Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Staff

Un fannullone

immagine copertina
Tristan Bernard
Un fannullone
Tradotto da P. Alberti
Milano Periodici Alfa 1933
10 righe da pagina 44:

Egli giungeva verso iltramonto e sotto gli occhi meravigliati della cugina, stringeva Agata fra le sue braccia e le dava baci leggeri. Ma il giovanotto non apprezzava forse al suo giusto valore la fortuna che gli capitava. A quell'età impaziente si stabilisce una gerarchia fra le diverse categorie di favori che le signore e le signorine si compiacciono di accordarvi. Un bacio su una gota non vale quanto un bacio sul collo. Un bacio sul collo non vale quanto un bacio sulle labbra. Enrico era, in quel periodo, più ambizioso che appassionato: più che alla felicità, egli tendeva al successo precoce. Un colloquio molto serio si svolse una sera in casa della cuginetta, i cui genitori avendo avuto qualche sospetto, rifiutavano di favorire gli amori segreti di Enrico e di Agata.

inviato il 07/05/2018
Nei segnalibri di:

Mììko

immagine copertina
Massimo Donato e Michela Tranquilli
Mììko
artdigiland 2017
10 righe da pagina 40:

Calò un silenzio irreale, ognuno era racchiuso nella propria sofferenza, inconsapevoli dello scorrere del tempo. Mentre avanzavano le lunghe ombre nere che portava la notte, si sentivano disperate grida che di tanto in tanto qualcuno non riusciva a trattenere. Miiko pensava che ognuno avrebbe affrontato quel lutto così orribile con metodi e capacità differenti, ma che sarebbe dovuto passare molto, troppo tempo, prima che il male si potesse affievolire al ricordo di quella tragedia.

inviato il 23/01/2018
Nei segnalibri di:

Buon Compleanno

immagine copertina
staff 10righe dai libri
Buon Compleanno
10righe 2018

Ogni anno è come un libro con 365 pagine vuote… fa’ di ogni giorno il tuo capolavoro
(Anonimo)

Oggi è il compleanno di Alessandra Puggioni Staff 10righe dai libri.
Auguri da tutti Noi.

inviato il 19/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Auguri!

Auguri Alessandra

Gioia e felicità,in questo giorno speciale,naty

Tanti cari auguri!

Auguri :)

Auguri :*

Grazie a tutti per gli auguri

Moll Flanders

immagine copertina
Daniel Defoe
Moll Flanders
Tradotto da G. Trevisani
Garzanti Libri 2015
10 righe da pagina 167:

Quando, la mattina dopo, avemmo il permesso di salire in coperta, io domandai a uno degli ufficiali della nave se potevo avere il permesso di mandare a terra una lettera, per far sapere ai miei amici dov'era la nave e farmi mandare le cose di cui avevo bisogno. Era, seppi, il nostromo, un tipo d'uomo civile e cortese, il quale mi disse che mi avrebbe dato quel permesso, e tutti gli altri che desideravo, purchè potesse darmeli senza correre rischi. Io gli dissi che non volevo altro; mi rispose che la scialuppa della nave andava a Londra conla prossima marea, e che avrebbe dato la mia lettera da portare.Così, quando fu per partire la scialuppa, venne da me il nostromo e mi disse che la scialuppa partiva, e che ci andava anche lui, e mi domandò se era pronta la lettera della quale doveva occuparsi. Io, potete figurarvelo, m'ero procurata penna, inchiostro e carta, e avevo scritto una lettera indirizzata alla mia governante.

inviato il 09/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Daniel Defoe nacque a Stoke Newington il 3 aprile 1660.

Comunicazione dello staff

immagine copertina
10 righe dai libri
Comunicazione dello staff
estate 2017

Cari Lettori,
il libro incentivo riprenderà il 4 settembre.
Indipendentemente da questo continuate a leggere le vostre 10 righe.
Buone Vacanze a Tutti!

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

Le due città

immagine copertina
Charles Dickens
Le due città
Tradotto da Serra Boffito
Sonzogno Milano 2012
10 righe da pagina 117:

Il mare dalle acque nere minacciose, che si sollevava con onde distruggitrici, la cui profondità non era stata ancora scandagliata, e la cui forza non era ancora conosciuta. Il mare
spietato di irrompenti forze turbolente, di voci di vendetta, di facce indurite nella fornace della
sofferenza, che nessun tocco di compassione poteva più rammorbidire. Ma nell'oceano delle facce, in cui si manifestava vivissima ogni più feroce espressione,
v'erano due gruppi - ciascuno di sette - così sorprendentemente in contrasto con gli altri, che
nessun mare mai ebbe simili relitti. Sette facce di prigionieri, a un tratto liberati dalla tempesta

inviato il 05/09/2016
Nei segnalibri di:

buon compleanno

immagine copertina
Staff 10righedailibri
buon compleanno
10 righe dai libri

Oggi è il compleanno di Cristina Fanni. Tanti Auguri da tutto lo Staff 10righe.

inviato il 23/05/2016
Nei segnalibri di:

Poesie

immagine copertina
Raffaele Urraro
Poesie
Marcus Edizioni, Napoli 2009
10 righe da pagina 57:

Rimbalzano le mie parole
dalla terra di creta
al cielo di cristallo
e non trovano nulla
:trovano soltanto
il silenzio dell'assenza
ombra grigia
che pigia le nevrosi
del sogno

l'uomo è solo
con la mente che vola e che s'impiglia
negli spazi frantumati del nulla
e il silenzio squarcia
le pareti di pietra

è un silenzio impalpabile
come tenebra oscura
sotto le dita dell'anima

solo la parola
può uccidere il silenzio
e se svanisce nel nulla
resta l'eco trasportata dal vento

inviato il 17/02/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Dipinto di John William Waterhouse - Miranda e la tempesta.

Ricominciare da sé

immagine copertina
Osho
Ricominciare da sé
Tradotto da M. A. Vidya, S. A. Videha
Mondadori (collana Oscar spiritualità) 2009

Non esprimere alcun giudizio su ciò che è male e su ciò che è bene. Il male e il bene sono due facce della stessa moneta. Ogni volta che c'è una cosa cattiva, sull'altro lato c'è la cosa buona corrispondente e ogni volta che c'è una cosa buona, sull'altro lato c'è la cosa cattiva corrispondente.

inviato il 08/02/2016
Nei segnalibri di:

Buon Compleanno

immagine copertina
Thomas Merton
Buon Compleanno
10 Rghe dai libri 2016

Oggi è il compleanno di Alessandra Puggioni.
Auguri da tutto lo Staff. :-)

Il mondo è pieno
di meraviglie da scoprire,
non far trascorre un solo giorno,
senza esserti stupito.
(Thomas Merton)

inviato il 18/01/2016
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie a tutti per gli auguri

Alessandra un augurio sincero di Felice Compleanno,naty

LA RAGAZZA NELLA NEBBIA

immagine copertina
DONATO CARRISI
LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
LONGANESI 2015

"Dovevo perdere tutto perché dentro di me nascesse un pensiero profondo. Perché, per una volta, non pensassi solo al mio tornaconto."
"E quale sarebbe questa riflessione che ha mutato per sempre il suo modo di sentire?"
"Una piccola 'O' tracciata con una biro sul braccio sinistro."
Vogel mimò il gesto.
"La prima volta che ho letto il passaggio su una pagina di Anna Lou, non ho pensato al povero Oliver. Mi è venuto in mente dopo."
"Il povero Oliver?"
"Si, quel ragazzo che non aveva trovato il coraggio di baciarla durante l'estate ha perso qualcosa. anche lui, come tutti gli altri - la famiglia e quanti conoscevano la ragazzina. La, a differenza loro, non lo sa, e non lo saprà mai...
Forse Anna Lou è morta, ma con lei sono morti anche i figli, che non avrà, e i suoi nipoti: generazioni e generazioni che non esisteranno mai. tutte queste anime prigioniere del nulla meritavano qualcosa di meglio... una vendetta."

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

Suo marito

immagine copertina
Luigi Pirandello
Suo marito
Passerino 2015
10 righe da pagina 40:

La seccatura di quegli albums se l'era perciò accollata lui, Giustino Boggiolo: vi scriveva lui i pensieri invece della moglie. Non se ne sarebbe accorto nessuno, perché egli sapeva imitare appuntino la scrittura e la firma di Silvia. I pensieri li traeva dai libri di lei già stampati; anzi, per non star lì ogni volta a sfogliare e a cercare, se n'era ricopiati una filza in un quadernetto, e qua e là ne aveva anche inserito qualcuno suo; sì, qualche pensiero suo, che poteva passare, via, tra tanti... In quelli della moglie s'era arrischiato di far nascostamente, alle volte, qualche lieve correzioncina ortografica. Leggendo nei giornali gli articoli di scrittori raffinati (come, per esempio, il Betti, che aveva trovato tanto da ridire sulla prosa di Silvia) s'era accorto che costoro scrivevano - chi sa perché - con lettera majuscola certe parole. Ebbene, anche lui, ogni qual volta nei pensieri di Silvia ne trovava qualcuna majuscolabile, come vita, morte, ecc.: là, una bella V, una magnifica M! Se si poteva fare con così poca spesa una miglior figura...

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

La ragazza di Bube

immagine copertina
Carlo Cassola
La ragazza di Bube
Einaudi 1973
10 righe da pagina 281:

La corriera si mosse, passò sotto la porta, percorse un tratto del viale alberato lungo le mura; poi affrontò la discesa.
Alla prima curva, si scoprì la Valdelsa. C’era un mare di nebbia, laggiù: da cui emergevano come isole le sommità delle collinette. Ma il sole, attraversando con i suoi raggi obliqui la nebbia, accendeva di luccichii il fondovalle. Mara non distoglieva un momento gli occhi dallo spettacolo della vallata che si andava svegliando nel fulgore nebbioso della mattina.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Carlo Cassola (Roma 1917 – Montecarlo 1987)

I fratelli Cuccoli

immagine copertina
Aldo Palazzeschi
I fratelli Cuccoli
Mondadori 1967
10 righe da pagina 388:

Sul finire dell’inverno e all'inizio della primavera le luci e i colori nella grande città divenivano di una bellezza alla quale non era umano resistere. Il signor Celestino amava di percorrere lunghi tratti in riva al fiume, dalle cui sponde apparivano moli di chiese, cupole, monumenti e quartieri cittadini incastonati nello smeraldo; ville, colline e montagne su cui erano disseminati i villaggi e le case. Bellezza solenne e cordiale che dava ragione al cuore. Gli piaceva di andare sotto i platani fermandosi all'imboccatura dei ponti popolari e popolosi, che rigurgitavano di veicoli e di passanti.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Aldo Palazzeschi, pseudonimo di Aldo Pietro Vincenzo Giurlani (Firenze 1885 – Roma 1974), scrittore e poeta italiano.

Il professore

immagine copertina
Charlotte Brontë
Il professore
Tradotto da Angela Ricci
Newton e Compton 2017
10 righe da pagina 210:

Le piaceva molto sedere accanto a me quando facevo lezione (di letteratura), con le mani intrecciate sulle ginocchia. Raramente mi parlava quando era in classe, e quando lo faceva assumeva un’aria di mancata deferenza. Farmi sentire sempre come il suo maestro era il suo piacere e la sua gioia.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Charlotte Brontë (Thornton 1816 – Haworth 1855), scrittrice inglese.

La fiamma di una candela

immagine copertina
Gaston Bachelard
La fiamma di una candela
Tradotto da Marina Beer
Editori Riuniti 1981
10 righe da pagina 53:

Il sognatore è al suo tavolino; è nella mansarda; accende la sua lampada. Accende una candela. […] Il mondo è per me, come per lui, il libro difficile rischiarato dalla fiamma di una candela. Perché la candela, compagna della solitudine, è soprattutto la compagna del lavoro solitario. La candela non rischiara una cella vuota, rischiara un libro. Solo, di notte, con un libro rischiarato da una candela – libro e candela, doppia isola di luce, contro le tenebre doppie dello spirito e della notte. Io studio! Non sono altro che il soggetto del verbo studiare. Pensare, non oso.
Prima di pensare, si deve studiare. Solo i filosofi pensano prima di studiare. Ma la candela si spegnerà prima che il libro difficile venga capito. Non bisogna perder nulla del tempo di luce della candela, delle grandi ore della vita studiosa. Se alzo gli occhi dal libro per guardare la candela, io non studio, io sogno. Allora le ore fluttuano nella veglia solitaria. Le ore fluttuano tra la responsabilità di un sapere e la libertà delle rêverie.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Gaston Bachelard (Bar-sur-Aube 1884 – Parigi 1962), filosofo francese.

Il giardino perduto

immagine copertina
Elizabeth von Arnim
Il giardino perduto
Tradotto da Masolino D’Amico
Skira 2016
10 righe da pagina 29:

Questo era il posto […] che mi era appartenuto in modo particolare. […] Ma era un posto dove io potevo giocare senza essere vista, e dove potevo girovagare senza essere richiamata per ore, costruendo castelli per aria. […] Facevo continuamente progetti, e se non realizzava mai nulla, che importanza aveva? Il solo farli era stata una gioia. Per me questo angolo fuori mano era sempre stato un luogo meraviglioso e misterioso, dove i miei castelli in aria si ergevano fitti in fulgide file, e dove mi capitavano le più strane e splendide avventure; poiché le ore che vi trascorrevo e le persone che vi incontravo erano tutte incantate.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Elizabeth von Arnim, pseudonimo di Mary Annette Beauchamp (Kiribilli Point 1866 – Charleston 1941), scrittrice inglese, nata in Australia e cugina di Katherine Mansfield.

Il vagabondo delle stelle

immagine copertina
Jack London
Il vagabondo delle stelle
Tradotto da Stefano Manferlotti
Adelphi 2005
10 righe da pagina 79:

È la vita a costituire l'unica realtà e il vero mistero. La vita è molto di più che semplice materia chimica, che nelle sue fluttuazioni assume quelle forme elevate che ci sono note. La vita persiste, passando come un filo di fuoco attraverso tutte le forme prese dalla materia. Lo so. Io sono la vita. Sono passato per diecimila generazioni, ho vissuto per milioni di anni, ho posseduto numerosi corpi. Io, che ho posseduto tali corpi, esisto ancora, sono la vita, sono la favilla mai spenta che tuttora divampa, colmando di meraviglia la faccia del tempo, sempre padrone della mia volontà, sempre sfogando le mie passioni su quei rozzi grumi di materia che chiamiamo corpi e che io ho fuggevolmente abitato.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Jack London, nome completo John Griffith Chaney London (San Francisco, 12 gennaio 1876 – Glen Ellen, 22 novembre 1916), è stato uno scrittore e giornalista statunitense

Prendiluna

immagine copertina
Stefano Benni
Prendiluna
Narratori Feltrinelli 2017
10 righe da pagina 76:

Ciò che chiamiamo magia prima o poi incontra una spiegazione scientifica. La tecnologia ha sostituito la magia. Se cento anni fa avessero detto a qualcuno che appoggiando una scatolina all'orecchio poteva chiamare una persona dall'altra parte del mondo, non l'avrebbero considerata magia? E distruggere un paese solo premendo un pulsante, guarire il corpo entrandoci dentro, racchiudere intere biblioteche in una minuscola scheda, trasmettere immagini ovunque, vedere gli astri come fossero a un passo, osservare le più piccole parti della materia ... E' magico, ma non ci ha reso migliori.

inviato il 04/08/2017
Nei segnalibri di:

Bellezza e tristezza

immagine copertina
Yasunari Kawabata
Bellezza e tristezza
Tradotto da Atsuko Suga
Einaudi 1993
10 righe da pagina 3:

Il treno correva in mezzo a un paesaggio di boschi anonimi: la fitta foschia fuori dai finestrini dava una sensazione di calore intimo. Sopra la foschia un vago chiarore illuminava le nuvole opache. La luce sembrava emanare dalla terra. Poi, il cielo si era schiarito e i raggi del sole arrivavano fino al pavimento della carrozza. Quando il treno costeggiò una pineta, si vide il terreno ricoperto di aghi finissimi. Le foglie di bambù erano ingiallite. Contro le rocce di un promontorio nero scrosciavano le onde luccicanti.

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Yasunari Kawabata (Osaka 1899 – Zushi 1972), scrittore giapponese e vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1968.

I rimpianti colore del tempo

I rimpianti colore del tempo 6 giorni 9 ore fa

Grazie.

I rimpianti colore del tempo 1 week 5 giorni fa

Ciao Alessandro, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da oggi 11 giugno a domenica 17 giugno, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Chiamami col tuo nome

Chiamami col tuo nome 6 giorni 9 ore fa

Ciao Alessia, sei nella finaledel mese di giugno, 10righe scelte dalla redazione.

Pagine bianche. 55 libri che non ho scritto

Pagine bianche. 55 libri che non ho scritto 6 giorni 9 ore fa

Ciao Paola, sei nella finale settimanale di giugno.

Lucrezio e il canto del nulla

Lucrezio e il canto del nulla 6 giorni 9 ore fa

Ciao Marcello, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da oggi 18 giugno a domenica 24 giugno, 10righe che più ti piacciono, riportando qui nei commenti il link.

Odiare la poesia

Odiare la poesia 1 week 4 giorni fa

Ciao Paola, sei nella finale di giugno, 10 righe scelte da Voi utenti.

Pinocchio

Pinocchio 1 week 5 giorni fa

Ciao Natalina, sei nella finale di giugno, 10righe scelte dalla redazione.

Inghiottita

Inghiottita 2 settimane 6 giorni fa

Ciao Paola, Barbara ti Dona il suo libro incentivo vinto nel mese di maggio ( http://scrivi.10righedailibri.it/tre-camere-manhattan-0 )
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Venga la tempesta

Venga la tempesta 2 settimane 6 giorni fa

Ciao Cristina, per Te un libro incentivo come finalista del mese di maggio, 10righe scelte da Voi utenti.
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

CANTI SCELTI

CANTI SCELTI 2 settimane 6 giorni fa

Ciao Ossian, per Te un libro incentivo come finalista del mese di maggio, 10righe scelte da Voi utenti.
Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy