Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di daniele.martinez

Il Paradiso degli Orchi

immagine copertina
Daniel Pennac
Il Paradiso degli Orchi
Tradotto da Yasmina Melaouah
Feltrinelli 1992
10 righe da pagina 57:

Dunque, quando arriva un cliente con una lamentela, vengo chiamato all'Ufficio Reclami nel quale ricevo una strapazzata assolutamente terrificante. Il mio lavoro consiste nel subire l'uragano di umiliazioni con un'aria così contrita, così miserabile, così profumatamente disperata, che di solito il cliente ritira il reclamo per non avere il mio suicidio sulla coscienza e tutto si conclude in via amichevole, con il minimo dei danni per il Grande Magazzino. Ecco, sono pagato per questo. Profumatamente, peraltro.
- Capro Espiatorio...
Il commissario Rabdomant mi guarda, con l'aria sempre assente.
Allora chiedo: - Non ce l'avete nella Polizia?
Mi esamina ancora un istante, e conclude: - La ringrazio, signor Malaussène. E' tutto per ora.

inviato il 21/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Devi proprio leggerli tutti!!!!

Che nostalgia, Pennac! Avevo letto "La fata carabina" alle superiori ^^

Confessioni di un codardo

immagine copertina
Charles Bukowski
Confessioni di un codardo
Tradotto da Massimo Bocchiola
Tea 2000
10 righe da pagina 93:

Scrivo ancora. Nei primi quattro mesi di quest'anno ho scritto duecentocinquanta poesie. Sento ancora la follia scorrermi dentro, ma ancora non ho scritto le parole che avrei voluto, la tigre mi è rimasta sulla schiena. Morirò con addosso quella figlia di puttana, ma almeno le ho dato battaglia. Se fra voic 'è qualcuno che si sente abbastanza matto da voler diventare scrittore, gli consiglio va avanti, sputa in un occhio al sole, schiaccia quei tasti, è la migliore pazzia che possa esserci, i secoli chiedono aiuto, la specie aspira spasmodicamente alla luce,e all'azzardo, e alle risate. Regalateglieli. Ci sono abbastanza parole per noi tutti.

inviato il 18/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Già é vero, me l'ero quasi dimenticata ^^

@mel va: ahem....in effetti no!

daniele, lo sai che ti puoi "autosegnalibrare", vero? :)

aggiungo segnalibro

Grazie!!! Lo trovo davvero un pezzo meraviglioso e uno spiraglio nell'animo di Bukowski che mi ha toccato davvero.

complimenti per la scelta...

Comici Spaventati Guerrieri

immagine copertina
Stefano Benni
Comici Spaventati Guerrieri
Feltrinelli 2008
10 righe da pagina 171:

Nel sogno del professore la città è mezza vuota. Anche la gente è mezza vuota e vive metà vita. Si incontrano e fanno gesti che non riescono a concludere. Dicono solo metà delle parole. Alcuni non hanno la testa, altri non hanno le gambe e stanno immobili sulle macchine, suonando irosi, ma davanti non c'è nessuno. Un uomo in piedi in una mezza cabina con un mezzo telefono, cerca di chiamare. Ma il numero è nell'altra metà del mondo.

inviato il 14/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro...cra...cra!!

Grazie! :)

Carino!...E mi piace molto la Ranetta nel tuo profilo ^0^

Il gusto proibito dello zenzero

immagine copertina
Jamie Ford
Il gusto proibito dello zenzero
Garzanti

Quando la porta si aprì, Henry sentì il calore del sole che entrava dalle finestre dell'appartamento, illuminando il corridoio buio. Davanti a lui c'era una donna sulla cinquantina, i capelli più corti di come li ricordava, con rade striature grigie. Era snella e tratteneva la porta con dita affusolate e unghie ben curate. Gli occhi castani a dispetto del tempo di cui portava le tracce nelle simpatiche rughe del viso, erano luminosi, limpidi e liquidi come una volta.
Erano gli stessi occhi che gli avevano guardato dentro, tanti anni prima. Occhi pieni di speranza.

inviato il 24/01/2012
Nei segnalibri di:

Hollywood Hollywood

immagine copertina
Charles Bukowski
Hollywood Hollywood
Universale Economica Feltrinelli
10 righe da pagina 31:

Caddi in uno dei miei patetici periodi di chiusura.Spesso, con gli esseri umani, buoni e cattivi, i miei sensi semplicemente si staccano, si stancano: lascio perdere. Sono educato. Faccio segno di si. Fingo di capire, perchè non voglio ferire nessuno. Questa è la debolezza che mi ha procurato più guai. Cercando di essere gentile con gli altri spesso mi ritrovo con l’anima a fettucce, ridotta ad una specie di piatto di tagliatelle spirituali. Non importa. Il mio cervello si chiude. Ascolto. Rispondo. E sono troppo ottusi per rendersi conto che io non ci sono.

inviato il 23/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie mille!!!

Ti aggiudichi il libro incentivo per le 10 righe più votate dagli utenti!
Puoi comunicarci un recapito a cui mandarlo a info@10righedailibri.it

Charles Bukowski è uno di quegli autori che riesce sempre a sorprendermi..

Uno dei miei libri preferiti di bukowski!!!!

I racconti delle fate

immagine copertina
Charles Perrault e altri
I racconti delle fate
Tradotto da Elena Giolitti
Newton Compton 2003
10 righe da pagina 202:

«[...] ti faremo dipingere più bello dello stesso Amore [...]». «Non son capace», disse lui, «di commettere una simile soperchieria; sarei disperato di rendere mia moglie infelice». «E puoi credere», esclamò la Regina, «che la donna che desideri non lo sarà con te? L’uomo che l’ama è bello; e se fra sovrano e suddito il rango è diverso, la differenza non è minore fra un cinghiale e il più affascinante uomo del mondo». «Peggio per me signora, rispose Marcassino, infastidito dalle ragioni ch’ella gli allegava, «oso dire che dovreste meno d’un’altra rinfacciarmi la mia disgrazie: perché m’avete fatto nascere maiale?». Non è ingiusto rimproverarmi di una cosa di cui non ho colpa?». «Io non ti rimprovero», disse la Regina intenerita, «voglio solo farti presente che, se sposi una donna che non ti ama, sarai infelice e farai la sua tortura: se tu potessi capire quel che si soffre in queste unioni forzate, non vorresti certo correrne in rischio: non val meglio restarsene da soli in pace?» [...]
(Madame d’Aulnoy, IL PRINCIPE CINGHIALE)

12 illustrazioni di Gustave Doré

inviato il 14/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

Questi racconti sono immortali.

Proprio così, solo il vero amore dà la felicità, non servono le unioni forzate!

patty ti voglio bene per me sei tu una fattina che quando viene in sardegna mi fà tanta compagnia

patty
per me sei una fattina che quando viene in sardegna mette tanta allegria ti voglio bene amica

Patti, ti sei accorta che tra questi segnalibri compare ancora quello del mio account di prova???E' brutto, nero e per giunta senza nome!!!:))

eheh Enricooooo sei stato tu a fare la campagna letturale?
:))

Complimenti Patti, ti auguro di vincere il libro ;)

Protesto protesto innanzitutto perchè questo assiepamento di SEGNALIBRI SENZA FOTO non è concepibile! BRUUUUTTTTIIII uomini neri senza volto!!! EVVIVA LA FOTO! Evviva l'arcobaleno!
E fu così che la pat si portò in testa a parimerito!!!

:))) che succede? le fate hanno fatto la magia per farmi vincere il libro incentivo o il principe marashino è intervenuto?

Enrico, è un libro che tengo sempre a portata di mano e ogni tanto leggo una fiaba. Specialmente di notte! Così i sogni diventano più magici.

Wow Patti, mi ispira moltissimo questo libro!

Il Capitano è fuori a pranzo

immagine copertina
Charles Bukowski
Il Capitano è fuori a pranzo
Tradotto da Andrea Buzzi
Feltrinelli - I Canguri 2000
10 righe da pagina 6:

“Nella morte non c'è niente di triste, non più di quanto ce ne sia nello sbocciare di un fiore. La cosa terribile non è la morte, ma le vite che la gente vive o non vive fino alla morte. Non fanno onore alla propria vita, la pisciano via. La cagano fuori. Muti idioti. Troppo presi a scopare, film, soldi, famiglia, scopare. Hanno la testa piena di ovatta. Mandano giù Dio senza pensare, mandano giù la patria senza pensare. Dopo un po' dimenticano anche come si fa a pensare, lasciano che siano gli altri a pensare per loro. Hanno il cervello imbottito di ovatta. Sono brutti, parlano male, camminano male. Gli suoni la grande musica dei secoli ma loro non sentono. Per molti la morte è una formalità. C'è rimasto ben poco che possa morire.”

inviato il 20/12/2010
Nei segnalibri di:

Commenti

bukowski piace perchè é attuale, perchè é l'uomo di oggi, della società in cui viviamo!

La frase che continua a piacermi tantissimo é : "La cosa terribile non è la morte, ma le vite che la gente vive o non vive fino alla morte. Non fanno onore alla propria vita... " Riflettete, gente, riflettete!

Grande Bukowski!

In effetti, occorre far onore alla propria vita, anche se a volte capita a tutti di avere la testa piena di ovatta...

Chi vuol esser lieto sia...di doman non c'é certezza, ma con moderazione1

Riflettete sulla frase, bellissima: "Dopo un po' dimenticano anche come si fa a pensare, lasciano che siano gli altri a pensare per loro. Hanno il cervello imbottito di ovatta". Credo che ognuno di noi conosca persone che, purtroppo, non pensano....

Occorre pensare, riflettere!

Vita e morte sono unite...

Occorre fare onore alla propria vita, ci insegna questo libro.

Vivi bene la vita! Carpe diem!

Il giorno prima della felicità

Erri De Luca
Il giorno prima della felicità
Feltrinelli 2009
10 righe da pagina 11:

A scuola c'erano i poveri e gli altri. Quelli della povertà come me ricevevano alle undici un pane con una marmellata di cotogne, portato dal bidello. Con lui entrava un profumo di forno che squagliava la bocca. Altri altri niente, loro avevano una merenda portata da casa. Un'altra differenza era che quelli della povertà in primavera avevano la testa rasata per i pidocchi, gli altri conservavano i capelli.

inviato il 14/01/2012
Nei segnalibri di:

Il Paradiso degli Orchi

immagine copertina
Daniel Pennac
Il Paradiso degli Orchi
Tradotto da Yasmina Melaouah
Feltrinelli 1992
10 righe da pagina 57:

Dunque, quando arriva un cliente con una lamentela, vengo chiamato all'Ufficio Reclami nel quale ricevo una strapazzata assolutamente terrificante. Il mio lavoro consiste nel subire l'uragano di umiliazioni con un'aria così contrita, così miserabile, così profumatamente disperata, che di solito il cliente ritira il reclamo per non avere il mio suicidio sulla coscienza e tutto si conclude in via amichevole, con il minimo dei danni per il Grande Magazzino. Ecco, sono pagato per questo. Profumatamente, peraltro.
- Capro Espiatorio...
Il commissario Rabdomant mi guarda, con l'aria sempre assente.
Allora chiedo: - Non ce l'avete nella Polizia?
Mi esamina ancora un istante, e conclude: - La ringrazio, signor Malaussène. E' tutto per ora.

inviato il 21/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Devi proprio leggerli tutti!!!!

Che nostalgia, Pennac! Avevo letto "La fata carabina" alle superiori ^^

I nostri antenati - Il cavaliere inesistente - Il visconte dimezzato - Il barone rampante

immagine copertina
10 righe da pagina 108:

Per questo la mia penna a un certo punto s'è messa a correre. Incontro a lui, correva; sapeva che non avrebbe tardato ad ad arrivare. La pagina ha il suo bene solo quando la volti e c'è la vita dietro che spinge e scompiglia tutti i fogli del libro. La penna corre spinta dallo stesso piacere che ti fa correre le strade. Il capitolo che attacchi e non sai ancora quale storia racconterà è come l'angolo che svolterai uscendo dal convento e non sai se ti metterà a faccia con un drago, uno stuolo barbaresco, un'isola incantata, un nuovo amore.

inviato il 17/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Igiene dell'Assassino

immagine copertina
Amélie Nothomb
Igiene dell'Assassino
Collana Amazzoni
10 righe da pagina 67:

— Quali prove ha che non esistano altre trascurabili quantità del mio genere?
— Una prova sfolgorante: se oltre a lei altri mi avessero letto – dico leggere nel senso carnivoro del termine – sarei in prigione da tempo. Lei mi faceva una domanda molto interessante, ma mi stupisco che la risposta non le sia saltata agli occhi. Ecco un assassino che latita da quarantadue anni. I suoi crimini sono sempre stati ignorati ed è diventato uno scrittore famoso. Lungi dallo starsene tranquillo, ecco che quel malato si lancia in una sfida assurda, dal momento che ha tutto da perdere e niente da guadagnare – niente da guadagnare tranne una dimostrazione che più comica non si può.
— Mi lasci indovinare: vuole dimostrare che nessuno lo legge.
— Meglio: vuole dimostrare che anche le rarissime persone che lo leggono (gente del genere esiste), lo leggono senza leggerlo.
— È chiaro.

inviato il 14/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Comici Spaventati Guerrieri

immagine copertina
Stefano Benni
Comici Spaventati Guerrieri
Feltrinelli 2008
10 righe da pagina 171:

Nel sogno del professore la città è mezza vuota. Anche la gente è mezza vuota e vive metà vita. Si incontrano e fanno gesti che non riescono a concludere. Dicono solo metà delle parole. Alcuni non hanno la testa, altri non hanno le gambe e stanno immobili sulle macchine, suonando irosi, ma davanti non c'è nessuno. Un uomo in piedi in una mezza cabina con un mezzo telefono, cerca di chiamare. Ma il numero è nell'altra metà del mondo.

inviato il 14/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro...cra...cra!!

Grazie! :)

Carino!...E mi piace molto la Ranetta nel tuo profilo ^0^

Confessioni di un codardo

immagine copertina
Charles Bukowski
Confessioni di un codardo
Tradotto da Massimo Bocchiola
Tea 2000
10 righe da pagina 93:

Scrivo ancora. Nei primi quattro mesi di quest'anno ho scritto duecentocinquanta poesie. Sento ancora la follia scorrermi dentro, ma ancora non ho scritto le parole che avrei voluto, la tigre mi è rimasta sulla schiena. Morirò con addosso quella figlia di puttana, ma almeno le ho dato battaglia. Se fra voic 'è qualcuno che si sente abbastanza matto da voler diventare scrittore, gli consiglio va avanti, sputa in un occhio al sole, schiaccia quei tasti, è la migliore pazzia che possa esserci, i secoli chiedono aiuto, la specie aspira spasmodicamente alla luce,e all'azzardo, e alle risate. Regalateglieli. Ci sono abbastanza parole per noi tutti.

inviato il 18/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Già é vero, me l'ero quasi dimenticata ^^

@mel va: ahem....in effetti no!

daniele, lo sai che ti puoi "autosegnalibrare", vero? :)

aggiungo segnalibro

Grazie!!! Lo trovo davvero un pezzo meraviglioso e uno spiraglio nell'animo di Bukowski che mi ha toccato davvero.

complimenti per la scelta...

Il Paradiso degli Orchi

Il Paradiso degli Orchi 6 years 25 settimane fa

Devi proprio leggerli tutti!!!!

Hollywood Hollywood

Hollywood Hollywood 6 years 25 settimane fa

Uno dei miei libri preferiti di bukowski!!!!

Confessioni di un codardo

Confessioni di un codardo 6 years 25 settimane fa

@mel va: ahem....in effetti no!

Confessioni di un codardo 6 years 25 settimane fa

Grazie!!! Lo trovo davvero un pezzo meraviglioso e uno spiraglio nell'animo di Bukowski che mi ha toccato davvero.

Comici Spaventati Guerrieri

Comici Spaventati Guerrieri 6 years 26 settimane fa

Grazie! :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy