Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di daniele.martinez

Il Paradiso degli Orchi

immagine copertina
Daniel Pennac
Il Paradiso degli Orchi
Tradotto da Yasmina Melaouah
Feltrinelli 1992
10 righe da pagina 57:

Dunque, quando arriva un cliente con una lamentela, vengo chiamato all'Ufficio Reclami nel quale ricevo una strapazzata assolutamente terrificante. Il mio lavoro consiste nel subire l'uragano di umiliazioni con un'aria così contrita, così miserabile, così profumatamente disperata, che di solito il cliente ritira il reclamo per non avere il mio suicidio sulla coscienza e tutto si conclude in via amichevole, con il minimo dei danni per il Grande Magazzino. Ecco, sono pagato per questo. Profumatamente, peraltro.
- Capro Espiatorio...
Il commissario Rabdomant mi guarda, con l'aria sempre assente.
Allora chiedo: - Non ce l'avete nella Polizia?
Mi esamina ancora un istante, e conclude: - La ringrazio, signor Malaussène. E' tutto per ora.

inviato il 21/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Devi proprio leggerli tutti!!!!

Che nostalgia, Pennac! Avevo letto "La fata carabina" alle superiori ^^

Confessioni di un codardo

immagine copertina
Charles Bukowski
Confessioni di un codardo
Tradotto da Massimo Bocchiola
Tea 2000
10 righe da pagina 93:

Scrivo ancora. Nei primi quattro mesi di quest'anno ho scritto duecentocinquanta poesie. Sento ancora la follia scorrermi dentro, ma ancora non ho scritto le parole che avrei voluto, la tigre mi è rimasta sulla schiena. Morirò con addosso quella figlia di puttana, ma almeno le ho dato battaglia. Se fra voic 'è qualcuno che si sente abbastanza matto da voler diventare scrittore, gli consiglio va avanti, sputa in un occhio al sole, schiaccia quei tasti, è la migliore pazzia che possa esserci, i secoli chiedono aiuto, la specie aspira spasmodicamente alla luce,e all'azzardo, e alle risate. Regalateglieli. Ci sono abbastanza parole per noi tutti.

inviato il 18/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

Già é vero, me l'ero quasi dimenticata ^^

@mel va: ahem....in effetti no!

daniele, lo sai che ti puoi "autosegnalibrare", vero? :)

aggiungo segnalibro

Grazie!!! Lo trovo davvero un pezzo meraviglioso e uno spiraglio nell'animo di Bukowski che mi ha toccato davvero.

complimenti per la scelta...

Comici Spaventati Guerrieri

immagine copertina
Stefano Benni
Comici Spaventati Guerrieri
Feltrinelli 2008
10 righe da pagina 171:

Nel sogno del professore la città è mezza vuota. Anche la gente è mezza vuota e vive metà vita. Si incontrano e fanno gesti che non riescono a concludere. Dicono solo metà delle parole. Alcuni non hanno la testa, altri non hanno le gambe e stanno immobili sulle macchine, suonando irosi, ma davanti non c'è nessuno. Un uomo in piedi in una mezza cabina con un mezzo telefono, cerca di chiamare. Ma il numero è nell'altra metà del mondo.

inviato il 14/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro...cra...cra!!

Grazie! :)

Carino!...E mi piace molto la Ranetta nel tuo profilo ^0^

Nelle terre estreme

immagine copertina
Jon Krakauer
Nelle terre estreme
Tradotto da Laura Ferrari e Sabrina Zung
Corbaccio 2008
10 righe da pagina 32:

«Lo capivi subito che era intelligente» riflette Westerberg, scolandosi il terzo drink. «Leggeva molto, usava un sacco di paroloni. Forse quello che l’ha fregato è che pensava troppo. A volte si sforzava in modo esagerato di capire il mondo, la cattiveria della gente, e in un paio di occasioni gli dissi che sbagliava a preoccuparsi di quella roba, ma Alex a volte sembrava bloccarsi, sembrava dovesse trovare la risposta giusta al cento per cento prima di agire.»
A un certo punto Westerberg aveva scoperto, grazie a un modulo delle tasse, che il vero nome di McCandless era Chris e non Alex. «Non mi spiegò mai perché avesse cambiato nome» racconta Wayne. «Ma in qualche modo capii che…

inviato il 10/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Sto vedendo ora il film, e comprerò presto il libro.

aggiungo segnalibro

Dal libro è stato tratto un film, Into the Wild
Nell'aprile del 1992 Chris McCandless si incamminò da solo negli immensi spazi selvaggi dell'Alaska. Due anni prima, terminati gli studi, aveva abbandonato tutti i suoi averi e donato i suoi risparmi in beneficenza: voleva lasciare la civiltà per immergersi nella natura. Non adeguatamente equipaggiato, senza alcuna preparazione alle condizioni estreme che avrebbe incontrato, venne ritrovato morto da un cacciatore, quattro mesi dopo la sua partenza per le terre a nord del Monte McKinley. Accanto al cadavere fu rinvenuto un diario che Chris aveva inaugurato al suo arrivo in Alaska e che ha permesso di ricostruire le sue ultime settimane. Jon Krakauer si imbattè quasi per caso in questa vicenda, rimanendone quasi ossessionato, e scrisse un lungo articolo sulla rivista "Outside" che suscitò enorme interesse. In seguito, con l'aiuto della famiglia di Chris, si è dedicato alla ricostruzione del lungo viaggio del ragazzo: due anni attraverso l'America all'inseguimento di un sogno. Questo libro, in cui Krakauer cerca di capire cosa può aver spinto Chris a ricercare uno stato di purezza assoluta a contatto con una natura incontaminata, è il risultato di tre anni di ricerche.

Fuego

immagine copertina
Marilù Oliva
Fuego
Elliot
10 righe da pagina 171:

Ha fatto un nuovo colloquio, stamattina. [...] Un’agenzia di call center che cercava telefoniste e il capo – un imprenditore toscano abilissimo nel tenere i conti e nell’elogiare i contratti farlocchi a termine – le aveva presentato un’occupazione misera esaltandone i lati positivi: relazione con la gente, comunicazione, inventiva. In pratica lei avrebbe dovuto chiamare gli utenti sulla base dell’elenco telefonico e proporre un abbonamento per il cellulare. Avrebbe guadagnato in base ai contratti andati a buon fine, e ciò significa che dieci persone su trenta contattate l’avrebbero mandata cortesemente a quel paese, altre cinque persone l’avrebbero mandata per nulla gentilmente a quel paese, quattordici avrebbero dichiarato il loro disinteresse e una sola, forse, avrebbe accettato la visita del venditore […].
Che fallimento. Le redazioni a cui ha spedito il curriculum non si sono fatte sentire, le uniche risposte provengono da posti di lavori con mansioni pseudo-commerciali propagandistiche, che spesso nascondono un raggiro al consumatore.

inviato il 13/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Grazie all'editore Elliot per il libro incentivo!
Link per leggere le prime pagine: http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/fuego

Le notti bianche

immagine copertina
Fedor Dostoevskij
Le notti bianche
BUR
10 righe da pagina 35:

Era una notte meravigliosa, una notte come forse ce ne possono essere soltanto quando siamo giovani, amabile lettore. Il cielo era così pieno di stelle, così luminoso che, gettandovi uno sguardo, senza volerlo si era costretti a domandare a se stessi: è mai possibile che sotto un cielo simile possa vivere ogni sorta di gente collerica e capricciosa? Anche questa è una domanda da giovani, amabile lettore, molto da giovani, ma voglia il Signore mandarvela il più sovente possibile nell'anima! ..

inviato il 08/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

L'eleganza del riccio

immagine copertina
Muriel Barbery
L'eleganza del riccio
Edizioni e/o
10 righe da pagina 138:

Ecco quindi il mio pensiero del giorno: per la prima volta ho incontrato qualcuno che cerca le persone e che vede oltre. Può sembrare banale, eppure credo che sia profondo. Non vediamo mai al di là delle nostre certezze e, cosa ancora più grave, abbiamo rinunciato all'incontro, non facciamo che incontrare noi stessi in questi specchi perenni senza nemmeno riconoscerci. Se ci accorgessimo, se prendessimo coscienza del fatto che nell'altro guardiamo solo noi stessi, che siamo soli nel deserto, potremmo impazzire.

inviato il 15/01/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Il Paradiso degli Orchi

Il Paradiso degli Orchi 7 years 34 settimane fa

Devi proprio leggerli tutti!!!!

Hollywood Hollywood

Hollywood Hollywood 7 years 34 settimane fa

Uno dei miei libri preferiti di bukowski!!!!

Confessioni di un codardo

Confessioni di un codardo 7 years 34 settimane fa

@mel va: ahem....in effetti no!

Confessioni di un codardo 7 years 34 settimane fa

Grazie!!! Lo trovo davvero un pezzo meraviglioso e uno spiraglio nell'animo di Bukowski che mi ha toccato davvero.

Comici Spaventati Guerrieri

Comici Spaventati Guerrieri 7 years 35 settimane fa

Grazie! :)

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy