le persone dentro questi libri non sono mai vissute. Venitene fuori ora!"

inviato il 24/10/2010
Nei segnalibri di:

Le fiabe di Beda il Bardo

immagine copertina
J.K.Rowling
Le fiabe di Beda il Bardo
Tradotto da Luigi Spagnol
Salani Editore 2008
10 righe da pagina 110:

Ma sebbene la Morte avesse cercato il terzo fratello per molti anni, non riuscì mai a trovarlo. Fu solo quando ebbe raggiunto una veneranda età che il fratello più giovane si tolse infine il Mantello dell'Invisibilità e lo regalò a suo figlio. Dopodichè salutò la Morte come una vecchia amica e andò lieto con lei, da pari a pari, congedandosi da questa vita.

Da La storia dei Tre Fratelli

inviato il 23/10/2010
Nei segnalibri di:

Il fu Mattia Pascal

Luigi Pirandello
Il fu Mattia Pascal
Acquarelli 1999
10 righe da pagina 11:

Una delle poche cose, anzi forse la sola ch'io sapessi di certo era questa: che mi chiamavo Mattia Pascal. E me ne approfittavo. Ogni qual volta qualcuno dei miei amici o conoscenti dimostrava d'aver perduto il senno fino al punto di venire da me per qualche consiglio o suggerimento, mi stringevo nelle spalle, socchiudevo gli occhi e gli rispondevo:
"Io mi chiamo Mattia Pascal."
"Grazie, caro. Questo lo so."
"E ti par poco?"

inviato il 20/10/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie! :)

Ciao sono sempre io dovresti mandare una mail a info@10righedailibri.it per farci sapere le tue preferenza per il libro incentivo e l'indirizzo a cui mandarlo! Ancora complimenti.

Ciao Maria Luisa con queste belle righe hai vinto il libro incentivo del 20/10

La ragazza delle arance

immagine copertina
Jostein Gaarder
La ragazza delle arance
Tradotto da Lucia Barni
Longanesi & C. 2004
10 righe da pagina 22:

Come hai già capito, vedo chiaramente che forse sto per staccarmi da tutto quanto, dal sole e dalla luna e da tutto ciò che è, ma soprattutto da mamma e da te. E' la verità, e fa male.
C'è una cosa seria che devo chiederti, Georg, è per questo che ti scrivo. Ma, per poterti porre questa domanda, devo prima raccontarti la storia emozionante che ti ho promesso.
Da quando sei nato aspetto di poterti raccontare della Ragazza delle arance. Oggi, cioè mentre scrivo, sei troppo piccolo per capire questa storia. Quindi è meglio che questa sia la mia piccola eredità per te. Resterà nascosta da qualche parte, ad aspettare un altro giorno nella tua vita.

inviato il 19/10/2010
Nei segnalibri di:

L'alchimista

immagine copertina
Paulo Coelho
L'alchimista
Tradotto da Rita Desti
Bompiani 1988
10 righe da pagina 37:

"Sono le forze che sembrano negative, ma che in realtà ti insegnano a realizzare la tua Leggenda Personale. Preparano il tuo spirito e la tua volontà. Perchè esiste una grande verità su questo pianeta: chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia, quando desideri qualcosa con volontà, è perchè questo desiderio è nato nell'anima dell'Universo. Quella cosa rappresenta la tua missione sulla Terra."
"Anche se si tratta solo di viaggiare? O di sposare la figlia di un commerciante di tessuti?"
"Oppure di cercare un tesoro. L'Anima del Mondo è alimentata dalla felicità degli uomini. O dall'infelicità, dall'invidia, dalla gelosia. Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando tu desideri qualcosa, tutto l'Universo cospira affinchè tu realizzi il tuo desiderio."

inviato il 18/10/2010
Nei segnalibri di:

Marina

immagine copertina
Carlos Ruiz Zafón
Marina
Tradotto da Bruno Arpaia
Mondolibri 2009
10 righe da pagina 11:

Una volta Marina mi disse che ricordiamo solo quello che non è mai accaduto. Sarebbe trascorsa un'infinità di tempo prima che potessi comprendere quelle parole. Ma è meglio che cominci dell'inizio, che in queso caso è la fine. [...] Non sapevo ancora che, prima o poi, l'oceano del tempo ci restituisce i ricordi che vi seppelliamo. Quindici anni più tardi, mi è tornato alla mente quel giorno. Ho visto quel ragazzo girovagare nella bruma della stazione Francia e il nome di Marina si è infiammato di nuovo come una ferita recente.
Tutti custodiamo un segreto chiuso a chiave nella soffitta dell'anima.

inviato il 17/10/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

E' stato la mia salvezza dopo alcune letture deprimenti, a me questo scrittre piace molto e MArina alla fine mi ha fatto anche piangere. Consigliato

l'ho letto unmese fà...anche se non è il mio genere l'ho trovato gradevole!!!!!!

wow!!!! grazie!!!!! te lo posto qui l'indirizzo mltempesta@gmail.com

Maria Luisa, mi mandi gentilmente la tua mail in un messaggio, perché ho una comunicazione da farti?...grazie

complimenti! Maria Luisa con queste 10righe hai vinto il libro incentivo...

Zafon! come non adorarlo.

segnalibro aggiunto

Grandi speranze

immagine copertina
Charles Dickens
Grandi speranze
Tradotto da Maria Felicita Melchiorri
Newton Compton
10 righe da pagina 21:

Poichè il cognome di mio padre era Pirrip, e il mio nome di battesimo Philip, la mia lingua infantile non riuscì mai a ricavre dai due nomi nulla di più lungo o di più esplicito di Pip. Così presi a chiamarmi Pip, e Pip finii per essere chiamato.
Che Pirrip sia il cognome di mio padre, lo affermo in base alla sua lapide funeraria e mia sorella - Mrs. Joe Gargery, che sposò il fabbro. Siccome non vidi mai né mio padre né mia madre, e neppure un loro ritratto ( essi vissero infatti molto prima dei tempi della fotografia), le mie prime fantasie sul loro aspetto derivarono irragionevolmente dalle loro lapidi.

inviato il 15/10/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Per ora non puoi modificare ma per i prossimi se clicchi su "altre informazioni" puoi carcarla.
Per questi 2 post mandamele a info@10righedailibri.it e le carico io
:;

ma non posso più metterla l'immagine di copertina?

ok, sto provando :)

Maria Luisa, prova a caricare l'immagine di copertina (clicca su altre informazioni) e dopo anche quella del profilo
:)

GIOCO - ALLORA 1 LIBRO

immagine copertina
Staff 10 righe dai libri
GIOCO - ALLORA 1 LIBRO
Giochi 10 righe 2012

Lunedì 19 marzo inizierà il gioco.
Dalle ore 10 alle 22, grazie ai nostri editori, REGALEREMO 1 LIBRO INCENTIVO ALL'ORA a sorpresa a chi scriverà le proprie 10 righe preferite abbinate a un’immagine o foto che ben le rappresenti.
- per partecipare e prenotarvi aggiungete il segnalibro a questo post.
- scrivete le vostre 10 righe con la solita procedura e caricate la vostra immagine.
- dopo scrivete nei commenti di questo post e nei commenti delle vostre 10 righe "PARTECIPO con ..." e aggiungete il link delle vostre 10 righe (copiatelo dalla barra degli indirizzi dopo aver cliccato sul titolo).
- potete partecipare più volte.
- vincitori: chi ottiene più segnalibri e chi viene selezionato a sorpresa dalla redazione.
- per qualsiasi informazione scrivete un commento qui sotto.
Preparatevi perché OGNI ORA scriveremo nei commenti la LETTERA dell'ALFABETO con cui deve iniziare il nome o cognome dell’autore.
ATTENZIONE: da questo gioco sono escluse le immagini di copertina dei libri.
E ora viaaa! iniziate a prenotarvi aggiungendo un segnalibro.
:)

inviato il 17/03/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Tino il gioco Allora 1 Libro è finito :)
abbiamo già proclamato i vincitori http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-allora-1-libro

Per sbaglio ho messo qui il post del gioco... :(

ma che vuol dire che riprovate con tutti quei nomi di libri' non ho capito

riprovo anch'io :)
L Laude (Lorenzo De Medici)
I I Sette Peccati di Hollywood (Orianna Fallaci)
B Belfagor Arcidiavolo (Niccolò Macchiavelli)
R Ricordi Del 1870-71 (Edmondo De Amicis)
O Odi Barbare (Giosuè Carducci)
I Il Principe Felice (Oscar Wilde)
N Napoli Ad Occhio Nudo (Renato Fucini)
C Canzoniere (Lorenzo De Medici)
E Epistolario (Quintino Sella)
N Notturno Indiano (Antonio Tabucchi)
T Tragedie (Vittorio Alfieri)
I Intervista con la Storia (Oriana Fallaci)
V Viaggi e Altri Viaggi (Antonio Tabucchi)
O Opera omnia (Francesco Petrarca)

Partecipo anch'io :

L LA FRECCIA AZZURRA RODARI
I IL FUGGIASCO CARLOTTO
B BOCCAMURATA AGNELLO HORNBY
R RUSSIA BIAGI
O ORLANDO INNAMORATO BOIARDO
I IO UCCIDO FALETTI
N NESSUNO LO SAPRA' BRIZZI
C CUORE DE AMICIS
E ELIAS PORTOLU DELEDDA
N NAPOLI MILIONARIA DE FILIPPO
T TRENO DI PANNA DE CARLO
I IL GIORNO PARINI
V VOCI MARAINI
O ONORA IL PADRE DE CATALDO

Sino a domani è in corso la preselezione per il finale a sorpresa di ALLORA 1 LIBRO... vi aspettiamo.
http://scrivi.10righedailibri.it/allora-1-libro-finale

abbiamo proclamato i vincitori http://scrivi.10righedailibri.it/vincitori-allora-1-libro :)

devo staccare,spero al mio ritorno di trovare una bella sorpresa..ciao a tuttiii

Spero che non ci facciano aspettare fino a stanotte^^

nulla!!!! ci fanno soffrire ahaha

Mondo senza fine

immagine copertina
Ken Follett
Mondo senza fine
Arnoldo Mondadori Editore
10 righe da pagina 10:

Non c'era nulla da vedere, ma molto da ascoltare. La paglia che copriva il pavimento frusciava in continuazione, ogni volta che la gente si agitava o cambiava posizione mentre dormiva. Un bimbo si mise a piangere, forse svegliato da un brutto sogno, e fu subito tranquillizzato da un affettuoso bisbiglio. Di tanto in tanto qualcuno farfugliava una mezza parola nel sonno. Da qualche parte arrivarono i rumori di due persone che stavano facendo le cose che tutti i genitori facevano, ma di cui non parlavano mai, quello che Gwenda chiamava "grugnire", perché non sapeva come definirlo altrimenti.

inviato il 21/10/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Anche se in ritardo... Benvenuta Alessandra

Il grande bho!

immagine copertina
Jovanotti
Il grande bho!
Feltrinelli
10 righe da pagina 251:

Di sicuro la grande dignità di questa gente spesso vestita di stracci non va a influire sul mercato delle merci del pianeta, però dà questa terra un'aria di grande, infinita ricchezza, la ricchezza degli sguardi, dei sorrisi delle case senza serrature e spesso senza porte, dei colori delle maschere, delle sobrietà di una moschea fatta di fango, dell'energia di una musica suonata con uno strumento fatto in casa. Forse questi ragionamenti sono un po' troppo romantici considerato il punto di vista di uno che qui non ci deve vivere, che sarei io, però sono sicuro che il sistema economico che regola il pianeta sia un fottutissimo inganno che ci sta portando alla catastrofe.

inviato il 23/10/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

grazie

grazie

Accabadora

immagine copertina
Michela Murgia
Accabadora
Einaudi - Numeri primi 2011
10 righe da pagina 117:

L'anziana sarta parlava con la sincerità con cui si fanno le confidenze agli sconosciuti sul treno, sapendo che non si dovrà sopportare mai più il peso dei loro occhi.
- Non mi si è mai aperto il ventre, - proseguì, - e Dio sa se lo avrei voluto, ma ho imparato da sola che ai figli bisogna dare lo schiaffo e la carezza, e il seno, e il vino della festa, e tutto quello che serve, quando gli serve. Anche io avevo la mia parte da fare, e l'ho fatta.
- E quale parte era?
- L'ultima. Io sono stata l'ultima madre che alcuni hanno visto.

inviato il 17/10/2011
Nei segnalibri di:

La capanna incantata

immagine copertina
Romano Battaglia
La capanna incantata
Rizzoli
10 righe da pagina 192:

Quante volte cerchiamo l'amore nella vita!
A volte lo aspettiamo per tanto tempo e non arriva, altre volte ci passa vicino e non ce ne accorgiamo. Mia madre mi diceva sempre che l'amore è il bene più grande della vita. La vita è bella, infinitivamente bella, e quando la si guarda con occhi puri, e senza turbamenti si può ascoltare anche un concerto di rane e parlare con gli uccelli e con gli alberi.

Dicono che quando la felicità ci viene incontro non è mai vestita come pensavamo. Bisogna esercitare le nostre possibilità, la nostra fantasia, per trovre la felicità che a volte è fatta di piccolissime cose.

inviato il 10/01/2011
Nei segnalibri di:

E' una vita che ti aspetto

immagine copertina
Fabio Volo
E' una vita che ti aspetto
Mondadori
10 righe da pagina 179:

Il mio lavoro mi rendeva uguale a tutti gli altri. Non mi permetteva di esprimermi.
Era sostituibile come un bullone di una macchina, e questo condizionava tutti i miei rapporti. Perché poi la sera quando tornavo a casa, avevo voglia di stare con una persona che mi avesse scelto.
Volevo essere SCEL-TO! Volevo una persona che valeva per me.
Una persona per la quale io non potevo essere sostituito da un giorno con l'altro.
Una persona che mi facesse sentire speciale.
Diverso da tutti.
Un individuo. Una persona.
Un principe azzurro

inviato il 10/01/2011
Nei segnalibri di:

Anna Karenina

immagine copertina
Lev N. Tolstoj
Anna Karenina
BUR
10 righe da pagina 153:

Via, che si può mai fare?
Io non ne ho colpa. Ma ora tutto andrà in un modo nuovo.
E' un assurdo che la vita non permetterà, che il passato non permetterà.
Bisogna combattere per vivere meglio, molto meglio..."

inviato il 03/12/2010
Nei segnalibri di:

Il vecchio che leggeva romanzi d'amore

immagine copertina
Luis Sepulveda
Il vecchio che leggeva romanzi d'amore
Tradotto da Ilide Carmignani
Guanda 1998
10 righe da pagina 60:

Ha letto molti libri? Un certo numero. Prima, quando ero ancora giovane e non mi si stancavano gli occhi, divoravo ogni opera che mi capitava tra le mani. Tutti i libri parlano di santi? No. Nel mondo ci sono milioni e milioni di libri. Sono in tutte le lingue e toccano tutti i temi, compresi alcuni che dovrebbero essere vietati agli uomini. Antonio Josè Bolivar non capì quella censura, e rimase con gli occhi inchiodati sulle mani del frate, mani grassoccie, bianche, sulla copertina scura.

inviato il 24/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

E' un libro molto bello. Letto diversi anni fa. Ricordo l'anelito inconsapevole alla bellezza, la nostalgia per essa. Tutte cose che a pensarci fanno piangere!

Grazie Vito
:)

Prima ho sbagliato copertina. Questa è quella corretta. Comunque l'errore mi ha dato l'occasione di aggiungere altre righe. Scusate.

Il piccolo principe

immagine copertina
Antoine de Saint-Exupéry
Il piccolo principe
Bompiani 2009

…”Si” dissi al piccolo principe, “che si tratti di una casa, delle stelle o del deserto, quello che fa la loro bellezza è invisibile”…Incominciava ad addormentarsi, io lo presi tra le braccia e mi rimisi in cammino. Ero commosso. Mi sembrava di portare un fragile tesoro. Mi sembrava pure che non ci fosse niente di più fragile sulla terra. Guardavo, alla luce della luna, quella fronte pallida, quegli occhi chiusi, quelle ciocche di capelli che tremavano al vento, e mi dicevo: “Questo che io vedo non è che la scorza. Il più importante è invisibile…” E siccome le sue labbra semiaperte abbozzavano un mezzo sorriso mi dissi ancora: “Ecco ciò che mi commuove di più di questo piccolo principe addormentato: è la sua fedeltà a un fiore, è l’immagine di una rosa che risplende in lui come la fiamma di una lampada, anche quando dorme…” E lo pensavo ancora più fragile. Bisogna ben proteggere le lampade: un colpo di vento le può spegnere… ”… pag 106

inviato il 22/11/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

un classico che fa sognare...

Brida

immagine copertina
Paulo Coelho
Brida
Tradotto da R. Desti
Bompiani 2008
10 righe da pagina 41:

"...Noi siamo eterni, perché siamo manifestazione di Dio” disse Wicca “Ecco perché attraversiamo molte vite e molte morti, uscendo da un punto che nessuno conosce e dirigendoci verso un altro parimenti ignoto. Devi abituarti al fatto che, nella magia molte cose non sono - né saranno mai - spiegate …quando gli uomini pensano alla reincarnazione, arrivano sempre a scontrarsi con una domanda molto ardua: se all’inizio c’erano pochi esseri umani sulla faccia della Terra, e oggi ne esistono così tanti, da dove provengono queste nuove anime?”

inviato il 12/11/2010
Nei segnalibri di:

Persuasione

Persuasione 7 years 47 settimane fa

Concordo :)

Il fu Mattia Pascal

Il fu Mattia Pascal 7 years 48 settimane fa

Grazie! :)

L'ombra del vento

L'ombra del vento 7 years 48 settimane fa

Uhh!!! Leggi "Marina", è bellissimo! Invece "Il gioco dell'angelo" mi ha lasciata un pò fredda...

Orgoglio e pregiudizio

Orgoglio e pregiudizio 7 years 48 settimane fa

probabilmente è il mio preferito in assoluto

Marina

Marina 7 years 48 settimane fa

wow!!!! grazie!!!!! te lo posto qui l'indirizzo mltempesta@gmail.com

Grandi speranze

Grandi speranze 7 years 49 settimane fa

ma non posso più metterla l'immagine di copertina?

Grandi speranze 7 years 49 settimane fa

ok, sto provando :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy