Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di Staff

Benvenuto 2019

immagine copertina
Staff 10 Righe
Benvenuto 2019
10 Rghe dai libri
10 righe da pagina 1:

Lo Staff vi Augura un Buon 2019.

Il primo giorno dell’anno di Pablo Neruda.

Lo distinguiamo dagli altri
come se fosse un cavallino
diverso da tutti i cavalli.
Gli adorniamo la fronte con un nastro,
gli posiamo sul collo sonagli colorati,
e a mezzanotte lo andiamo a ricevere
come se fosse un esploratore
che scende da una stella.

Come il pane assomiglia al pane di ieri.
Come un anello a tutti gli anel.
La terra accoglierà questo giorno
dorato, grigio, celeste,
lo dispiegherà in colline,
lo bagnerà con frecce di trasparente pioggia
e poi, lo avvolgerà nell’ombra.

Così è:
piccola porta della speranza,
nuovo giorno dell’anno,
sebbene tu sia uguale agli altri
come i pani a ogni altro pane,
ci prepariamo a viverti in altro modo,
ci prepariamo a mangiare, a fiorire, a sperare.

inviato il 01/01/2019
Nei segnalibri di:

Commenti

Auguri!

Auguri!

Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Prigionieri di un incubo Gli anni di piombo della giustizia

immagine copertina
Fabrizio Barbaranelli
Prigionieri di un incubo Gli anni di piombo della giustizia
Gangemi Editore 2001
10 righe da pagina 11:

"Ma allora è vero quello che si dice in giro che stai facendo di tutto per mettere in difficoltà me e gli altri amministratori del passato, quelli con cui tra l’altro hai lavorato gomito a gomito.” “Ma come puoi pensare una cosa simile? Non darai retta alle voci che vogliono solo metterci l'uno contro l'altro.” Brandi lo osservava e riaffiorano in lui ricordi di impressioni a cui nel corso degli anni non aveva dato importanza: impercettibili segni di gelosia, infantili menzogne, manifestazioni equivoche, ambivalenze. “Forse aveva ragione chi mi diceva di diffidare di lui, chi me lo rappresentava come personaggio ambizioso e cinico, chi mi diceva del suo opportunismo.” Malgrado ciò gli era difficile crederlo. Le ragioni dell’affetto e dell’amicizia erano troppo forti. “Possibile che il mondo si sia così profondamente trasformato."

inviato il 19/11/2018
Nei segnalibri di:

La campana di vetro

immagine copertina
Sylvia Plath
La campana di vetro
Tradotto da adriana bottini e anna ravano
mondadori oscar moderni 2016
10 righe da pagina 84:

"Coraggio un bel sorriso".
Ero seduta sul divanetto di velluto rosa nell'ufficio di Jay Cee, con in mano una rosa di carta, di fronte al fotografo della rivista. Ero l'ultima di noi dodici a essere fotografata. Avevo tentato di nascondermi nella toilette, ma non aveva funzionato. Betsy aveva notato i miei piedi sotto la porta.Non volevo farmi fotografare, perchè mi veniva da piangere, non sapevo perchè mi venisse da piangere, ma sapevo che se qualcuno mi avesse rivolto la parola o mi avesse guardato in faccia, le lacrime sarebbero sgorgate dagli occhi e i singhiozzi sarebbero esplosi dalla gola e io sarei andata avanti a piangere per una settimana. Me le sentivo, le lacrime, sciaguattare dentro, pronte a traboccare come acqua in un bicchiere traboccante e troppo pieno.

inviato il 17/09/2018
Nei segnalibri di:

Un fannullone

immagine copertina
Tristan Bernard
Un fannullone
Tradotto da P. Alberti
Milano Periodici Alfa 1933
10 righe da pagina 44:

Egli giungeva verso iltramonto e sotto gli occhi meravigliati della cugina, stringeva Agata fra le sue braccia e le dava baci leggeri. Ma il giovanotto non apprezzava forse al suo giusto valore la fortuna che gli capitava. A quell'età impaziente si stabilisce una gerarchia fra le diverse categorie di favori che le signore e le signorine si compiacciono di accordarvi. Un bacio su una gota non vale quanto un bacio sul collo. Un bacio sul collo non vale quanto un bacio sulle labbra. Enrico era, in quel periodo, più ambizioso che appassionato: più che alla felicità, egli tendeva al successo precoce. Un colloquio molto serio si svolse una sera in casa della cuginetta, i cui genitori avendo avuto qualche sospetto, rifiutavano di favorire gli amori segreti di Enrico e di Agata.

inviato il 07/05/2018
Nei segnalibri di:

Mììko

immagine copertina
Massimo Donato e Michela Tranquilli
Mììko
artdigiland 2017
10 righe da pagina 40:

Calò un silenzio irreale, ognuno era racchiuso nella propria sofferenza, inconsapevoli dello scorrere del tempo. Mentre avanzavano le lunghe ombre nere che portava la notte, si sentivano disperate grida che di tanto in tanto qualcuno non riusciva a trattenere. Miiko pensava che ognuno avrebbe affrontato quel lutto così orribile con metodi e capacità differenti, ma che sarebbe dovuto passare molto, troppo tempo, prima che il male si potesse affievolire al ricordo di quella tragedia.

inviato il 23/01/2018
Nei segnalibri di:

Buon Compleanno

immagine copertina
staff 10righe dai libri
Buon Compleanno
10righe 2018

Ogni anno è come un libro con 365 pagine vuote… fa’ di ogni giorno il tuo capolavoro
(Anonimo)

Oggi è il compleanno di Alessandra Puggioni Staff 10righe dai libri.
Auguri da tutti Noi.

inviato il 19/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Auguri!

Auguri Alessandra

Gioia e felicità,in questo giorno speciale,naty

Tanti cari auguri!

Auguri :)

Auguri :*

Grazie a tutti per gli auguri

Moll Flanders

immagine copertina
Daniel Defoe
Moll Flanders
Tradotto da G. Trevisani
Garzanti Libri 2015
10 righe da pagina 167:

Quando, la mattina dopo, avemmo il permesso di salire in coperta, io domandai a uno degli ufficiali della nave se potevo avere il permesso di mandare a terra una lettera, per far sapere ai miei amici dov'era la nave e farmi mandare le cose di cui avevo bisogno. Era, seppi, il nostromo, un tipo d'uomo civile e cortese, il quale mi disse che mi avrebbe dato quel permesso, e tutti gli altri che desideravo, purchè potesse darmeli senza correre rischi. Io gli dissi che non volevo altro; mi rispose che la scialuppa della nave andava a Londra conla prossima marea, e che avrebbe dato la mia lettera da portare.Così, quando fu per partire la scialuppa, venne da me il nostromo e mi disse che la scialuppa partiva, e che ci andava anche lui, e mi domandò se era pronta la lettera della quale doveva occuparsi. Io, potete figurarvelo, m'ero procurata penna, inchiostro e carta, e avevo scritto una lettera indirizzata alla mia governante.

inviato il 09/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Daniel Defoe nacque a Stoke Newington il 3 aprile 1660.

Comunicazione dello staff

immagine copertina
10 righe dai libri
Comunicazione dello staff
estate 2017

Cari Lettori,
il libro incentivo riprenderà il 4 settembre.
Indipendentemente da questo continuate a leggere le vostre 10 righe.
Buone Vacanze a Tutti!

inviato il 07/08/2017
Nei segnalibri di:

Le due città

immagine copertina
Charles Dickens
Le due città
Tradotto da Serra Boffito
Sonzogno Milano 2012
10 righe da pagina 117:

Il mare dalle acque nere minacciose, che si sollevava con onde distruggitrici, la cui profondità non era stata ancora scandagliata, e la cui forza non era ancora conosciuta. Il mare
spietato di irrompenti forze turbolente, di voci di vendetta, di facce indurite nella fornace della
sofferenza, che nessun tocco di compassione poteva più rammorbidire. Ma nell'oceano delle facce, in cui si manifestava vivissima ogni più feroce espressione,
v'erano due gruppi - ciascuno di sette - così sorprendentemente in contrasto con gli altri, che
nessun mare mai ebbe simili relitti. Sette facce di prigionieri, a un tratto liberati dalla tempesta

inviato il 05/09/2016
Nei segnalibri di:

buon compleanno

immagine copertina
Staff 10righedailibri
buon compleanno
10 righe dai libri

Oggi è il compleanno di Cristina Fanni. Tanti Auguri da tutto lo Staff 10righe.

inviato il 23/05/2016
Nei segnalibri di:

Moll Flanders

immagine copertina
Daniel Defoe
Moll Flanders
Tradotto da G. Trevisani
Garzanti Libri 2015
10 righe da pagina 167:

Quando, la mattina dopo, avemmo il permesso di salire in coperta, io domandai a uno degli ufficiali della nave se potevo avere il permesso di mandare a terra una lettera, per far sapere ai miei amici dov'era la nave e farmi mandare le cose di cui avevo bisogno. Era, seppi, il nostromo, un tipo d'uomo civile e cortese, il quale mi disse che mi avrebbe dato quel permesso, e tutti gli altri che desideravo, purchè potesse darmeli senza correre rischi. Io gli dissi che non volevo altro; mi rispose che la scialuppa della nave andava a Londra conla prossima marea, e che avrebbe dato la mia lettera da portare.Così, quando fu per partire la scialuppa, venne da me il nostromo e mi disse che la scialuppa partiva, e che ci andava anche lui, e mi domandò se era pronta la lettera della quale doveva occuparsi. Io, potete figurarvelo, m'ero procurata penna, inchiostro e carta, e avevo scritto una lettera indirizzata alla mia governante.

inviato il 09/01/2018
Nei segnalibri di:

Commenti

Daniel Defoe nacque a Stoke Newington il 3 aprile 1660.

IL VAMPIRO DI MUNCH

immagine copertina
ALESSANDRO MAURIZI
IL VAMPIRO DI MUNCH
CIESSE Edizioni 2014

La loro attenzione , all'improvviso, fu attratta da alcuni versi di Munch. Riguardavano "Il Vampiro", riflessioni che avevano spinto il pittore a porsi di fronte a una tela immacolata e riempirla con il sangue di un amore degenerato.
"I suoi capelli rosso sangue si erano impigliati in me,
si erano avvolti attorno a me come serpenti rosso sangue,
i loro lacci più sottili si erano avvolti intorno al mio cuore."
Alla fine gli sguardi di Alfieri e Waldman s'incontrarono sbigottiti. In quel momento compresero che quell'abbraccio non rappresentava l'amore bensì la morte, quella più sottile, quella che uccide l'anima.

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

ROOM (Stanza, Letto, Armadio, Specchio)

immagine copertina
EMMA DONOGHUE
ROOM (Stanza, Letto, Armadio, Specchio)
Tradotto da CHIARA SPALLINO ROCCA
Mondadori Editore 2016

"Spaventato è come ti senti" dice Ma' "ma coraggioso è quello che sarai."
"Come dici?"
"Spaveggioso."
"Spavoso."
Le parole sandwich la fanno sempre ridere ma io non stavo scherzando.
"Qual è la parte del nostro piano che ti preoccupa?" chiede Ma'.
"L'ospedale. E se non mi ricordo le parole giuste?"
"Devi solo dire che tua madre è imprigionata e che è stato l'uomo che ti ha portato lì a rapirla."
"Ma le parole..." "
Cosa vuoi dire?" Attende.
"Se non mi vengono?"
Ma' si mette le dita sulle labbra. "Mi dimentico sempre che non hai mai parlato con nessuno a parte me."
Aspetto.
Lei fa un sospiro lunghissimo e rumoroso. "Ascolta, mi è venuta un'idea. Scriverò un bigliettino con tutte le spiegazioni e tu lo terrai nascosto."
"Okay."
"Basta che lo dai alla prima persona che incontri, non a un paziente, però, ma a qualcuno che porta il camice."
"E questo qualcuno cosa farà?"
"Lo leggerà, ovviamente."
"Quelli della Tv sanno leggere?"
Mi fissa. "Sono persone in carne e ossa, ricordatelo, proprio come noi.
"Non riesco ancora a crederci ma non lo dico.

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

The twins paradox

immagine copertina
Alan Gasparutti
The twins paradox
BookRix Edition 2010
10 righe da pagina 13:

Commander Ondichi then went to the library to read if this had ever been done before. There were several references to comets crushing into planets, and the subsequent development of water, and oxygen, on the planets involved. Then, eventually, there was an item about a comets being deflected by a missile into the course of a planet. As he read on, he found that, dozens of years later, these comets had successfully smashed into the planet and created the necessary ingredients for life. The explosions had also given off carbon dioxide and methan to heat the planet, so the water could remain in its liquid form

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

IL VAMPIRO DI MUNCH

immagine copertina
ALESSANDRO MAURIZI
IL VAMPIRO DI MUNCH
CIESSE Edizioni 2014

La loro attenzione , all'improvviso, fu attratta da alcuni versi di Munch. Riguardavano "Il Vampiro", riflessioni che avevano spinto il pittore a porsi di fronte a una tela immacolata e riempirla con il sangue di un amore degenerato.
"I suoi capelli rosso sangue si erano impigliati in me,
si erano avvolti attorno a me come serpenti rosso sangue,
i loro lacci più sottili si erano avvolti intorno al mio cuore."
Alla fine gli sguardi di Alfieri e Waldman s'incontrarono sbigottiti. In quel momento compresero che quell'abbraccio non rappresentava l'amore bensì la morte, quella più sottile, quella che uccide l'anima.

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

IL PARADISO NON E' LASSU'

immagine copertina
CHRISTINA McKENNA
IL PARADISO NON E' LASSU'
Tradotto da ANDREA GRECHI
AMAZON CROSSING 2017

Ogni sedia, finestra e superficie della casa esprimeva la passione di Rose per il fai-da-te e un certo gusto per le chincaglierie da quatto soldi.
Tende: a sbuffo, a coda, con le balze e plissettate.
Cuscini: a coste e pieghettati.
Coprischienali e passatoie: merlettati, all'uncinetto, con applicazioni varie, in pizzo, ricamati e increspati.
Cesterie: una ciotola con sgabello abbinato, che aveva costruito nel corso di una terapia occupazionale postnatale, quando aveva sofferto di depressione; un gallo di cartapesta realizzato in sei venerdì sera consecutivi nella sala parrocchiale locale, mentre Paddy gareggiava nel torneo di freccette di Duntybutt al pub di Murphy. Oggettini a base di conchiglie e altri souvenir dal lido di Portaluce: una bottiglia di vino trasformata in lampada, con un paralume a frange; un piattino-cartolina con una balena; un tavolo da gioco decorato con molluschi e capesante; un pesce con le branchie fatte con tappi di bottiglie del latte, l'occhio con un tappo di Fanta e una penna maestra di gabbiano a mo' di coda.

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

LA RAGAZZA NELLA NEBBIA

immagine copertina
DONATO CARRISI
LA RAGAZZA NELLA NEBBIA
LONGANESI 2015

"Dovevo perdere tutto perché dentro di me nascesse un pensiero profondo. Perché, per una volta, non pensassi solo al mio tornaconto."
"E quale sarebbe questa riflessione che ha mutato per sempre il suo modo di sentire?"
"Una piccola 'O' tracciata con una biro sul braccio sinistro."
Vogel mimò il gesto.
"La prima volta che ho letto il passaggio su una pagina di Anna Lou, non ho pensato al povero Oliver. Mi è venuto in mente dopo."
"Il povero Oliver?"
"Si, quel ragazzo che non aveva trovato il coraggio di baciarla durante l'estate ha perso qualcosa. anche lui, come tutti gli altri - la famiglia e quanti conoscevano la ragazzina. La, a differenza loro, non lo sa, e non lo saprà mai...
Forse Anna Lou è morta, ma con lei sono morti anche i figli, che non avrà, e i suoi nipoti: generazioni e generazioni che non esisteranno mai. tutte queste anime prigioniere del nulla meritavano qualcosa di meglio... una vendetta."

inviato il 01/08/2017
Nei segnalibri di:

Suo marito

immagine copertina
Luigi Pirandello
Suo marito
Passerino 2015
10 righe da pagina 40:

La seccatura di quegli albums se l'era perciò accollata lui, Giustino Boggiolo: vi scriveva lui i pensieri invece della moglie. Non se ne sarebbe accorto nessuno, perché egli sapeva imitare appuntino la scrittura e la firma di Silvia. I pensieri li traeva dai libri di lei già stampati; anzi, per non star lì ogni volta a sfogliare e a cercare, se n'era ricopiati una filza in un quadernetto, e qua e là ne aveva anche inserito qualcuno suo; sì, qualche pensiero suo, che poteva passare, via, tra tanti... In quelli della moglie s'era arrischiato di far nascostamente, alle volte, qualche lieve correzioncina ortografica. Leggendo nei giornali gli articoli di scrittori raffinati (come, per esempio, il Betti, che aveva trovato tanto da ridire sulla prosa di Silvia) s'era accorto che costoro scrivevano - chi sa perché - con lettera majuscola certe parole. Ebbene, anche lui, ogni qual volta nei pensieri di Silvia ne trovava qualcuna majuscolabile, come vita, morte, ecc.: là, una bella V, una magnifica M! Se si poteva fare con così poca spesa una miglior figura...

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

La ragazza di Bube

immagine copertina
Carlo Cassola
La ragazza di Bube
Einaudi 1973
10 righe da pagina 281:

La corriera si mosse, passò sotto la porta, percorse un tratto del viale alberato lungo le mura; poi affrontò la discesa.
Alla prima curva, si scoprì la Valdelsa. C’era un mare di nebbia, laggiù: da cui emergevano come isole le sommità delle collinette. Ma il sole, attraversando con i suoi raggi obliqui la nebbia, accendeva di luccichii il fondovalle. Mara non distoglieva un momento gli occhi dallo spettacolo della vallata che si andava svegliando nel fulgore nebbioso della mattina.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Carlo Cassola (Roma 1917 – Montecarlo 1987)

I fratelli Cuccoli

immagine copertina
Aldo Palazzeschi
I fratelli Cuccoli
Mondadori 1967
10 righe da pagina 388:

Sul finire dell’inverno e all'inizio della primavera le luci e i colori nella grande città divenivano di una bellezza alla quale non era umano resistere. Il signor Celestino amava di percorrere lunghi tratti in riva al fiume, dalle cui sponde apparivano moli di chiese, cupole, monumenti e quartieri cittadini incastonati nello smeraldo; ville, colline e montagne su cui erano disseminati i villaggi e le case. Bellezza solenne e cordiale che dava ragione al cuore. Gli piaceva di andare sotto i platani fermandosi all'imboccatura dei ponti popolari e popolosi, che rigurgitavano di veicoli e di passanti.

inviato il 03/08/2017
Nei segnalibri di:

Commenti

Aldo Palazzeschi, pseudonimo di Aldo Pietro Vincenzo Giurlani (Firenze 1885 – Roma 1974), scrittore e poeta italiano.

Hotel Savoj

Hotel Savoj 5 giorni 8 ore fa

Ciao Alessandro sei nella finale di giugno, 10righe scelte dalla redazione.

IL LIBRO DELLA GRAMMATICA INTERIORE

IL LIBRO DELLA GRAMMATICA INTERIORE 5 giorni 8 ore fa

Ciao Francesca, sei nella finale settimanale di giugno.

Il viaggiatore del giorno dei Morti

Il viaggiatore del giorno dei Morti 5 giorni 8 ore fa

Ciao Natalina, sei nella finale settimanale di giugno. Scegli da lunedì 10 giugno a domenica 16 giugno, 10righe che più ti piacciono riportando qui nei commenti il link.

Burnout, il ritorno del maresciallo Greco

Burnout, il ritorno del maresciallo Greco 1 week 5 giorni fa

Ciao Maxfag, per Te un libro incentivo come finalista nel mese di maggio, 10righe scelte da Voi utenti. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Fragile è la notte

Fragile è la notte 1 week 5 giorni fa

Ciao CiroCerullo, per Te un libro incentivo come finalistanel mese di maggio, 10righe scelte dalla redazione. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

Il piccolo libraio di Archangelsk

Il piccolo libraio di Archangelsk 1 week 5 giorni fa

Ciao Natalina, per Te un libro incentivo come finalista settimanale, nel mese di maggio. Manda i tuoi dati all'indirizzo:
libroincentivo@10righedailibri.it

The game

The game 1 week 5 giorni fa

Ciao Francesca le tue 10righe sono nella finale di maggio. 10righe scelte da Voi utenti.

Frattura

Frattura 1 week 5 giorni fa

:-)

Suite francese

Suite francese 1 week 5 giorni fa

Ciao Flavia, sei nella finale di giugno, 10righe scelte dalla redazione.

Magic Kingdom

Magic Kingdom 1 week 5 giorni fa

Ciao Alessandra, sei nella finale settimanale di giugno.

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy