Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di sonia-nizzardelli

L'inverno del Mondo

immagine copertina
Ken Follet
L'inverno del Mondo
A. MONDADORI
10 righe da pagina 897:

"Il Signore ha dato, il Signore ha tolto, sia benedetto il nome del Signore!"
Carla non credeva in Dio, nessun essere superiore degno di quel nome avrebbe mai permesso i campi di sterminio nazisti, ma trovò comunque confronto nella citazione, che insisteva sulla necessità di accettare tutto nella vita, compresi i dolori della nascita e la sofferenza della morte.

inviato il 21/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Nome del traduttore e anno di pubblicazione grazie :)

Ciao Sonia, Bentornata!!! :D

Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban

immagine copertina
10 righe da pagina 360:

"Credi che le persone scomparse che abbiamo amato ci lascino mai del tutto? Non credi che le ricordiamo più chiaramente che mai nei momenti di grande difficoltà? Tuo padre è vivo in te, Harry, e si mostra soprattutto quando hai bisogno di lui. Altrimenti come avresti fatto a evocare proprio quel Patronus?"

inviato il 21/07/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

nome del traduttore e anno di pubblicazione grazie :)

La caduta dei giganti

immagine copertina
Ken Follett
La caduta dei giganti
A. MONDADORI
10 righe da pagina 766:

"...Von Holtzendorff ha dato la sua parola. Ha tratto in inganno il Kaiser. Ha fatto entrare in guerra contro di noi gli americani. Un uomo non potrebbe servire in modo peggiore il suo paese!"
"Immagino che tu voglia le sue dimissioni...Ma chi prenderà il suo posto?"
"Dimissioni?" Walter stava esplodendo dalla rabbia. "Io voglio che si metta la canna della pistola in bocca e tiri il grilletto." Otto assunse un'espressione severa. "Questa è una cosa terribile da dire." "La sua morte sarebbe risarcimento per tutti coloro che hanno perso la vita a causa della sua compiaciuta supidità" "Voi giovani non avete un minimo di buonsenso." "Tu osi parlare a me di buonsenso?" Tu e la tua generazione avete trascinato la Germania in una guerra che ci ha messo in ginocchio e ha ucciso milioni di persone...Una guerra che, dopo tre anni, ancora non abbiamo vinto." Otto distolse lo sguardo. Non poteva certo affermare che la Germania avesse vinto la guerra.

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

La caduta dei giganti

immagine copertina
Ken Follett
La caduta dei giganti
A. MONDADORI
10 righe da pagina 607:

"Ci sono momenti nella vita di un uomo, e di una nazione, in cui è giusto dire: ho fatto del mio meglio, e non posso fare di più quindi abbandono la lotta e cerco un'altra strada. Un'ora fa ho ordinato il cessate il fuoco lungo tutte le linee britanniche in Francia. Signori, i cannoni ora tacciono."

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

La caduta dei giganti

immagine copertina
Ken Follett
La caduta dei giganti
A. MONDADORI
10 righe da pagina 553:

"Come te la cavi con i soldi?"
"In fabbrica mi pagano dodici rubli la settimana."
"Ma è il doppio che guadagnavi quando sono partito!"
"Ma allora l'affito di questa stanza era quattro rubli alla settimana, adesso è otto. Mi restano quattro rubli per tutto il resto. E un sacco di patate, che una volta costava un rublo, oggi ne costa sette." "Sette rubli per un sacco di patate!" Grigorij era sconvolto. "Come fa la gente a vivere?" "Abbiamo tutti fame. I bambini si ammalano e muoiono. I vecchi semplicemente si spengono. Ogni giorno va sempre peggio e nessuno fa niente."

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

La caduta dei giganti

immagine copertina
Ken Follett
La caduta dei giganti
A. MONDADORI
10 righe da pagina 553:

Lloyd sbadigliò e si sfregò gli occhi. Ethel lo prese in braccio e lo mise a letto nella stanza che dava sulla facciata. Lo osservò con tenerezza per un paio di minuti mentre il piccolo scivolava nel sonno. Come sempre, vederlo così indifeso la commuoveva profondamente. "Quando sarai più grande il mondo sarà migliore" gli promise in silenzio. "Lotteremo perché cambi".
Tornata in cucina, cercò di risollevare l'umore con Bernie. "Dovrebbero esserci più libri per bambini" disse. Lui annuì senza alzare gli occhi dal giornale. "Sarebbe bello che ogni biblioteca avesse una piccola sezione dedicata a loro". "Se voi bibliotecari cominciaste a crearla, gli editori sarebbero invogliati a pubblicarne di più." "E' quello che spero."

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Chocolat

immagine copertina
Joanne Harris
Chocolat
Tradotto da Laura Grandi
Garzanti 1998

"...A New York conoscevamo un sacco di cinesi. Per loro la morte era la celebrazione della vita della persona scomparsa". Josephine pareva dubbiosa. "Non riesco proprio a immaginarmi come si possa celebrare la morte", ha detto infine. "Non si fa", le ho spiegato. "E' la vita che si celebra. Tutta intera. Anche la sua fine."

inviato il 12/09/2013
Nei segnalibri di:

Chocolat

immagine copertina
Joanne Harris
Chocolat
Tradotto da Laura Grandi
Garzanti 1998

I posti hanno tutti il loro sapore, e tornare in una città dove hai già vissuto è come tornare a casa da un vecchio amico. Ma la gente comincia a sembrare uguale, gli stessi volti ricorrono in città che distano migliaia di chilometri, la stessa espressione. [...] No, i posti non perdono la loro identità, per quanto si viaggi lontano. E' il cuore che dopo poco comincia a sgretolarsi.

inviato il 12/09/2013
Nei segnalibri di:

Chocolat

immagine copertina
Joanne Harris
Chocolat
Tradotto da Laura Grandi
Garzanti 1998
10 righe da pagina 2065:

Il vento di marzo è un vento malato, diceva sempre mia madre. Eppure è piacevole, odora di linfa e ozono e del sale di mari lontani. Un buon mese, marzo, con febbraio che vola via dalla porta sul retro e la primavera che aspetta a quella principale. Un buon mese per un cambiamento.

inviato il 12/09/2013
Nei segnalibri di:

Chocolat

immagine copertina
Joanne Harris
Chocolat
Tradotto da Laura Grandi
Garzanti 1998

Fuori l'alba è un riflesso di luna sull'orizzonte che ingrigisce. Tengo stretta mia figlia mentre scivola di nuovo nel sonno, i suoi ricci solleticano il mio viso. È questo ciò che temeva mia madre? Me lo chiedo mentre ascolto gli uccelli [...] era questo ciò da cui scappava? Non la propria morte, ma le migliaia di piccole intersezioni della sua vita con le altre, i rapporti interrotti, i legami involontari, le responsabilità? Abbiamo trascorso tutti quegli anni fuggendo dai nostri amori, dalle nostre amicizie, parole proferite a caso in passaggi che a volte modificano il corso di un'intera vita?

inviato il 12/09/2013
Nei segnalibri di:

Ritratto in seppia

immagine copertina
Isabel Allende
Ritratto in seppia
Tradotto da Elena Liverani
Universale Economica Feltrinelli 2013
10 righe da pagina 212:

Passavo il tempo a sperimentare nuove tecniche di sviluppo nella camera oscura e a scattare foto alla famiglia. Venni allora a scoprire che tutto ciò che esiste intesse una relazione, è parte di un rigoroso disegno; quel che a prima vista può sembrare un viluppo di casualità, alla minuziosa analisi della macchina fotografica rivela gradualmente le sue perfette simmetrie. Niente è casuale, niente è banale. Così come nell'apparente caos vegetale di un bosco vige una stretta connessione di causa ed effetto, per ogni albero ci sono centinaia di uccelli, per ogni uccello, migliaia di insetti, per ogni insetto milioni di particelle organiche, allo stesso modo i contadini, con i loro lavori o la famiglia in casa, al riparo dell'inverno, sono tessere imprescindibili di un immenso mosaico. L'essenziale è spesso invisibile; è solo il cuore, e non l'occhio, a poterlo cogliere, ma la macchina fotografica a volte sfiora tracce di quella sostanza.

inviato il 10/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Urrààà. Grazie mille Suzie Q! Mi fa davvero piacere che le mie righe siano piaciute. Grazie ancora. Moni.

Ciao, avevo scelto le tue righe per il libro incentivo, dato che mi sono particolarmente piaciute e visto che avevo vinto la settimana precedente. manda un'email a libroincentivo@10righedailibri.it con questa motivazione per ricevere il tuo libro.

Sì Emma, "L'essenziale è invisibile agli occhi". Quando ho letto il libro della Allende l'ho subito ricordato...

le ultime righe sono tratte dal libro di Saint Exupery "Le Petit Prince" perchè le ho trascritte anche su una mia t-shirt.

La bambina che salvava i libri

immagine copertina
Markus Zusak
La bambina che salvava i libri
Tradotto da Gina M.Giughese
Frassinelli 2007
10 righe da pagina 297:

"Forza",la implorò Rudy,"corri ,corri.Schnell!
una volta dietro l'angolo,sulla via che li riportava al fiume e alla
Munchenstrasse.Liesel si fermò per chinarsi a riprendere fiato.
Il suo corpo era piegato in due ,l'aria era gelida nella sua bocca
il cuore le rintronava nelle orecchie.
Rudy lo stesso.
Quando rialzò lo sguardo, le vide il libro sotto il braccio.
Fece uno sforzo per parlare . "Che libro è ?"disse, lottando con le parole.
Ormai si stava facendo davvero buio. Liesel ansimava, l'aria le si
scongelava in gola ."E' tutto ciò che ho trovato."
Sfortunatamente Rudy sapeva fiutarle, le bugie.
Piegò la testa da un lato e le disse qual'era la verità secondo lui:
"Non ci sei andata per cercare di mangiare,vero? Hai preso quello che
volevi tu..."

inviato il 04/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Sto leggendo la nuova edizione. Non so, ma non mi prende molto come storia.

POESIE

immagine copertina
FRIEDRICH HÖLDERLIN
POESIE
EINAUDI
10 righe da pagina 7:

O figlio della dolce ora creante,
Vieni, o eletto, vieni ad amarmi!
I miei baci ti consacrano al patto,
Alitarono spirito del mio spirito in te. -
Il mio mondo è specchio della tua anima,
Il mio mondo, o figlio, è armonia,
Sta' lieto! per sigillo manifesto
Del mio amore io creai quello e te.
Lacerata è la bella veste degli esseri,
Se non l'annoda la forza della mia destra.

inviato il 07/02/2014
Nei segnalibri di:

Commenti

Pardon! Traduzione di Giorgio Vigolo per Einaudi 1958

Giampiero benvenuto :) nome del traduttore e anno di edizione?

BIGLIETTO DI TERZA CLASSE

immagine copertina
SILVIA PATTARINI
BIGLIETTO DI TERZA CLASSE
0111 Edizioni
10 righe da pagina 149:

Stava vivendo la realtà di un nuovo incubo, aveva appena perso l'amore della sua vita, il padre di suo figlio. Corse fuori sconvolta, voleva morire, era a pezzi. Piangeva, piangeva disperata, mentre la brezza fresca di ottobre le accarezzava il volto umido e le lisciava i capelli, quasi a consolarla, mentre si allontanava lungo quel largo marciapiede acciottolato, coperto di foglie ingiallite, col vestito macchiato di sangue, il sangue di un giovane italiano pieno di voglia di vivere e con tanti progetti per il futuro, un futuro svanito in un attimo per mano di un criminale. Vagò senza meta per diverse ore, lungo i giardini di Central Park, chiedendosi perché il destino aveva voluto punirla di nuovo, negandole di vivere felice con l'uomo che amava, proprio ora che stavano per diventare genitori.

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

Benvenuta Silvia :)

Pieno giorno

immagine copertina
J.R.Moehringer
Pieno giorno
Tradotto da Giovanni Zucca
True Piemme 2013
10 righe da pagina 113:

Sutton guarda la sua immagine riflessa nell'acqua.
Poi si accorge che non è il suo riflesso, ma una nuvola.
Sapete che Socrate ha detto che noi amiamo quello che ci manca ?
O che pensiamo che ci manchi ?
Socrate ?
Se uno si sente stupido, si innamora di qualcuno intelligente.
Se uno si sente brutto, perde la testa per qualcuno che è un piacere da guardare.
Lei ha letto Socrate ? Io ho letto tutto, ragazzo.
Non sarei riuscito a sopravvivere alla galera , senza i libri.
Quando l'FBI mi dava la caccia, i loro agenti tenevano d'occhio le librerie.

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

ma siì ! lo sto leggendo e rubandomi il tempo per farlo, sono a metà e ve lo consiglio , ma non anticipo la storia perchè va vista con i propri occhi.

Mi sa che ti é piaciuto, eh :D

High & Dry Primo amore

immagine copertina
Banana Yoshimoto
High & Dry Primo amore
Feltrinelli Universale Economica
10 righe da pagina 23:

In un istante senza tempo, non vi era stato altro se non le nostre anime, e con gli occhi del cuore avevamo visto la stesa cosa, condiviso il medesimo spazio, tutto qui.
Due esseri umani differenti erano diventati per caso uno solo, ed era stato un istante davvero meraviglioso, e straordinario.

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

COMPLEANNI D'AUTORE 2013

immagine copertina
George R. R. Martin
COMPLEANNI D'AUTORE 2013
10righedailibri 1948

Il compleanno di oggi: George R. R. Martin.

A Grande Inverno mangiavano quasi sempre nella sala grande. Suo padre diceva che se il signore di un castello voleva conservarsi la fedeltà dei suoi uomini, doveva condividere il cibo con loro. - Fa' in modo di conoscere gli uomini che ti seguono - l'aveva sentito dire a Robb. - E fa' in modo che anche loro possano conoscere te. Mai chiedere ai tuoi uomini di andare a morire per uno sconosciuto. - A Grande Inverno, lord Stark teneva sempre una sedia vuota alla propria tavola, e ogni giorno chiedeva a un uomo diverso di occuparla.
(Le cronache del ghiaccio e del fuoco)

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Fuga dal destino

immagine copertina
Antonio Traficante
Fuga dal destino
0111 Edizioni
10 righe da pagina 95:

Il flebile chiarore offerto dai pali d’illuminazione disposti lungo la carreggiata contribuiva a rendere ancora più lugubre quel panorama, ma allo stesso tempo quell’esibizione di potenza era affascinante. Sembrava di essere stati inghiottiti nelle viscere liquide di una divinità marina, in cui non c’era opportunità di sfuggire alle tremende frustate d’acqua che si abbattevano dappertutto.
L’incessante brontolio del violento temporale sovrastava nettamente il rumo- re del motore, costringendo i tre uomini all’interno del furgone a restare in silenzio, mentre cominciavano a intravedersi le tipiche strutture portuali.

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Commenti

che belle frasi!

Il destino esiste solo nella nostra testa. E' una nostra invenzione e ci sceglie, ma possiamo non restarne prigionieri.

Cara Mathilda

immagine copertina
Susanna Tamaro
Cara Mathilda
Bompiani 2013

Una lunga amicizia porta gli stessi identici segni di una tazza annerita dal tempo; ci sono incrinature e ombre negli oggetti quotidiani così come ci sono momenti di incrinatura e ombre nelle amicizie. Per non gettare via una tazza, come per costruire un’amicizia, ci vogliono due sentimenti ormai inusuali ma importantissimi come la pazienza e la fedeltà. La pazienza per il suo ruolo somiglia a un mattone, la fedeltà a una radice. La pazienza è l’antidoto alla fretta, la fedeltà quello al consumo. Se penso a loro con un’immagine fisica penso a dei piccoli mattoni oppure a delle radici. Con i mattoni si costruisce, grazie alle radici si cresce.

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Sii bella e stai zitta

immagine copertina
Michela Marzano
Sii bella e stai zitta
Mondadori

L’amore è anche questo: permette di rendersi conto che, da soli, si è profondamente incompleti; che solo quando si è accanto a un’altra persona si ha la forza di esplorare zone sconosciute del proprio essere. Ma per amare bisogna anche essere pronti a rinunciare a qualcosa. L’altro non è mai perfetto. L’altro non è a nostra completa disposizione. L’altro fa resistenza di fronte al nostro tentativo di trattarlo come un semplice “oggetto”. Chiedendo all’altro di colmare ciò che non abbiamo, ognuno di noi fa l’esperienza di essere in difetto e di non reclamare l’oggetto, come spiega Jacques Lacan, ma l’amore, cioè la possibilità di colmare un bisogno senza alienarsi totalmente nella dipendenza dell’altro

inviato il 20/09/2013
Nei segnalibri di:

Maturarighe 2013

Maturarighe 2013 4 years 5 giorni fa

Partecipo al minigioco del 21 Giugno con http://scrivi.10righedailibri.it/carpe-diem

Carpe Diem

Carpe Diem 4 years 5 giorni fa

partecipo al minigioco del 21 giugno con Orazio http://scrivi.10righedailibri.it/maturarighe-2013

Leggo i libri perché ...

Leggo i libri perché ... 4 years 8 settimane fa

Leggo perché voglio vivere!

Giuoco domenicale n. 15: Carnevale in 10 righe

Giuoco domenicale n. 15: Carnevale in 10 righe 4 years 19 settimane fa

Elogio della follia

Elogio della follia 4 years 19 settimane fa

GIUOCO DOMENICALE #14: RIGHE TEUTONICHE

GIUOCO DOMENICALE #14: RIGHE TEUTONICHE 4 years 20 settimane fa
GIUOCO DOMENICALE #14: RIGHE TEUTONICHE 4 years 20 settimane fa

L'oro di Cajamarca

L'oro di Cajamarca 4 years 20 settimane fa

I dolori del giovane Werther

I dolori del giovane Werther 4 years 20 settimane fa

Il profumo delle foglie di limone

Il profumo delle foglie di limone 4 years 20 settimane fa

E' nella mia lista dei libri da leggere, ma non ci sono ancora arrivata! Com'è? Lo si divora in pochi giorni? Bella scelta!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy