Accedi da qui per inserire le tue 10 righe

Per inserire le tue 10 righe registrati oppure effettua il login
Richiedi una nuova password

Pagina di marbettin

La vita segreta dei maschi

immagine copertina
Cristina de Brand
La vita segreta dei maschi
Castelvecchi Editore 2010
10 righe da pagina 21:

«Tesoro, mi manchi un casino e voglio vederti. Chissà come sei abbronzato!».
La lusinga ottiene l’effetto voluto e, in un baleno, mi metto in ghingheri indossando un tailleur dalla gonna piuttosto corta, con un maglioncino aderente e scollato.
«Che lo show abbia inizio», penso mentre mi avvio verso l’aeroporto.
Quando lo informo di essere arrivata, lui insiste per raggiungermi nel parcheggio.
«Come vuoi», rispondo docile.
Controllo make-up e capelli, scendo dall’auto e mi ci appoggio contro.
Divertita, penso a quanto sia più sexy l’abbigliamento scelto per questa occasione rispetto a quello per gli incontri, ma conosco il mio pollo: per quanto provi a convertirmi a un look scialbo come il suo, so di fare colpo vestita così.

inviato il 17/04/2012
Nei segnalibri di:

Commenti

è stata durissima ma...felice di avere contribuito...ora aspetto il proseguo.....:)))

che fatica!! ma il segnalibro ora c'è !!

Voto per Cristina e Alessandra.

Questo libro merita di vincere! :D

Oddio, gli uomini dal look scialbo sono i peggiori! e non mi riferisco a quelli trasandati ;-) un Abbraccione Cri!

MINCHIA DI RE

immagine copertina
Giacomo Pilati
MINCHIA DI RE
Mursia
10 righe da pagina 5:

Stelle grosse come fuochi avvampavano il cielo e doveva esserci la luna, quella notte. Luna piena, luna che ingravida i ricci e li riempie di uova, luna che stordisce i semi e li appiccica al ventre prima della risacca. Mio padre lo voleva maschio. Doveva essere per forza come a lui, il figlio del curatolo delle cave di tufo di Cala Tramontana. Una femmina è roba di signorine, tutti sono capaci. E la vergogna è peggio della morte per un masculo così, con le polveri bagnate. L'ha fatta partorire col coltello alla gola, quel bastardo.

inviato il 13/12/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Segnalibrato con grande piacere!

Meraviglioso capolavoro!

aggiungo segnalibro

Ottima scelta Cristina, il tuo buon gusto non mente: come scrittrice e come lettrice.

Questo libro l'ho ADORATOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!

Evelyn Starr. Il diario delle due lune.

immagine copertina
Francesco Falconi - Luca Azzolini
Evelyn Starr. Il diario delle due lune.
EDIZIONI PIEMME 2011
10 righe da pagina 115:

- Nooo! - gridò Evelyn. Poi un rumore secco. L'impatto fu improvviso e spaventoso, uno schianto tremendo che riempì il silenzio e strappò a Evelyn un gemito. Crollò a terra, esausta e senza fiato, mentre il serpente si sfaldava in riccioli di fumo disperdendosi nell'aria. Con la coda dell'occhio Evelyn vide una sagoma scura frapporsi tra lei e le creature che continuavano a emergere dalla nebbia. - Stai giù - le disse una voce maschile, profonda e rassicurante. Evelyn annui terrorizzata, poi alzò la testa.- Nooo! - gridò Evelyn. Poi un rumore secco.- Nooo! - gridò Evelyn. Poi un rumore secco. L'impatto fu improvviso e spaventoso, uno schianto tremendo che riempì il silenzio e strappò a Evelyn un gemito. Crollò a terra, esausta e senza fiato, mentre il serpente si sfaldava in riccioli di fumo disperdendosi nell'aria. Con la coda dell'occhio Evelyn vide una sagoma scura frapporsi tra lei e le creature che continuavano a emergere dalla nebbia. - Stai giù - le disse una voce maschile, profonda e rassicurante. Evelyn annui terrorizzata, poi alzò la testa.- Nooo! - gridò Evelyn. Poi

inviato il 07/11/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Con 16 segnalibri ti sei aggiudicata il Libro incentivo!

Scuse accettate Andrea e, per quanto mi riguarda, incidente chiuso.

Tutti i commenti sono benvenuti per quanto mi riguarda, ringrazio comunque Cristina per essere intervenuta in sua e mia difesa, e Mel Va che ho più volte votato, per il loro intervento. Io non faccio caso alla valanga di voti che arrivano sugli altri, perchè penso che chi ha votato gradiva quelle 10 righe, non mi è mai passato per la mente di andare a controllare se quelle persone votano solo una o più persone, per il semplice fatto che io sono in buona fede e quindi non mi permetto di dubitare degli altri. Però il mondo è bello perchè è vario, quindi benvengano anche le osservazioni degli altri, è solo che non capisco gli attachi immotivati, è vero che ho degli amici un pò assolutisti per quanto riguarda i segnalibri, ma non penso sia colpa mia, non ho mai detto a nessuno di loro di votare solo me, e non mi permetterei di farlo. Comunque preferisco pensare che le persone che partecipano a 10 righe siano tutte VERE, e nonostante i vostri dubbi, secondo me lo sono.

Dato che i commenti sono pubblici, posso "dire" la mia? Senza voler in alcun modo mettere in dubbio la buona fede di Alessandra, che pur non avendo il piacere di conoscere direttamente, reputo a sufficienza "sopra le righe"(eufemismo da ricordare!!!!) quanto me(:)) devo ammettere che in qualche occasione ( anche in righe postate da altri) anch'io ho storto un po' il naso in merito ad una valanga improvvisa di segnalibri arrivati come dire dal nulla. E questo non perché postando le righe io miri al libro( non continuerei a farlo da più di 1 anno essendo tra i primi utenti del sito), ma perchè semplicemente il mio puro, assoluto e indiscusso amore per i libri vorrebbe che libri ed autori fossero promotori di se stessi, senza alcun intervento, seppur lecito, da parte di chi posta. E credo che lo stesso spirito muovesse Andrea, più che una sterile ambizione a vincere un libro...
Scusate l'intromissione...

(mi riferisco, ovviamente, a Cristina de Brand)

La vita segreta dei maschi

immagine copertina
Cristina de Brand
La vita segreta dei maschi
Alberto Castelvecchi 2010
10 righe da pagina 51:

Sorellina, capisco la tua delusione, ma non sentirti idiota solo perchè hai voluto comportarti bene con questo stronzo di Tonno (alla fine era un pesce palla). La mia esperienza riguardo agli uomini mi ha insegnato che, normalmente, quelli che partono in quarta presto finiscono fuori strada. Sono fuochi di paglia: fanno un gran falò con tante scintille però bruciano in fretta. Tipi così non s'innamorano di una donna; s'infatuano delle sensazioni che provano, della botta di novità, dell'euforia che provano per un pò. Poi una volta passata, nei loro cuori aridi non resta niente, neanche un sentimento di amicizia o di affetto. Ma tu non pentirti di avergli dato una chance.

inviato il 19/09/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Beh Angelica i tratti divertinti sono molteplici ;-)
Un libro piacevolmente rileggibile più volte, altamente istruttivo ed utile per una certa tipologia di uomini... ovviamente dotati in un minimo di senso autoirinico e critico.
Cristinaaaa forza... attendo il secondo con trepida attesa!!

complimenti !!!!

Che dire... frizzanteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Segnalibro! :-)

fantastico!!nn vedo l'ora di leggere il prossimo libro...

Middlesex

immagine copertina
Jeffrey Eugenides
Middlesex
Tradotto da Katia Bagnoli
Oscar Mondadori 2011
10 righe da pagina 326:

Qualche mese prima,il primo giorno della prima media,Carol Horning entrò in classe con un sorrisetto di inequivocabile soddisfazione.Sotto quel sorriso,come un trofeo,c'erano in mostra i seni che le erano spuntati durante l'estate.Non era la sola.Nei mesi che seguirono parecchie delle mie compagne si erano-come dicevano gli adulti-"sviluppate". Io non ero del tutto impreparata all'evento.Avevo passato un mese in una scuola estiva a Camp Ponshewaing,vicino a Port Huron.Durante la lenta marcia dei giorni ero diventata consapevole,come ci si accorge di un ritmo costante battuto dall'altra parte del lago,di qualcosa che si rivelava nei corpi delle mie compagne.

inviato il 13/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Middlesex.Questo libro mi è stato consigliato da Sara Orioli. E' una storia "diversa", una storia che vale.Come recita la prima di copertina "Un grandioso atto di immaginazione, un grandioso atto d'amore".

Possiedo la mia anima

immagine copertina
Nadia Fusini
Possiedo la mia anima
Mondadori 2006
10 righe da pagina 195:

Poi una notte si svegliò e sentì arrivare un'altra onda. Questa montò nel cuore e Virginia ebbe davvero paura, perché intuì che l'avrebbe sprofondata nel pozzo nero della depressione. Per esperienza sapeva che lei, in particolare, doveva evitare all'anima quelle cadute improvvise di altitudine, quegli sbalzi di pressione atmosferica, come si evitano al corpo salite troppo rapide, scompensi climatici. Ma la verità era che non riusciva a stare dentro i confini di sicurezza, cui menti più guardinghe si assoggettano. E poi, quell'abisso era interessante. Sempre dall'abisso affiorò un ricordo infantile: una volta, da bambina si era bloccata di fronte a una pozzanghera, che non era riuscita ad attraversare. Era rimasta lì ferma a pensare: "chi sono io?" senza riuscire a muovere i piedi, paralizzata da una immobilità incomprensibile. Questo ricordo fu un'altra onda.

inviato il 15/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

aggiungo segnalibro

Il gioco degli occhi

immagine copertina
Sebastian Fitzek
Il gioco degli occhi
Tradotto da Claudia Crivellaro
Elliot 2011
10 righe da pagina 314:

10 righe dai LIBRI novità
[...] Trattenni il fiato ascoltando il battito del mio cuore, e mi preparai a uno scontro fisico. Quando mi sentii pronto, spalancai la porta, balzai nella cabina e con tutte le mie forze urlai: «MANI IN ALTO!».
Contemporaneamente accesi la torcia e illuminai il divano sporgente che si trovava direttamente davanti ...alla finestra sul lago.
Mi ero aspettato di tutto: un barbone che a causa del freddo si era intrufolato nella mia barca, o persino Stoya, che in qualche modo era riuscito a trovare il mio nascondiglio prima che io vi giungessi.
Di tutto.
Ma non quello. [...]

inviato il 14/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

prime 25 pagine del libro
http://www.10righedailibri.it/prime-pagine/gioco-degli-occhi

Vincent, mio fratello

immagine copertina
Elisabeth Van Gogh
Vincent, mio fratello
Tradotto da Luca Lamberti
Skira 2010
10 righe da pagina 10:

Nel voltarsi, uno di loro vide avvicinarsi il fratello maggiore - un ragazzo di diciassette anni, allampanato, le spalle larghe, la schiena leggermente ricurva, con la brutta abitudine di lasciare ciondolare la testa. Un cappello di paglia nascondeva i corti capelli rossicci. Aveva una faccia strana, non giovane, l'ampia fronte già solcata di rughe, le sopracciglia corrugate dai pensieri. Gli occhi, piccoli e infossati, passavano dall'azzurro al verde, a seconda del momento. Ma nonostante l'aspetto sgraziato, si intuiva in lui una grandezza, si percepivano i segni inconfondibili di una profonda vita interiore. Fratello e sorella gli erano estranei, come gli era estranea la sua stessa giovinezza. Il suo genio, non ancora sbocciato, si faceva già sentire a sua insaputa; come un infante che non capisce chi sia sua madre eppure risponde al suo richiamo.

inviato il 15/06/2011
Nei segnalibri di:

Le intermittenze della morte

immagine copertina
José Saramago
Le intermittenze della morte
Tradotto da Rita Desti
Einaudi 2005
10 righe da pagina 10:

Buonasera, signor primo ministro, Buonasera, eminenza, Le telefono per dirle che mi sento profondamente scioccato, Anch’io, eminenza, la situazione è molto grave, la più grave di quante il paese ha dovuto vivere fino a oggi, Non si tratta di questo, Di che si tratta allora, eminenza, E’ deplorevole sotto tutti gli aspetti che, nel redigere la dichiarazione che ho appena ascoltato, lei, signor primo ministro, non si sia ricordato di quello che costituisce il fondamento, la trave maestra, la pietra angolare, la chiave di volta della nostra santa religione, Eminenza, mi perdoni, temo di non comprendere dove vuole arrivare, Senza morte, mi ascolti bene, signor primo ministro, senza morte non c’è resurrezione, e senza resurrezione non c’è chiesa, Oh, diavolo, Non ho capito… ripeta per favore, Nulla, eminenza…

inviato il 14/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Sono molto contenta. :D :D

Cara Laura, hai vinto un libro incentivo per le migliori 10righeogni10giorni http://10righedellasettimana.blogspot.com/2011/06/il-premio-10righeogni1...
scrivi il tuo indirizzo a info@10righedailibri.it così uno dei nostri editori ti spedirà un libro.
Isabella

Felicità

immagine copertina
Katherine Mansfield
Felicità
Marsilio 2004

..fu allora che vide l'albero, che fu consapevole della sua presenza, appena oltre il cancello di un giardino. Era un albero gigantesco......massiccio e un grande arco di foglie color del rame che rifrangevano luce pur rimanendo cupe....... Guardando l'albero, si sentì morire il respiro in gola e divenire parte del silenzio. L'albero sembrava crescere.... tanto che le grandi foglie intagliate occultarono il cielo.... Poi dall'intimo delle sue profondità o da oltre esse, provenne il suono di una voce femminile. C'era una donna che cantava. La calda, limpida voce si librava nell'aria e sembrava far parte del silenzio, proprio come lui. D'improvviso, mentre la voce si levava morbida,sonante, delicata ebbe la certezza che sarebbe venuta a lui dalle foglie nascoste e il suo senso di pace fu infranto. Che gli stava accadendo? Qualcosa gli si agitò nel petto:qualcosa di oscuro, di insostenibile. di spaventoso gli gravò sul cuore, fluttuando come una grande alga....qualcosa di caldo, di opprimente. Cercò di lottare per sradicarla, e nel momento stesso tutto ebbe fine...

inviato il 14/06/2011
Nei segnalibri di:

Commenti

Grazie Sweets dreems, è interessante ciò che hai scritto.

Grazie sweets dreems, è interessante ciò che hai scritto.

un libro in cui la scrittrice procede per sensazioni, impressioni, emozioni...leggendo si ha la sensazione che la vita passi attraverso gli oggetti del suo quotidiano, ed ha la grande capacità di andare in profondità, nel tratteggiare i personaggi. Traspare dalle sue parole una profonda malinconia…una velata sofferenza…la felicità improvvisa come l'infelicità nei diversi momenti della vita sono descritte e raccontate con grande intensità…

Non conosco questa scrittrice ma mi sembra valida. Perchè non mettere anche un breve commento personale sul libro?

La vita segreta dei maschi

La vita segreta dei maschi 5 years 9 settimane fa

Nuuuuu..... il sito era bloccato e non ho potuto mettere il mio segnalibro a Cristina... uffi :(

MINCHIA DI RE

MINCHIA DI RE 5 years 28 settimane fa

Questo libro l'ho ADORATOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!

La vita segreta dei maschi

La vita segreta dei maschi 5 years 40 settimane fa

io sempre pronta a segnalibrare questo libro, e visto che l'avete rimesso in gioco, me lo rileggo tutto con piacere e... interesse ;-)

La vita segreta dei maschi

La vita segreta dei maschi 6 years 11 settimane fa

Mi viene da dire sono una cosa: Follow de Brand!!!!!!!!!!!!!!!!!

© 10righedailibri 2015

partner tecnologico

 

Privacy Policy