Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di alessia.max

UN MONDO DUE DONNE

immagine copertina
ALESSIA MASSIMILIANO
UN MONDO DUE DONNE
EDIZIONI R.E.I.
10 righe da pagina 117:

I rapporti finiti ti fanno crescere, diventi più grande, più forte, più stronza. E poi vivi meglio. È propedeutico, salutare, necessario: così dicono in giro, anche se quando ci sei dentro non la pensi esattamente così. Specialmente se non capisci il motivo per cui tu sia costretto a diventare una persona migliore quando ti sarebbe bastato vivere le emozioni, senza crescere o capire o trasformarti. Si cambia per induzione? Per sopravvivere alla delusione del non poter essere più bambino? Non si può rimanere bambini a vita. Si cerca di esserlo per sempre ma si sbatte contro gli stessi muri che la realtà ti ha costruito intorno: ci si deve spaccare la testa contro per diventare adulti insensibili?

inviato il 12/01/2012
Nei segnalibri di:

UN MONDO DUE DONNE

immagine copertina
ALESSIA MASSIMILIANO
UN MONDO DUE DONNE
EDIZIONI R.E.I.
10 righe da pagina 12:

Non si erano mai viste prima di allora? Forse sì. A loro piaceva pensarla così e soprattutto immaginare grandi disegni karmici nel loro passato e nel
conseguente futuro.
Le persone ti affondano nel cervello a volte, senza il pudore di chiederti il permesso.
E ti illudi che ci siano dei disegni alchemici o mistici, in quella pre- senza che crea immediatamente dipendenza.

inviato il 09/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazieeeeeeeeeeeee ^^

Alessia:che i venti ti siano favorevoli e la marea propizia.

grazie per a tutti x l'apprezzamento ^^

Alessia, aggiungi un'immagine al tuo profilo ;)

UN MONDO DUE DONNE

immagine copertina
ALESSIA MASSIMILIANO
UN MONDO DUE DONNE
EDIZIONI R.E.I.
10 righe da pagina 12:

Non si erano mai viste prima di allora? Forse sì. A loro piaceva pensarla così e soprattutto immaginare grandi disegni karmici nel loro passato e nel
conseguente futuro.
Le persone ti affondano nel cervello a volte, senza il pudore di chiederti il permesso.
E ti illudi che ci siano dei disegni alchemici o mistici, in quella pre- senza che crea immediatamente dipendenza.

inviato il 09/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

grazieeeeeeeeeeeee ^^

Alessia:che i venti ti siano favorevoli e la marea propizia.

grazie per a tutti x l'apprezzamento ^^

Alessia, aggiungi un'immagine al tuo profilo ;)

L'insostenibile leggerezza dell'essere

immagine copertina
Milan Kundera
L'insostenibile leggerezza dell'essere
Adelphi 1989
10 righe da pagina 4:

È meglio stare con Tereza o rimanere solo?
Non esiste alcun modo di stabilire quale decisione sia la migliore, perché non esiste alcun termine di paragone. L'uomo vive ogni cosa subito per la prima volta, senza preparazioni. Come un attore che entra in scena senza aver mai provato. Ma che valore può avere la vita se la prima prova è già la vita stessa? Per questo la vita somiglia sempre a uno schizzo. Ma nemmeno “schizzo” è la parola giusta, perché uno schizzo è sempre un abbozzo di qualcosa, la preparazione di un quadro, mentre lo schizzo che è la nostra vita è uno schizzo di nulla, un abbozzo senza quadro.
“Einmal ist keinmal”. Tomáš ripete tra sé il proverbio tedesco. Quello che avviene soltanto una volta è come se non fosse mai avvenuto. Se l'uomo può vivere solo una vita, è come se non vivesse affatto.

inviato il 05/09/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Le tue 10 righe sono state scelte come migliori 10 righe ogni 10 giorni! Con ciò ti sei aggiudicato il libro incentivo. Puoi comunicarci un recapito a cui inviarlo a info@10righedailibri.it

un livre,qui change une partie d la vie,sans aucune doute:) merci à toi:)

10 righe che colpiscono il cuore...anch'io le ho postate tempo fa, Complimenti per la scelta.

Lo Scherzo

immagine copertina
Milan Kundera
Lo Scherzo
Adelphi
10 righe da pagina 159:

È possibile che le storie, al di là del loro accadere, del loro
esistere, vogliano anche dire qualcosa? A dispetto del mio
scetticismo, era rimasta in me qualche traccia di superstizione
irrazionale, ad esempio proprio quella strana convinzione che le
vicende che mi capitano abbiano un senso ulteriore, significhino
qualcosa; che la vita con le sue vicende racconti qualcosa di sé, ci
sveli gradatamente qualche suo segreto, stia davanti a noi come un
rebus il cui senso è necessario decifrare, e le vicende che viviamo
siano la mitologia della nostra vita e in questa mitologia stia la
chiave della verità e del mistero. Si tratta forse di un inganno? È
possibile, è addirittura probabile, ma non riesco a sbarazzarmi del
bisogno di decifrare continuamente la mia vita.

inviato il 13/12/2011
Nei segnalibri di:

UN MONDO DUE DONNE

UN MONDO DUE DONNE 7 years 31 settimane fa

grazieeeeeeeeeeeee ^^

UN MONDO DUE DONNE 7 years 31 settimane fa

grazie per a tutti x l'apprezzamento ^^

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy